\\ Home Page : Articolo : Stampa
Al via il 15 dicembre il nuovo orario di Trenitalia
Di Redazione Ilmondodeitreni.it (del 05/12/2013 @ 22:02:53, in Nuovo Orario Ferroviario 2013 - 2014, visualizzato 957 volte)

L’orario 2014 di Trenitalia, che prende il via il prossimo 15 dicembre, vede crescere qualità e numero di servizi per i clienti delle Frecce, che raggiungeranno i 42 milioni a fine anno con un incremento del 5,2% rispetto al 2012, e per i clienti dei treni regionali. Le facilitazioni nell’acquisto dei biglietti, che tanto successo hanno riscosso nel mondo delle Frecce, arrivano anche nel trasporto regionale dove, da subito, si potrà acquistare il biglietto direttamente su iPhone e on-line, senza più necessità di stamparlo. Stesse facilitazioni, dal 2014, per gli abbonamenti. In arrivo dal nuovo anno anche la smartcard al posto dei ticket di carta. Presto, quindi, mai più code e obblighi di vidimazione. Si moltiplicano gli accordi con compagnie aeree internazionali, intercettato un bacino di 5,3 milioni di passeggeri, e di trasporto su strada e via mare, operazioni che fanno sempre più di Trenitalia un operatore globale, centrale nei processi integrazione fra i vari sistemi di trasporto. Cresce la disponibilità di treni e i collegamenti veloci della Metropolitana d’Italia, con nuove corse tra Reggio Emilia e Roma, tra Reggio e Milano, tra Roma e Verona, tra Roma e Trieste, tra Roma e Torino. Il nuovo orario di Trenitalia inaugura un nuovo scenario che vede la società di trasporto del Gruppo FS Italiane farsi propositrice e promotrice di iniziative per costruire un sistema di mobilità sempre più integrato, efficiente ed efficace, in particolare nei grandi centri urbani e a servizio delle principali filiere della mobilità collettiva: viaggi per turismo, per affari, per lavoro e per studio, in ambito nazionale e regionale. Su quest’ultimo fronte, pur con ricavi sia da corrispettivi sia da traffico tra i più bassi d’Europa, Trenitalia, dopo un lungo processo di riorganizzazione industriale che ha permesso di ridurre i costi operativi fino a diventare benchmark europeo di riferimento, ha avviato investimenti che raggiungeranno il valore complessivo di circa tre miliardi di euro ed è stata in grado di migliorare le performance di puntualità e pulizia. Resta irrisolta la questione dell’affollamento nei grandi centri urbani, per risolvere la quale occorre soprattutto un potenziamento dell’offerta che possono decidere e finanziare soltanto le Regioni. Il Gruppo FS Italiane ha comunque elaborato proposte tecniche, organizzative e nuovi modelli di offerta da sottoporre proprio alle Regioni, per affrontare l’intero capitolo con una visione di sistema. L’insieme di questi progetti diventerà oggetto di una riflessione che FS Italiane intende pubblicamente condividere con tutti gli stakeholder in un appuntamento programmato a febbraio 2014.

 INTEGRAZIONE FRA TRENO E AEREO, TRENO E NAVE

Sono già 8 le compagnie aeree con le quali Trenitalia ha siglato accordi di partnership commerciale che vanno nella direzione di una più semplice, efficace e conveniente integrazione tra aereo e treno e di una completa integrazione dei sistemi di vendita, a livello internazionale, con i Global Distribution System (GDS). Le compagnie già partner di Trenitalia sono Air Canada, Air China, Air Transat, Egyptair, Emirates, Qatar Airways, Thai e Livingston. In via di definizione gli accordi con Alitalia, British Airways, United, Turkish, Aeroflot, Tap Portugal, Kuwait Airways, Us Airways, Finnair. Questi accordi consentono a Trenitalia di intercettare un bacino di potenziali clienti stimabile in 5,3 milioni di passeggeri che potranno muoversi lungo la penisola utilizzando le Frecce a condizioni particolarmente agevolate. Tra i prossimi step anche il miglioramento dei collegamenti tra aeroporti e stazioni con l’attivazione di servizi navetta su strada e il potenziamento di quelli ferroviari già esistenti. Molti anche gli accordi commerciali siglati con le principali compagnie di navigazione marittima: Snav, MSC Crociere, Costa Crociere e Grimaldi Lines.

INTEGRAZIONE FRA TRENO E GOMMA

 Gli accordi siglati da Trenitalia per facilitare il noleggio di un’auto o il parcheggio della propria, o quelli con importanti compagnie di trasporto su gomma (Baltour) per creare pacchetti di viaggio e riduzioni tariffarie, unitamente alle iniziative per favorire il car sharing, ultima delle quali la collaborazione con ENI e Fiat nel progetto milanese di Enjoy (640 Cinquecento rosse a disposizione da metà dicembre) si inquadrano in una strategia complessiva che punta a costruire un nuovo modello di mobilità: razionale, efficace, integrata. La diretta gestione da parte del Gruppo FS Italiane di alcune importanti aziende di TPL su gomma facilita l’interlocuzione con le relative amministrazioni locali, uniche ad avere competenze di programmazione dell’offerta. L’obiettivo auspicabile è evitare duplicazione di servizi, definire meglio le diverse missioni di treno, pullman, autobus e ferro urbano per favorirne la piena integrazione.

LE FRECCE E LA METROPOLITANA D’ITALIA: IL MODELLO ORGANIZZATIVO

L’offerta, tutti i servizi complementari, il sistema dei prezzi e le promozioni sono stati studiati per interpretare al meglio le esigenze dei diversi target e attivare un circuito virtuoso a beneficio delle filiere produttive legate al turismo e al mondo degli affari e delle imprese. Ogni scelta è calibrata guardando a chi viaggia per lavoro e affari e a chi per turismo o piacere, accompagnandolo e “coccolandolo” in ogni momento del suo viaggio: da casa fino all’ufficio o al luogo di lavoro o alla meta delle proprie vacanze, e viceversa.

La filiera dei viaggi di lavoro e affari

Prima e dopo il viaggio il cliente business Trenitalia può contare su servizi finalizzati a semplificare i suoi spostamenti tra abitazione, ufficio e stazione (noleggio con conducente, accordi con compagnie di taxi, parcheggio facile, car sharing), disporre di ambienti e strumenti per lavorare utilizzando al meglio i tempi di attesa (FrecciaClub, partnership con società di locazione uffici e business centre). Il viaggio si caratterizza per l’ampio ventaglio di scelte grazie a frequenza e numero di corse (231 Frecce al giorno), livelli di servizio (quattro livelli sul Frecciarossa con salottini e aree meeting), wi-fi a bordo sempre più affidabile, più stazioni di fermata in alcune grandi città. Anche le promozioni sono ad hoc, grazie ai vari accordi di Corporate Travel, agli speciali carnet per 30 viaggi, agli abbonamenti sulle Frecce dedicati ai frequent traveller.

 La filiera dei viaggi per turismo e piacere

Prima e dopo il viaggio, chi si muove per piacere ha a disposizione servizi cuciti sulle sue necessità. Si va dal prelievo e consegna del bagaglio a domicilio ad accordi che puntano a una più efficace integrazione fra treno e aereo, fra treno e auto (privata, condivisa o a noleggio), fra treno e pullman di linea e turistici (partnership con Baltour e Citysightseeing) e fra treno e nave. Agevolazioni per pernottamenti in catene alberghiere e per visitare musei, centri fieristici o assistere a spettacoli. Tutto perché la vacanza prosegua con vantaggi esclusivi e con il massimo comfort e convenienza. Il viaggio poi si caratterizza per l’ampia scelta su quando e da dove partire (231 Frecce al giorno) e sul livello di servizio, le attività di customer care a bordo e sottobordo. Tante le promozioni su misura, dall’Andata e Ritorno weekend, al Due per Uno, dai “Bimbi gratis” agli sconti riservati ai soci Cartafreccia.