\\ Home Page : Articolo : Stampa
Ferrovie, duello a distanza tra FS ed NTV
Di Omar Cugini (del 29/05/2012 @ 23:00:18, in News, visualizzato 1654 volte)

Duello a distanza tra FS ed NTV, la prima compagnia ferroviaria privata in Italia, che ha da poco iniziato il servizio commerciale. Ad aprire le "ostilità" è stato Mauro Moretti, AD del gruppo FS ; che nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo orario e delle offerte per l’estate 2012 ha dichiarato che “Le Ferrovie dello Stato Italiane stanno mettendo in campo una mole di investimenti che non ha eguali in Italia" . "In autofinanziamento – ha spiegato Moretti - Trenitalia ha già emesso ordini per 3 miliardi di euro per tutti i livelli di servizio". Circa metà per il trasporto regionale e metà per l'Alta Velocità. “A questi si aggiunge la gara, in corso, da 1,25 miliardi per il trasporto regionale". “E Rete Ferroviaria Italiana – ha aggiunto – ha investimenti contabilizzati, cioè cose fatte, superiori a 4 miliardi di euro". Il manager FS ha poi spiegato ai giornalisti che la qualità dei servizi e i prezzi offerti dalle FS Italiane sono a prova di qualsiasi competitor. “Non sottovalutiamo nessuno, ma riteniamo che i nostri servizi siano i migliori - ha detto l’AD – Il Frecciarossa offre un comfort imbattibile. Lo spazio riservato a passeggeri e bagagli, ad esempio, è inimitabile in Europa: 106 centimetri longitudinali, a prova di centimetro”. “I servizi di bordo ci costano molto – ha continuato - ma garantiscono il livello e la qualità del servizio”. Per finire con i prezzi. ”Le FS Italiane hanno offerte migliori rispetto a qualsiasi altra attuale situazione”. Trenitalia è la scelta più conveniente, perché dà il massimo di qualità con il minimo dei prezzi, rispetto a tutta Europa. ”Tutto assolutamente verificabile – ha sottolineato Mauro Moretti - Riusciamo sempre a mantenere tutto quello che promettiamo”. ”Siamo invece rimasti stupiti - ha aggiunto il manager - che NTV abbia esplicitamente dichiarato che il suo obiettivo è sottrarre quote di mercato a noi e non, ad esempio, all'aereo e ad altre modalità di trasporto. Ci aspettavamo una maggiore solidarietà ferroviaria". Non si è fatta attendere la puntuale risposta di NTV: "Il fatto che l’AD di Ferrovie dello Stato Italiane esprima pubblicamente giudizi palesemente a favore della propria impresa di trasporto rispetto ad altre imprese, fra cui evidentemente NTV, che utilizza a pagamento la rete ferroviaria di FSI, dà la chiara misura dello stato di confusione che regna nel trasporto ferroviario in Italia, del grave conflitto di interessi che caratterizza all’interno il Gruppo FSI e, quindi, della necessità di un intervento urgente del Governo che metta ordine nel settore. Quanto poi a eventuali pagelle, in una cosa è certo che non saremo mai uguali: lo stile. NTV infatti non ha scelto la strada di spiegare agli italiani come fare le proprie scelte, ma ha privilegiato quella di non fare confronti con nessuno e di sottoporsi al giudizio esclusivo del mercato, che sa scegliere da solo, e che al momento ci conforta, visti i dati di gradimento di questo primo mese di attività. Sulla presunta “mancanza di solidarietà ferroviaria”, infine, si tratta di una affermazione totalmente priva di ogni fondamento"