Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 [ROMA] Linea B e diramazione B1
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 100

rocam
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

Lazio
163 Messaggi

Inviato il 08/11/2010 :  19:40:08  Guarda il profilo di
Tra Marconi e San Paolo c'è un rallentamento fisso (cartello rettangolare con due luci gialle) in entrambe le direzioni dovuto -credo- a problemi di stabilità del vecchio ponticello sopra via Laurentina...

RoCaM

Torna all'inizio della Pagina

nicola85
Capo Stazione

Lazio
809 Messaggi

Inviato il 08/11/2010 :  20:34:06  Guarda il profilo di
Già, quello rettangolare l'ho visto. Ma come mai il semaforo (circolare) successivo al ponticello è quasi sempre sul giallo? Possibile che le due cose siano connesse?

Torna all'inizio della Pagina

rocam
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

Lazio
163 Messaggi

Inviato il 08/11/2010 :  20:37:44  Guarda il profilo di
Si tratta di un segnale di protezione della stazione. Serve per evitare che i treni entrino nelle stazioni a velocità elevata. Non lo vedrai mai verde, Anche se passi lì vicino a notte fonda!

RoCaM

Torna all'inizio della Pagina

ll82
Ausiliario

137 Messaggi

Inviato il 12/11/2010 :  09:22:54  Guarda il profilo di
Da un paio di giorni noto un decadimento della qualità del servizio...
Treni che arrivano a Ponte Mammolo già mezzi pieni, attese nell'ora di punta anche di 5-6 minuti, CAF mandati a blocchi contigui (se ti perdi il blocco viaggi coi vecchi scassoni), primi graffiti sui CAF (ma non vale la pena parlarne per non fare pubblicità a questi bambini mentecatti, tanto sappiate che li puliscono in 5 secondi!), fermate sempre strapiene...
Noto che ogni tanto, ciclicamente, si verificano questi periodi di ulteriore peggioramento della già infima qualità del servizio, ma a cosa è dovuto?
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore (Owner)

Lazio
35637 Messaggi

Inviato il 12/11/2010 :  10:01:15  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
quote:
Messaggio di rocam

Si tratta di un segnale di protezione della stazione. Serve per evitare che i treni entrino nelle stazioni a velocità elevata. Non lo vedrai mai verde, Anche se passi lì vicino a notte fonda!



Nelle stazioni si entra sempre con l'aspetto giallo (50 Km/h)

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

Putin,Lavorv,Medvedev (e pacifinti italiani): dovete andare all'inferno!FUCK RUSSIA!!Bombardare Mosca sarà cosa buona e giusta, impiccare putin e lavrov è un atto dovuto di giustizia
************************
Torna all'inizio della Pagina

Spo
Capo Stazione

1242 Messaggi

Inviato il 12/11/2010 :  20:37:35  Guarda il profilo di
In effetti a San Paolo il segnale di stazione in uscita, specie quello direzione rebibbia,l'ho visto sempre rosso (o chiuso per usare termni tecnici) fino all'arrivo del treno o poco prima....
Invece in altre stazioni è sempre verde (o aperto)

Modificato da - Spo il 12/11/2010 20:38:29
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

36 Messaggi

Inviato il 12/11/2010 :  20:44:53  Guarda il profilo di
.. ditemi se è normale ieri ora di punta a castro pretorio all'una di pomeriggio.. treno ogni otto minuti ..
aspettiamo questi otto minuti e indovinate.. ci si presenta un caf strapieno,
e non si riesce a salire per quanto era pieno una barriera umana giuro!!
abbiamo dovuto aspettare quello dopo ( ennesimo caf ) arrivato dopo 7 minuti..
io mi chiedo se è normale .. mah..

Se non rischi , non Lo potrai mai sapere ;)
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
13093 Messaggi

Inviato il 14/11/2010 :  22:04:47  Guarda il profilo di
Sulle pagine di Repubblica è stato pubblicato un reportage sul degrado delle fermate della linea B lungo la Tiburtina, il caso più evidente e indiscutibile è quello di Rebibbia dove una parte dell'accesso pedonale alla stazione è transennato da tempo immemore a causa del dissesto della pavimentazione.


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

nicola85
Capo Stazione

Lazio
809 Messaggi

Inviato il 15/11/2010 :  01:15:07  Guarda il profilo di
E sono fermate che hanno appena 20 anni. Non dico di costruire come gli antichi Romani, perchè una stazione non deve durare millenni, ma che cavolo, almeno 20 anni. D'altra parte quello è stato il periodo di tangentopoli, non mi stupirei se mi dicessero che gli appalti per il prolungamento della B non fossero proprio raccomandabili.
E poi c'è sempre il terribile problema italiano (romano soprattutto) del non sapere cosa sia la manutenzione. Qui si investe su una cosa nuova, si lascia marcire e poi o si pagano interventi straordinari di restauro o si ricompra il bene da capo.

Torna all'inizio della Pagina

ll82
Ausiliario

137 Messaggi

Inviato il 15/11/2010 :  09:14:25  Guarda il profilo di
Anche la fermata di S. Maria del Soccorso, come solo in parte evidenziata dall'articolo, è in uno stato di semi-abbandono.
Si nota:
- assenza totale o quasi di sorveglianza
- sporcizia ovunque
- scarsa o pessima illuminazione
- graffiti
- scale in condizioni pessime, con mattonelle crepate dove è abbastanza semplice cadere (questo era effettivamente scritto nell'articolo)
- venditori abusivi
- motorini che camminano indisturbati sulle rampe dedicate ai disabili o ai mezzi di pulizia, per bivaccare o parcheggiare davanti all'ingresso
- comitive di ragazzini che infastidiscono, fanno schiamazzo, sporcano, scrivono sui muri, etc. etc.
- parcheggio totalmente incustodito, dove si verificano soventi furti (basta vedere i vetri rotti per terra), e dove col buio bisogna avere PAURA a transitare
- area "verde" usata come discarica, e completamente abbandonata
- presenza di personaggi inquietanti (tossici, spacciatori, etc. etc.)

Si potrebbe continuare per ore, almeno questi sono i disagi che vedo io quotidianamente.
La domanda che mi pongo è: giacchè sono un fiero utilizzatore del mezzo pubblico, pur disponendo di macchina, e sono orgoglioso di non fare come molti miei concittadini che vanno sempre a lavoro in macchina solo per non subire la calca della metro pur magari avendo la stazione a 10 metri dal lavoro, perchè devo subire questo SCHIFO tutti i giorni?
Io dovrei essere un privilegiato!
Perchè all'estero si trovano stazioni del treno che sono opere d'arte, sicurezza, sorveglianza, pulizia, mentre da noi chi prende i mezzi è un poveraccio che non può permettersi l'auto e che quindi deve subire qualsiasi disagio e degrado?
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 15/11/2010 :  11:47:19  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di ll82
.....Perchè all'estero si trovano stazioni del treno che sono opere d'arte, sicurezza, sorveglianza, pulizia, mentre da noi chi prende i mezzi è un poveraccio che non può permettersi l'auto e che quindi deve subire qualsiasi disagio e degrado?



L'hai detto tu, purtroppo non siamo "all'estero".
Anch'io utilizzo spesso questa fermata e ti capisco.
Non è, però, che le altre fermate siano tenute in condizioni migliori, basta vedere Pietralata la mattina presto o la sera tardi in che condizioni si trova.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

Andrea75
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

Lazio
182 Messaggi

Inviato il 16/11/2010 :  21:06:06  Guarda il profilo di
La Salini ha vinto la gara per il prolungamento Rebibbia - Casal Monastero non so però i tempi per l'apertura dei cantieri visto che prima ci sarà da progettare l'esecutivo.

Modificato da - Andrea75 il 17/11/2010 16:50:58
Torna all'inizio della Pagina

fla5
Capo Stazione

756 Messaggi

Inviato il 17/11/2010 :  15:18:04  Guarda il profilo di
Oggi ho preso a Laurentina un CAF e ho visto che sul tronchino (si chiama così?) c' era la MB100revamping più 1 o due CAF. Quando sono partino ho incontrato ben 4 CAF, di cui solo il 4° intervallato da una MB100old.
Ne deduco che i due rimanenti CAF erano davanti al mio treno e che quindi i CAF vanno a blocco e non intervallati con i convoglio più vecchi...
Molti in questo forum hanno detto che questa operazione può evitare intervalli eccessivi tra MB100 e CAF dovuti alla lentezza di questi, invece dopo il mio treno quello successivo era a ben 5 min, mentre nella direzione opposta ne passava uno ogni 2...


Come al solito la segnalazione delle fermate parte da Magliana, gli errori di scrittura tipo "Magliana" invece di "EUR Magliana" o "B.S Paolo" anziché "San Paolo Basilica" e anche gli altri persistono.
E vergognoso che ancora non siano riusciti a risolvere questi problemini!

Una notizia "positiva" è che oggi sugli schermi c' era la classica grafica Moby con a destra la scritta Atac, sito e telefono e a sinistra un quadrato bianco, quindi non aggiornato. Può essere un inizio del servizio Moby invece del classico video su quante linee metro e ferroviarie ha Roma.


Torna all'inizio della Pagina

bppr1994
Ausiliario

103 Messaggi

Inviato il 21/11/2010 :  22:23:02  Guarda il profilo di
Ormai penso che il vero sindaco di Roma sia Caltagirone.
Il Barese ormai fa solo da prestanome.
Mi fa quasi rimpiangere Signorello e Giubilo.
Le fermate ormai non saltano solo nella tratta centrale (3 su 7, ovvero Risorgimento, Chiesa Nuova e Argentina) ma anche nelle tratte periferiche (Torraccia).

Salini (che già aveva fatto saltare Nomentana) e Vianini (Caltagirone) si sono visti assegnare il prolungamento B2 proponendo un tronco di quasi 4km con due sole fermate aggiuntive rispetto all'esistente.

E sono certo che anche il prolungamento B1 si perderà per strada una fermata, probabilmente Mosca.


Ma evidentemente è questo ciò che ci meritiamo.



Da "La Repubblica" di oggi

Metro B2, contestati i vincitori
"Hanno cancellato una stazione"
La gara per il tratto da Rebibbia a Casal Monastero, appalto da 447 milioni in project financing. Parte il ricorso dei secondi classificati, in campo i big romani delle costruzioni
di SIMONA CASALINI


Parte ad ostacoli e tra una nuvola di polemiche il primo esperimento di costruzione di una linea metro romana col sistema del project financing, cioè con la compartecipazione delle spese da parte dei privati. Si parla del bando per la realizzazione di circa quattro chilometri del nuovo prolungamento della metro B, il tratto da Rebibbia fino a Casal Monastero denominato linea metro B2. Una gara bandita ad agosto che, una decina di giorni fa, ha avuto un´aggiudicazione provvisoria a favore del gruppo Salini-Vianini. Ma l´esito è stato subito stoppato da un corposo preavviso di ricorso di 22 pagine in cui, tra l´altro, si legge che "la Commissione che ha esaminato le offerte è incorsa in macroscopici errori nelle valutazioni" e che l´impresa prescelta si sarebbe "dimenticata" di prevedere la stazione di Torraccia, una delle tre obbligate dal bando.

L´avviso di stop dei secondi classificati è già stato inoltrato ai vertici di Roma Metropolitane e giovedì i costruttori interessati hanno incontrato il sindaco Alemanno che ha promesso di fare più chiarezza. Ed è bufera.
Un passo indietro. Nei giorni scorsi la società Roma Metropolitane aveva diffuso la notizia di aver pre-scelto il vincitore della gara in project financing per la metro B2: era la cordata capeggiata da Salini, che già lavora al prolungamento della metro B e che di recente ha acquisito anche Todini, affiancata dalla Vianini di Caltagirone. La cordata aveva superato in punteggio la seconda e unica altra concorrente in gara, la capofila Cmb di Carpi con un gruppo di aziende romane legate all´Acer come Donati, Monaco, Ghella, Provera Carrassi, DeSantis, Navarra e Bonifati.

Nel preavviso di ricorso datato 15 novembre si legge, però, che l´offerta del gruppo vincitore avrebbe ad esempio eliminato tout court una delle tre stazioni previste e che, secondo i ricorrenti, alla fine l´offerta sarà molto più onerosa per l´amministrazione di quanto previsto dal bando. Da qui, l´alzata di scudi e la richiesta di una nuova urgente verifica delle carte. In ogni caso, trattandosi di un project financing, l´ultima parola l´avrà il Consiglio comunale.

Il nuovo tratto di metro B dovrà collegare Rebibbia, l´attuale capolinea, a Casal Monastero, passando per Torraccia e San Basilio, con tre stazioni e lunghi tratti in galleria. I 447 milioni non saranno tutti prelevati dalle casse pubbliche. Col project financing circa 167 milioni saranno coperti da capitale pubblico, il resto sarà garantito, oltre che dalla successiva gestione, dalla possibilità di edificare in aree pubbliche e private lungo il tracciato della metro, in particolare a Casal Monastero. E i cantieri dovevano aprirsi nel febbraio 2011.
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore (Owner)

Lazio
35637 Messaggi

Inviato il 21/11/2010 :  22:35:51  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
Ancora diamo retta a Repubblica? E ancora con Nomentana? La stazione è saltata per motivi pratici: realizzarla avrebbe rallentato i lavori. Argetnina non è saltata per volontà politica. Se sei bravo, scava e trova un'uscita

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

Putin,Lavorv,Medvedev (e pacifinti italiani): dovete andare all'inferno!FUCK RUSSIA!!Bombardare Mosca sarà cosa buona e giusta, impiccare putin e lavrov è un atto dovuto di giustizia
************************
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 100 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Il Forum de Ilmondodeitreni.it - © Ilmondodeitreni.it 2005-2023 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,14 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05