Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 [ROMA] Linea C
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 113

lorenz82
Capo Stazione

Lazio
1612 Messaggi

Inviato il 10/01/2011 :  21:21:08  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di ferpas

Fortunatamente siamo nel 2000 e penso che con le attuali tecnologia una soluzione si sarebbe trovata anche a Roma è solo questione di volontà ricordalo



tecnologie quante ne vuoi ma se ti trovi un'antica villa romana non la puoi abbattere...non puoi nemmeno, a stazione ultimata, usarla come passaggio nella stazione (per carità, sarebbe molto suggestivo, ma mi sa che farebbe più danni che altro). quindi o sposti l'entrata oppure sposti la villa però decontestualizzandola e questa per gli archeologi è una mossa tutt'altro che saggia.quindi la volontà arriva fino ad un certo punto.


Torna all'inizio della Pagina

ferpas
Capo Stazione

Campania
1574 Messaggi

Inviato il 11/01/2011 :  14:04:10  Guarda il profilo di  Visita il Sito di ferpas
a napoli a piazza municipio hanno spostato l'antico porto di Neapolis con relative barche, hanno spostato le mura aragonesi, hanno spostato delle terme, hanno spostato una antica villa di non so chi il tutto per costruire la stazione municipio della linea 1 e 6 (pensa un nodo di interscambio) e hanno dovuto scavare nell'acqua visto che la stazione si trova al disotto del livello del mare. A piazza nicola amore hanno dovuto spostare un tempio rinvenuto quasi intatto per costruire la stazione Duomo, il tempio poi sarà rimontato nell'atrio di stazione, nelle altre stazioni Bovio e Toledo sono stati trovati altri reperti ma non ricordo di cosa si trattava. Altrettanti rinvenimenti sono stati fatti per realizzare 6 pozzi di areazione. La situazione di Napoli non è tanto diversa da quella di Roma per cui io ribadisco volere e potere e con questo concludo

MA 100

Modificato da - ferpas il 11/01/2011 14:10:07
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

993 Messaggi

Inviato il 11/01/2011 :  14:17:36  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di ferpas

a napoli a piazza municipio hanno spostato l'antico porto di Neapolis con relative barche, hanno spostato le mura aragonesi, hanno spostato delle terme, hanno spostato una antica villa di non so chi il tutto per costruire la stazione municipio della linea 1 e 6 (pensa un nodo di interscambio) e hanno dovuto scavare nell'acqua visto che la stazione si trova al disotto del livello del mare. A piazza nicola amore hanno dovuto spostare un tempio rinvenuto quasi intatto per costruire la stazione Duomo, il tempio poi sarà rimontato nell'atrio di stazione, nelle altre stazioni Bovio e Toledo sono stati trovati altri reperti ma non ricordo di cosa si trattava. Altrettanti rinvenimenti sono stati fatti per realizzare 6 pozzi di areazione. La situazione di Napoli non è tanto diversa da quella di Roma per cui io ribadisco volere e potere e con questo concludo


Evidentemente c'è una diversa sensibilità, forse perchè a Roma la gente viene per la cultura; a Napoli per la pizza margherita.
Poi sebbene Roma non sia sul mare, almeno la linea B1 è stata realizzata sott'acqua anche lei: parlo di questa in quanto ho partecipato alla penultima visita a piazza Annibaliano ed un rappresentante ha presentato le relative tecnologie e le preesistenze (addirittura ha detto che hanno dovuto smaltire vecchi penumatici buttati nel lago del tempo che fu).
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 11/01/2011 :  19:36:54  Guarda il profilo di
A Napoli sono tanto bravi a spostare cose ritenute inamovibili, però la monnezza a quanto pare sono gli unici in Italia a non essere capaci a spostare.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

zi_peppine
Ausiliario

130 Messaggi

Inviato il 11/01/2011 :  22:43:22  Guarda il profilo di
Eppure se non si risolve il problema di malagrotta (la più grande discarica d'europa! ) altro che napoli!
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  01:11:15  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di zi_peppine

Eppure se non si risolve il problema di malagrotta (la più grande discarica d'europa! ) altro che napoli!


Apro e chiudo subito un OT per risponderti.
A Roma sulla fine degli anni 60 una società privata detentrice di un brevetto specifico, si fece dare dal comune due aree sulle quali costruire a proprie spese due stabilimenti per il recupero e smaltimento dell'immondizia. Il comune doveva metterci solo il terreno, i camion per la raccolta e il loro personale di guida. Le aree scelte furono quelle di Malagrotta e un'altra sulla Prenestina dalle parti di Ponte di Nona. Il contratto con il comune era decennale e la tassa sulla raccolta pagata dai cittadini andava per il decoro e la pulizia della città.
In questi stabilimenti veniva riciclato tutto il riciclabile, con la carta ci si faceva cartone ondulato per imballaggi, il vetro veniva recuperato e con un sistema speciale veniva separato per colore, con i sacchetti di plastica di recupero ci si facevano le buste dell'immondizia che venivano date gratis ai cittadini per essere riutilizzate per la raccolta che non era differenziata come si tenta di fare oggi, ma veniva mischiato tutto perchè la separazione avveniva dopo. Con il legno ci facevano truciolato, i metalli erano separati per tipologia, con gli scarti dell'umido, concime, con gli scarti cementizzi si facevano i blocchetti da costruzione chiamati "cerobloc". Quello che non poteva essere recuperato veniva alla fine bruciato in un forno che produceva vapore per far funzionare una centrale elettrica per le esigenze interne e l'eccedenza veniva venduta all'ENEL. Non c'erano fumi perchè nelle ciminiere erano installati dei filtri anti particolato.
Questi impianti lavoravano talmente bene che, avendo guadagno sui prodotti che venivano recuperati, si facevano portare l'immondizia da tutti i comuni della provincia di Roma che erano ben contenti di venire lì a scaricare gratis.
Impianti identici furono venduti all'estero perchè da tutto il mondo venivano a Roma a vedere come funzionavano.
Quando però allo scadere dei dieci anni i dipendenti di questi impianti fecero di tutto per passare al comune, complici gli intrallazzi politici e anche la nuova legge sull'inquinamento e sulle discariche, questi due impianti andarono a puttane. Quello sulla Prenestina fu chiuso perchè gli abitanti delle case abbusive, poi sanate, dicevano che c'era puzza, quello di Malagrotta fu chiso anch'esso, e quello che inizialmente era un vascone di stoccaggio divenne la discarica sempre più grande che oggi conosciamo.
Peccato che sia finito tutto così, perchè forse oggi con pochi aggiustamenti tecnici a Roma non avremmo avuto problemi di immondizia.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

993 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  09:30:11  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Giancarlo Giacobbo

quote:
Messaggio di zi_peppine

Eppure se non si risolve il problema di malagrotta (la più grande discarica d'europa! ) altro che napoli!


Apro e chiudo subito un OT per risponderti.


Proseguo per un attimo l'OT. Mi insospettische alquanto questo reseconto: soprattutto quando dici che la separazione sarebbe avvenuta a valle: se esistesse una simile tecnologia nessuno nel mondo, non solo in Italia, si prenderebbe la briga di tenere 3 o più sacchetti a casa (in Svizzera hanno anche quello per il polistirolo!), si metterebbe tutto insieme e poi l'apparato magico di questo tizio farebbe a valle la divisione.
Assai probabilmente ciò di cui parli è stata una truffa ai danni del comune, scoperta e subito risotterrata insieme agli altri rifiuti a Malagrotta come si faceva al tempo, non senza aver tentato di ricollocare i dipendenti al comune prima dell'inevitabile fallimento al riscontro che veniva tutto buttato insieme, da ciò il cattivo odore riportato dai residenti del quale anche parli, per quanto sottovalutandolo.
Poi, per l'appunto, i soliti ricatti incrociati e conflitti di interessi e la cosa si sarà persa, io stesso è la prima volta che la sento. Sarrebbe tuttavia interessante un approndimento. Se a qualcuno interessa o ha informazioni più specifiche ci possiamo tutti spostare nella sezione OT in fondo al forum.

Modificato da - n/a il 12/01/2011 09:33:20
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
15539 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  10:37:06  Guarda il profilo di
però tu sai che all'estero (ed al nord italia) nei fast food (non faccio pubblicità, ma ci sono un paio di archi dorati ^__^ nel logo) esistono dei cestoni che separano i rifiuti del vassoio predisponendoli per la raccolta riciclata?
quindi a valle si potrebbe pure fare, anche se diventa più oneroso...
OT off!

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  11:24:36  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di fbartolom
... Se a qualcuno interessa o ha informazioni più specifiche ci possiamo tutti spostare nella sezione OT in fondo al forum.


Si, sarebbe interessante approfondire la cosa altrove.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

BiagPal
Capo Stazione

Campania
1001 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  11:50:14  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di fbartolom

Evidentemente c'è una diversa sensibilità, forse perchè a Roma la gente viene per la cultura; a Napoli per la pizza margherita.
Poi sebbene Roma non sia sul mare, almeno la linea B1 è stata realizzata sott'acqua anche lei: parlo di questa in quanto ho partecipato alla penultima visita a piazza Annibaliano ed un rappresentante ha presentato le relative tecnologie e le preesistenze (addirittura ha detto che hanno dovuto smaltire vecchi penumatici buttati nel lago del tempo che fu).


quote:
Messaggio di Giancarlo Giacobbo

A Napoli sono tanto bravi a spostare cose ritenute inamovibili, però la monnezza a quanto pare sono gli unici in Italia a non essere capaci a spostare.


A questo punto, visto che non siete in grado di portare avanti una discussione corretta ed in modo serio, meglio lasciar perdere. Non ne vale proprio la pena continuare con voi...

Le mie foto.
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

993 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  11:56:01  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di BiagPal
A questo punto, visto che non siete in grado di portare avanti una discussione corretta ed in modo serio, meglio lasciar perdere. Non ne vale proprio la pena continuare con voi...


In effetti paragonare Napoli con Roma è come fare lo stesso con mele ed arance: tanto più che la metro di Napoli fa grandi annunci ma mi sembra che ancora non si riesca ad arrivare dalla Stazione a Piazza Plebiscito. L'analogo Romano da Termini a Piazza di Spagna funziona da più di 30 anni. Cerchiamo di utilizzare come esempi cose che esistono.
Torna all'inizio della Pagina

BiagPal
Capo Stazione

Campania
1001 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  12:31:10  Guarda il profilo di
La Metropolitana di Napoli, per nostra fortuna esiste ed è ormai in fase di completamento e tra 2 settimane aprirà la prima delle nuove stazioni. Ma se voi volete credere alle favolette che i reperti esistano solo a Roma e che le difficoltà di costruzione ci siano solo a Roma, credeteci pure, chi se ne frega. Resterete per sempre con un sistema di trasporto inadeguato.
Intanto, per chi invece ne è interessato (non si possono penalizzare tutti gli altri che seguono questo forum, solo a causa di un paio di personaggi!), può vedersi questi 3 video.
http://www.youtube.com/watch?v=_eMjEVGCj5I&feature=player_embedded
http://www.youtube.com/watch?v=kZpP5ROM2y8&feature=player_embedded
http://www.youtube.com/watch?v=h99lw6MFMgY&feature=player_embedded
In questo si può vedere (nella seconda metà del video) anche come sono state superate le difficoltà legate alla presenza di acqua.
http://www.youtube.com/watch?v=y7AY4gwSOIo&feature=player_embedded
Ed in quest'altro si può vedere come già una piccola parte dei reperti rinvenuti sia stato esposto in una stazione.
http://www.youtube.com/watch?v=XRYghOHhPuA&feature=player_embedded

Le mie foto.
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

993 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  12:50:50  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di BiagPal

La Metropolitana di Napoli, per nostra fortuna esiste ed è ormai in fase di completamento e tra 2 settimane aprirà la prima delle nuove stazioni.


Wow! dopo più di 20 anni di lavoro e miliardi di finanziamenti forse la montagna comincia a partorire topolini! Certo con l'aria che tira è opportuno vedere il bicchiere mezzo pieno, non altrettanto mostrarsi ebri.
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  14:38:39  Guarda il profilo di
Io capisco che l'oste dirà sempre che il proprio vino è più buono di quello degli altri, ma deve però evitare di dire che gli altri non sono capaci a fare il vino.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

Gamla Stan
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Lombardia
496 Messaggi

Inviato il 12/01/2011 :  14:47:20  Guarda il profilo di
Sono il primo che vorrebbe prendere a calci la Sopraintendenza, ma ammetto che il bilancio tra la conservazione dei reperti di Roma antica e l'esigenze del trasporto pubblico è una cosa complicata.

Per la linea C è stata fatta una campagna notevole di scavi archeologici e una progettazione che di per se minimizzerebbe i volumi scavati nello strato archeologico. Rimane il dubbio se l'esitazione a costruire almeno una fermata su Corso Vittorio sia per la mancanza di volontà politica o per un calcolo tra costi e benefici migliore di quello che facciamo noi su questo forum.

In ogni caso, la questione è complicata, e a Roma, per la sua storia e per la dimensione di alcuni reperti, è più complicata che in altre città d'Italia.

Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 113 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Il Forum de Ilmondodeitreni.it - © Ilmondodeitreni.it 2005-2023 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,12 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05