Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Materiale Rotabile
 Locomotive Elettriche
 E444 ed E444R
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 14

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8031 Messaggi

Inviato il 19/06/2008 :  18:34:50  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Razziatore

A me sinceramente la cosa che mi sembra più strana non è il colore ( forse perché non le ho mai viste nella livrea originaria ) e la mancanza delle lastre di metallo ( bronzo? ) con il numero di serie e la ditta costruttrice...


Le targhe della macchina sono in alluminio e verranno montate in fase di finitura.

quote:
Tra parentesi. Gli IC quando erano trainati da queste bellissime loco quali carrozze tiravano? Delle GC? E che livrea avevano?

Quando queste macchine iniziarono a trainare convogli, le carrozze erano le nuovissime "X" di 1° e 2° classe in colore ardesia.
I treni ancora erano chiamati "Rapidi", "Direttissimi", "Diretti" e "Accellerati".

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 19/06/2008 :  19:36:57  Guarda il profilo di
X Colore Adresia? Uhm la ricerca inizia :D ho qualche "buco" sulle livree Trenitalia ^_^"

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 19/06/2008 :  19:39:09  Guarda il profilo di


Queste?!?! Oh mamma mia... Mi sparate se dico che mi piace più XMPR?
Ma sono esistite delle carozze con la stessa livrea delle 444? Ovvero blu/azzurre?

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

marchetti625
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
3476 Messaggi

Inviato il 19/06/2008 :  23:26:00  Guarda il profilo di
Tanto per completare il discorso(e finire di rompervi i marroni:così la prossima volta la smettete di scrivere di queste cose)comunico vobis che effettivamente verniciando a pennello(ma il fondo deve essere perfetto e pulito in fase di verniciatura)Al tatto la superficie deve risultare liscia e quasi vellutata.tra l'altro le vernici usate in ferrovia(prodotti industriali)vernici,oleosintetiche tradizionali sono particolarmente coprenti,sono ciè spesse perchè vengono concepite per essere date con una sola mano su fondi anche vecchi,perciò porosi e con qualche piccolo segno superficiale.Queste vernici debbono essere miscelate accuratamente quando si utilizzano da contenitori originali da 10 0 da 20 kg.perchè i pigmenti tendono a separarsi e a precipitare verso il basso e naturalmente vanno pochissimo diluite,anzi non andrebbero diluite affatto,la diluizione serve solo per ammorbidirle.Oggi le vernici all'acqua a base acrilica hanno soppiantato quelle tradizionali,sono ecologiche,non fanno male nè alle persone e nè all'ambiente perchè biodegradabili e sono esenti da piombo.Di contro sono ancora più spesse delle altre e meno lucide ma di buona durata.Se vengono applicate a spruzzo la pistola deve avere un ugello con un grado di vaporizzazione meno fine ed ecco perchè,forse la superficie della 444 001,come dice Giancarlo risulta ruvida.L'effetto buccia d'arancia risulta più evidente del solito.Comunque sono convinto che a Foligno hanno fatto un lavoro a regola d'arte come avviene per gli altri rotabili verniciati.A spruzzo,con le vernici e le pistole giuste si possono fare lavori straordinari come avviene nelle autovetture.Certo il fondo deve essere particolarmente trattato dopo la lisciatura dello stucco tradizionale di applica un ulteriore mano di stucco finissimo monocomponente che viene spianato con carta smeriglio finissima (P 300 in su)e acqua.Un ulteriore spiantura all'acqua o con carta speziale viene fatta dopo aver dato le due mano di antiruggine di fondo e infine viene fatta la verniciatura.Posso dirlo:vorrei fare il nome e cognome del carrozziere(socio del Graf)che realizzò la riverniciatura della 636 117.Eseguita a spruzzo con vernice bi-componente la cui brillantezza venne aumentata ad essiccazione avvenuta con una ulteriore mano a spruzzo di trasparente antigraffiti.Dopo anni e la rudezza del servizio ferroviario la livrea e la tonalità è pressochè perfetta!Complimenti P....C....!Per la 444 001 c'è poco da fare!Bisognerebbe spianare il tutto con levigatrice orbitale a bassa velocità e dischi abrasivi di grana fine lavare accuratamente il tutto e riverniciare preferibilmente a pennello,sempre ammesso che la vernice data sia compatibile(leghi) con la nuova (se questa è oleosintetica)Ma ne vale la pena? E con questa mia esternazione siete serviti!

Max RTVT
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33789 Messaggi

Inviato il 20/06/2008 :  01:56:50  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
quote:
Messaggio di Razziatore



Queste?!?! Oh mamma mia... Mi sparate se dico che mi piace più XMPR?
Ma sono esistite delle carozze con la stessa livrea delle 444? Ovvero blu/azzurre?


Diciamo che il Grigio Ardesia non è stata una delle livree più felici delle FS....

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8031 Messaggi

Inviato il 21/06/2008 :  15:19:32  Guarda il profilo di
Il mio contatto di Foligno, presente a Pistoia giovedi scorso, mi ha confermato che come ultima mano di vernice, è stato dato l'antigraffiti. Questa mano di vernice è quella che ha provocato l'effetto di buccia d'arancio.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

marchetti625
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
3476 Messaggi

Inviato il 21/06/2008 :  23:26:56  Guarda il profilo di
E il tuo contatto ti ha detto come la macchina è stata verniciata? Insomma è stata fatta a pennello o a spruzzo?

Max RTVT
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8031 Messaggi

Inviato il 22/06/2008 :  07:21:43  Guarda il profilo di
Io a Foligno l'ho vista fare a spruzzo.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

vortex
Ausiliario

Puglia
79 Messaggi

Inviato il 22/06/2008 :  20:13:18  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Gemini76

quote:
Messaggio di Razziatore



Queste?!?! Oh mamma mia... Mi sparate se dico che mi piace più XMPR?
Ma sono esistite delle carozze con la stessa livrea delle 444? Ovvero blu/azzurre?


Diciamo che il Grigio Ardesia non è stata una delle livree più felici delle FS....



Pero gran belle carrozze cmq, anche con questo colore.
Torna all'inizio della Pagina

marchetti625
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
3476 Messaggi

Inviato il 23/06/2008 :  00:16:04  Guarda il profilo di
Appunto, Giancarlo, era quello che immaginavo e comunque i trasparenti antigraffiti,solitamente,non danno alcun problema come puoi vedere sulla E636 177 e anche sulla Aln 2451,la cui vernice (Le....r ,non posso fare pubblicità) era stata data sopra la pittura a spruzzo,tuttavia lo smalto era tradizionale e quindi molto sottile tanto che può essere spruzzato e nebulizzato da un ugello fine.

Max RTVT
Torna all'inizio della Pagina

marchetti625
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
3476 Messaggi

Inviato il 23/06/2008 :  00:27:35  Guarda il profilo di
Per puro spirito di informazione:le verniciature a spruzzo,per definizione,lasciano tutte una superficie più o meno marcata a buccia d'arancia.per raffronto andate a guradare sotto il sole e controluce la verniciatura della vostra auto.Il livello della" buccia" è più o meno marcato in funzione della qualità di vernicie e pistola.La verniciatura a pennello,sempre in funzione della caratteristica del supporto,delle setole del pennello e della qualità della vernicie e della tecnica di applicazione può risultare del tutto liscia.
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8031 Messaggi

Inviato il 23/06/2008 :  15:38:50  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di marchetti625

Per puro spirito di informazione:le verniciature a spruzzo,per definizione,lasciano tutte una superficie più o meno marcata a buccia d'arancia.per raffronto andate a guradare sotto il sole e controluce la verniciatura della vostra auto.Il livello della" buccia" è più o meno marcato in funzione della qualità di vernicie e pistola.La verniciatura a pennello,sempre in funzione della caratteristica del supporto,delle setole del pennello e della qualità della vernicie e della tecnica di applicazione può risultare del tutto liscia.


Non so da quale carroziere hai portato la tua auto quando ha avuto bisogno di una riverniciata, la mia auto ha la vernice perferramente lucida e liscia.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

marchetti625
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
3476 Messaggi

Inviato il 23/06/2008 :  23:31:37  Guarda il profilo di
Giancarlo,sicuro di aver letto quello che ho scritto?...o scrivo troppo veloceLe vernici che si usano nell'industria,quelle che si usano in ferrovia,in modo particolare come nel settore nautico sono particolarmente coprenti sono,cioè,particolarmente SPESSE.Gli smalti metallizzati e non (oggi si usano moltissimo le vernici metallizzate)che si usano nel settore automobilistico al contrario sono finissime e anche costosissime.A questo riguardo ti potresti fare una passeggiata alla ferramenta P...ti di via Prenestina che è rappresentante di due notissimi marchi,così la differenza te la possono spiegare benissimo loro visto che riforniscono i carrozzieri di mezza Roma,Trambus,gruppo fs ecc.Tra l'altro hanno le mazzette originali dei colori FFSS e sono i fornitori principali delle vernici usate nei miei restauri,li conosco da anni!.La finezza e l'altissima qualità in termini di brillantezza di queste vernici si esalta nell'utilizzo di pistole che i carrozzieri usano e che sono dotate di nebulizzatori studiati per quel tipo di prodotto . Naturalmente è fondamentale l'abilità del verniciatore(come costui usa la pistola).Poi mi sembra che non si sia afferrata l'importanza del fondo.I fondi delle autovetture,per esempio,subiscono un lunghissimo processo di lisciatura che rende la superficie al tatto simile a quella del vetro.Questo,invece,raramente avviene per un veicolo industriale per via della estensione della superficie e che comporterebbe un costo salato.Infine è di fondamentale importanza il luogo dove avviene la verniciatura:un solo granello di polvere,un quantitativo modesto di questa depositato sul supporto,verniciato a spruzzo con quel tipo di pistole e vernici,ne potrebbe compromettere il risultato finale.In ferrovia ,invece si vernicia,solitamente in ambienti polverosi,le superfici dei rotabili hanno un grado di finitura discreto ma per forza di cose non al livello di una carrozzeria automobilistica.L'ideale sarebbe la verniciatura a pennello.Primo perchè lo strato di vernicie superficiale sarebbe di spessore giustamente elevato e quindi durevole.Secondo perchè con la vernice data a pennello e la giusta tecnica si riesce ad ottenere una finitura molto lucida anche in presenza di qualche imperfezione del fondo o di un poco di sporco.Purtroppo tutto questo costa! Con la vernice a spruzzo si fà veloce ;però affinchè si riesca ad eguagliare e megari a migliorare i risultati che si ottengono con il metodo tradizionale è necessario che la vernice sia particolarmente spessa in modo da verniciare al massimo con due sole passate.Se si usa un ugello fine questa non passa e quanto alla brillantezza questa al massimo è semilucida perchè quel lucido,intanto ha un costo,ma è difficile ad ottenersi nel caso di pitture all'acqua.A questo riguardo fate il raffronto con la verniciatura del tram 907 eseguita a spruzzo utilizzando smalto bi-componente.Il lavoro svolto è altamente professionale ma il risultato, è di tipo semilucido e lo stesso è per le altre vetture verniciate da Trambus.Tutto questo oggi è del tutto normale perchè quello che importa all'esercente non è la brillantezza del rotabile che il tempo farà scomparire ma la durata della pellicola e l'inalterabilità nel tempo della tonalità della pigmentazione.

Il mondo delle vernici è complesso ed affascinante.Si riesce a far intervenire in questo Forum un carrozziere? Un verniciatore industriale?Mi piacerebbe che ci fosse un vero dibattito;non per fare a gara con chi ne sà di più,ma per continuare ad imparare...

Max RTVT
Torna all'inizio della Pagina

Motolo
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Campania
351 Messaggi

Inviato il 24/06/2008 :  01:17:37  Guarda il profilo di
oddio son perseguitato dalle vernici
prima nel forum di liuteria e diy elettronico, ora anche nel forum dei treni
Torna all'inizio della Pagina

Gabriele Palmieri
Capo Stazione

Lazio
2184 Messaggi

Inviato il 24/06/2008 :  08:46:16  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Motolo

oddio son perseguitato dalle vernici
prima nel forum di liuteria e diy elettronico, ora anche nel forum dei treni



Anche te liutaio?

Scusate l'uscita dal topic

www.ilpendolaremagazine.it


SZ 363 "Brizitka"

Gabriele Palmieri
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 14 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,11 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05