Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 [ROMA] Linea B e diramazione B1
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 100

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 13/10/2011 :  09:44:38  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Marzio Montebello

Oggi dalle 16:40 per arrivare da Piazza Bologna a Piramide ci ho messo qualcosa come 35-40 minuti. Tutti i treni e le fermate strapiene. E' mai possibile?! Ma tutti i giorni è così?


Per dare un giudizio bisognerebbe analizzare quello che avviene nella città in quelle stesse ore. Ieri ci sino state manifestazioni al centro e su via Nazionale. Può essere che gli utenti dei mezzi pubblici in queste circostanze preferiscano fare i propri spostamenti in metro, caricandola in maniere inusuale, piuttosto che usare i mezzi di superficie.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

8924 Messaggi

Inviato il 13/10/2011 :  09:52:56  Guarda il profilo di
CRedo tu abbia centrato il problema ...
Ecco quale importanza ha una rete di metro capillare per questa città
Torna all'inizio della Pagina

fla5
Capo Stazione

756 Messaggi

Inviato il 13/10/2011 :  15:37:24  Guarda il profilo di
Comunque nella situazione attuale le frequenze della B sono totalmente inadeguate.


Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 13/10/2011 :  18:47:55  Guarda il profilo di
La cosa strana è che i distanziamenti sono dei più vari. Faccio un esempio, io utilizzo la B in maniera sporadica da Termini a Monti Tiburtini in vari orari della giornata, a Termini a volte nella stessa fascia oraria ci sono tabellati in sequenza distanziamenti di 2 e 4 minuti. Altre volte di 4 e 6 minuti.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

ferpas
Capo Stazione

Campania
1574 Messaggi

Inviato il 14/10/2011 :  11:55:05  Guarda il profilo di  Visita il Sito di ferpas
ma per avere un'idea del distanziamento preciso devi andare alle stazioni d'estremità tipo Eur Fermi o Ponte Mammolo. Mentre se ti metti al centro il distanziamento non potrà mai essere costante ma varia a seconda di quello che un convoglio incontra lungo il percorso

MA 100
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 14/10/2011 :  12:12:01  Guarda il profilo di
Ferpas, questo lo so, ma quello che non ho capito è se quanto indicato dalla tabella luminosa è il distanziamento fra un treno e l'altro o sono i tempi di attesa in banchina. In questo caso il distanziamento sarebbe di 2 + 2 minuti nel primo caso, mentre sarebbero di 4 + 2 minuti nel secondo.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
15539 Messaggi

Inviato il 14/10/2011 :  13:17:26  Guarda il profilo di
dovrebbe essere l'attesa residua all'arrivo del treno in banchina

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

nicola85
Capo Stazione

Lazio
809 Messaggi

Inviato il 14/10/2011 :  16:21:41  Guarda il profilo di
Si, sui tabelloni c'è l'attesa prevista di ogni treno, rispetto all'istante attuale.
Comunque da quando i tabelloni indicano due treni alla volta ci faccio sempre caso, sia in stazioni centrali che in stazioni vicine ai capolinea: ci sono molte corse (secondo me circa un terzo) fuori orario. Non so se in anticipo o in ritardo, ma fatto sta che spesso capita una lunga attesa e poi due treni vicini.


Modificato da - nicola85 il 14/10/2011 16:22:36
Torna all'inizio della Pagina

ferpas
Capo Stazione

Campania
1574 Messaggi

Inviato il 15/10/2011 :  19:00:51  Guarda il profilo di  Visita il Sito di ferpas
Se i tabelloni sono moderni (come penso che siano) ti indicano l'attesa prevista in banchina e non è detto che coincida con l'orario effettivo di passaggio. Ad ogni modo scordatevi gli orari, la metropolitana non è una ferrovia dove devi rispettare categoricamente gli orari di arrivo e partenza. L'orario c'è solo in partenza, poi vai avanti spedito fino al capolinea sia se sei in ritardo che se sei in anticipo. Un sistema che garantiva in qualche modo un certo distanziamento fu introdotto sulla linea A. Consisteva nella presenza a fine banchina di display dove il macchinista osservava una specie di cronometro. Se eri in ritardo allora ti segnava di quanti secondi eri in ritardo, se eri in anticipo appariva un conto alla rovescia e tu dovevi attendere che arrivasse a zero per poter partire. Non so se sono stato chiaro. Attualmente questo sistema funziona sulla linea Arcobaleno di Metro Campania Nord Est tra Piscinola e Aversa Centro. Se sei in ritardo ti appare sul monitor uno zero in verde quindi tu effettui la fermata e riparti subito. Se sei in anticipo, ti appare un conto alla rovescia con delle cifre in rosso e appena arrivato allo zero in verde parti. Cosi la frequenza e il distanziamento tra i vari treni viene più o meno garantito.

MA 100

Modificato da - ferpas il 15/10/2011 19:09:38
Torna all'inizio della Pagina

Gamla Stan
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Lombardia
496 Messaggi

Inviato il 15/10/2011 :  21:08:34  Guarda il profilo di
Ovviamente ci sono eccezioni: dopo una certa ora di sera le MM2 di Milano corre ad orario, rispettato in modo Svizzero, o per meglio dire Milanese. Con tanto di fermate prolungate per evitare l'anticipo e una fermata leggermente prolungata a Loreto, come se dovessero aspettare chi proviene dalla linea MM1.
Torna all'inizio della Pagina

nicola85
Capo Stazione

Lazio
809 Messaggi

Inviato il 16/10/2011 :  02:37:36  Guarda il profilo di
Interessante il sistema spiegato da Ferpas.
Comunque non per fare il maligno ma ho come la sensazione che a Roma spesso i treni partano già con ritardi o anticipi.

Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 16/10/2011 :  10:29:52  Guarda il profilo di
Per poterlo dire, a prescindere da un orario scritto, ci si dovrebbe mettere a Laurentina o a Ponte Mammolo con il cronometro in mano e registrare la cadenza delle partenza. Se c'è qualcuno che ha tempo da dedicare a questo.....
Io penso però che le partenze in certe ore vengano regolate in funzione dell'afflusso dei passeggeri nelle tratte centrali della linea.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

nicola85
Capo Stazione

Lazio
809 Messaggi

Inviato il 16/10/2011 :  11:08:01  Guarda il profilo di
Così dovrebbe essere... In ogni caso se dovessi avere un po' di tempo e un cronometro prometto che farò l'esperimento.

Torna all'inizio della Pagina

amedeo
Ausiliario

50 Messaggi

Inviato il 16/10/2011 :  18:50:40  Guarda il profilo di
Io non ho cronometri o altro ma la mattina intorno alle 7.30 prendo la metro a S. Maria del Soccorso, seconda fermata da Rebibbia e posso dire con certezza che il più delle volte aspetto la metro 7-8 minuti e poi ne seguono una due a due minuti.....quindi calca sulla metro che passa e la terza viaggia vuota....
Torna all'inizio della Pagina

fla5
Capo Stazione

756 Messaggi

Inviato il 16/10/2011 :  18:55:06  Guarda il profilo di
Ma a Berlino BVG mette gli orari di passaggio a tutte le fermate metro...

Perché non adottano il sistema del Display con il conto alla rovescia anche sulla B?


Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 100 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Il Forum de Ilmondodeitreni.it - © Ilmondodeitreni.it 2005-2023 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,11 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05