Immagine
 Filobus Van Hool in transito a Genova in Via Balbi... di Redazione Ilmondodeitreni.it
 
"
Per chi aspira al primo posto non è indecoroso fermarsi al secondo o al terzo

Cicerone
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Teodoro Beccia (del 13/12/2013 @ 13:12:15, in Nuovo Orario Ferroviario 2013 - 2014, visualizzato 832 volte)

Roma-Torino sotto il “muro” delle 4 ore, il lancio, ancora sperimentale, dei collegamenti sull’Adriatica, il nuovo no-stop Milano-Roma-Napoli in meno di 4 ore, il rafforzamento delle fermate nella stazione Mediopadana di Reggio Emilia con i nuovi abbonamenti: l’orario invernale di Italo, in vigore da domenica 15 dicembre, porta moltissime novità, semplifica in molti casi le soluzioni di viaggio e con la disponibilità di nuove corse permette di organizzare ancora meglio i viaggi di lavoro A/R in giornata.

 Sotto l’albero, l’Adriatica

La grande novità è l’arrivo di Italo nelle Marche. Tre coppie di treni ogni giorno sperimenteranno il nuovo collegamento tra Milano (Reggio Emilia e Bologna), Rimini, Pesaro e Ancona e verificheranno la risposta del territorio in termini di gradimento dei Viaggiatori (una coppia di treni arriverà anche a Torino). Il network di NTV raggiunge così quota 52 collegamenti giornalieri tra 16 stazioni di 13 città: Salerno, Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Reggio Emilia, Milano, Torino, Padova, Venezia e appunto le new entry di Rimini, Pesaro e Ancona.

Italo getta un ponte tra Roma e Torino

La città della Mole non è mai stata così vicina al Colosseo: i treni no stop Roma-Milano si “allungano” fino a Torino riducendo i tempi di viaggio a meno di 4 ore. E per gli appassionati della neve e della montagna da Torino Porta Susa raggiungere Sestriere, Cervinia, o Courmayeur sarà un “attimo”, grazie alle comode soluzioni treno+ autobus a tariffe agevolate in offerta sul sito italotreno.it.

 Il no stop sbarca al Sud

Una coppia di collegamenti No Stop Milano-Roma prosegue anche verso Sud, in direzione Napoli-Salerno: utilizzando Milano Rogoredo come stazione di partenza o di arrivo, il viaggio No Stop tra la città lombarda e Napoli è assicurato in meno di 4 ore.

Mediopadana “ombelico” del Nord

 Raddoppiano i collegamenti sulla stazione di Reggio Emilia che passano da 6 a 13: sette direzione Milano, tre verso l’Adriatica, tre in direzione di Firenze-Roma-Napoli. Una novità importante è riservata ai pendolari che viaggiano tra Reggio Emilia e Milano: Italo offre un nuovo orario la mattina in direzione Nord (partenza da Reggio Emilia Mediopadana alle 8:09, arrivo a Milano Rogoredo alle 8:48, Milano Porta Garibaldi 9:10), e l’offerta dei nuovi abbonamenti Italo validi sia per l’ambiente Smart che per la Prima. Anche in direzione opposta (tra Reggio Emilia e Bologna), da oggi è possibile comprare l’abbonamento.

A Venezia l’alba si colora di Italo

La sorpresa riguarda soprattutto i viaggi di lavoro A/R in giornata. Italo anticipa l’orario e offre la possibilità di servirsi di un comodo treno in partenza da Venezia alle 6:25 del mattino. E per i Viaggiatori Italo in arrivo o in partenza questa volta da Venezia Mestre è possibile raggiungere le Dolomiti (Belluno, Cadore, Cortina d’Ampezzo, Alta Pusteria, Alta Badia) con il comodo Cortina Express usufruendo di uno sconto di 3 euro su tutte le tratte (info su italotreno.it).

Tutto il Natale di Italo sul web

Italo festeggia i 750 mila fan su Facebook e per Natale presenta sui canali web un video speciale che ricorda le offerte NTV di fine anno: viaggi gratis fino a 15 anni d’età con l’offerta ItaloInsieme (gruppi da 3 a 5 passeggeri); carrozza Cinema senza costi aggiuntivi; extra riduzione del 50% per tutti i viaggi del 25 e del 31 dicembre. E per gli iscritti Italo Più, voucher omaggio per chi viaggia fino al 19 dicembre con biglietto Base o Economy; e l’extra comfort della Smart XL senza costi aggiuntivi in offerta fino al 31 gennaio, se si acquista online. Per acquisti, informazioni e assistenza, sono a disposizione i consueti canali di NTV: www.italotreno.it, Pronto Italo 06.07.08, agenzie di viaggio convenzionate e biglietterie automatiche nelle stazioni

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Danilo Russo (del 12/12/2013 @ 20:37:40, in Nuovo Orario Ferroviario 2013 - 2014, visualizzato 1089 volte)

Torna il treno sulla ferrovia Cecina-Saline. Sabato 14 si terrà il viaggio inaugurale del nuovo servizio ferroviario. A bordo della vecchia Littorina, che in occasione dell'evento uscirà dal deposito dei treni storici per tornare a percorrere i binari, ci saranno il presidente della Regione Enrico Rossi, l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, il professor Stefano Maggi dell'Università di Siena, rappresentanti di Rfi e Trenitalia oltre ai sindaci dei Comuni di Cecina, Guardistallo, Montecatini Val di Cecina, Riparbella e Volterra. Il programma della giornata prevede alle ore 10.30 la partenza del treno dalla stazione ferroviaria di Cecina (ritrovo ore 10). Durante il tragitto ci saranno soste nelle stazioni di Riparbella, Casino di Terra e Ponte Ginori. Alle 11.30 è previsto l'arrivo a Saline, dove la delegazione si sposterà nei locali del Dopolavoro ferroviario per i saluti e gli interventi dei partecipanti.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Omar Cugini (del 12/12/2013 @ 09:39:13, in News, visualizzato 844 volte)

Maggiore capacità di traffico, migliore regolarità di viaggio e standard di servizio sempre più elevati. Sono i benefici che apporteranno alla rete ferroviaria del Nodo di Roma gli interventi di potenziamento tecnologico per il controllo e la gestione del traffico ferroviario, il cui appalto è stato affidato oggi da Rete Ferroviaria Italiana. Gli interventi, valore complessivo 120 milioni di euro, prevedono la progettazione e l’installazione di avanzati sistemi tecnologici di segnalamento ferroviario che permetteranno di incrementare i servizi, fino a un treno ogni 3 minuti, grazie alla maggiore disponibilità di traffico offerta dall’infrastruttura. In particolare, saranno realizzati gli Apparati Centrali Computerizzati-Multistazione (ACC-M), per la gestione della circolazione ferroviaria (stazioni e linee) nelle tratte Roma Tiburtina - Orte, Ciampino – Colleferro, Roma Casilina – Campoleone – Nettuno. Un nuovo Sistema di Comando e Controllo-Multistazione (SCC-M) consentirà, inoltre, la supervisione del traffico ferroviario sull’intero Nodo di Roma (200 km di binari, 40 stazioni e attualmente 1.200 treni al giorno). Nuove opere tecnologiche che saranno attivate, per fasi, fra il 2015 e il 2017. I lavori per il potenziamento tecnologico del Nodo di Roma, sono stati affidati all’Associazione Temporanea di Imprese guidata da Alstom che comprende anche le società Gemmo, M. Pavani Segnalamento Ferroviario, Ricci e Politecnica.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Redazione Ilmondodeitreni.it (del 09/12/2013 @ 20:49:54, in News, visualizzato 901 volte)

Dal 14 dicembre il Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa (Napoli) sarà visitabile anche il sabato e la domenica. La novità fa parte del piano della Fondazione Ferrovie dello Stato Italiane, il cui fiore all’occhiello è proprio la prestigiosa area museale, per la valorizzazione dell’inestimabile patrimonio storico, tecnico, ingegneristico e industriale del Gruppo FS. Per facilitare l’arrivo al Museo, da domenica 15 dicembre, con l’entrata in vigore dell’orario ferroviario invernale, saranno potenziati i collegamenti con i treni regionali che, in coincidenza con l'arrivo delle Frecce a Napoli Centrale, garantiranno circa ad ogni ora la prosecuzione alla volta della stazione di Pietrarsa - San Giorgio a Cremano, ubicata di fronte all’area museale. Il nuovo orario di apertura sarà il seguente: venerdì, sabato e domenica dalle ore 9 alle ore 16 (con pausa del servizio di biglietteria dalle ore 13 alle 13.30). Il giovedì l'apertura avrà luogo solo su prenotazione per grandi gruppi. Domenica 15, giornata inaugurale del nuovo ciclo, l’ingresso sarà interamente gratuito. Negli altri giorni, il prezzo di ingresso è di € 5,00 (intero) e di € 3,50 (ridotto per gli adulti oltre i 65 anni, per i ragazzi tra 6 e 18 anni, e per tutti i visitatori in caso di parziale chiusura o inagibilità di alcuni padiglioni in caso di convegni o lavori di restauro). L'ingresso è gratuito per minori sotto i 6 anni, oltre che per tutti i visitatori diversamente abili ed il loro accompagnatore. Saranno a disposizione dei visitatori delle guide che illustreranno percorsi e contenuti del Museo. Il Museo rimarrà chiuso da lunedì 9 fino a giovedì 12 dicembre al fine di consentire le operazioni tecniche relative al nuovo start-up.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

A partire dal 15 dicembre, vengono istituite, a cura delle ferrovie Slovene, due coppie di treni da Lubiana a Sesana con proseguimento su Villa Opicina, da dove sarà possibile raggiungere Trieste con il servizio urbano di Trieste Trasporti. Questi gli orari:

  • Treno 1896 Lubiana  – Villa Opicina: Lubiana (8.10) – Brezovica (8.20) – Borovnica (8.32) – Logatec (8.55) – Postumia (9.19) – Divaccia (9.54) – Sesana (10.05) – Villa Opicina (10.15) (Non circola   il sabato, la domenica e nei giorni festivi).
  • Treno 1897 Villa Opicina – Divaccia:  Villa Opicina (10.29) – Sesana (10.40) – Divaccia (10.50) (circola   il sabato, la domenica e nei giorni festivi).
  • Treno1898 Lubiana – Villa Opicina:  Lubiaana (14.33) – Logatec (15.18) – Postumia (15.41) – Divaccia (16.17) – Sesana (16.27) – Villa Opicina (16.37) (circola tutti i giorni)
  • Treno 1899 Villa Opicina – Divaccia – Lubiana Villa Opicina (17.24) – Sesana (17.35) – Divaccia (17.45) – Postumia (18.21) – Logatec (18.45) – Borovnica (19.07) - Lubiana (19.29) (circola tutti i giorni).
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Biglietto Elettronico acquistabile on-line e senza più necessità di stampa; acquisto del ticket direttamente sul telefonino con l’App Pronto Treno, disponibile dal 6 dicembre sugli iPhone e, successivamente, anche sugli altri smartphone; utilizzo della smartcard al posto del biglietto tradizionale, a partire dal prossimo anno, iniziando con una prima esperienza in Piemonte dove, da metà dicembre, si potrà salire in treno con la smartcard BIP (Biglietto Integrato Piemonte). Queste le innovazioni in arrivo per i clienti dei treni regionali che potranno così più facilmente acquistare il biglietto. Queste facilitazioni hanno già riscosso un grande successo nel mondo dei clienti delle "Frecce"  vanno nella direzione di un approccio al viaggio sempre più facile e comodo e si affiancano agli obiettivi a cui Trenitalia sta positivamente lavorando: puntualità, pulizia, informazione. Sono soluzioni tecnologiche frutto del lavoro di Trenitalia e parte integrante del massiccio impegno economico dispiegato per migliorare il viaggio dei pendolari, iniziando da un significativo rinnovo della flotta realizzato in autofinanziamento.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

L’orario 2014 di Trenitalia, che prende il via il prossimo 15 dicembre, vede crescere qualità e numero di servizi per i clienti delle Frecce, che raggiungeranno i 42 milioni a fine anno con un incremento del 5,2% rispetto al 2012, e per i clienti dei treni regionali. Le facilitazioni nell’acquisto dei biglietti, che tanto successo hanno riscosso nel mondo delle Frecce, arrivano anche nel trasporto regionale dove, da subito, si potrà acquistare il biglietto direttamente su iPhone e on-line, senza più necessità di stamparlo. Stesse facilitazioni, dal 2014, per gli abbonamenti. In arrivo dal nuovo anno anche la smartcard al posto dei ticket di carta. Presto, quindi, mai più code e obblighi di vidimazione. Si moltiplicano gli accordi con compagnie aeree internazionali, intercettato un bacino di 5,3 milioni di passeggeri, e di trasporto su strada e via mare, operazioni che fanno sempre più di Trenitalia un operatore globale, centrale nei processi integrazione fra i vari sistemi di trasporto. Cresce la disponibilità di treni e i collegamenti veloci della Metropolitana d’Italia, con nuove corse tra Reggio Emilia e Roma, tra Reggio e Milano, tra Roma e Verona, tra Roma e Trieste, tra Roma e Torino. Il nuovo orario di Trenitalia inaugura un nuovo scenario che vede la società di trasporto del Gruppo FS Italiane farsi propositrice e promotrice di iniziative per costruire un sistema di mobilità sempre più integrato, efficiente ed efficace, in particolare nei grandi centri urbani e a servizio delle principali filiere della mobilità collettiva: viaggi per turismo, per affari, per lavoro e per studio, in ambito nazionale e regionale. Su quest’ultimo fronte, pur con ricavi sia da corrispettivi sia da traffico tra i più bassi d’Europa, Trenitalia, dopo un lungo processo di riorganizzazione industriale che ha permesso di ridurre i costi operativi fino a diventare benchmark europeo di riferimento, ha avviato investimenti che raggiungeranno il valore complessivo di circa tre miliardi di euro ed è stata in grado di migliorare le performance di puntualità e pulizia. Resta irrisolta la questione dell’affollamento nei grandi centri urbani, per risolvere la quale occorre soprattutto un potenziamento dell’offerta che possono decidere e finanziare soltanto le Regioni. Il Gruppo FS Italiane ha comunque elaborato proposte tecniche, organizzative e nuovi modelli di offerta da sottoporre proprio alle Regioni, per affrontare l’intero capitolo con una visione di sistema. L’insieme di questi progetti diventerà oggetto di una riflessione che FS Italiane intende pubblicamente condividere con tutti gli stakeholder in un appuntamento programmato a febbraio 2014.

 INTEGRAZIONE FRA TRENO E AEREO, TRENO E NAVE

Sono già 8 le compagnie aeree con le quali Trenitalia ha siglato accordi di partnership commerciale che vanno nella direzione di una più semplice, efficace e conveniente integrazione tra aereo e treno e di una completa integrazione dei sistemi di vendita, a livello internazionale, con i Global Distribution System (GDS). Le compagnie già partner di Trenitalia sono Air Canada, Air China, Air Transat, Egyptair, Emirates, Qatar Airways, Thai e Livingston. In via di definizione gli accordi con Alitalia, British Airways, United, Turkish, Aeroflot, Tap Portugal, Kuwait Airways, Us Airways, Finnair. Questi accordi consentono a Trenitalia di intercettare un bacino di potenziali clienti stimabile in 5,3 milioni di passeggeri che potranno muoversi lungo la penisola utilizzando le Frecce a condizioni particolarmente agevolate. Tra i prossimi step anche il miglioramento dei collegamenti tra aeroporti e stazioni con l’attivazione di servizi navetta su strada e il potenziamento di quelli ferroviari già esistenti. Molti anche gli accordi commerciali siglati con le principali compagnie di navigazione marittima: Snav, MSC Crociere, Costa Crociere e Grimaldi Lines.

INTEGRAZIONE FRA TRENO E GOMMA

 Gli accordi siglati da Trenitalia per facilitare il noleggio di un’auto o il parcheggio della propria, o quelli con importanti compagnie di trasporto su gomma (Baltour) per creare pacchetti di viaggio e riduzioni tariffarie, unitamente alle iniziative per favorire il car sharing, ultima delle quali la collaborazione con ENI e Fiat nel progetto milanese di Enjoy (640 Cinquecento rosse a disposizione da metà dicembre) si inquadrano in una strategia complessiva che punta a costruire un nuovo modello di mobilità: razionale, efficace, integrata. La diretta gestione da parte del Gruppo FS Italiane di alcune importanti aziende di TPL su gomma facilita l’interlocuzione con le relative amministrazioni locali, uniche ad avere competenze di programmazione dell’offerta. L’obiettivo auspicabile è evitare duplicazione di servizi, definire meglio le diverse missioni di treno, pullman, autobus e ferro urbano per favorirne la piena integrazione.

LE FRECCE E LA METROPOLITANA D’ITALIA: IL MODELLO ORGANIZZATIVO

L’offerta, tutti i servizi complementari, il sistema dei prezzi e le promozioni sono stati studiati per interpretare al meglio le esigenze dei diversi target e attivare un circuito virtuoso a beneficio delle filiere produttive legate al turismo e al mondo degli affari e delle imprese. Ogni scelta è calibrata guardando a chi viaggia per lavoro e affari e a chi per turismo o piacere, accompagnandolo e “coccolandolo” in ogni momento del suo viaggio: da casa fino all’ufficio o al luogo di lavoro o alla meta delle proprie vacanze, e viceversa.

La filiera dei viaggi di lavoro e affari

Prima e dopo il viaggio il cliente business Trenitalia può contare su servizi finalizzati a semplificare i suoi spostamenti tra abitazione, ufficio e stazione (noleggio con conducente, accordi con compagnie di taxi, parcheggio facile, car sharing), disporre di ambienti e strumenti per lavorare utilizzando al meglio i tempi di attesa (FrecciaClub, partnership con società di locazione uffici e business centre). Il viaggio si caratterizza per l’ampio ventaglio di scelte grazie a frequenza e numero di corse (231 Frecce al giorno), livelli di servizio (quattro livelli sul Frecciarossa con salottini e aree meeting), wi-fi a bordo sempre più affidabile, più stazioni di fermata in alcune grandi città. Anche le promozioni sono ad hoc, grazie ai vari accordi di Corporate Travel, agli speciali carnet per 30 viaggi, agli abbonamenti sulle Frecce dedicati ai frequent traveller.

 La filiera dei viaggi per turismo e piacere

Prima e dopo il viaggio, chi si muove per piacere ha a disposizione servizi cuciti sulle sue necessità. Si va dal prelievo e consegna del bagaglio a domicilio ad accordi che puntano a una più efficace integrazione fra treno e aereo, fra treno e auto (privata, condivisa o a noleggio), fra treno e pullman di linea e turistici (partnership con Baltour e Citysightseeing) e fra treno e nave. Agevolazioni per pernottamenti in catene alberghiere e per visitare musei, centri fieristici o assistere a spettacoli. Tutto perché la vacanza prosegua con vantaggi esclusivi e con il massimo comfort e convenienza. Il viaggio poi si caratterizza per l’ampia scelta su quando e da dove partire (231 Frecce al giorno) e sul livello di servizio, le attività di customer care a bordo e sottobordo. Tante le promozioni su misura, dall’Andata e Ritorno weekend, al Due per Uno, dai “Bimbi gratis” agli sconti riservati ai soci Cartafreccia.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Con il cambiamento d'orario a dicembre di quest'anno verrà messa in servizio la nuova rete celere regionale di San Gallo, grazie alla quale la clientela beneficerà di un numero maggiore di collegamenti ferroviari, mentre sulle principali linee i treni circoleranno al minimo con una cadenza semioraria. Il RheintalExpress REX, che dal 9 giugno 2013 circola tra Coira e San Gallo con i nuovi treni del tipo bipiano Regio, verrà prolungato fino a Wil (SG). Con il potenziamento della tratta, il tempo di percorrenza tra le due capitali cantonali, San Gallo e Coira, durerà fino a 12 minuti in meno, in quanto i treni potranno circolare fino a 160 km/h. Da dicembre 2013, il REX offrirà inoltre coincidenze migliori da Sargans verso la stazione centrale di Zurigo e da Landquart e Coira sulla rete ferroviaria della Ferrovia retica (RhB). Benché le fermate di San Gallo, San Gallo St. Fiden, Rheineck e Maienfeld non saranno più servite da REX, queste località beneficeranno di un numero maggiore di treni della rete celere regionale. Dalla sua entrata in servizio nello scorso mese di giugno, il «nuovo» REX circola senza accompagnamento sistematico dei treni. Grazie a un concetto di sicurezza appositamente concepito con accompagnamento da parte della polizia dei trasporti e altro personale di sicurezza, si è potuto mantenere un elevato standard di sicurezza.

Con il RegioExpress da Zurigo a Coira

A partire da dicembre 2013, le FFS offriranno ai viaggiatori tra Zurigo e Coira nuovi collegamenti RegioExpress con treni bipiano Regio. Questi sostituiscono gli attuali treni Interregio. Grazie a questa modifica, i treni si fermeranno a Siebnen-Wangen e a Walenstadt, la fermata di Bad Ragaz verrà invece soppressa. Tra Zurigo e Bad Ragaz i collegamenti restano comunque attrattivi grazie alle coincidenze a Sargans. In alcuni casi i tempi di percorrenza risultano anche minori con l’introduzione della cadenza semioraria della linea regionale S12 tra Coira e Sargans e con le coincidenze rapide con i treni IC verso Zurigo. Verso il Canton Grigioni restano i collegamenti da Basilea e dalla Germania, assicurati dai treni Intercity da Basilea verso Coira e dal collegamento giornaliero EuroCity Amburgo–Coira. Con la messa in esercizio della prima tappa del passante di Zurigo, il 15 giugno 2014, l'offerta per i viaggiatori verrà nuovamente ampliata. Ci sarà la cadenza semioraria per la rete celere regionale sulla tratta Zurigo–Zugo, nonché collegamenti più veloci tra Zurigo e Ziegelbrücke. A partire da metà 2014 il GlarnerSprinter verrà integrato come S25 nella rete celere regionale di Zurigo e, novità, circolerà ogni ora tra Zurigo HB e Linthal. Sempre a partire dal 15 giugno 2014, le linee S2, S8 e S14 della rete celere regionale circoleranno attraverso il nuovo passante di Zurigo e fermeranno nella nuova stazione sotterranea di «Löwenstrasse». Da quel momento i treni circoleranno attraverso la nuova galleria del Weinberg fino a Zurigo Oerlikon e il tempo di percorrenza tra Zurigo Enge e Zurigo Oerlikon si ridurrà di cinque minuti. Da metà giugno 2014, sulla linea S8 tra Zurigo e Winterthur i viaggiatori giungeranno a destinazione impiegando circa 4 minuti in meno. Anche la linea Zurigo–Coira verrà ulteriormente potenziata: dal 15 giugno 2014 circoleranno treni InterCity supplementari tra Zurigo e Coira.

Ottimizzazioni progressive nel traffico internazionale

Al momento del cosiddetto «piccolo cambiamento d'orario» di metà giugno 2014, vi saranno cambiamenti anche per la linea del Gottardo, dove le FFS disassoceranno il traffico nazionale da quello internazionale. Di conseguenza i collegamenti internazionali Eurocity da Zurigo verso Milano saranno spostati di mezz'ora rispetto agli ICN. In tal modo ogni due ore, quando circolano i treni internazionali, vi sarà una cadenza semioraria tra Zurigo e Lugano. Da metà giugno 2014 quindi i treni Eurocity arriveranno al nodo ferroviario di Milano al minuto xx.35, anziché, come ora, al xx.50. In questo modo i viaggiatori a Milano potranno beneficiare delle coincidenze con i principali collegamenti alla rete ferroviaria italiana ad alta velocità, in partenza dalla capitale lombarda al minuto xx.00. Al fine di stabilizzare il traffico e minimizzare i ritardi, il tempo di percorrenza verrà prolungato di circa 20 minuti. Grazie ai cambiamenti sulle coincidenze a Milano Centrale complessivamente la situazione del traffico nord-sud sarà migliorata. Dal cambiamento d'orario del 15 dicembre 2013 nel traffico internazionale tra la Svizzera e l'Austria, ÖBB e le FFS offriranno una cadenza bioraria ininterrotta. Verrà infatti completata l'attuale offerta composta da sei treni Railjet e due EuroNight al giorno e per direzione da un ulteriore collegamento Zurigo–Graz «Transalpin». Questo treno, oltre ad un collegamento diretto verso Graz, offrirà la possibilità di caricare le biciclette verso l'Austria anche di giorno, mentre a Innsbruck ci sarà la coincidenza con un RailJet per Vienna. Tra Sciaffusa e Erzingen, le FFS GmbH introdurranno la cadenza semioraria con fermata in tutte le stazioni. Nelle ore di punta, dal lunedì al venerdì, vi sarà invece una cadenza al quarto d’ora. Inoltre, i viaggiatori beneficeranno di coincidenze migliori alla stazione di Sciaffusa e di bus nella regione di Klettgau.  Tra Zurigo – San Gallo – Monaco, nella maggior parte dei fine settimana, circolerà una coppia di treni aggiuntiva. Oltre all’offerta ferroviaria Eurocity, DB e le FFS dal cambio orario offriranno un servizio bus IC tra Zurigo e Monaco, completando in tal modo l'offerta con un servizio su strada. Grazie agli autobus IC in futuro sarà quindi possibile offrire un collegamento tra le due città almeno una volta ogni due ore. Visto che a differenza dei treni gli autobus non faranno fermate intermedie, il viaggio durerà solo 3 ore e ¾, i bus saranno quindi più veloci dei treni. L'offerta sarà integrata nel sistema d'informazione e dei prezzi di DB e delle FFS e verrà proposta finché non sarà stata potenziata la tratta Lindau–Monaco. Durante l'inverno, di sabato, il treno CityNight Line Amsterdam/Amburgo – Zurigo verrà prolungato fino a Coira anziché, come oggi, fino a Briga. A partire dal cambiamento d'orario, il TGV Lyria da Berna con destinazione Parigi circolerà via Basilea. Vista la soppressione della linea diretta attraverso Neuchâtel–Pontarlier, le FFS in collaborazione con SNCF, il Cantone di Neuchâtel e la regione Franche-Comté hanno sviluppato un'offerta che dalla capitale cantonale passa per Frasne con coincidenza ai collegamenti TGV Lyria Losanna-Parigi. Con i tre treni RegioExpress giornalieri, i clienti della di zona Neuchâtel disporranno comunque di un'offerta accattivante, grazie al biglietto diretto e alla prenotazione dei posti verso la metropoli francese.

Ulteriori miglioramenti in Ticino

 In Ticino, per il traffico regionale, vi saranno degli adeguamenti all'orario delle linee S10 e S20 di Tilo. Sarà in ogni caso sempre garantita la coincidenza tra la S10 e la S20 a Giubiasco: si continuerà quindi a viaggiare ogni 30 minuti dal Lago Maggiore al Lago Ceresio e viceversa in meno di un'ora. Entrerà inoltre in servizio la nuova fermata di Mendrisio San Martino. Nel corso del 2014, nelle ore di punta su tutte le linee principali della rete celere regionale ticinese verranno impiegati nuovi treni Domino, che andranno a sostituire il vecchio materiale rotabile attualmente in circolazione.

Nuovi clienti dopo l'introduzione dell'Orario Romandia

Grazie all'introduzione di un nuovo concetto di accoppiamento/disaccoppiamento dei treni, nella Svizzera occidentale sarà ottimizzata l'offerta da Bienne verso Sonceboz-Sombeval–Moutier e verso La Chaux-de-Fonds. I clienti della «Vallée de Tavannes» beneficeranno di maggiori collegamenti diretti da e per Bienne. Su questa tratta verranno impiegati in futuro 13 automotrici articolate del tipo GTW 2/8 di StadlerRail che le FFS riprendono dalla BLS. Questi treni sono stati acquistati nel 2003/2004 dall'allora Regionalverkehr Mittelland e, a seguito della fusione, nel 2006 sono entrati a far parte della flotta BLS. I veicoli saranno riverniciati e rivestiti con il design FFS. Il cambiamento d'orario prevede inoltre tra Bienne e Soletta la messa in servizio delle fermate di Biel/Bienne Bözingenfeld/Champs-de-Boujean e di Soletta Allmend. L'Horaire Romandie, introdotto nel mese di dicembre 2012, si è rivelato un grande successo. I clienti apprezzano in particolare il potenziamento dell'offerta con cadenza semioraria tra Ginevra e Losanna e dispongono inoltre di un numero maggiore di posti a sedere grazie ai nuovi treni bipiano. La tratta che costeggia il Lago Lemano viene utilizzata da un numero crescente di clienti: giornalmente viaggiano su questa tratta circa 50 000 viaggiatori, che corrisponde ad una crescita della domanda di oltre il 5 percento. Sui treni Ginevra Aeroporto–Briga, a partire dal cambiamento d'orario, verranno impiegate altre 27 carrozze moderne, per cui su questa tratta il 95 percento dei treni IR sarà climatizzato. La clientela beneficerà inoltre dell'abrogazione del supplemento notturno nel Cantone di Vaud.

 Ulteriore ampliamento dei City Ticket e tasse uniformate

Oggi, per 42 località in Svizzera il trasporto locale è integrato nel traffico diretto grazie all'offerta «City Ticket». Il settore dei trasporti pubblici ha ora deciso di ampliare e ottimizzare ulteriormente l'offerta «City Ticket». A partire dal cambiamento d'orario si aggiungeranno altre 30 nuove città. In tal modo il settore contribuisce a soddisfare le esigenze della clientela, rispettando nel contempo la legge federale sul trasporto dei viaggiatori.

 Fruibile, semplice e calcolabile

In collaborazione con i partner dei trasporti pubblici, nel corso dell'anno le FFS hanno verificato i regolamenti e le tariffe per individuare eventuali problematiche per i clienti, provvedendo ad apportare rapidamente i necessari adeguamenti. Ad esempio il numero delle «possibilità Via» è stato notevolmente ridotto ed è stato introdotto il biglietto dell'ultimo minuto che permette di acquistare un titolo di trasporto anche poco prima della partenza. Nell'ambito di questi cambiamenti le FFS, in collaborazione con il settore dei trasporti pubblici, hanno deciso che tutti i gli abbonamenti personali, come ad esempio il Binario 7, possono essere presentati anche in un secondo tempo. Questo servizio costa come sempre 5 franchi.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Teodoro Beccia (del 05/12/2013 @ 20:25:44, in News Circolazione Ferroviaria, visualizzato 929 volte)

Dopo le recenti ondate di maltempo che hanno interessato l'Italia lasciando una lunga scia di danni, anche all'infrastruttura ferroviaria, torna parzialmente regolare da oggi la circolazione ferroviaria in alcune regioni italiane.

Basilicata: Tornano a circolare, nei giorni feriali, 12 treni regionali tra Potenza e Melfi. Tutti gli altri collegamenti della linea Potenza – Melfi - Foggia saranno effettuati con bus sostitutivi

Puglia: E’ tornata operativa alle 16.00 di oggi la linea Foggia- Benevento interrotta dal pomeriggio del 3 giorno per i danni riportati dall’ondata di piena del fiume Cervaro che ha invaso i binari tra Orsara di Puglia e Bovino (FG). Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana hanno ripristinato il tratto di linea dove nei prossimi giorni, in via precauzionale, i treni viaggeranno a velocità ridotta

Sardegna: E’ di nuovo attiva, da oggi, la circolazione ferroviaria tra Oristano e San Gavino. Il tratto, sulla linea Decimomannu – Ozieri/Chilivani, aveva subìto danni pesanti a seguito del passaggio di “Cleopatra” sull’Isola. Danni a più di 6 km di binari ed alle infrastrutture, violentemente aggrediti da smottamenti, frane ed esondazioni di corsi d’acqua. Maggiori tra le stazioni di San Gavino e di Uras, dove in alcuni tratti il terrapieno di sostegno alla linea ferroviaria è stato completamente sbriciolato dalla furia dell’acqua. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici hanno progettato e realizzato tutti gli interventi necessari al ripristino dell’infrastruttura, nel pieno rispetto dei tempi previsti per l’esecuzione dei lavori. In particolare, una volta rimossi i binari danneggiati, è stato realizzato un nuovo rilevato ferroviario e poi ricostruiti i binari ed i relativi impianti di segnalamento della linea. Ripristinata anche la rete di smaltimento delle acque meteoriche e delle canalizzazioni per gli impianti. Proseguono, intanto, anche gli interventi sulle tratte Olbia – Enas e Berchidda – Oschiri, quelle più danneggiata dall’alluvione. Riattivazione prevista entro Natale, condizioni meteo permettendo. Nel frattempo, continua il servizio sostitutivo con autobus tra Golfo Aranci/Olbia e Ozieri/Chilivani.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Omar Cugini (del 05/12/2013 @ 20:03:44, in Nuovo Orario Ferroviario 2013 - 2014, visualizzato 793 volte)

L’orario 2014 di Trenitalia, che prende il via il 15 dicembre 2013 , vede crescere sia la qualità che il numero di servizi per i clienti delle Frecce, con 231 collegamenti giornalieri complessivi e nuovi servizi tra Reggio Emilia e Roma, tra Reggio e Milano, tra Roma e Verona, tra Roma e Trieste, tra Roma e Torino, puntando puntano a consolidare i successi conseguiti nel corso del 2013, che si chiuderà con 42 milioni di passeggeri sulle Frecce (+5,2% rispetto al 2012).

FRECCIAROSSA Ottantasette corse al giorno con potenziamenti nei giorni e nelle fasce di punta collegano il cuore di tutte le città dell’Alta Velocità italiana. Salgono da 8 a 18 le fermate Frecciarossa a Reggio Emilia AV, con un nuovo collegamento diretto no-stop tra Roma e Reggio Emilia, in 2 ore e 14 minuti, con partenza da Reggio Emilia AV alle 6.56 ed arrivo a Roma Termini alle 9.10. Il rientro dalla Capitale verso il capoluogo emiliano è alle 19.00 con arrivo 21.16. Un nuovo collegamento serale da Torino Porta Nuova (p. 19.02) e Torino Porta Susa (p. 19.14) per Bologna (a. 21.17 – p. 21.20), Firenze S.M.N. (a. 21.55 – p. 22.04), Roma Tiburtina (a. 23.24) e Roma T.ni (a. 23.35) permette di posticipare di un’ora, rispetto all’attuale orario, la partenza dalla Mole e l’arrivo nella Capitale. Salgono a 29 in totale le corse Frecciarossa tra le due città, di queste 14 sono superveloci con percorrenze da 3 ore e 52 minuti tra Porta Susa e Termini. Sono 47 i Frecciarossa tra Milano C.le e Napoli C.le, con tempi di percorrenza a partire da 4 ore e 15’. Dei 78 Frecciarossa che uniscono Roma e Milano, sono 34 quelli che collegano Colosseo e Madonnina in meno di 3 ore. Bastano invece 3 ore e 15 minuti per viaggiare tra Bologna C.le e Napoli C.le. Confermate le due corse Frecciarossa sulla direttrice adriatica tra Milano ed Ancona con fermate intermedie a Reggio Emilia AV, Bologna, Forlì, Rimini e Pesaro.

FRECCIARGENTO Cinquantotto Frecciargento al giorno collegano la Capitale con le principali città del Nord Est e del Sud del Paese. Una nuova rotta Roma – Trieste, il Frecciargento 9404/9411 che parte da Trieste alle 6.45 e arriva a Roma T.ni alle 12.10 e il corrispondente Frecciargento 9440/9449 che parte dalla Capitale alle 16.35 e raggiunge Trieste alle 21.46. Un nuovo collegamento Roma – Verona, in rodaggio dal 10 novembre, vede la partenza del Frecciargento 9460 da Roma T.ni alle 6.30 con arrivo a Verona P.N. alle 9.20 con fermate anche a Firenze Campo Marte (a. 7.48 – p. 7.50) e Bologna C.le (a. 8.27 – p. 8.30). Il Frecciargento 9477 invece parte da Verona P.N. alle 14.50 e arriva nella Capitale alle 17.40 con fermate a Bologna C.le (a. 15.40 – p. 15.43) e Firenze C.M. (a. 16.20 – p. 16.22). Salgono così a 14 i Frecciargento che collegano Roma e Verona in 2 ore e 50 minuti con fermate a Bologna C.le e Firenze C.M., 6 dei quali proseguono su Trento e Bolzano e 4 su Brescia. Confermati i 6 Frecciargento che uniscono Roma alla Puglia e i 2 che collegano Roma alla Calabria.

FRECCIABIANCA Ottantasei Frecciabianca completano il network le Frecce. Prevista una nuova coppia sulla rotta Trieste – Milano C.le. La partenza del Frecciabianca 9790 è prevista da Trieste C.le alle 6.16 con fermate a Mestre (a. 7.40 – p. 7.50), Verona P.N. (a. 8.43 – p. 8.45) e arrivo a Milano C.le alle 10.00. Il Frecciabianca 9747 parte invece da Milano C.le alle 19.35 e ferma a Verona P.N. (a. 20.49 – p. 20.51), Mestre (a. 21.45 – p.21.55) e arriva a Trieste C.le alle 23.19. Sono 44 i Frecciabianca che collegano Torino e Milano a Venezia, Udine e Trieste. Di questi 18 uniscono Milano C.le e Venezia S.L., 14 Torino P.N. e Venezia S.L., 4 Torino P.N. e Trieste, 4 Milano C.le e Trieste e 4 Milano C.le e Udine. Confermate le 24 corse Frecciabianca che collegano Torino, Milano e Venezia alla direttrice Adriatica. Lo stesso vale per i 12 Frecciabianca che uniscono Torino, Milano e Genova a Roma T.ni, per i 4 collegamenti Roma T.ni – Reggio Calabria e per le 2 corse Frecciabianca Roma T.ni – Ravenna.

ROTTE INTERNAZIONALI Vengono rafforzate e consolidate le rotte internazionali con Francia, Svizzera, Germania e Austria. Milano diventa il nuovo hub internazionale: il network Thello (Venezia – Milano – Parigi) si estende a tutte le località servite da Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca, così da raggiungere facilmente Parigi dalle principali città italiane. È ad esempio possibile partire da Roma alle 19.20, da Bologna alle 21.38, da Firenze alle 21.00, da Napoli alle 18.00 e da Reggio Emilia alle 21.18 per viaggiare con Thello da Milano (p. 22.55) a Parigi (a. 9.30). E viceversa dalla Capitale francese (p. 19.59) al Capoluogo lombardo (a. 6.00), con proseguimento da Milano fino a Roma (a. 9.59), Bologna (a. 8.17), Firenze (a. 8.55), Napoli (a. 11.20) e Reggio Emilia (a. 8.58). L’offerta Thello & Le Frecce permette una riduzione del 50% sul biglietto delle Frecce da e per Milano per i clienti diretti e provenienti da Parigi e Digione a bordo del treno Thello.

SERVIZI NOTTE Sono 24 (di cui due periodici) i collegamenti notte diretti sulle rotte Bolzano – Roma, Trieste – Roma (anche via Udine), Milano – Lecce, Milano – Sicilia, Torino – Lecce, Torino – Reggio Calabria, Torino – Salerno (via Genova e via Milano), Roma – Sicilia a cui si aggiunge un collegamento periodico tra Roma e Lecce. Inoltre la combinazione Notte&AV che permette di viaggiare con i treni notte da Sicilia e Calabria a Roma da dove si prosegue in Frecciarossa e Frecciargento per Torino, Milano, Venezia e Verona a prezzi e tempi ridotti: 7 ore in meno per un viaggio Palermo – Milano, 6 ore in meno per il Siracusa – Milano e si risparmiano 5 ore per un viaggio Villa San Giovanni – Torino. Al via la promozione Speciale Notte 2014 che mette a disposizione 35mila posti al mese a prezzi ridotti.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 2935 persone collegate

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Aggiornamenti del Sito (5)
Approfondimenti&Curiosità (29)
Autobus di Roma (28)
Il viaggio del "Caritas Express" (5)
Il viaggio inaugurale di .Italo (15)
Inaugurazione Stazione Tiburtina AV (13)
La pagina dei Link (2)
News (374)
News Circolazione Ferroviaria (51)
News Ferrovie Estero (72)
News Roma Tiburtina (11)
Nuovo Orario Ferroviario 2012 - 2013 (21)
Nuovo Orario Ferroviario 2013 - 2014 (17)
presentazione nuovo frecciarossa (16)
Speciale "Caritas Express" (18)
Video (2)

Catalogati per mese:
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Gli articoli più letti



Titolo
Ilmondodeitreni.it




13/12/2019 @ 01:38:38
script eseguito in 72 ms