\\ Home Page : Articolo : Stampa
Puglia: dal 7 aprile due treni veloci tra Bari e Lecce e due nuovi collegamenti tra Bari e Barletta
Di Teodoro Beccia (del 06/04/2014 @ 15:39:35, in News, visualizzato 999 volte)

Due corse veloci in più tra Bari e Lecce e due treni in più tra Bari e Barletta. Sono le principali novità che saranno introdotte in Puglia, dal prossimo 7 aprile, all’orario regionale di Trenitalia. Oltre alle 4 nuove corse sono previste alcune modifiche, nella giornata di sabato, all’offerta metropolitana tra Mola di Bari e Molfetta. Le variazioni richieste dalla Regione Puglia, ente programmatore del servizio ferroviario regionale, attraverso l’Assessorato alle Infrastrutture e alla Mobilità, sono coerenti al piano di potenziamento e razionalizzazione del Trasporto Pubblico Locale promosso dalla Regione e consentiranno, dal lunedì al venerdì, di incrementare del 17% la disponibilità di posti sulla Bari - Lecce e del 20% sulla Bari – Barletta. Queste, nel dettaglio le novità: • un nuovo treno veloce partirà da Bari alle 17.05 e arriverà a Lecce alle 18.36 effettuando fermate intermedie a Polignano a Mare, Monopoli, Fasano, Ostuni, Brindisi e San Pietro Vernotico; • un nuovo treno veloce partirà da Lecce alle 19.05 con fermate a San Pietro Vernotico, Brindisi, Ostuni, Fasano, Monopoli e Polignano a Mare e arrivo a Bari Centrale alle 20.36; • un nuovo treno partirà da Bari alle 12.10 e arriverà a Barletta alle 12.56 effettuando fermate intermedie a Bari Palese –Macchie, Bari Santo Spirito, Giovinazzo, Molfetta, Bisceglie e Trani; • un nuovo treno partirà da Barletta alle 13.10 e arriverà a Bari alle 13.59 effettuando tutte le fermate intermedie. Il servizio metropolitano Mola di Bari-Molfetta subirà alcune variazioni il sabato, quando la domanda di trasporto diminuisce di circa il 34%. Nel dimensionare l’offerta alla reale consistenza della domanda è stato previsto che nella fascia oraria di ogni corsa ferroviaria cancellata sia disponibile un collegamento alternativo. I risparmi ottenuti serviranno a migliorare e potenziare, senza aggravi sui corrispettivi pagati dalla Regione, i servizi gestiti da Trenitalia in tutta la Puglia, a beneficio ogni giorno di circa 33.500 viaggiatori.