\\ Home Page : Articolo : Stampa
Trenitalia ed Enel Energia insieme per l’efficienza energetica dell’Impianto di Manutenzione Frecciarossa di Napoli
Di Marco Ciaffei (del 10/07/2013 @ 16:30:53, in News, visualizzato 1413 volte)

Ottimizzazione ed efficienza energetica degli impianti di manutenzione dei treni Frecciarossa. Questo prevede il protocollo d’intesa firmatolo scorso 9 luglio da Vincenzo Soprano, Amministratore Delegato di Trenitalia, e Gianfilippo Mancini, Direttore Divisione Generazione ed Energy Management e Mercato Italia di Enel. L’intesa include, in particolare, interventi di efficientamento dell’Impianto Dinamico Polifunzionale di Napoli per la manutenzione. Secondo quanto stabilisce l’accordo, Enel Energia si occuperà della realizzazione del check-up e dell’analisi dei consumi di energia della struttura collegata alla stazione centrale di Napoli, attraverso l’installazione, gestione e analisi di un sistema di monitoraggio dei carichi elettrici. Questa operazione porterà alla definizione della “base line” dei consumi e all’individuazione delle opportunità di razionalizzazione ed efficientamento energetico. A conclusione della fase di analisi, Enel Energia elaborerà un piano per la razionalizzazione dei consumi, con la descrizione degli interventi tecnologici e i relativi costi, insieme a un’analisi di fattibilità per l’installazione di impianti fotovoltaici per la generazione distribuita. Grazie alle attività di Enel Energia per l’efficientamento dell’Impianto Dinamico Polifunzionale di Napoli, migliorerà la competitività di Trenitalia in termini di performance economiche, innovazione tecnologica e sostenibilità. “L’accordo siglato oggi - ha dichiarato Vincenzo Soprano - costituisce un ulteriore passo di un percorso che Trenitalia ha intrapreso da tempo e considera tra le proprie peculiari missioni: contribuire al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni inquinanti legate al trasporto. L’impianto di manutenzione dei Frecciarossa di Napoli è già oggi un centro di eccellenza, sotto diversi aspetti - ha proseguito Soprano. Migliorarne l’efficienza energetica razionalizzando i consumi e individuando fonti di approvvigionamento pulite e rinnovabili non potrà che esaltare i plus dell’impianto e dei nostri Frecciarossa, testimonial di quell’Alta Velocità targata FS che, in pochi anni, ha rivoluzionato la mobilità del nostro Paese.”