Immagine
 La 907 in sosta presso le Officine Centrali ATAC la mattina del 6 gennaio 2013, in attesa di prender... di Omar Cugini
 
"
Certo che sono single per scelta. Di un altro, però

Silvia Ziche
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Omar Cugini (del 08/01/2013 @ 21:24:41, in Nuovo Orario Ferroviario 2012 - 2013, visualizzato 945 volte)

Potenziata, dal 13 gennaio 2013, l’offerta Intercity Trenitalia da e per Trieste. Dopo i due Frecciabianca Trieste - Milano prolungati dal 9 dicembre su Torino e l’attivazione del nuovo Intercity Notte 770 Trieste (20.34) - Roma, via Gorizia - Udine, al servizio di tutti e 4 i capoluoghi regionali, da domenica 13 gennaio sarà inaugurato anche il collegamento serale tra Trieste e Venezia Mestre via Portogruaro, con l'Intercity 734 che, in partenza dal capoluogo giuliano alle 22.06, collegherà la Bassa Friulana con Mestre (arrivo alle 0.05). Il treno garantirà a Mestre l’eventuale proseguimento verso Roma (arrivo alle 6.35) con l’Intercity Notte 770/771. L'Intercity 734 fermerà a Monfalcone, Cervignano, San Giorgio di Nogaro, Latisana, Portogruaro e San Donà di Piave. Sempre dal 13 gennaio l’Intercity 588/589 Napoli - Roma - Venezia proseguirà la corsa fino a Trieste e si perfezionerà il collegamento Intercity diurno fra Trieste, la Capitale e Napoli, via Portogruaro. Il treno partirà alle 8.12 dal capoluogo campano, con arrivo in quello giuliano alle 18.42. Tra Venezia Mestre e Trieste fermerà a San Donà di Piave, Portogruaro, Latisana, Cervignano e Monfalcone. I biglietti per entrambi i nuovi collegamenti sono già in vendita.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Omar Cugini (del 28/12/2012 @ 22:11:15, in News, visualizzato 882 volte)

Un memorandum d’intesa per la realizzazione dei Corridoi ferroviari merci europei che collegano il mare del Nord all’area del Mediterraneo. L’intesa è stata siglata dal nostro Paese con Olanda, Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo e Svizzera a margine del Consiglio UE dei Trasporti. Il Corridoio 1 partirà da Anversa e da Rotterdam per transitare da Duisburg e arrivare sino a Milano e poi Genova. Il Corridoio 2, mantenendo gli stessi porti di partenza, passerà invece da Lussemburgo, Metz e Digione sino a Lione e Basilea. “Si tratta della prima fase di attuazione del progetto per la realizzazione dei Corridoi europei delle merci che apporteranno benefici significativi al trasporto in Europa”, ha dichiarato il viceministro Trasporti Mario Ciaccia. “Questo accordo di cooperazione - ha sottolineato il Commissario responsabile del dossier Siim Kallas - porterà vantaggi a tutta la società perché contribuirà a trasportare più merci su rotaia che su gomma. Si tratta di un buon esempio di cooperazione tra gli stati membri e i gestori della rete ferroviaria, che è uno degli obiettivi chiave della Commissione”.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Gabriele Palmieri (del 18/12/2012 @ 15:54:19, in Nuovo Orario Ferroviario 2012 - 2013, visualizzato 1524 volte)

Con il cambiamento d’orario del 9 dicembre, i clienti delle FFS beneficeranno di un ampliamento dell’offerta, sia nel traffico nazionale che in quello regionale. I punti principali si riassumono in un chiaro miglioramento nella Svizzera occidentale con l’introduzione dell’«Horaire Romandie 2013», nella cadenza semioraria tra Sciaffusa e Zurigo, nell’inizio di nuovi collegamenti internazionali verso la Francia e l’Austria, nonché nel raddoppio dei collegamenti Tilo tra il Ticino e Milano Centrale. Le FFS ottimizzeranno inoltre la facilità d’uso dei canali di vendita elettronici. L’aumento del traffico in tutta la Svizzera comporta sempre più difficoltà, in particolare nelle regioni urbane. Fino al 2030 è prevista una crescita della mobilità pari al 50 percento, mentre negli agglomerati urbani raggiungerà addirittura il 100 percento. Le FFS tengono conto di tali sviluppi e ampliano ulteriormente la loro offerta, sia per il traffico regionale che nazionale. Più treni sulle linee Ginevra–Losanna e Sciaffusa–Zurigo Con l’introduzione dell’«Horaire Romandie 2013», i treni RegioExpress tra Ginevra e Losanna circoleranno a cadenza semioraria, alternativamente fino a Palézieux-Romont o fino a Vevey. Contemporaneamente su questa tratta aumenteranno del 33 percento i posti a sedere offerti con i nuovi treni di tipo bipiano Regio. A partire dal cambiamento d’orario saranno impiegati complessivamente 13 nuovi treni. Tra il Vallese e Ginevra l’offerta consentirà di guadagnare fino a 11 minuti di tempo grazie a treni supplementari nella lunga percorrenza nelle ore di punta. Nella Svizzera occidentale la RER Fribourg I Freiburg offrirà inoltre una cadenza oraria tra Berna, Romont e Bulle. Anche nella Svizzera nordorientale le FFS impiegheranno nuovi treni di tipo bipiano Regio e introdurranno una cadenza semioraria sulla tratta Sciaffusa–Zurigo, con fermate a Zurigo Oerlikon e Bülach. Questo miglioramento è stato possibile grazie alla costruzione di un secondo binario su questa tratta. Dal cambiamento d’orario tra Winterthur e Zurigo circoleranno due treni supplementari nelle ore di punta del mattino. Traffico internazionale – migliore offerta verso l’Austria e la Francia Le FFS amplieranno gradualmente l’offerta anche nel traffico viaggiatori internazionale. Sulla linea Zurigo–Austria verrà impiegata una sesta coppia di treni Railjet in stretta collaborazione con la ferrovia partner ÖBB. La durata del viaggio da Zurigo a Vienna sarà ridotta di circa 20 minuti. TGV Lyria, l’affiliata di SNCF e FFS, accrescerà l’offerta nel traffico viaggiatori tra la Svizzera e la Francia. Infatti il TGV Parigi–Berna circolerà giornalmente fino a Interlaken Est e il fine settimana già da Interlaken Est verso Parigi. Con l’accesso diretto all’Oberland Bernese TGV Lyria offrirà una possibilità di trasporto comoda e attrattiva anche per gli amanti degli sport invernali. Inoltre TGV Lyria rileverà le linee Ginevra–Marsiglia–Nizza e Ginevra–Montpellier, con tre collegamenti giornalieri dalla Svizzera verso la Francia del sud. ttimizzazioni nell’orario e investimenti nel traffico regionale Nel traffico regionale le FFS sono chiamate in particolare ad ampliare ulteriormente la rete celere S-Bahn. Con il cambiamento d’orario i clienti beneficeranno di un potenziamento dell’offerta su diverse linee e di nuovo materiale rotabile. In sintesi i cambiamenti: Zurigo / Svizzera orientale Tra Winterthur e Zurigo circoleranno due treni supplementari della linea S12 nelle ore di punta del mattino. Sulla tratta Baden–Otelfingen e viceversa la S6 avrà due collegamenti supplementari alla sera con una cadenza semioraria fino alle ore 22. Verrà messa in funzione la nuova fermata «Steinhausen Rigiblick» della S9, mentre la fermata Sihlbrugg della S21 verrà soppressa. Fra Rotkreuz e Lenzburg circolerà giornalmente un treno in più con partenza da Rotkreuz alle ore 23.52. Svizzera nordoccidentale / Lucerna Da Aarau a Turgi circolerà un nuovo treno con partenza da Aarau alle ore 15.58. Sulla tratta Olten–Soletta circoleranno nuovi treni FLIRT ininterrottamente fino a Langendorf. Svizzera occidentale RER Fribourg | Freiburg, una cooperazione tra FFS e TPF, offrirà un orario cadenzato integrale tra Berna e Bulle. Ticino L’ICN in partenza da Chiasso alle ore 7.45 del mattino effettuerà una fermata supplementare a Mendrisio. Nell’orario di punta del mattino per i viaggiatori in partenza da Mendrisio sarà quindi offerto un collegamento in più verso Lugano e Bellinzona. Saranno raddoppiati gli attuali collegamenti giornalieri Tilo dal Ticino verso Milano e viceversa. Dal cambio orario circoleranno giornalmente, domenica e festivi compresi, cinque treni FLIRT da Biasca, via Bellinzona e Lugano, con destinazione Milano Centrale, mentre dal capoluogo lombardo partiranno sei treni in direzione di Biasca/Bellinzona. Tra circa un anno nella Svizzera orientale verrà messa in funzione la rete celere di San Gallo; con l’apertura del passante Nord–Sud nel 2014 verrà completata un’ulteriore tappa importante nell’ampliamento della rete celere di Zurigo. Dal 2015 la regione Ticino beneficerà del sistema di rete celere Ticino/Como–Mendrisio–Varese–Malpensa (collegamento all’aeroporto internazionale di Milano). Dal cambio orario 2015 ci sarà inoltre la messa in servizio della seconda tappa della rete S-Bahn di Zurigo con il passante Est–Ovest, l’ampliamento di Oerlikon nonché la messa in servizio della galleria di base del San Gottardo

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Gabriele Palmieri (del 15/12/2012 @ 10:12:21, in News, visualizzato 911 volte)

In collaborazione con il supermercato online LeShop.ch, le FFS danno vita a un progetto pilota alla stazione centrale di Zurigo e alla stazione di Losanna. I clienti possono ora effettuare in internet l'ordinazione per i propri acquisti e ritirare successivamente la spesa allo sportello bagagli delle due stazioni. LeShop.ch RAIL completa il progetto introdotto a ottobre con LeShop.ch DRIVE e arricchisce l'offerta di consegna a domicilio ormai consolidata da anni. Dal 17 dicembre fare la spesa online è ancor più interessante per chi viaggia in treno: i clienti non dovranno far altro che effettuare l'ordinazione su LeShop.ch entro la mezzanotte e il giorno successivo tra le ore 15 e le 18:45 a Losanna e le 19:45 a Zurigo HB, troveranno i propri acquisti pronti per la consegna allo sportello bagagli delle FFS. Le due stazioni fungono da punti di ritiro per il progetto pilota. Con LeShop.ch RAIL le FFS intendono arricchire la propria offerta di servizi e offrire al cliente maggior flessibilità nella vita quotidiana. Nuovo servizio in stazione I viaggiatori hanno a disposizione l'assortimento completo e possono scegliere tra oltre 12 000 articoli: ad esempio le apprezzate marche Migros da Budget a Sélection, prodotti freschi o surgelati nonché i vini di Denner e altri generi voluttuari. Il servizio di ritiro di LeShop.ch RAIL è gratuito, ad eccezione dei prodotti surgelati, e il valore minimo dell'ordinazione è di 49 franchi. Il punto di ritiro è integrato nel deposito e sportello di ritiro bagagli delle FFS e viene gestito dai collaboratori FFS. «Desideriamo creare servizi aggiuntivi utili per i nostri clienti. Se il progetto si dimostrerà valido, l'offerta verrà ampliata in modo da permettere l'ordinazione in treno e il ritiro il giorno stesso. Ad esempio sarà possibile organizzare rapidamente un mazzo di fiori per la fidanzata o una bottiglia di vino per il proprio compagno. Scendere dal treno, ritirare la spesa e godersi la serata», dichiara Andreas Meyer, CEO di FFS SA. Progetto pilota a Zurigo e Losanna Con circa 400 000 viaggiatori e quasi 3000 corse al giorno la stazione centrale di Zurigo è la più grande della Svizzera. Anche Losanna è uno dei principali nodi ferroviari dei trasporti pubblici in Romandia e risulta quindi perfetta come ubicazione per il progetto pilota. Dominique Locher, direttore Marketing e Vendite di LeShop.ch, è lieto di questa collaborazione innovativa: «LeShop.ch RAIL rappresenta l'estensione logica della nostra offerta di servizi. Ora il cliente beneficia della massima flessibilità, può farsi consegnare la merce a domicilio, ritirarla strada facendo con l'auto oppure ora anche alla stazione FFS».

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Gabriele Palmieri (del 12/12/2012 @ 13:53:01, in News, visualizzato 1004 volte)
A partire da Gennaio 2013 i macchinisti di SBB Cargo riceveranno degli iPad dove saranno archiviati regolamenti e documenti sulla sicurezza che attualmente sono disponibili in formato cartaceo. Ogni macchinista potrà accedere alla Intranet FFS tramite il suo iPad e ,tramite una speciale "app" ,avrà la garanzia che i regolamenti e gli altri documenti siano sempre aggiornati. I macchinisti potranno inoltre aggiungere e memorizzare appunti ed evidenziazioni ed anche comunicare con la centrale di coordinamento o altri operatori di SBB Cargo
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Omar Cugini (del 12/12/2012 @ 13:37:11, in News, visualizzato 1018 volte)
Milano-Ancona in 3 ore, con fermate a Bologna, Forlì, Rimini e Pesaro. Italo cresce ancora e progetta lo sbarco nelle Marche. Obiettivo, portare l’Alta Velocità sulla via Adriatica a partire dal prossimo giugno e avvicinare così una delle regioni più produttive del Paese alla capitale lombarda del business. Il piano messo a punto da NTV insieme alla Regione Marche mira a collegare entro sei mesi il territorio marchigiano con Milano e servire un potenziale bacino di popolazione di oltre un milione e 200 mila persone. In accordo con la Regione Marche, NTV è pronta a chiedere al gestore della Infrastruttura RFI le tracce per il nuovo servizio: tre coppie di treni, per un totale di sei viaggi al giorno. L’attivazione della nuova linea sull’Adriatica amplierà ancora il network delle città servite da NTV (dalle 9 attuali per 12 stazioni si passa da giugno a 13 città, per un totale di 16 stazioni) e porterà anche nuova occupazione. I treni Italo percorreranno da Ancona fino a Bologna la tradizionale linea adriatica, per poi immettersi nel nodo emiliano sulla nuova linea ad Alta Velocità. Il tempo di viaggio da Milano ad Ancona sarà così ridotto a sole tre ore. “Terminata la fase di ramp up del servizio sulla rete Av – fa notare l’amministratore delegato di NTV Giuseppe Sciarrone – NTV avvia, con questa prima iniziativa con la Regione Marche, la fase di sviluppo su altre direttrici. Iniziamo con l’Adriatica, portando anche su questo grande asse di traffico i vantaggi dell’Alta Velocità. Il servizio sarà assicurato in regime di puro mercato, e quindi, per il momento, arriviamo fino ad Ancona, secondo la strategia di un passo alla volta, riservandoci di valutare la possibilità di portare Italo anche più a Sud”. “Una data importante – dice il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca - L’Alta velocità fa compiere un decisivo passo avanti alla competitività del nostro territorio. Ancona-Milano in 3 ore. Siamo la regione più manifatturiera d’Italia e un collegamento veloce con Milano era non solo indispensabile, ma urgente. Stiamo superando ad ampie falcate il grave gap infrastrutturale che ha caratterizzato la nostra regione nei decenni. Terza corsia dell’autostrada, tre trasversali verso il Tirreno e, ora, l’alta velocità per Milano: un contributo determinante per la crescita del nostro sistema economico e un servizio fondamentale per l’intera comunità. Un ringraziamento a NTV, all’ing. Sciarrone e agli azionisti della società, che hanno dato spazio alla direttrice Adriatica, che tanta parte ha nel nostro programma di governo. Questo nuovo servizio, inoltre, offre la possibilità di una concorrenza tra differenti società, con possibilità di notevoli miglioramenti nel prossimo futuro”.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Omar Cugini (del 07/12/2012 @ 13:36:17, in News, visualizzato 837 volte)
In relazione al bollettino diramato dalla Protezione Civile che segnala, a partire dal pomeriggio di oggi, l’arrivo su alcune regioni del Centro Nord di un’ondata di freddo proveniente dal Nord Europa con precipitazioni nevose anche a bassa quota, Rete Ferroviaria Italiana, gestore dell’infrastruttura ferroviaria nazionale, ha reso operativo il proprio Piano Neve. Stanti le previsioni meteorologiche della Protezione Civile e i conseguenti provvedimenti adottati da RFI, si confermato al momento tutti i servizi ferroviari dell’orario in vigore. In particolare, in Piemonte, Liguria, Lombardia, Triveneto, Emilia Romagna e Toscana:
• sono stati approntati i locomotori raschia-ghiaccio, per mantenere in efficienza le linee di alimentazione elettrica;
• sono attivate le scaldiglie sugli scambi;
• è stato incrementata la presenta del personale ferroviario sui punti nevralgici della rete;
• sono state approntate le locomotive sgombraneve;
• fin dalle 5.30 del mattino sono attivi, in tutte le regioni interessate, i Centri Operativi Territoriali che monitorano la situazione minuto per minuto, sotto il coordinamento della Sala Operativa Centrale di Roma.
 
Rete Ferroviaria Italiana invita a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni in relazione all’evolversi delle condizioni meteorologiche, oltre che su queste pagine, anche attraverso gli altri mezzi di informazione del Gruppo FS Italiane - FSNewsRadio e LaFreccia.TV - e su Twitter @Lefrecce e @FSnews.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Omar Cugini (del 07/12/2012 @ 00:02:13, in News, visualizzato 887 volte)

Un miliardo e 500 milioni di euro. Sono le risorse che arriveranno entro lunedì dal Governo alle Regioni per le ferrovie locali, così da coprire i contratti in corso con Trenitalia per il 2012. Le risorse sono state sbloccate con due decreti del ministero dell’Economia, in accordo con il dicastero dei Trasporti. Ai fondi previsti dai decreti si aggiungono 108 milioni di rimborsi Iva sui servizi di trasporto ferroviario, mentre le Regioni contano di recuperare un’altra quota di 25 milioni. Resta sospesa l’erogazione di altri 86 milioni previsti dall’accordo sul tpl siglato un anno fa tra Governo, Regioni e Anci, l’Associazione dei Comuni italiani. Ad annunciare lo sblocco dei fondi è stato oggi l'assessore ai Trasporti della Regione Campania, Sergio Vetrella, coordinatore della Commissione Infrastrutture, mobilità e governo del territorio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Omar Cugini (del 06/12/2012 @ 22:01:46, in News, visualizzato 2978 volte)

 

É stato avviato il restyling delle carrozze ristoranti dei treni Frecciarossa.  La nuova carrozza presentata in occasione della conferenza stampa di presentazione del nuovo orario, mostra un  design innovativo, ed è stata  progettata da Giugiaro. Nella nuova carrozza  presenti ampi spazi espositivi e di consumazione per un’offerta più flessibile per i clienti che amano una consumazione veloce e da asporto. Per la clientela amante del ristorante  servito, il servizio sarà mantenuto ed effettuato sui 20 posti premium appositamente apparecchiati e presenti nella stessa vettura (sui treni in fascia pranzo e cena) Il primo prototipo è già in circolazione, mentre il restyling completo di tutte le carrozze sarà completato entro il 2013.

 

 

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
L’offerta è programmata del committente pubblico, Ministero Sviluppo Economico, Infrastrutture e Trasporti, ed è regolata da un apposito Contratto di Servizio con il fornitore Trenitalia. La corsa notturna Lecce – Bologna viene prolungata su Torino, proprio da qui è programmata la partenza alle 20.30 con arrivo a Lecce alle 8.55 del giorno successivo. Da Lecce invece la partenza è prevista alle 22.10 e l’arrivo a Torino Porta Nuova il giorno dopo alle 11.45. Rivisto il sistema delle fermate di alcuni treni notte su Roma. I due Intercity notte della rotta Salerno – Milano fermano a Tiburtina. Stop a Ostiense invece che a Termini per il collegamento notte Salerno – Torino. Nuove fermate a Tortona, Voghera e Pavia per i due Intercity notte Milano – Sicilia che percorrono la direttrice Tirrenica. Sempre nell’ambito del CdS fra Stato e Trenitalia alcune novità sono previste anche per i collegamenti giorno. Per garantire più capacità e partenza in orario da Roma Termini i collegamenti Intercity Napoli – Milano e Milano – Salerno vengono rispettivamente sdoppiati in Napoli – Roma e Roma – Milano (partenza posticipata alle 9.35) il primo, e Milano – Roma e Roma – Salerno il secondo. Fermate in più a Levanto e Monterosso per gli Intercity che collegano Sestri Levante a Napoli, le due corse guadagnano la fermata di Roma Ostiense al posto di Roma Termini. Modificati infine gli orari dell’ Intercity Ancona (p. 15.30) – Roma (a. 18.54
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 322 persone collegate

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Aggiornamenti del Sito (5)
Approfondimenti&Curiosità (29)
Autobus di Roma (28)
Il viaggio del "Caritas Express" (5)
Il viaggio inaugurale di .Italo (15)
Inaugurazione Stazione Tiburtina AV (13)
La pagina dei Link (2)
News (374)
News Circolazione Ferroviaria (51)
News Ferrovie Estero (72)
News Roma Tiburtina (11)
Nuovo Orario Ferroviario 2012 - 2013 (21)
Nuovo Orario Ferroviario 2013 - 2014 (17)
presentazione nuovo frecciarossa (16)
Speciale "Caritas Express" (18)
Video (2)

Catalogati per mese:
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019

Gli articoli più letti



Titolo
Ilmondodeitreni.it




09/12/2019 @ 00:21:11
script eseguito in 72 ms