\\ Home Page : Articolo : Stampa
Roma Capitale saluta la beatificazione di Giovanni Paolo II con due grandi eventi
Di Redazione Ilmondodeitreni.it (del 18/05/2011 @ 09:29:51, in News, visualizzato 894 volte)

Roma, 18 Maggio

Sono stati i giorni più suggestivi e di profonda spiritualità degli ultimi decenni quelli vissuti dalla città di Roma in occasione della Beatificazione di Giovanni Paolo II. Tre giorni nel corso dei quali Roma Capitale, con il supporto di Zètema Progetto Cultura, ha messo in campo tutte le sue forze, organizzative, tecniche e culturali, impiegando 4.000 volontari, con un impegno economico totale di 4 milioni e 600mila euro, per accogliere il milione e mezzo di persone confluite a Roma per partecipare a questo evento memorabile. Oggi, nella ricorrenza della nascita di Giovanni Paolo II, Roma Capitale vuole chiudere idealmente le celebrazioni per la sua Beatificazione con due eventi: uno che resterà nel tempo come memoria tangibile del legame tra un uomo e una città, tra un Papa e i suoi fedeli. L’altro che vuole essere una sorta di celebrazione attraverso le parole la musica e il ricordo di chi lo ha incontrato e ha condiviso con lui attimi di profonda spiritualità. Sul piazzale antistante la Stazione Termini, verrà inaugurata una statua di oltre cinque metri, fusa in bronzo con una patina color argento a dominanza verde, ad opera dello scultore Oliviero Rainaldi e donata alla città di Roma dalla Fondazione Silvana Paolini Angelucci. L’opera è ispirata alla storica foto che ritrae Papa Wojtyla nel 1993 in un incontro pubblico nell’Aula Paolo VI quando, con un movimento del braccio, avvolse scherzosamente con il mantello un bambino seduto su un gradino accanto a lui. Saranno le Ferrovie dello Stato a concedere lo spazio sul quale la statua di Papa Wojtyla avvolgerà la Capitale in un simbolico abbraccio. Si rinnova così il profondo legame di tutto il Gruppo FS con Giovanni Paolo II a cui, nel 2006, è stata dedicata la stazione di Roma Termini, luogo di passaggio di oltre 500 mila visitatori al giorno, centro urbanistico della Città e zona d’incontro di diverse culture. La giornata si concluderà alle 20.30 all’Auditorium della Conciliazione con il concerto “Giovanni Paolo II e Roma. Memoria e Gratitudine.” Circa due ore di testimonianze, immagini e musica, attraverso cui i fedeli potranno ripercorrere le tappe più importanti del pontificato di Papa Wojtyla nella Capitale. La punteggiatura narrativa della serata è affidata a musicisti di fama nazionale, artisti che, a modo loro, renderanno omaggio al Beato Giovanni Paolo II interpretando le più belle canzoni dal repertorio pop e classico. E sarà questo l’ultimo saluto di una città ad un Papa che ha amato e che tanto si è fatto amare