\\ Home Page : Articolo : Stampa
IL SANTO PADRE BENEDETTO XVI AD ASSISI
Di Omar Cugini (del 27/10/2011 @ 17:09:19, in News, visualizzato 894 volte)

IL SANTO PADRE BENEDETTO XVI AD ASSISI SUL FRECCIARGENTO DI TRENITALI

Roma/Assisi, 27 ottobre 2011

Le Ferrovie dello Stato Italiane hanno condotto oggi Sua Santità Benedetto XVI ad Assisi, a bordo di un ETR600 "Frecciargento" della flotta di Trenitalia, in occasione dell’incontro “Pellegrini della verità, pellegrini della pace” convocato dal Santo Padre per commemorare il 25esimo anniversario della prima Giornata mondiale di preghiera per la pace. Dopo lo storico pellegrinaggio del Beato Giovanni XXIII, nel 1962, e del Beato Giovanni Paolo II nel 2002, per la terza volta il Gruppo FS Italiane mette a disposizione mezzi e risorse, offrendo il proprio contributo per il viaggio del Pontefice ad Assisi Nella Stazione Vaticana, che non è dotata di rete elettrica, il Frecciargento è giunto tramite l’ausilio di un locomotore diesel. Prima di salire in treno, il Santo Padre è stato accolto dal Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Altero Matteoli, dal Presidente delle Ferrovie dello Stato Italiane, Lamberto Cardia, e dall’Amministratore Delegato Mauro Moretti. Salito a bordo del Frecciargento, Papa Benedetto XVI si è accomodato, accompagnato dal suo seguito, sulla carrozza numero due. Il treno, con a bordo anche Alti esponenti delle varie Delegazioni internazionali religiose, ha lasciato alle 8.00 la Città del Vaticano diretto alla stazione FS di San Pietro; qui, potendo usufruire della rete elettrica, è ripartito alla volta di Assisi, giungendo a destinazione alle 9.50. Lungo il tragitto, il Frecciargento ha rallentato fino 10 km orari nelle stazioni di Terni, Spoleto e Foligno per consentire ai fedeli di salutare il passaggio di Sua Santità. Le Ferrovie dello Stato Italiane sono orgogliose di aver contribuito ancora una volta ad un evento così importante per l’impatto religioso, sociale e mediatico. Per le sue caratteristiche di eco-sostenibilità, la connaturata dimensione di condivisione e lo stimolo alla riflessione derivato dalla possibilità di leggere e meditare mentre si ammira il paesaggio e si è condotti alla meta in modo sicuro, il treno è da sempre considerato il mezzo di trasporto più compatibile con i pellegrinaggi religiosi.