Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale
 Altri mezzi di trasporto
 Trasporto aereo
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: of 9

Maestrale-F570
Ausiliario

145 Messaggi

Inviato il 14/01/2020 :  17:06:15  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Volo PT012.
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33502 Messaggi

Inviato il 14/01/2020 :  23:28:37  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
MAestrale, cosa è tecnicamente il Beacon?

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Maestrale-F570
Ausiliario

145 Messaggi

Inviato il 15/01/2020 :  08:52:51  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di Gemini76

MAestrale, cosa è tecnicamente il Beacon?



Per Beacon viene genericamente individuato un radiofaro, ovvero un sistema per la navigazione aerea strumentale.
Ce ne sono di vario genere come gli NDB, Non Directional Beacon, i VOR, VHF Omnidirectional Range o i VORTAC, che vengono usati dagli aerei militari.
Sono omnidirezionali e trasmettono ognuno con una frequenza specifica.
I VOR implementano anche il DME, Distance Measuring Equipment che misura la distanza obliqua (non orizzontale) tra l'aeromobile ed il radiofaro.
Questo in estrema sintesi.
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13186 Messaggi

Inviato il 18/01/2020 :  10:46:05  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
premesso che non ho assolutamente paura e che dormo beato anche con turbolenze "spinte", un paio di voli "brutti" me li ricordo anche io.
1) 2000, lavoro a genova e tutti i lunedi salgo con AZ delle 9.15 circa. si sa che l'aeroporto non è dei più comodi, ma bene o male con qualche scrollata siamo sempre atterrati. una mattina (sarà stato marzo) pioveva, nuvole basse, e soprattutto wind shear.
il pilota ci comunica che proverà ad atterrare.
primo tentativo, neppure ci avvicianiamo alla pista, riattacca e facciamo nuovo avvicinamento riprendendo la discesa all'altezza di Sestri Leveante.
secondo tentativo, si abbassa tantissimo, vediamo la pista sotto ma poi si piega di lato e riattacca.
parla il pilota, dicendo che non ci sono le condizioni ed ha chiesto di atterrare su TRN (torino e genova sono alternativi l'uno all'altro quando ci sono problemi). tutti si rilassano ma dopo poco vediamo che anzichè puntare su TRN rimette la punta verso sestri per nuovo tentativo.
parla nuovamente il pilota, che pur ostentando sicurezza tradisce ansia, dicendo che l'aeroporto ha confermato che è regolarmente attivo anche se ai limiti e che quindi Alitalia vuole far atterrare il volo li (ci sarebbe poi da gestire il trasferimento su pulmann da TRN per chi arriva e da GOA per chi parte) quindi farà un ultimo tentativo.
scende il silenzio assoluto tra i passeggeri, inzia ad abbassarsi di quota e -se possibile- aumentano gli scossoni.
vediamo la pista sotto, continua ad abbassarsi.
solito colpo di vento che inclina l'aereo, l'ala è vicinissima all'erba (veramente, non so ancora dopo tanti anni come non abbiamo toccato ma penso per meno di un metro) ma il pilota da uno strattone e, complice ormai la bassissima altezza butta il carrello posteriore sulla pista. l'aereo barcolla poi freni dinamici e insomma, siamo a terra!
applauso come nei peggiori voli charter, ma poi monta presto la rabbia per la decisione di atterrare a tutti i costi.
a bordo c'era Agus, che il pomeriggio alla "vita in diretta" (all'epoca con Mara Venier) fece un intervento abbastanza polemico sull'accaduto, mentre il giorno dopo la Repubblica, pagine locali, conteneva una pagina intera sull'accaduto.

altro volo "antipatico", ma meno rischioso un Crotone - Roma (all'epoca lo operava a tariffe sociali Alitalia) che arrivato su FCO non fu autorizzato all'atterraggio per nubifragio in corso.
girammo una decina di minuti poi il comandante ci disse che saremmo stati riprotetti su PSA (pisa).
arrivati li atterrammo, poi rifornimento e tornammo in aereo a FCO, che nel frattempo aveva riaperto.
tutti inca..., oltre 3 ore e mezza per un viaggio che normalmente durava 50 minuti, tranne 3 pisani che avrebbero dovuto prendere da roma il volo per PSA e che furono fatti scendere (cercando le loro valigie) mentre aspettavamo il rifornimento.
mia moglie preoccupatissima, perchè fino a pisa non la potei avvisare e atterrammo con oltre 2 ora di ritardo rispetto all'orario previsto a FCO

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 9 Discussione  
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,12 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05