\\ Home Page : Articolo : Stampa
AV FIRENZE: FIRMATO ACCORDO CON ROSSI, CANTINI, RENZI E RFI. PRESENTE IL MINISTRO MATTEOLI
Di Omar Cugini (del 04/08/2011 @ 00:37:45, in News, visualizzato 913 volte)

Roma, 3 agosto 2011

Creazione del collegamento ferroviario fra la nuova stazione AV Firenze Belfiore e la stazione di Firenze Santa Maria Novella, miglioramento dell’accessibilità alle stazioni del nodo ferroviario del Capoluogo toscano e realizzazione di opere collaterali funzionali al miglioramento del traffico ferroviario. Questi i punti salienti dell’intesa sottoscritta oggi al Ministero delle Infrastrutture a Roma con l’obiettivo di rispondere in maniera adeguata e funzionale alle esigenze di mobilità, integrando il Sistema Alta Velocità con il trasporto regionale e metropolitano e i collegamenti a media e lunga percorrenza. Con l’odierna firma dell’intesa termina quindi il processo di condivisione del progetto per il sottoattraversamento AV di Firenze. I lavori potranno così procedere secondo la tempistica stabilita. Alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, del Presidente e dell’Amministratore Delegato di FS Lamberto Cardia e Mauro Moretti, l’accordo è stato firmato dal Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, dal Vicepresidente della Provincia di Firenze Laura Cantini, dal Sindaco di Firenze Matteo Renzi e da Michele Mario Elia, Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane). Per la realizzazione delle opere saranno stanziati al Comune e alla Provincia di Firenze, da Rete Ferroviaria Italiana, oltre 90 milioni di euro. L’accordo prevede, inoltre, da parte del Comune di Firenze una capillare e continua attività di informazione e comunicazione per la cittadinanza. La Campagna informativa sarà definita, realizzata, monitorata e aggiornata dal “Comitato di Garanzia per l’informazione e la comunicazione del nodo AV di Firenze”, appositamente istituito. Per la Campagna informativa l’Amministrazione comunale riceverà da RFI un finanziamento di 300mila euro, fino al termine dei lavori.