Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 [Roma] Linea A Parte 2
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 65

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1400 Messaggi

Inviato il 15/11/2018 :  09:32:40  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Le 200 superstiti dovrebbero stare tutte sulla Roma Lido, le 100 non so se qualcuna e' ancora in uso a Napoli, sulla A dovrebbero stare solo i CAF, e credo dovrebbero ordinare 14 treni nuovi da spargere su tutte le linee.

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13025 Messaggi

Inviato il 15/11/2018 :  10:21:24  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
MA100 atte al servizio a Roma non ve ne sono più.
l'ultima sulla linea A ha girato fino alla reintroduzione in servizio dei 2 CAF danneggiati nello scontro di piazza Vittorio.
l'ultima sulla roma-lido è ferma da 1° settembre di quest'anno.

le MA200 girano ancora sulla lido; la prova sulla metro B è stata fallimentare perché hanno problemi con il meccanismo delle porte; sulla lido invece fanno meno fermate ravvicinate e sono state anche dotate di aria condizionata (erano predisposte ma l'AC non venne montata quando prestavano servizio sulla linea A per questioni di sagoma stretta.
inoltre girano alcuni CAF che originariamente erano per la linea A e per la B e vennero dirottati in tutta fretta sulla lido perché si ritenne necessario accantonare alcuni materiali (MR300 ed MR600)

sulla linea A girano solo CAF
sulla linea B le MB100 (treni presi per l'estensione della linea del 1990 tra termini e Rebibbia); se vedi nel forum c'è un 3d dedicato a loro e vengono segnalate quelle ancora in servizio, circa i 2/3 della fornitura originaria.
un complesso venne dotato di AC ma ora risulta accantonato. inoltre girano 2 tipologie di CAF, alcuni uguali a quelli della prima fornitura (linea A MA300) ed altri di nuova fornitura, leggermente diversi sulla testata (MB400)

la linea C ha i suoi convogli dedicati, driveless, di costruzione Ansaldo/Breda

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

simo.pi
Ausiliario

Lazio
28 Messaggi

Inviato il 15/11/2018 :  14:39:38  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Grazie, ora mi è tutto più chiaro

Per quanto riguarda gli annunci vocali a bordo treno, qualcuno ha notizie sull'inserimento della lingua inglese?
So che avevano detto che con l'inserimento a maggio della nuova voce avrebbero messo dopo qualche giorno, anche l'inglese... fino ad ora però di inglese non ce n'è nemmeno un accenno...
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13025 Messaggi

Inviato il 05/12/2018 :  13:44:35  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
https://roma.repubblica.it/cronaca/2018/12/04/news/roma_per_i_disabili_niente_metro_ascensori_guasti_montascale_fuori_uso-213357715/

Ascensori fuori uso, scale mobili guaste, montascale inaccessibili. Obliterato il biglietto, il viaggio, o meglio l'odissea, nell'underground romano ha inizio. Per alcuni cittadini e turisti della capitale, infatti, muoversi in metropolitana è un'incognita. Perché non sai mai se ti porta a destinazione. Per altri, addirittura, è un vero e proprio incubo oppure un'avventura. A farne le spese sono soprattutto gli anziani non deambulanti, le donne con i bambini in passeggino o le persone con le stampelle. Insomma, le categorie più deboli. Per non parlare delle persone con disabilità, che sono costrette ad affidare a una sedia a rotelle tutti gli spostamenti e confidare nell'aiuto degli altri per raggiungere l'uscita della metropolitana.

Da Circo Massimo a Valle Aurelia, da Termini a Cornelia, sono infiniti gli ostacoli che i pendolari della metropolitana si trovano ad affrontare tutti i giorni. E i dati riportati anche sul sito Atac parlano chiaro. A Magliana le scale mobili in direzione Laurentina e in discesa in direzione Rebibbia sono fuori uso. A Conca d'Oro la scala mobile in via Val di Cogne è inaccessibile. A Manzoni, Spagna, Pietralata e Garbatella gli elevatori sono fuori servizio. Insomma, riuscire a barcamenarsi tra gli ostacoli del trasporto pubblico capitolino è per tutti un'impresa ardua. Sia che si tratti della metro linea A, che B/B1 o C. Poco importa. I disagi sono dappertutto e colpiscono chiunque, indifferentemente. Su 10 metropolitane visitate ieri, 8 presentano dei disservizi: dall'ascensore alle scale mobili, dal montascale ai tornelli.

Non sono esenti dai disagi le ferrovie regionali della Roma -Lido, che includono le stazioni Lido centro, Castel Fusano, Cristoforo Colombo, e Casal Bernocchi. Qui, gli ascensori sono "out of order", si legge nelle insegne luminose scorrevoli, che si trovano dentro la stazione metro Piramide. Ma non solo. A Circo Massimo in direzione Laurentina, invece, l'ascensore è inesistente. Alcuni addetti alla sicurezza presenti sul posto giustificano la sua assenza replicando: "Questa metro è vecchia" . Altri, invece, glissano. La scena più imbarazzante però si consuma a Termini, in direzione Rebibbia, dove una signora su sedia a rotelle mette a dura prova i bicipiti di due uomini, che sollevano la sua carrozzina e la portano fino in superficie. Anche in questo caso, l'elevatore è fuori uso. E in serata si bloccano 3 scale mobili su 4 a Barberini.

Ieri tra l'altro si celebrava la giornata internazionale delle persone con disabilità, un appuntamento proclamato dall'Onu nel 1981 per promuovere i diritti e il benessere dei disabili e la loro inclusione nella vita politica, sociale, economica e culturale. Ma stando agli innumerevoli disservizi presenti sia all'interno che all'esterno delle stazioni metropolitane della capitale, per le persone portatrici di handicap muoversi con i mezzi pubblici da una parte all'altra della città risulta essere solo penalizzante. Dovrebbero essere aiutate, agevolate. Invece, sono discriminate. Rassegnate al caos, ai disagi e alle conseguenze che il trasporto pubblico comporta. Così, si trovano costrette a prendere un taxi o a muoversi con i mezzi pubblici.

"Il più delle volte, i bus tardano ad arrivare. E quando passano sono sprovvisti del gancio che serve per ribaltare la pedana, che è spesso manuale e raramente elettrica", racconta Anna Rita, la mamma di Luca, un ragazzo disabile di 28 anni che "pesa 80 chili".

Insomma, "viaggiare nel sottosuolo è un'impresa eroica per tutti", commenta Giulio, un ragazzo di 23 anni, mentre sale i gradoni delle scale della metro linea A alla stazione Spagna. "Trovare poi gli elevatori in funzione è un vero e proprio miracolo", aggiunge Andrea, l'amico. A sinistra, infatti, le scale mobili per scendere sono fuori servizio. E per le persone in difficoltà, con buste delle spesa in mano e valigie da trasportare, uscire dal sottosuolo e raggiungere la luce è davvero ostico.

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1400 Messaggi

Inviato il 05/12/2018 :  14:03:36  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Eh, spesso e' un problema per me, che ho solo le ginocchia doloranti...

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13025 Messaggi

Inviato il 05/12/2018 :  17:59:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
https://www.nextquotidiano.it/crollo-scale-metro-repubblica-atac/

Alla fine non saltava nessuno. Il crollo della scala mobile della metropolitana nella fermata di Repubblica non è stato causato dalle intemperanze dei tifosi del CSKA Mosca, come era evidente già dal video postato da loro in cui si vedevano gli attimi del disastro: Virginia Raggi e Matteo Salvini, che li hanno accusati da subito, ma la responsabilità è da ascrivere alla mancata manutenzione e per questo tre dirigenti ATAC e un responsabile della Metroroma SCARL, ditta incaricata della gestione dell’impianto stanno per essere iscritti sul registro degli indagati per disastro colposo. L’azienda napoletana ha vinto l’appalto per la manutenzione con un ribasso d’asta vicino al 50% del prezzo totale. Il crollo ha causato venticinque feriti, uno dei quali, un tifoso moscovita ricoverato in prognosi riservata. Il più grave, un 33 enne sottoposto a intervento chirurgico di rivascolarizzazione della gamba destra.

Secondo le prime ricostruzioni, ad essere andato in tilt sarebbe stato il sistema che fa mulinare le lastre di metallo che avrebbe ceduto di colpo, senza l’entrata in funzione il freno di emergenza in grado di arrestare la caduta libera. Le scale, infatti, da quanto si vede nei filmati agli atti dell’inchiesta, hanno prima rallentato bruscamente per poi accelerare d’improvviso, inghiottendo decine di passeggeri nel tappo che nel frattempo si era creato per via dei gradini affastellati e distrutti. C’è chi ipotizza che possa essersi staccato il gancio di uno scalino, ma solo la perizia (a cui gli indagati potranno partecipare nominando un loro consulente) potrà fare piena luce sull’incidente. ATAC in una nota diramata a poche ore dall’incidente, aveva difeso il proprio operato. «Sulla scala mobile in questione – si legge nel comunicato diffuso dall’azienda lo scorso ottobre – sono stati effettuati regolarmente gli interventi di manutenzione, le verifiche e le prove dei dispositivi di sicurezza, secondo quanto previsto dal piano di manutenzione e dalla normativa». E ora?

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

ROMULUS31
Capo Stazione

1583 Messaggi

Inviato il 07/12/2018 :  15:56:37  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ora invece di sigillare UNA scala mobile, l'intera stazione è chiusa da un mese e mezzo
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13025 Messaggi

Inviato il 10/12/2018 :  11:24:46  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
ma il problema è diffusissimo!
cornelia spesso è chiusa perché la miriade di scale mobili che ha sono guaste.

a barberini su 6 ne funzionano solo due (nella stessa canna) una che sale e l'altra che scende, coi problemi di fruibilità che potete immaginare.

critica anche a Pontelungo, la situazione, solo per rimanere sulla linea A

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1400 Messaggi

Inviato il 10/12/2018 :  14:25:05  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Oggi c'erano le due scale mobili lato arrivi di Laurentina ferme.

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

alex1976
Capo Stazione

1090 Messaggi

Inviato il 10/12/2018 :  21:21:00  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
per quello l'anno chiusa?
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1400 Messaggi

Inviato il 10/12/2018 :  22:07:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
No, ci sono anche scale manuali... :-D

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

Spo
Capo Stazione

1132 Messaggi

Inviato il 10/12/2018 :  22:10:06  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Pare fuga di gas fosse la causa della chiusura...
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1400 Messaggi

Inviato il 11/12/2018 :  07:52:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ieri a Laurentina c'erano varie squadre Italgas che lavoravano alacremente, ma la stazione era aperta.

Un po' di puzza di gas c'era.

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13025 Messaggi

Inviato il 11/12/2018 :  13:39:12  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
http://www.atac.roma.it/page.asp?r=16764&p=159

CHIUSE stazioni Barberini e Spagna (guasto tecnico impianti di stazione). Treni transitano senza fermare. Attivato servizio bus di collegamento Termini-Repubblica-Barberini-Porta Pinciana-Flaminio

quindi in pratico oggi al centro non abbiamo servizio metro ma solo bus che non si capisce quanti siano, che percorso facciano, dove fermino e come tabellino...

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

alex1976
Capo Stazione

1090 Messaggi

Inviato il 11/12/2018 :  16:47:16  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
percorso ex ma 1
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 65 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,48 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05