Immagine
 D343.2026 in sosta a Roma Ostiense... di Omar Cugini
 
"
Vivere significa sempre tendere in avanti, verso l'alto, verso la perfezione, e raggiungerla

Boris Pasternak
"
 
\\ Home Page : Storico : News Ferrovie Estero (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 

Nei primi sei mesi dell’anno le FFS hanno portato a destinazione i loro clienti con la massima puntualità e sicurezza. Il 91,6% (+2,9% rispetto al 2010) dei treni ha fatto registrare meno di tre minuti di ritardo, garantendo così il rispetto della coincidenza nel 97,8% dei casi (+0,3%). Inoltre si è verificato un numero inferiore di incidenti di treno, di manovra e infortuni professionali. Ogni giorno circa 960000 persone hanno viaggiato con le FFS (+3,5%). Incrementi dell’efficienza ed effetti straordinari unici hanno fatto sì che il risultato si attestasse ai livelli dell’anno precedente, con 166,5 mio di CHF. Grazie a una serie di programmi per un valore pari a circa 550 mio di CHF, le FFS puntano nei prossimi anni ad aumentare ulteriormente l’efficienza e la produttività. Con l’aiuto di altri introiti supplementari le FFS saranno così in grado di compensare i maggiori prezzi delle tracce, di provvedere autonomamente agli investimenti nel nuovo materiale rotabile necessario per gestire l’incremento di mobilità e allo stesso tempo di stabilizzare il loro indebitamento. Le FFS sono riuscite a migliorare del 2,9% la puntualità dei clienti rispetto all’anno precedente. Il 91,6% dei treni è infatti arrivato a destinazione con meno di tre minuti di ritardo. In questo modo le FFS sono riuscite a garantire il rispetto delle coincidenze nel 97,8% dei casi (+0,3%), superando così per la prima volta l’obiettivo del 97,5% che si erano prefisse. Fortunatamente anche il livello della sicurezza è cresciuto: sia il numero degli incidenti di treno e di manovra che quello degli infortuni di lavoro si è ridotto rispetto al 2010. Nel primo semestre del 2011 le FFS hanno trasportato complessivamente quasi 175 milioni di passeggeri, cioè circa 960000 al giorno. Ciò significa che il loro numero è aumentato ancora una volta del 3,5%, o di 5,9 milioni, rispetto al primo semestre del 2010. Nello stesso periodo di riferimento il numero di titolari di AG è aumentato di 18600 (+4,6%) attestandosi a 423600, mentre quello dei titolari di metà-prezzo ha visto un incremento di 53000 unità (+2,3%) passando a quota 2,34 milioni. Incremento delle prestazioni nel traffico a lunga percorrenza come in quello regionale Le FFS hanno ulteriormente incrementato le loro prestazioni sia nel traffico a lunga percorrenza (ad esempio maggior numero di collegamenti per Vienna e Parigi, più treni tra Zurigo e Coira) che nel traffico regionale (ampliando tra l’altro l’offerta nella regione di Zurigo e istituendo nuovi treni nella Svizzera romanda). Di conseguenza il numero dei viaggiatori-chilometro transitati è passato a 8,7 miliardi (+2,6%). Nel traffico merci il numero di tonnellate-chilometro nette si è ridotto del 3,6%, passando così a 6,4 miliardi. Anche in termini di sostenibilità sul piano ecologico, uno dei nove obiettivi del Gruppo, le FFS sono sulla strada giusta. Le misure di efficienza energetica introdotte hanno permesso sino ad oggi di ridurre il consumo di corrente di 133 GWh l’anno, l’equivalente dei consumi energetici di 33250 famiglie nell’arco di dodici mesi. Il risultato consolidato si attesta al livello dello scorso anno Con 166,5 mio di CHF, nei primi sei mesi del 2011 le FFS hanno ottenuto un risultato consolidato paragonabile a quello dello scorso anno (2010: 165,9 mio). Oltre ai proventi delle attività operative, pari a 121,5 mio di CHF, a questo risultato hanno contribuito effetti straordinari nell’ordine di 45 mio (tra l’altro le vendite anticipate di immobili per il valore di 16 mio di CHF). Nel traffico viaggiatori il risultato è peggiorato di circa 60 mio di CHF rispetto al 2010, scendendo così a 94,4 mio di CHF. Gli introiti supplementari ottenuti dall’aumento delle tariffe e dall’incremento del traffico (+60 mio rispetto al 2010) sono stati vanificati in primo luogo da oneri aggiuntivi dovuti a maggiori prezzi di traccia ( –44 mio), maggiori costi del personale, ammortamenti ed effetti finanziari. Il risultato di Infrastruttura si è attestato a 31,5 mio di CHF (2010: –11,2 mio), quello di Immobili a 32 mio di CHF (2010: 64,4 mio) e quello del traffico merci a –7,2 mio di CHF (2010: –49,5 mio). Rispetto al primo semestre del 2010 FFS Cargo, grazie a importanti effetti straordinari e una produttività incrementata, ha migliorato il proprio risultato di 42,3 mio di CHF. FFS Cargo ha ridotto i costi operativi grazie a incrementi d’efficienza, riuscendo così a compensare eccessivamente il minore ricavo d’esercizio (–25 mio). Questa diminuzione del ricavo è riconducibile alla debolezza dell’euro, alla cessazione di attività non redditizie e ai fallimenti di importanti clienti. Le FFS incrementeranno ulteriormente la produttività e l’efficienza Per far fronte all’aumento della domanda, nei prossimi anni le FFS dovranno investire circa un miliardo di franchi l’anno in nuovo materiale rotabile. A ciò si aggiungeranno ulteriori aumenti dei prezzi di traccia di circa 170 mio di CHF l’anno a partire dal 2013 e altri circa 85 mio di CHF a partire dal 2017. Per essere in grado di affrontare queste sfide le FFS dovranno potenziare la loro capacità di reddito – se ciò non accadesse, l’attuale indebitamento soggetto a interessi di 8 mia di CHF circa potrebbe aumentare ulteriormente. Per scongiurare questo rischio è necessario incrementare gli introiti, ma anche potenziare ulteriormente l’efficienza e la produttività. Le FFS intendono tenere conto di questo obiettivo con misure pari a circa 550 mio di CHF. Entro il 2017 le FFS ridurranno di circa 220 mio di CHF o di un quinto le loro spese strutturali e amministrative. Questo programma è stato concordato in linea di principio con la Commissione del personale e i partner sociali e viene attualmente discusso con loro nell’ambito di uno stretto dialogo. Nel settore del traffico merci verranno inoltre attuate misure di risanamento del valore di 80 mio di CHF. Entro il 2016 le FFS contano inoltre di ottenere incrementi di efficienza tali da migliorare di 250 mio di CHF la prestazione del settore Infrastruttura, così da gravare meno sui poteri pubblici. Ampliamento dell’offerta nel traffico regionale e a lunga percorrenza La Confederazione prevede che entro il 2030 la mobilità aumenterà del 50%, e addirittura del 100% negli agglomerati urbani. Per questo, anche in vista di un numero sempre crescente di passeggeri, le FFS intendono ampliare ulteriormente la loro offerta e le loro capacità nei prossimi anni. A partire dal 2012 nel traffico regionale verranno impiegati nuovi treni a due piani, mentre in quello a lunga percorrenza verranno introdotti nuovi treni bipiano di 400 metri di lunghezza. Nei grandi agglomerati circolerà un numero maggiore di veicoli della rete celere e nel traffico a lunga percorrenza verrà introdotto un orario più denso, in modo da garantire ad esempio corse a cadenza semioraria tra Zurigo e Sciaffusa. Con la messa in servizio del passante di Zurigo, della galleria di base del San Gottardo, delle nuove linee Cornavin–Eaux-Vives–Annemasse e Mendrisio–Varese, tra il 2013 e il 2016 sarà possibile ampliare ulteriormente e in misura sostanziale l’offerta negli agglomerati di Zurigo, Ginevra e Lugano, sull’intero asse est–ovest ma anche nel traffico nord–sud, riducendo anche di molto i tempi di percorrenza. I treni saranno inoltre dotati di maggiori comfort, quali prese elettriche in tutte le carrozze di 1a classe, migliore ricezione dei cellulari, prenotazioni elettroniche dei posti a sedere, informazioni visive per i viaggiatori e carrozze per famiglie in ogni Intercity. Oltre a ciò le FFS si stanno adoperando per modernizzare e sviluppare ulteriormente le stazioni e le aree ferroviarie nell’intero Paese. Le FFS a favore del Fondo per l’infrastruttura ferroviaria della Confederazione Nell’ambito del modello «Finanziamento e ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria» (FAIF), il Consiglio federale propone che in futuro l’esercizio, la manutenzione e l’ampliamento del sistema ferroviario vengano finanziati attingendo a un unico fondo per l’infrastruttura ferroviaria. Le FFS si schierano apertamente a favore di questa iniziativa e si impegnano quindi a eliminare le impasse più urgenti sulla rete ferroviaria e a incrementare sensibilmente l’offerta di posti a sedere. Le FFS ritengono che per la prima fase di ampliamento da attuare entro il 2025 saranno necessari 5,7 mia di CHF. Assolutamente fondamentale in questo contesto è la costruzione della galleria del Chestenberg, che eliminerà il grave problema tra Olten e Zurigo e apporterà notevoli benefici all’intera rete ferroviaria. Un finanziamento solido e sostenibile dei trasporti pubblici richiede uno sforzo congiunto delle imprese ferroviarie, ma anche della clientela, della Confederazione e dei Cantoni, che trarranno grandi benefici da un sistema efficiente.

 

L'orario ferroviario cambierà nella notte tra il 10 e l'11 dicembre 2011. In tutta la Svizzera i clienti approfitteranno di miglioramenti nel traffico regionale e a lunga percorrenza. Sarà inoltre potenziata l'offerta internazionale. Con la messa in servizio della nuova linea ad alta velocità «Reno-Rodano» il tempo di viaggio da Basilea a Parigi si ridurrà di altri 30 minuti. A breve, su questa linea saranno inseriti i nuovi treni «TGV 2N2 Lyria Euroduplex». In occasione della conferenza stampa indetta a Basilea, le FFS e la Lyria SAS, società affiliata di SNCF e FFS, hanno presentato il nuovo treno ad alta velocità «TGV 2N2 Lyria Euroduplex», che nel quadro di una corsa di collaudo ha effettuato una sosta intermedia alla stazione di Basilea. A breve, le sei coppie di treni per Parigi via Basilea saranno progressivamente dotate di questo nuovo tipo di materiale rotabile. Grazie alla nuova tratta «Reno-Rodano», Parigi sarà raggiungibile in quattro ore da Zurigo e in appena tre da Basilea. I clienti guadagneranno così 30 minuti. I treni circoleranno a una velocità che potrà raggiungere i 320 chilometri orari. Con il nuovo Bord Service «Lyriapremiere» i viaggiatori che prenderanno posto in prima classe potranno beneficiare di interessanti servizi supplementari (cfr. Factsheet Lyria). Anche i viaggiatori a destinazione della Germania potranno rallegrarsi del nuovo orario, per via, ad esempio, dei cinque collegamenti giornalieri da Interlaken Ost via Basilea con l'ICE a destinazione di Francoforte (-Berlino) e viceversa. In partenza da Zurigo circoleranno otto treni (ICE o EC) per Francoforte/Colonia (-Amburgo) e viceversa. Sarà possibile raggiungere anche la metropoli di Bruxelles con un treno diretto in partenza da Coira. Verso l'Austria i clienti potranno scegliere giornalmente tra cinque collegamenti Railjet e due EuroNight. Una coppia di treni Railjet Zurigo–Vienna raggiungerà Budapest, la capitale ungherese. Potenziamenti nel traffico nazionale Con l'orario 2012 sarà potenziata l'offerta per la rete nazionale. La realizzazione della prima tappa della rete regionale di Friburgo permetterà di offrire ai clienti collegamenti diretti ogni mezz'ora tra Friburgo e Bulle. Il mattino e la sera questi treni circoleranno fino a Berna (sette coppie). Tra Ginevra Aeroporto e Lucerna i treni bipiano saranno più numerosi e offriranno un numero maggiore di posti a sedere. Il mattino, tra Neuchâtel e Losanna, circolerà un nuovo InterRegio, mentre la S4 tra Allaman e Losanna sarà servita da Morges con 17 coppie di treni e materiale rotabile del tipo FLIRT. Sulla tratta Neuchâtel – La Chaux-de-Fonds – Le Locle l'offerta sarà potenziata nelle ore di punta; tra Neuchâtel e Bienne circolerà una coppia di treni supplementari. L'offerta sarà potenziata nelle ore di punta anche tra La Plaine e Ginevra. Il venerdì e il sabato, tra Coppet-Ginevra-Lancy-Pont-Rouge la cadenza semioraria sarà estesa fino alla chiusura del servizio. Sulla tratta Brunnen-Zurigo circolerà un nuovo treno diretto mattutino che arriverà a Zurigo alle 06.51 (lunedì-venerdì da Brunnen, sabato e domenica da Arth-Goldau). Il sabato e la domenica, sulla tratta Otelfingen–Baden la S6 circolerà ininterrottamente a cadenza semioraria. Dal lunedì al venerdì, circoleranno quattro treni per ciascuna direzione con cambio a Wettingen. Sulla tratta Brugg – Winterthur Seen, la S12 potrà disporre probabilmente da febbraio 2012 di nuovi treni bipiano Regio. Nelle ore marginali, i collegamenti Regio Rapperswil – Linthal saranno garantiti da Schwanden a Linthal da un treno anziché da un bus. Tra Olten e Lucerna i treni RE saranno formati con veicoli FLIRT. Tutti i treni RE fermeranno ad Aarburg-Oftringen. La S9 tra Lucerna e Lenzburg circolerà anche la domenica ininterrottamente a intervalli di mezz'ora e offrirà così una cadenza semioraria integrale ogni giorno della settimana. Sulla tratta Bienne-Delle sarà offerto un nuovo collegamento mattutino tra Porrentruy–Delémont e viceversa nella fascia oraria dalle 4.00 alle 4.30, che permetterà di collegare l'Ajoie a Basilea e che in senso inverso garantirà la coincidenza alla rete ad alta velocità a Belfort TGV via Delle e Bus – Optymo. Inoltre, tutti i treni fra Porrentruy e Boncourt saranno prolungati fino a Delle e circoleranno tutti i giorni della settimana. Tra Muri e Rotkreuz la S26 circolerà la sera a cadenza semioraria (due coppie di treni supplementari). Sulla tratta Bellinzona–Luino–Gallarate–Malpensa Aeroporto circoleranno otto coppie di treni regionali a intervalli di due ore (di cui sette fino a Malpensa). Adattamenti moderati lungo la linea del San Gottardo Come noto, dal cambiamento d'orario Trenitalia impiegherà le proprie composizioni del tipo ETR 610 esclusivamente in Italia. Di conseguenza, al posto del precedente ETR 610, sulla tratta Basilea–Lucerna–Milano circolerà un ETR 470; non sarà quindi possibile mantenere l’attuale collegamento diretto per Venezia. Le coincidenze saranno garantite da Milano. Grazie a misure puntuali sarà possibile migliorare in primo luogo la qualità dell'orario 2012. Ad esempio verrà incrementato il tempo di viaggio degli EC 15, EC 22 e EC 24. L'aumento sarà di quasi 30 minuti, ma questa misura permetterà di portare il grado di puntualità allo standard conosciuto in Svizzera. Inoltre, per determinati treni sarà aumentato il tempo di sosta nelle stazioni d'inversione di marcia di Milano e Zurigo. Anche questa soluzione permetterà di garantire la stabilità dell'orario e avere più tempo per la pulizia. Inoltre, per sgravare e rendere più stabile l'orario, per tutti i treni EC le FFS inseriranno come in precedenza alcuni ICN supplementari tra Zurigo e Lugano con proseguimento parziale fino a Chiasso. A causa della limitata disponibilità di materiale rotabile sarà possibile offrire solo sei coppie di treni Zurigo-Milano anziché sette. Due treni (Zurigo pt 13.09 e Zurigo ar 16.51) saranno serviti con ICN fino e in partenza da Chiasso. Per i due ICN vi saranno coincidenze a Chiasso con l'S-Bahn da e per Milano Porta Garibaldi. L'attuale offerta sull'asse Basilea–Berna–Milano e Milano (–Venezia) verrà mantenuta. Saranno impiegati esclusivamente treni ETR 610 delle FFS. Nei fine settimana, i treni fra Ginevra/Basilea-Briga saranno parzialmente rinforzati con un secondo elettrotreno (doppia composizione). I nuovi treni bipiano saranno equipaggiati di WLAN Le FFS tengono sempre più in considerazione la comunicazione mobile nei treni. Tutti i nuovi convogli disporranno di prese di corrente, mentre i veicoli attualmente inseriti nel traffico a lunga percorrenza ne saranno equipaggiati. Per migliorare la ricezione dei dati nei treni a lunga percorrenza, con la collaborazione dei provider saranno installati ripetitori In-Train, che permetteranno di potenziare il segnale percepito all'esterno e all'interno delle carrozze e migliorare l'accesso alla rete mobile e a Internet. «Doteremo di WLAN tutti i nuovi treni bipiano a lunga percorrenza», ha affermato la direttrice di FFS Viaggiatori Jeannine Pilloud. Le FFS intendono inoltre migliorare il servizio nei treni del traffico nazionale. «Sono consapevole che negli ultimi tempi, con gli aumenti di prezzo e di tasse, abbiamo preteso molto dai nostri clienti. Tuttavia è pur vero che i collaboratori delle FFS forniscono ogni giorno un prodotto eccellente ed affidabile», ha sottolineato Pilloud. Per quanto concerne il servizio e la qualità, le FFS dovrebbero però intensificare gli sforzi: «Ho commissionato un apposito studio per monitorare il servizio alla clientela.» La direttrice si riferisce ad esempio ad un indennizzo in caso di ritardo anche nel traffico nazionale. L'Online Ticketshop sarà potenziato Le FFS ampliano costantemente l'offerta nell'Online Ticketshop. Ora anche i collegamenti CityNightLine verso Praga, Copenhagen, Amburgo, Berlino, Monaco, Amsterdam ed Euronight a destinazione di Graz, Villach e Vienna potranno essere prenotati nel sito web delle FFS, mediante il quale sarà possibile stampare direttamente i titoli di trasporto. Un numero sempre maggiore di clienti utilizza il cellulare per acquistare i biglietti. L'App FFS è stata scaricata ben 1,8 milioni di volte e la tendenza è in aumento. Le modifiche d'orario introdotte dalle ferrovie estere a breve scadenza fanno sì che gli orari tascabili internazionali non siano più aggiornati già subito dopo la loro pubblicazione. Per questo motivo sono meno richiesti. Alla luce di questa situazione, le FFS hanno deciso di rinunciare a produrre gli orari tascabili internazionali. Anche nell'assortimento degli orari interurbani vi saranno cambiamenti. Alcuni orari interurbani concernenti le piccole stazioni non saranno più pubblicati singolarmente, ma saranno integrati negli orari regionali esistenti. In oltre 60 stazioni sono disponibili PC con libero accesso all'orario e alle informazioni aggiornate. I clienti possono anche chiedere gratuitamente informazioni agli sportelli ferroviari.

 
Di Gabriele Palmieri (del 24/07/2012 @ 13:14:14, in News Ferrovie Estero, visualizzato 1253 volte)

Da Sabato 14 luglio i treni CFL Z2 hanno dieci spazi aggiuntivi per le biciclette , raddoppiando la loro capacità. Il progetto pilota, per il quale è stato rimosso un posto a sedere, è limitato al periodo delle  vacanze scolastiche e si concluderà 16 settembre 2012. Si ricorda che tutti gli altri treni CFL (Dosto, TR2N, VT6284) hanno più di dieci posti per le biciclette. Gli Scomparti sono segnalati, all'esterno del treno, dagli appositi pittogrammi.

CFL ricorda che i gruppi di ciclisti composti da più di quattro persone devono prenotare i posti con una settimana in anticipo al tel. 4990-3838 o per e-mail av.voyagespecial@cfl.lu. Su tutta la rete ferroviaria in Lussemburgo, il trasporto bici è gratuito. I ciclisti che desiderano andare all'estero sono pregati di informarsi sulle condizioni di trasporto applicate dalle reti vicine.

 
Di Gabriele Palmieri (del 07/02/2013 @ 20:34:19, in News Ferrovie Estero, visualizzato 1309 volte)

Ritornano anche quest’anno i treni speciali per il carnevale di Bellinzona, Tilo e le FFS sono pronte per accompagnare alla festa del 150 esimo i sudditi di re Rabadan. Da giovedì 7 febbraio a martedì 12 febbraio 2013, ogni notte – salvo domenica notte - numerosi treni speciali Tilo potenzieranno l’offerta ferroviaria regionale. Quest’anno, visto l’importante giubileo che festeggia la manifestazione bellinzonese, ci si aspetta di superare l’affluenza degli anni scorsi. Tilo e le FFS invitano al divertimento prima, durante e dopo il carnevale, ricordando che un comportamento sconsiderato di pochi potrebbe avere conseguenze sulla festa di molti altri. La collaudata collaborazione tra TILO, le FFS e il Comitato d’organizzazione del Rabadan garantirà anche nell’anno del 150 esimo una copiosa offerta di treni speciali – 85 nel complesso – in andata e ritorno dalla Città del carnevale, in particolare sulle linee S10 da Chiasso e S20 da Locarno. Saranno 17 i treni speciali Tilo che ogni notte da giovedì a sabato, incluso il Martedì Grasso, garantiranno l’afflusso e il deflusso dei viaggiatori dalla Stazione FFS di Bellinzona. Anche nella notte fra lunedì 11 e martedì 12 febbraio sarà possibile rincasare nelle ore piccole grazie a tre treni speciali da Bellinzona in direzione di Chiasso, Locarno e Biasca. Tessera Rabadan in vendita agli sportelli FFS Come consueto, anche quest’anno la tessera Rabadan è in vendita nelle stazioni FFS di Chiasso, Mendrisio, Lugano, Bellinzona, Biasca, Locarno, Giubiasco e Airolo da oggi, lunedì 28 gennaio. Giovedì 7, venerdì 8 e sabato 9 febbraio, gli sportelli FFS delle stazioni di Lugano e Mendrisio posticiperanno gli orari di chiusura serali, mentre gli sportelli di Chiasso li prolungheranno sabato 9 febbraio. Al fine di evitare lunghe attese agli sportelli le sere del carnevale, le FFS e Tilo invitano ad approfittare della possibilità di acquistare la propria tessera Rabadan in prevendita. La tessera Rabadan è un titolo di trasporto valido su tutta la rete della Comunità tariffale integrale Arcobaleno, in particolare è valida durante i sei giorni di carnevale dalle 18.00 alle 7.00 della mattina successiva. Divertimento prima, durante e dopo Purtroppo negli ultimi anni si è registrato un aumento degli atti vandalici, violenze e comportamenti pericolosi sui treni speciali del carnevale e nelle stazioni ferroviarie. Per non rovinare la festa a chi ama divertirsi in allegria, Tilo e le FFS invitano a non perdere l’attenzione in stazione e sui treni e di rispettare la riga bianca di sicurezza sui marciapiedi: i moderni treni in circolazione sono molto silenziosi e non si sentono sopraggiungere. Invitano anche a segnalare chi si comporta male, il comportamento sconsiderato di pochi può infatti rovinare la festa di molti. I treni rovinati o danneggiati devono essere tolti dalla circolazione, limitando l’offerta ferroviaria delle serate e giornate successive.  Ricordano inoltre che tutti i treni Tilo sono dotati di un circuito di videosorveglianza, che permette di risalire agli autori degli atti vandalici i quali, oltre a dover ripagare i danni, possono incappare anche in una denuncia penale. Ulteriori informazioni sui treni speciali e orari:

www.ffs.ch/rabadan

www.tilo.ch

www.rabadan.ch

 

 

Sono iniziati ufficialmente la mattina del 15 marzo, con un colpo di pala da parte dei rappresentanti delle autorità cittadine, del Cantone e delle FFS i lavori per la realizzazione della nuova fermata Tilo in località San Martino (Mendrisio). La messa in esercizio della fermata è prevista con il cambio orario del 15 dicembre 2013. Centri commerciali a un Tilo di schioppo «Con questa importante fermata Tilo, le FFS ampliano l’offerta di trasporto pubblico e rendono accessibile un’importante zona commerciale a un vasto bacino di pubblico che predilige spostarsi con i mezzi pubblici, turisti compresi», ha spiegato Stefano Ardò, Delegato di FFS Infrastruttura per il Ticino. «L’idea di rendere facilmente raggiungibile alla clientela, attuale e potenziale, i poli commerciali e industriali è una strategia attuata in Svizzera con successo; grazie alla futura fermata TILO San Martino anche il Ticino non sarà più un’eccezione », ha aggiunto Ardò. Il Delegato di FFS Infrastruttura ha pure ricordato che San Martino oltre ad essere vicina al Foxtown è inserita pure nelle immediate vicinanze di diverse fabbriche e, nella dinamica degli spostamenti pendolari dei frontalieri, assumerà un ruolo ancora più importante dall’apertura della linea FMV. Infine la fermata rappresenta pure una possibilità supplementare per i residenti della zona che potranno scegliere se recarsi alla stazione di Mendrisio o alla nuova fermata per prendere i treni regionali. Il Consigliere di Stato Marco Borradori ha detto che «oggi stiamo ponendo le basi per un passo avanti decisivo in direzione di una migliore gestione della mobilità, ma anche a favore di una politica territoriale sostenibile. Le stazioni e le fermate offrono infatti un’accessibilità privilegiata e creano opportunità e occasioni per riordinare, riqualificare e rilanciare le aree circostanti a beneficio dei Comuni e degli operatori economici». Fermata moderna priva di barriere architettonicheLa fermata Tilo di San Martino sarà dotata di una rampa priva di ostacoli architettonici. I due marciapiedi di 220 metri parzialmente coperti permetteranno l’accesso piano ai treni Flirt della Tilo. La fermata sarà arredata in base ai moderni standard FFS: sistemi di informazione alla clientela con monitor, distributori automatici di ultima generazione e due sale d’attesa in vetro. Infine il collegamento con passerella permetterà in futuro l’accesso diretto al Park&Rail delle FFS ubicato nel progettato autosilo. San Martino è inoltre situata in posizione centrale rispetto alle fermate delle autolinee di trasporto pubblico. La fermata di San Martino è un progetto che rientra nel Programma degli agglomerati del Mendrisiotto (PAM1). Il finanziamento della fermata proviene dal Fondo infrastrutturale della Confederazione, dal Cantone, dal Comune di Mendrisio e dalla Commissione regionale dei trasporti del Mendrisiotto (CRTM).

 

A partire dal cambio di orario 2013/14, FFS Cargo gestisce per conto di DB Schenker Rail una parte significativa dei trasporti di transito attraverso la Svizzera. Grazie a queste prestazioni di esercizio e trazione supplementari, FFS Cargo può sfruttare in modo ottimale le capacità produttive e le risorse esistenti. Il gruppo europeo di trasporto su rotaia DB Schenker Rail ha richiesto a FFS Cargo un'offerta per prestazioni di esercizio e trazione in Svizzera. Sulla base di questa offerta, DB Schenker Rail ha ora deciso di effettuare i trasporti tra Germania e Italia avvalendosi della collaborazione di FFS Cargo in Svizzera. DB Schenker Rail AG ha diffuso oggi la notizia in un comunicato stampa. «Siamo molto soddisfatti di aver la fiducia di DB Schenker Rail e li convinceremo con le nostre prestationi», spiega Nicolas Perrin, CEO di FFS Cargo. A seconda dell'andamento degli ordini, FFS Cargo prevede un volume di parecchie migliaia di treni all'anno. Grazie a questo mandato, FFS Cargo può sfruttare al meglio le risorse esistenti e creare occasionalmente nuovi posti di lavoro. Nelle prossime settimane saranno pianificati i dettagli e i processi produttivi insieme a DB Schenker Rail. Per conto di DB Schenker Rail è previsto che FFS Cargo fornisca prestazioni di esercizio e trazione sulle tratte Basel/Singen–Gallarate/Chiasso e Basilea–Domodossola.

 

Per rispondere alla forte domanda prevista durante i fine settimana dell’Ascensione e di Pentecoste, le FFS rafforzano l’offerta con 50 treni auto supplementari, permettendo di trasportare oltre 1500 veicoli in più attraverso il Sempione. Consigliano inoltre di utilizzare, se possibile, i treni del mattino o della sera. Nei periodi di forte traffico le FFS adattano la loro offerta di treni navetta per il trasporto delle auto tra Briga e Iselle di Trasquera (I) e quindi anche nei fine settimana dell’Ascensione e di Pentecoste. Dal 9 al 12 maggio e dal 17 al 20 maggio prossimi, le FFS rafforzano la loro offerta con più di 50 treni supplementari, permettendo di trasportare oltre 1500 veicoli in più. In vista del forte traffico previsto, Le FFS raccomandano inoltre di utilizzare di preferenza i treni all’inizio o alla fine della giornata. I treni navetta per il trasporto delle auto sono un’offerta apprezzata dagli automobilisti che desiderano guadagnare tempo, risparmiare sulla benzina ed evitare le intemperie e le perturbazioni del traffico. Il viaggio su un treno auto attraverso la galleria del Sempione dura solamente 20 minuti e nei due sensi è disponibile ogni due ore. Tutte le informazioni sull’orario speciale e le tariffe sono disponibili sul sito www.ffs.ch/trenoauto

 
Di Francesco Maria (del 13/05/2013 @ 11:56:06, in News Ferrovie Estero, visualizzato 1465 volte)

Lo scorso 6 maggio a Dushanbe (Tagikistan) nel corso della  58^ riunione del Consiglio per il trasporto ferroviario della Comunità degli Stati Indipendenti  è stato varato il nuovo orario dei treni per il biennio 2013/2014 . In conformità con le norme per lo sviluppo del calendario approvate in occasione della riunione 56 ° del Consiglio, il nuovo orario è previsto per 224 coppie di  treni passeggeri a lunga percorrenza nel traffico internazionale e per 50 coppie di treni in traffico internazionale, serviti da treni diesel ed elettrici . Nello sviluppo del nuovo programma è stato considerata la frequentazione effettiva dei treni passeggeri e le modifiche necessarie al numero di itinerari passeggeri e pendolari dei treni a lunga percorrenza, in traffico internazionale, nonché i treni diretti. Particolare attenzione è stata posta al miglioramento della velocità di instradamento dei treni, un migliore utilizzo delle composizioni e della capacità di linea. Per migliorare il servizio, in alcune zone sono state inoltre incluse tre nuove coppie di treni passeggeri, così suddivisi:  

Ferrovie Russe :

  • Numero 409/410  Tambov - Simferopol
  • Numero 481/482 messaggio Samara - Tashkent;

Ferrovie Uzbeke:  

  • Numero 324/323  Tashkent - Volgograd.

Sono stati inoltre ripristinati i treni  ¹ 27/28  Mosca - Bishkek e Ucraina e  ¹ 610/609  Chernivtsi - Oknitsa, gestiti dalle ferrovie russe e precedentemente soppressi.

 Del calendario concordato le  nuove 224 coppie di treni internazionali di trasporto passeggeri saranno così suddivise tra le varie amministrazioni ferroviarie:

  • RZD (Russia): 90 coppie
  • UZ (Ucraina): 31 coppie
  • BZD (Bielorussia): 42 coppie
  • KTZ (Kazakistan): 14 coppie
  • UZB(Uzbekistan): 11 coppie
  • Tagikistan: 7 coppie 
  • CFL (Moldavia): 5 coppie -
  • ADDY (Azerbaigian): 3 coppie
  • KTJ (Kirghizistan), (LDZ) Lettonia e Litrail (Lituania)  2 coppie
  • EWR (Estonia) ed ARM (Armenia) 1 coppia 

 9 coppie di treni passeggeri internazionali saranno gestiti serviti su base paritetica composta da due amministrazioni ferroviarie.

Questi i  treno: Numero 2/1, ¹ 252/251 e il numero 296/295 Kiev - Mosca; Numero 9/10 link Mosca - Varsavia; Numero 87/88  Minsk - Riga; Numero 238/237 e il numero 251/252  Brest - Mosca; Numero 593/594 e il numero 595/596 Mosca - Chisinau.

Delle 224 coppie di treni passeggeri internazionali 153 coppie (68,3%)circoleranno tutto l'anno 55 mentre 16 coppie verranno effettuate in seguito  ad un aumento del traffico passeggeri. Con il nuovo orario vengono modificati i percorsi di undici treni, compresi 10 treni formati da l'amministrazione ferroviaria di Bielorussia e un treno della Federazione Russa. Il motivo principale delle variazioni  è dovuto ai lavori di ricostruzione delle stazioni e delle aree adiacenti al nodo ferroviario di Minsk.. Infine il calendario 2013/2014 ha approvato la programmazione  di 294 anni di treni merci internazionali. 

 L'orario sarà introdotto a partire dal 00:00 ora di Mosca il 26 maggio 2013

 

Le FFS rafforzano la loro offerta per assorbire l’aumento dei viaggiatori durante il fine settimana di Pentecoste. Da e per il Ticino e il Vallese circoleranno sei treni speciali, 14 ICN in doppia composizione, 60 carrozze di rinforzo e 9 moduli ad un piano, per un totale di 11'000 posti a sedere in più. In questo modo i clienti potranno viaggiare evitando le code sulle strade ed autostrade. Per far fronte al tradizionale forte traffico che si registra nel lungo fine settimana di Pentecoste, le FFS propongono 11‘000 posti a sedere in più, offrendo ai viaggiatori una comoda alternativa alle code sulle strade ed autostrade. Tra venerdì e lunedì di Pentecoste da e per il Ticino e il Vallese circoleranno in totale sei treni speciali in più. Inoltre numerosi treni regolari saranno rinforzati, completando quindi l’offerta tradizionale con 14 ICN in doppia composizione, 60 carrozze di rinforzo e 9 moduli ad un piano. La maggiore frequenza sarà registrata, come d’abitudine, per il rientro, lunedì di Pentecoste. Le FFS consigliano ai viaggiatori di utilizzare di preferenza i treni supplementari e di riservare il posto a sedere per i viaggi internazionali. I treni speciali figurano già nell’orario online su www.ffs.ch, maggiori informazioni sono inoltre disponibili su www.ffs.ch/pentecoste, agli sportelli delle stazioni e al Rail Service, tel. 0900 300 300 (linea fissa: CHF 1.19/min).

Sciopero in Lombardia.

Per domenica 19 maggio 2013 è previsto uno sciopero in Lombardia, i treni Tilo da e per l’Italia saranno pertanto soppressi in territorio italiano. I treni della S10 da e per Albate e gli RE da e per Milano Centrale circoleranno solo fino a Chiasso, mentre la S30 fino a Luino. Per quest’ultima linea, per i viaggiatori provenienti dalla Svizzera e diretti all’aeroporto di Milano-Malpensa sarà istituito un bus sostitutivo senza fermate intermedie tra Luino e Malpensa. Lo sciopero concerne unicamente la rete lombarda di Trenord, i treni regionali Tilo in territorio ticinese circoleranno invece normalmente.

 
Di Omar Cugini (del 29/05/2013 @ 12:43:20, in News Ferrovie Estero, visualizzato 2945 volte)

Con l'introduzione del nuovo orario ferroviario 2013 - 2014 i passeggeri possono usufruire del nuovo numero di treno internazionale tra Ucraina e Moldavia. Il nuovo treno 642/641,   in servizio tutti i giorni, collegherà la città di Odessa, importante meta turistica e termale, con Chisinau, capitale della Moldavia . La partenza dalla stazione di Odessa è prevista  alle 16:48  con arrivo alla stazione di Chisinau alle 21:44 , con un tempo di viaggio in treno di circa 5 ore e fermate a  Kuchurgan, Tiraspol, Bendere Bulboka - 20:28. Nella direzione opposta il treno Chisinau - Odessa lascia la stazione di Chisinau alle 07:30 ed arriva alla stazione di Odessa alle 12:18, sempre con fermate a Bulboka ,Bandar , Tiraspol e Kuchurgan - 10:20. Il nuovo treno è effettuato con i nuovi e moderni treni "D1"  delle  "Ferrovie della Moldavia" (CFM) . I convogli, di costruzione Ganz - MAVAG, sono stati completamente rinnovati in Romania dalla Remar S.A. con installazione di nuovi motori Volvo, aria condizionata, sistema automatico di informazioni ai passeggeri, wireless e rampe per l'accesso di  persone con disabilità, con una spesa complessiva di 2,2 milioni di Euro per unità.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8
Ci sono 2848 persone collegate

< dicembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Aggiornamenti del Sito (5)
Approfondimenti&Curiosità (29)
Autobus di Roma (28)
Il viaggio del "Caritas Express" (5)
Il viaggio inaugurale di .Italo (15)
Inaugurazione Stazione Tiburtina AV (13)
La pagina dei Link (2)
News (374)
News Circolazione Ferroviaria (51)
News Ferrovie Estero (72)
News Roma Tiburtina (11)
Nuovo Orario Ferroviario 2012 - 2013 (21)
Nuovo Orario Ferroviario 2013 - 2014 (17)
presentazione nuovo frecciarossa (16)
Speciale "Caritas Express" (18)
Video (2)

Catalogati per mese:
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020

Gli articoli più letti



Titolo
Ilmondodeitreni.it




05/12/2020 @ 12:30:15
script eseguito in 72 ms