Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 [ROMA] Linea C
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 113

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  01:24:38  Guarda il profilo di
Ho idea che saranno tutti complessi bloccati, perchè vedo improponibile che li possano separare a seconda dell'orario. Il sistema è in automatico e per fare di queste manovre serve personale che operi sul posto ed è proprio questo che non si vuole. Ma poi non avrebbe senso.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

v.melesa
Ausiliario

Lazio
34 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  14:21:17  Guarda il profilo di
http://www.infooggi.it/articolo/roma-a-san-giovanni-proteste-per-i-lavori-della-metro-c/588/
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  15:03:46  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Giancarlo Giacobbo

Ho idea che saranno tutti complessi bloccati, perchè vedo improponibile che li possano separare a seconda dell'orario. Il sistema è in automatico e per fare di queste manovre serve personale che operi sul posto ed è proprio questo che non si vuole.


La mia era solo una ipotesi di scuola nulla di concreto. Il treno sarà di 6 vagoni intercomunicanti ( stile CAF ).

Comunque non è vero che ci vogliono le persone per fare le manovre, esistono i ganci automatici che possono essere comandati elettricamente e quindi l'intervento dell'uomo in loco è zero.

quote:
Ma poi non avrebbe senso.


Dici? Il tutto era pensato per avere la stessa frequanza sull'intera tratta anche se trasformandola di fatto in una metropolitana leggera sul tratto esterno ( minore capacità di carico ). Per evitare sprechi.

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

metrofan
Ausiliario

80 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  16:19:54  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di v.melesa

http://www.infooggi.it/articolo/roma-a-san-giovanni-proteste-per-i-lavori-della-metro-c/588/


Si, oggi si lamentano, poi tra qualche tempo esulterannno perchè apprezzeranno l'utilità di avere due linee di metro sotto casa...siamo alle solite, ritardi, sprechi, inefficienze e comitati rompiscatole...
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  16:33:35  Guarda il profilo di
Come si fa a dire che la metro c non servirà a nulla?!?!?

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

metrofan
Ausiliario

80 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  16:44:02  Guarda il profilo di
Però su una cosa hanno ragione...il fatto che la metro non arriverà allo stadio Olimpico così come mi pare che non ci arriverà neanche la d. Per una capitale che aspira alle Olimpiadi non è poco, fermo restando che una metro vicino allo stadio farebbe comodo anche per i normali eventi sportivi.
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  16:51:48  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Razziatore

quote:
Messaggio di Giancarlo Giacobbo

Ho idea che saranno tutti complessi bloccati, perchè vedo improponibile che li possano separare a seconda dell'orario. Il sistema è in automatico e per fare di queste manovre serve personale che operi sul posto ed è proprio questo che non si vuole.


La mia era solo una ipotesi di scuola nulla di concreto. Il treno sarà di 6 vagoni intercomunicanti ( stile CAF )..

Se la versione finale è quella che abbiamo veduto, i complessi saranno composti da 3+3. Due complessi uniti in simmetrica.

quote:
Comunque non è vero che ci vogliono le persone per fare le manovre, esistono i ganci automatici che possono essere comandati elettricamente e quindi l'intervento dell'uomo in loco è zero..

Io consco solo quelli in digitale H0.
Ma poi se anche si potessero sganciare al volo, poi quando li devi ricomporre lungo il percorso con la gente dentro, li fai tamponare? E se per turnazione le testate non corrispondono, fai fare loro manovre di regresso?
Se fossero muduli VAL forse si potrebbe fare. A Torino lo fanno?

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

Gamla Stan
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Lombardia
496 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  19:58:13  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di metrofan

Però su una cosa hanno ragione...il fatto che la metro non arriverà allo stadio Olimpico così come mi pare che non ci arriverà neanche la d. Per una capitale che aspira alle Olimpiadi non è poco, fermo restando che una metro vicino allo stadio farebbe comodo anche per i normali eventi sportivi.



Anche io ero di questa opinione, ma poi ho cambiato idea. Per prima cosa, lo stadio Olimpico è luogo di attrazione solo una volta a settimana, salvo periodi di manifestazioni sportive particolari.

Se poi fosse troppo vicino allo stadio, allora andrebbe chiuso per motivi di pubblica sicurezza in occasione di parecchie partite di calcio.

E infine, la stazione Farnesina sarà ad una distanza tale da essere comunque conveniente per lo Stadio Olimpico, ma nel contempo abbastanza lontana da non essere a rischio chiusura per motivi di troppo affollamento.

Quindi, è molto meglio il percorso che si avvicina all'Auditorium, che è una struttura utilizzata dal pubblico per 350 giorni l'anno.

Senza contare che la stazione Auditorium serve pure un quartiere importante. La fermata Olimpico come era concepita nelle prime versioni del progetto sarebbe stata una beffa per gli abitanti del quartiere Flaminio.
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  20:10:05  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Giancarlo Giacobbo
Io consco solo quelli in digitale H0.
Ma poi se anche si potessero sganciare al volo, poi quando li devi ricomporre lungo il percorso con la gente dentro, li fai tamponare? E se per turnazione le testate non corrispondono, fai fare loro manovre di regresso?
Se fossero muduli VAL forse si potrebbe fare. A Torino lo fanno?



Come ho detto la mia era solo un ipotesi di scuola. L'ho buttata li tanto per parlare, lo so bene che è estremamente difficile da gestire. Tamponare mi sembra eccessivo. Li fai avvicinare piano e poi freni. Come fanno a messina ad agganciare i due sotto treni che poi vanno al continente?

Ma ripeto era solo una battuta, una possibile soluzione al problema frequenze, non volevo creare un caso.

No a torino non lo fanno ( anche perché le frequenze sono identiche su tutto il programma ). Ma scusa che differenza c'è tra il sistema VAL e il sistema in uso sulla C? Sempre guida automatica è... no?

PS: In che senso non conosci il gancio automatico? Non dirmi che non hai mai visto cosa hanno davanti tutti i mezzi di Met.Ro. oppure il gancio dei treni americani? Non ci credo.

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

fla5
Capo Stazione

756 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  20:49:57  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Razziatore

No a torino non lo fanno ( anche perché le frequenze sono identiche su tutto il programma ). Ma scusa che differenza c'è tra il sistema VAL e il sistema in uso sulla C? Sempre guida automatica è... no?



Il sistema Val è una metropolitana automatica su gomma, senza pantografi, che permette di risparmiare sulle gallerie più piccole (a Torino è unica).

Per cabinare discorso è interessante vedere il sistema adottato a Barcellona per la linea 9/10, anch' essa automatica, un unico tunnel grande diviso in due piani: sopra un binario, sotto l' altro, le banchine sono una sopra l' altra. Per accedere alle banchine c' è un unico grande tunnel collegato tramite diversi ascensori con l' interno. Il sistema è stato adottato perché la metro passa molto in basso a causa della conformità del suolo.

Stazione tipica:


Banchine/Stazione:


Una delle stazioni della tratta già aperta:


Cantiere esterno di una stazione in costruzione:


Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  21:29:59  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di fla5
Il sistema Val è una metropolitana automatica su gomma, senza pantografi, che permette di risparmiare sulle gallerie più piccole (a Torino è unica).


Conosco bene sia il VAL che la metro di Torino.

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  22:38:41  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Razziatore
....Ma scusa che differenza c'è tra il sistema VAL e il sistema in uso sulla C? Sempre guida automatica è... no?

Come ti è già stato risposto, il sistema VAL è su gomma e non su ferro, inoltre il sistema originale si basa su singoli moduli autonomi che possono essere accoppiati per comporre un convoglio di varie unità a seconda delle esigenze di trasporto. Poi i moduli si sono evoluti con la creazione di unità articolate su più casse.

quote:
PS: In che senso non conosci il gancio automatico? Non dirmi che non hai mai visto cosa hanno davanti tutti i mezzi di Met.Ro. oppure il gancio dei treni americani? Non ci credo.


Certo che conosco i vari tipi di sistemi di aggancio automatico, ma quelli che conosco, per la loro separazione sono tutti manovrabili a mano agendo direttamente su una leva posta sul sistema di accoppiamento. Telecomandabili non ne ho mai visti.
Dire "tamponare" significa anche il toccare dolcemente ciò che si trova davanti.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  22:57:27  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Giancarlo Giacobbo
Come ti è già stato risposto, il sistema VAL è su gomma e non su ferro, inoltre il sistema originale si basa su singoli moduli autonomi che possono essere accoppiati per comporre un convoglio di varie unità a seconda delle esigenze di trasporto. Poi i moduli si sono evoluti con la creazione di unità articolate su più casse.


Io non mi riferivo a questo. Io mi riferivo al sistema di telecomando. Non vedo grosse difficolta a mettere un treno con 3 UdT che si possono accoppiare e disaccoppiare tramite gancio automatico. Io parlavo del sistema di controllo. E ovvio che con un treno fatto come quello della metro C non è fattibile. Per quanto riguarda il fatto che sia su gomma o su ferro credo che abbia assai poca importanza.

quote:

Certo che conosco i vari tipi di sistemi di aggancio automatico, ma quelli che conosco, per la loro separazione sono tutti manovrabili a mano agendo direttamente su una leva posta sul sistema di accoppiamento. Telecomandabili non ne ho mai visti.



"Telecomandabili" no, ma comandabili a distanza sì. Tutti i ganci automatici hanno un comando "automatico" o se preferisci servoasistito. Tu premi un tasto, giri una leva o qualcosa del genere dentro la cabina di guida e il gancio si apre. I ganci automatici hanno una condotta pneumatica che aggiuscono su dei pistoni per essere aperti dall'interno. Ora, come è ben capibile, non c'è un grosso ostacolo a rendere un sistema del genere telecomandabile a distanza allo stesso modo che i freni ( comandati sempre da una condotta pneumatica ) sono comandati da una centrale lontana.

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

BiagPal
Capo Stazione

Campania
1001 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  23:48:01  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Gemini76

Veramente, se avete notato,per la Metro C nella scheda di Ansaldo non si parla minimamente di alimentazione. Chissà come mai.
Inoltre un driverless a 1500 V CC?COn alimentazione a catenaria?E perchè dovrebbero fare una cosa ben diversa dal resto dello standard classico delle metropolitane? Casualmente Ansaldo prodice vari tipi di convogli driverless...tutti a terza rotaia.
Non mi venite a raccontare che servono i 1500 V CC perchè le altre metro romane son così....Sta cosa poteva valere quando inizialmente si pensava all'interconenssione con la linea A. Mentre ivnece la MEtro C sarà un'entità a se stante

Ma come ragazzi, non sapete qual'è la principale particolarità della Linea C? Devo venire io da Napoli a dirvelo?
La particolarità della Linea C di Roma è quella di essere la prima metropolitana automatica al mondo ad essere alimentata con pantografo! Ed è proprio per questo che si è andati a Velim per fare delle prove. E' necessario fare delle prove più accurate che non è possibile fare sui binari di prova degli stabilimenti AnsaldoBreda. Se fosse stata alimentata a terza rotaia avrebbero eseguito le prove sui binari di prova interni, come si sta facendo per i treni delle metropolitane di Brescia e Milano (M5).
Piuttosto io mi chiedo che tipo di catenaria sarà montata sulla Linea C. A Napoli, ad esempio, sulla nuova tratta Dante-Garibaldi è stata montata una "catenaria rigida" costituita da una barra, al posto della classica catenaria realizzata con cavo di rame. Si tratta della stessa catenaria già presente su diverse linee della Metropolitana di Madrid.

Le mie foto.
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 14/05/2010 :  23:53:46  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Razziatore
"Telecomandabili" no, ma comandabili a distanza sì. Tutti i ganci automatici hanno un comando "automatico" o se preferisci servoasistito. Tu premi un tasto, giri una leva o qualcosa del genere dentro la cabina di guida e il gancio si apre. I ganci automatici hanno una condotta pneumatica che aggiuscono su dei pistoni per essere aperti dall'interno. Ora, come è ben capibile, non c'è un grosso ostacolo a rendere un sistema del genere telecomandabile a distanza allo stesso modo che i freni ( comandati sempre da una condotta pneumatica ) sono comandati da una centrale lontana.


Non metto in dubbio che siano telecomandabili, ma questa è una manovra che ho sempre veduto fare in maniera manuale.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 113 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Il Forum de Ilmondodeitreni.it - © Ilmondodeitreni.it 2005-2023 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,12 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05