Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 [Roma] Linea A Parte 2
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 65

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
11856 Messaggi

Inviato il 06/05/2016 :  10:18:49  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Questa soluzione della funivia mi ricorda il Civis a Bologna,
il transhlor a Padova e Venezia e lo Stream a Trieste, gli autobus a idrogeno liguri che hanno rischiato di mandare in bancarotta il comune, tanto i soldi sono pubblici, apparire innovativi a tutti i
costi e spacciarli per economici, a Roma manca solo la monorotaia per essere al completo ,
non ci manca nient'altro : )


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico

Modificato da - alejandro.roma il 06/05/2016 10:29:01
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13025 Messaggi

Inviato il 06/05/2016 :  10:40:09  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
la monorotaia la facciamo su viale marconi, così non rubiamo posti parcheggio...
:)

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

18958 Messaggi

Inviato il 06/05/2016 :  12:09:34  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di alejandro.roma

Il m5S vorrebbe una funivia al posto di prolungare la metro A da Battistini fino a Casalotti, risparmiando i soldi, andate a passeggiare, tutti a Roma dobbiamo ritrovarceli : )


Anni fa la progettarono anche dalla stazione Villa Bonelli alla metro B eur magliana... Di quel progetto sono rimasti i vaffaxxxxx a chi l'ha proposta.
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

18958 Messaggi

Inviato il 06/05/2016 :  12:13:59  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di l_pisani_54

Oh madonna!
Ho letto l'articolo della Raggi, dobbiamo solo confidare in una cosa, che i programmi elettorali non vengono mai rispettati.
Comincia con alcuni lodevoli propositi: aumento delle corsie preferenziali, piste ciclabili, riqualificazione delle stazioni metro, aumento dei controllori, tornelli in uscita e salita dalla porta anteriore dei bus.
Poi arrivano i dolori: gli autobus con colori diversi, già manco riescono a far uscire le vetture dalle rimesse, i display sono spesso sostituiti da fogli di carta e pennarello, e lei pensa ai colori:
"Me ne servono due verdi per l'85."
"Me dispiace, so' finite, te ne posso da' una blu ed una rossa."
Proseguiamo con la progressiva applicazione della ZTL all'intera area metropolitana. Neanche commento. Ha idea la Raggi di cosa ha detto?
Poi verso la fine arrivano i colpi grossi: la funivia Battistini Casalotti.
Premetto che sono abbastanza pratico di impianti di quel genere, visto che scio da molti anni e mi interesso a livello personale di tutto ciò che ha a che fare con la tecnologia.
Le funivie sono quelle con due grandi cabine, dove una va e l'altra viene, come succede per le funicolari.
Non è un sistema che si presta ad un volume di traffico continuo, perché partita una cabina devi aspettare che torna l'altra, e, se il tragitto è lungo, proprio non conviene.
Inoltre diventa quasi impossibile prevedere stazioni intermedie.
Forse doveva dire una cabinovia, cioè un impianto con più cabine attaccate al cavo in modo che arrivo e prendo la prima disponibile.
Gli impianti più nuovi, tutti ad agganciamento automatico, sono molto veloci ed agevoli da prendere, perché si sale quasi da fermi e, una volta agganciati al cavo, la velocità è elevata.
Normalmente hanno 6 8 posti a cabina ma ce ne sono anche da 25 30.
Che consumi come un autobus è tutto da vedersi, ma il costo è sicuramente elevato e dubito che sia praticabile in una situazione economicamente disastrata come quella romana.
E poi, fermare la metro C al Colosseo, neanche a piazza Venezia, equivale a castrarla e, allo stesso tempo, penalizzare le altre linee (specie la A) che si beccheranno tutto il carico della C.


Invece de spara' ste cazzate astronomiche, ma perché nun se ne rimane a casa sta gente!!!... Che male abbiamo fatto noi cittadini romani per meritare tutto ciò?...
Scusate il francesismo.
Torna all'inizio della Pagina

Forzaferrarileo
Capo Stazione

1236 Messaggi

Inviato il 06/05/2016 :  14:06:23  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Il bello è che si è passati da un prolungamento della MA completo, ad uno a due fermate con il restante tratto in minimetro a fune, e alla proposta della raggi di una funivia integrale.

Sembra la stessa storia del corridoio dell'immobilità laurentina-tor pagnotta 2
Torna all'inizio della Pagina

Br1
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

738 Messaggi

Inviato il 06/05/2016 :  14:27:53  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
se facessero anche solo una nuova fermata della metro (A o B o C o altra) ad ogni elezione del Governo o del Sindaco di Roma, ora avremmo decine di metropolitane....
Invece ogni volta propongono cento diverse cose e non ne fanno nemmeno una!
Ce ne basta una sola di promessa elettorale, ma fatta bene!
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13025 Messaggi

Inviato il 06/05/2016 :  14:48:03  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
ecco, fatta bene.
questa non lo è...

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

18958 Messaggi

Inviato il 06/05/2016 :  18:11:54  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Il problema e' che da decenni sono spariti i veri politici con i loro "pregi" e "difetti"...
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
11856 Messaggi

Inviato il 06/05/2016 :  21:54:53  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Fortunatamente viviamo in democrazia, seppur con qualche estremismo e altri problemi,
il sistema dei trasporti deve essere una priorità' e da noi siamo parecchio indietro,
il modello Londra e Parigi non e' totalmente riproponibile, se costruisci le metro vedi
se la gente non ci viaggia o preferisce l'autobus o tram per lunghi spostamenti.


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico

Modificato da - alejandro.roma il 06/05/2016 21:55:49
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

18958 Messaggi

Inviato il 07/05/2016 :  18:18:21  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di emipaco

la monorotaia la facciamo su viale marconi, così non rubiamo posti parcheggio...
:)


La Raggi cambierebbe colore anche per ogni linea di tram e linea metropolitana??...
Torna all'inizio della Pagina

kainash1
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
2855 Messaggi

Inviato il 07/05/2016 :  23:56:56  Guarda il profilo di  Visita il Sito di kainash1  Rispondi Citando
A mio avviso l'"innovativo" dovresti pensare di farlo dopo essere stato in grado di far funzionare il "tradizionale", già questo sarebbe un'impresa. Il romano è perennemente frustrato perchè servizi che altrove sono banali, scontati, semplici, qui sono sempre complicati, macchinosi, inefficienti, o non ci sono proprio. Qua non vogliamo l'Enterprise, abbiamo fame di metro - che non si deve fermare: se proprio la devi fermare da una parte perché non so' capaci, almeno inizia subito il cantiere da un'altra, che so, porta la A a Torrevecchia, la B a San Basilio, inizia la D da Conca d'Oro a Ojetti, fate un passo avanti, uno!!
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

18958 Messaggi

Inviato il 08/05/2016 :  10:47:34  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Purtroppo il vocabolo logica non e' di queste parti. Basta che non si finisce per fare il passo del "gambero"..
Torna all'inizio della Pagina

Forzaferrarileo
Capo Stazione

1236 Messaggi

Inviato il 08/05/2016 :  22:21:07  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di kainash1

A mio avviso l'"innovativo" dovresti pensare di farlo dopo essere stato in grado di far funzionare il "tradizionale", già questo sarebbe un'impresa. Il romano è perennemente frustrato perchè servizi che altrove sono banali, scontati, semplici, qui sono sempre complicati, macchinosi, inefficienti, o non ci sono proprio. Qua non vogliamo l'Enterprise, abbiamo fame di metro - che non si deve fermare: se proprio la devi fermare da una parte perché non so' capaci, almeno inizia subito il cantiere da un'altra, che so, porta la A a Torrevecchia, la B a San Basilio, inizia la D da Conca d'Oro a Ojetti, fate un passo avanti, uno!!




i progetti per far funzionare il tradizionale ci sono tipo da prima del 2008 ( dal 2008 sicuro perchè ho un documento riassuntivo di questi )

se le amministrazioni comunali avessero chiesto i soldi al governo , questa situazione non ci sarebbe stata.

una che ti propone funivie ( cabinovia , non cose tipo il minimetro a fune , altra cagata ) , è difficile che pensi all'AMLA 5 , ovvero al substralcio dell'automazione di secondo grado della Metro A ( circa 85 mln di € , per un tempo pianificato , senza interruzioni di servizio di 42 mesi.... un'eternità )
Torna all'inizio della Pagina

Hammill
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
3214 Messaggi

Inviato il 02/06/2016 :  21:57:36  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/caos_atac_treni_fuori_uso_olio_sbagliato_per_le_ruote-1771270.html

Disastro Atac, fuori uso 18 treni: «Olio sbagliato per le ruote»

di Riccardo Tagliapietra
Manca il materiale rotabile, la metro è al collasso. La sintesi di ciò che sta accadendo lungo la linea A è impietosa. I ritardi, la riduzione delle corse, il sovraffollamento dei convogli, hanno una sola madre: da circa un anno a questa parte stanno diminuendo progressivamente i treni disponibili per il superamento della tolleranza consentita nell'usura delle ruote delle carrozze. A segnalare la situazione sono fonti interne all'azienda che ieri pomeriggio ha giustificato il caos creatosi in alcune stazioni, , spiegando che lungo la linea c’era stato un calo di tensione. Fatto sta che dei circa 36 treni Caf (Construcciones y Auxiliar de Ferrocarriles) disponibili sulla A (54 compresala B), 18 sono fermi nel deposito di Osteria del Curato con le ruote consumate. Problemi ci sarebbero anche alle rotaie.
Una situazione già segnalata a giugno del 2014, quando i primi S/300 avevano cominciato a dare noia, proprio per il consumo delle ruote. E proprio allora venne lanciato l’allarme che se non si fosse corsi ai ripari la situazione avrebbe potuto portare la metro al collasso. Perché per cambiare le ruote, oltre ai soldi serve tempo.Ma cosa è accaduto da allora? Le ruote sono arrivate e la sostituzione cominciata. Da circa 8 mesi, inoltre, la manutenzione dei treni Caf, un tempo svolta da officine esterne, è stata internalizzata. Oggi, ad occuparsi di tenere in ordine i convogli sono i meccanici specializzati di Atac in maniera completamente autonoma. Sono loro, spiegano dall’azienda, a garantire il fabbisogno giornaliero del materiale rotabile in sicurezza. Interventi che vengono effettuati in maniera molto scrupolosa dai responsabili dell’officina.A non funzionare come dovrebbero, invece, sono i nuovi stik ungibordo, una sorta di ingrassatore a graffite che (detto in soldoni) dovrebbe ridurre l’attrito tra ruota e rotaia consentendo un minor consumo sia della ruota che della rotaia, proprio per l’effetto della pietra, simile a quello di un lubrificante. E qui scatta l’inghippo. Perché la carenza di materiale rotabile – secondo alcuni – non è imputabile come si potrebbe pensare a all’inaffidabilità della manutenzione, ma alla scelta aziendale di cercare sempre il prezzo più basso, con criteri – giudicati dagli stessi operai – «piuttosto discutibili», che hanno determinato un livellamento verso il basso della qualità dei materiali, come appunto quella degli stik ungibordo che oggi stanno creando grossi problemi alla flotta.Per contro qualcun altro ipotizza un difetto nell’installazione: i tamponcini in graffite sarebbero stati «montati con un raggio di curvatura sbagliato». Errore che si ripercuoterebbe sul consumo esagerato sia delle ruote che delle rotaie, facendo scattare così lil sistema di «protezione». (Sulla metro B, invece, gli stessi stik per ora non avrebbero dato particolari problemi).
Una situazione che non avrebbe la possibilità di un epilogo a breve termine. Il ripristino, infatti, secondo esperti interni all’azienda, avverrà con tempi medio lunghi, ovviamente a discapito del servizio, in un periodo molto delicato, visto che la città è entrata a pieno regime nel giubileo della misericordia, annunciato qualche mese fa a sorpresa da papa Francesco. E se sulle rotaie regna un po’ d’incertezza, grande confusione si manifesta negli uffici amministrativi del metro-ferro di Atac dove, ieri, si sono succeduti per tutta la giornata ordini di servizio che modificavano la macrostruttura e l’utilizzo delle persone: nomi dimenticati, integrazioni di testo.

Teo Orlando

Modificato da - Hammill il 04/06/2016 10:27:42
Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Moderatore(Coordinatore Movimento)

8275 Messaggi

Inviato il 02/06/2016 :  22:36:05  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
le eccellenze di atac :)
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 65 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,4 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05