Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale
 Altri mezzi di trasporto
 Trasporto aereo
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 2

Maestrale-F570
Ausiliario

75 Messaggi

Inviato il il 28/11/2019 :  14:18:12  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Volevo aprire un topic sul trasporto aereo dove pubblicare impressioni, racconti di viaggio (ovviamente in aereo) e quant'altro.
A voi...

Maestrale-F570
Ausiliario

75 Messaggi

Inviato il 11/12/2019 :  12:31:29  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ok, inizio dalla notizia del mese scorso riguardante l'aeroporto di Viterbo.
I cittadini del capoluogo della Tuscia, sembra che tornino a sperare di veder costruito il nuovo terzo scalo del Lazio visto che la VIA sul progetto di ampliamento di FCO è stata bocciata.
La mia opinione personale è che Roma non ha bisogno di un altro scalo, ne' tantomeno l'Italia.
Anzi, quelli che ci sono attualmente sono anche troppi per le dimensioni della nostra nazione ed andrebbero ottimizzati trasformando alcuni scali nazionali in aeroporti per AG.
Magari possiamo ampliare il discorso se a qualcuno interessa.
Torna all'inizio della Pagina

padALE Z
Capo Stazione

789 Messaggi

Inviato il 11/12/2019 :  13:54:59  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ciao! Scopro per caso questa interessante discussione. Non sono molto interessato agli aerei, ma mi piacciono molto gli autobus interpista (specie quelli di tipo urbano, meno quelli fuori sagoma tipo Cobus) e il mondo dell'aeroporto in sè, pur essendo prevalentemente appassionato di autobus di linea.
Anche io sono dell'idea che in Italia esistano troppi aeroporti civili, casi che vanno oltre il limite dello spreco -e che paradossalmente si vuole ampliare o valorizzare- sono ad esempio gli aeroporti di Perugia, Cuneo, Trieste, Parma, Foggia, Comiso, Agrigento e Crotone. Il trasporto aereo va valorizzato solo nelle località nazionali in cui bus e treni non riescono ad arrivare o ad essere competitivi, altrimenti deve essere rivolto al traffico internazionale a medio raggio. Anzi ora che i treni ad alta velocità possono raggiungere paesi esteri limitrofi anche i voli internazionali a breve raggio possono iniziare già ad essere meno economici da mantenere, per di più se consideriamo che non tutti amiamo viaggiare in aereo.
Secondo la mia visione gli aeroporti di linea (non considero i cargo o i militari, che sono un capitolo a sè stante) in Italia devono essere uno massimo due per regione, escludendo i casi limite in Sicilia (vedasi ad esempio Lampedusa e Pantelleria), Sardegna (Olbia, Alghero e Cagliari) e Lombardia (Linate, malpensa e oro al serio). Alcuni anni fa se non ricordo male uscì una proposta di legge in cui si tagliavano gli aeroporti in Italia il cui traffico di passeggeri era al di sotto del milione di viaggiatori annuo, ma pare che da qualche anno si stia facendo esattamente l'opposto, con quali mezzi poi visto che le compagnie aeree italiane sono molto deboli all'estero e per giunta poco produttive in favore di giganti stranieri lowcost.

ALE

Modificato da - padALE Z il 11/12/2019 13:57:00
Torna all'inizio della Pagina

Maestrale-F570
Ausiliario

75 Messaggi

Inviato il 11/12/2019 :  14:06:57  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Circa due anni e mezzo fa, presentai un breve studio all'allora Commissario di Alitalia, Gubitosi in cui sottoponevo alla sua attenzione l'opportunità di intermodalità offerta dal treno nei principali scali italiani di interesse nazionale.
Scali che a mio modo di vedere sarebbero dovuti scendere dai circa 40 al massimo ad una trentina.
Studio che da quello che deduco, sia rimasto lì sulla scrivania a prendere polvere.
Viterbo non fa eccezione, dove tra l'altro a fronte di un risparmio irrisorio di tempo volo (c'era gente che diceva 15 minuti...) di circa 7/8 minuti effettivi, poi dovresti sciropparti due ore almeno per raggiungere la capitale.
Perchè attualmente non ci sono infrastrutture di trasporto tali da assorbire la mole di pax (di 5 agli 8 milioni) che permetta di arrivare loro a destinazione in tempi ragionevoli, quindi gli investimenti necessari alla costruzione dello scalo, dovrebbero crescere esponenzialmente per permettere la creazione di infrastrutture di trasporto idonee.

Modificato da - Maestrale-F570 il 11/12/2019 14:07:22
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

19260 Messaggi

Inviato il 11/12/2019 :  18:16:06  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Da profano dico che un terzo scalo sia inutile con Alitalia che rischia di diventare una compagnia low-cost (ridimensionata) finendo come si prospetta sotto Lufthansa. Quindi Fiumicino e Ciampino saranno più che sufficienti.
Da non sottovalutare le grosse problematiche che ci sono per raggiungere la capitale.

Modificato da - Fab 1224 il 11/12/2019 18:19:11
Torna all'inizio della Pagina

Maestrale-F570
Ausiliario

75 Messaggi

Inviato il 12/12/2019 :  09:13:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Alitalia o non Alitalia, il fatto è che come al solito stiamo mettendo il carro davanti ai buoi.
Chiedono di ampliare lo scalo di FCO con una quarta (ma sarebbe la quinta) pista quando FCO lo scorso anno ha fatto 43 milioni scarsi di pax e CIA poco più di 5.
LHR con due sole piste ne ha fatti circa 80 milioni.
Poi si progetta un nuovo scalo regional per poter chiudere al traffico pax CIA quando si potrebbe usare tranquillamente FCO.
Roma non è Londra, e neanche Parigi.
Uno scalo basta e avanza.
Piuttosto FCO andrebbe potenziato a livello infrastrutturale con nuove piazzole di sosta e nuovi collegamenti ferroviari passanti, e non quel buco dell'attuale stazione di FCO Aeroporto.
Prima di creare un nuovo scalo a Viterbo, andrebbero prima sistemati i collegamenti, perchè non si può impiegare 1 ora e 45 minuti da CDG (per esempio) e poi altrettanti per fare da Viterbo a Roma.
Capisco che l'utenza low cost tenda più al risparmio che alla velocità, ma non si può costruire un aeroporto senza buoni collegamenti stradali e ferroviari.
A meno di non voler ripetere l'errore di MXP.
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33418 Messaggi

Inviato il 12/12/2019 :  11:42:16  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
Perchè la Puglia con Bari, Brindisi, Foggia e Taranto? Manca solo l'aeroporto a Lecce e Barletta (Anzi, Lecce ce l'ha ma è militare :-) ) Nel Lazio a suo tempo in alternativa a Viterbo si parlava di Latina e Frosinone...peccato che entrambi siano militari...

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Maestrale-F570
Ausiliario

75 Messaggi

Inviato il 12/12/2019 :  12:24:39  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Anche Viterbo è militare.
E pure CIA sarebbe militare, ma per non far "arrabbiare" FR gli hanno consentito di fare il proprio comodo.
Non sia mai che una compagnia aerea che non versa un euro di imposte in Italia, poi si veda costretta a seguire le (pochissime) regole del nostro mercato del trasporto aereo ?

Modificato da - Maestrale-F570 il 12/12/2019 12:24:59
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33418 Messaggi

Inviato il 12/12/2019 :  13:37:49  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
CIA per quanto riguarda l'AM è sede dei voli di stato. Il grosso è a QLY :-) QFR è sede del 72° Stormo , elicotteri solamente.

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Maestrale-F570
Ausiliario

75 Messaggi

Inviato il 12/12/2019 :  15:00:22  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
CIA nasce come cantiere per i dirigibili ed è sempre stato aeroporto militare, solo negli ultimi vent'anni è diventato anche scalo civile in senso stretto con l'avvento delle compagnie low cost.
In ogni caso, un altro aeroporto nel Lazio non solo è inutile, ma anche dannoso per il drenaggio di risorse che potrebbero essere impiegate in modo più utile.
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
11990 Messaggi

Inviato il 12/12/2019 :  16:29:00  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Le attuali strutture dell'aeroporto di Fiumicino non potranno restare immutate nei tempo, pur essendo strafavorevole alla preservazione delle riserve naturali presenti nell'agro romano, in base allo sviluppo del traffico aereo, un minimo di adeguamento dovrà pur esserci.
In che misura sarà da valutare.

La Lombardia con il doppio degli abitanti del Lazio, 10 milioni circa, quasi quanto una nazione, dispone di quattro aeroporti, Malpensa, Linate e Bergamo, Brescia.
Nel Lazio Fiumicino e Ciampino sono sufficienti, semmai in un futuro lontano o vicino, dovesse essere messo in discussione Ciampino, si vedrà.




***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico

Modificato da - alejandro.roma il 12/12/2019 16:45:48
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

19260 Messaggi

Inviato il 12/12/2019 :  17:43:14  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
A limite con la chiusura di Ciampino se ne può creare un altro militare ed incrementare Fiumicino come civile.. altrimenti è inutile sprecare fondi, tempo e chi più ne ha ne metta.

Modificato da - Fab 1224 il 12/12/2019 17:44:09
Torna all'inizio della Pagina

Maestrale-F570
Ausiliario

75 Messaggi

Inviato il 12/12/2019 :  22:35:21  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
La Lombardia con quattro scali ed il doppio degli abitanti del Lazio fa poco più dei passeggeri del solo FCO.
Non è il numero degli aeroporti che fa la differenza, ma le rotte, e Milano è una destinazione prevalentemente business, mentre Roma è leisure.
MXP non è mai decollato come hub INC vuoi per la sua posizione infelice, vuoi per l'inizale carenza di infrastrutture di trasporto.
Fosse dipeso da me, MXP sarebbe rimasto nei sogni bagnati di chi l'ha mentre avrei ampliato e potenziato LIN.
VBS è uno scalo prevalentemente cargo dato che nel 2018 ha movimentato meno di 9.000 pax e quest'anno supererà di poco gli 11.000.
Con numeri del genere, mi vergogno a chiamarlo pure aeroporto...
FCO va potenziato nelle infrastrutture di trasporto e nelle aree tecniche e di parcheggio aeromobili.
Non gli servono altre piste: ne ha già quattro.
Ovviamente, tutto a mio modestissimo parere.
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
11990 Messaggi

Inviato il 12/12/2019 :  22:59:51  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Non ho mai capito a cosa serve mantenere due aeroporti in Toscana, lo scalo di riferimento è il Galileo Galilei di Pisa, al secondo posto il Vespucci di Firenze, raggiunto recentemente dalla tranvia.
Essendo due città turistiche a livello internazionale.




***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

Maestrale-F570
Ausiliario

75 Messaggi

Inviato il 13/12/2019 :  09:35:41  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
La Toscana è un caso un po' particolare.
PSA come pax ha doppiato FLR (dati Assoaeroporti 2018, FLR 2.719.781; PSA 5.463.090) ma FLR viene mantenuto perchè è comunque l'aeroporto di Firenze, una delle città italiane più ricche di storia e cultura, ma ha contro il problema che non ha la possibilità di ampliamento della pista (1.750*30 m) che difatti è classificata da ICAO, 3C quindi idonea per decolli ed atterraggi di aerei di piccole dimensioni come B737/A319 o STOL tipo ATR42/72 o il BAe146.
PSA seppur distante da Firenze ha due piste, una da 2.993*45 m e l'altra da 2.792*43, quindi è classificato da ICAO come 4E e può far decollare/atterrare aeromobili come il B777. (teoricamente)
Seppur turistiche entrambe, Firenze su Pisa vince ovviamente a mani basse con 13.480.283 presenze contro i 2.925.127 di Pisa (dati dell'Ufficio Regionale di Statistica della Toscana elaborati dalla IRPET http://www.irpet.it/wp-content/uploads/2019/06/rapporto_turismo_toscana_2019.pdf a pag. 51) ed è per questo a mio modo di vedere le cose, che tengono aperti tutti e due gli scali.

Modificato da - Maestrale-F570 il 13/12/2019 11:23:29
Torna all'inizio della Pagina

Maestrale-F570
Ausiliario

75 Messaggi

Inviato il 13/12/2019 :  11:22:24  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
E comunque la Toscana non è l'unico caso col doppio scalo ravvicinato.
Vedi in Veneto con VRN e VCE e per non parlare della Puglia con BRI e BDS.

Modificato da - Maestrale-F570 il 13/12/2019 11:26:00
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 2 Discussione  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,14 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05