Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 Ma la perizia dell'incidente metro A ?
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 4

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
13093 Messaggi

Inviato il 22/04/2008 :  22:18:45  Guarda il profilo di
Dopo averle ascoltate attentamente, quali conclusioni hanno tratto, che il macchinista ha obbedito agli ordini ricevuti??


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 22/04/2008 :  23:27:50  Guarda il profilo di
Vorrei saperlo anch'io...

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

ferpas
Capo Stazione

Campania
1574 Messaggi

Inviato il 23/04/2008 :  16:10:57  Guarda il profilo di  Visita il Sito di ferpas
penso che non vogliano farlo sapere per non so quale motivo. ma non è possibile consultare la perizia???

MA 100

Modificato da - ferpas il 23/04/2008 16:12:31
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

145 Messaggi

Inviato il 23/04/2008 :  16:49:36  Guarda il profilo di
Razziatore , ma sei lo stesso Razziatore di 06blog ?
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 24/04/2008 :  00:43:24  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di mauus

Razziatore , ma sei lo stesso Razziatore di 06blog ?



No non confondiamoci io sono l'originale gli altri sono solo copie ed imitazioni

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 24/04/2008 :  00:48:05  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di ferpas

penso che non vogliano farlo sapere per non so quale motivo. ma non è possibile consultare la perizia???



Sicuramente esagero ma io un idea c'è l'ho. Il motivo è semplice. Il povero macchinista non ne ha colpa è la linea che è vecchia o meglia è nata vecchia e sottostimata già quando fu innagurata. Ogni giorno si tira il collo a quella linea, e il fatto di aver aumentato esponenzialmente i treni più della capicità della linea vuol dire che i treni devono viaggiare con il Rosso Permissivo ( anche se Gemini non li ha mai visti ). Questo vuol dire che è *normale norma* che il DCO autorizzi a superare tali segnali e autorizzi anche a disarmare il fereno di sicurezza.

Tutte cose che non è molto bello far sapere in giro. Molto meglio scaricare le cose sul povero macchinista, non credi?

( l'ho detto io la vedo sicuramente griggia... ma qualcuno mi deve spiegare come mai il DCO ha autorizato entrambe le manovre, e anche se non l'avesse fatto come mai non ha richiamato il macchinista quando ha visto che il treno faceva quello che faceva, il DCO puo' vedere la posizione di ogni singolo treno sul piano schematico... )

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS

Modificato da - n/a il 24/04/2008 00:48:51
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
8103 Messaggi

Inviato il 24/04/2008 :  09:33:28  Guarda il profilo di
Per vedere il rosso permissivo basta che ti apposti sulla prima vettura dietro il vetro della porta della cabina. Comunque lo trovi nelle ore di punta in corrispondenza di tutte le fermate. Le stazioni no. Comunque non si può neanche accusare il DCO di mancato controllo. Non so di quante persone sia composta un turno di lavoro davati al quadro sinottico, ma credo che se un treno supera un segnale posto sul rosso, il DCO se ne accorge con un certo ritardo, e gli spazi sono tali che il suo intervento, anche se immediato, non può cambiare le cose.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

ferpas
Capo Stazione

Campania
1574 Messaggi

Inviato il 24/04/2008 :  12:00:47  Guarda il profilo di  Visita il Sito di ferpas
pero un po di colpa il macchinista ce l'ha. e si perche va bene che e stato autorizzato a superare il segnale posto a via impedita va bene che e stato autorizzato a staccare il freno di emergenza ma non va assolutamente bene il fatto che lui andava ad una velocita superiore a quella consentita. il fatto che abbia avuto l'autorizzazione a procedere al segnale rosso non lo autorizza ad andare a rotta di collo deve comunque rispettare il limite imposto con il rosso permissivo che e di 15km/h e credetemi se cio fosse stato rispettato non sarebbe accaduto nulla perche avrebbe avuto tutto il tempo per fermarsi. che poi come dice lui il caf non ha risposto in modo adeguato io ci credo poco. per quanto riguarda la vetusta della linea io penso che un buon passo in avanti con i CAF e avvenuto perche sono molto piu capienti pero penso che anche con una linea sovradimensionata saremmo arrivati lo stesso al collasso poiche a roma vi è una perenne carenza di mezzi pubblici e un traffico bestiale una sola linea di metropolitana non risolve certo nessun problema di mobilità. a roma siamo arretrati ma di molto passeranno anni prima che qualcosa cambi chi vivra vedra

MA 100
Torna all'inizio della Pagina

BiagPal
Capo Stazione

Campania
1001 Messaggi

Inviato il 26/04/2008 :  23:49:38  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di ferpas

...il fatto che abbia avuto l'autorizzazione a procedere al segnale rosso non lo autorizza ad andare a rotta di collo deve comunque rispettare il limite imposto con il rosso permissivo che e di 15km/h e credetemi se cio fosse stato rispettato non sarebbe accaduto nulla perche avrebbe avuto tutto il tempo per fermarsi...


Il fatto che abbia superato il limite dei 15 km/h riporta in primo piano il problema della vetustà della linea e dei sistemi elettronici di sicurezza inadeguati. Alla Linea 1 di Napoli, ad esempio, è impossibile superare il limite dei 15 km/h nel caso si avanzi con il rosso permissivo, e tu hai avuto anche la possibilità di verificarlo di persona.

Le mie foto.
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore (Owner)

Lazio
35632 Messaggi

Inviato il 27/04/2008 :  11:19:34  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
Art 6 B RCT:
b) Linea TELEFONICA DI SERVIZIO per la trasmissione e ricezione di tutte le notizie relative al servizio e per la trasmissione e ricezione dei dispacci di movimento in caso di guasto della linea TELEX o in altri casi di particolare urgenza. Questo impianto consente l'inserimento della registrazione magnetofonica delle conversazioni. La trasmissione dei dispacci di movimento, ordini, prescrizioni e notizie che comunque interessino la regolarità o la sicurezza del servizio può avvenire solo a controllo di registrazione magnetofonica attivata ed operante.

c) Linea RADIOTELEFONICA TERRA-TRENO (Radiotelefono) per tutte le comunicazioni, ordini e prescrizioni tra DCT e macchinisti dei treni, purché questi siano composti da materiali i tipo MA. L’impianto registra automaticamente su nastro magnetofonico tutte le comunicazioni.
d) Linea TELEFONICA DI EMERGENZA per tutte le comunicazioni, ordini e prescrizioni tra DCT, DL delle stazioni eventualmente abilitate e DCE con i treni, nei casi di mancato funzionamento delle precedenti linee e per lo scambio di comunicazioni con treni non forniti di radiotelefono, oppure con questa apparecchiatura fuori servizio. Si precisa che l’utilizzazione di detta linea tra DL e treni può avvenire solo nell’ambito della stazione. Di questa linea possono servirsi anche le squadre di manutenzione e di pronto intervento in linea. L’impianto registra automaticamente su nastro magnetofonico tutte le conversazioni.
5. I contenitori dei nastri magnetofonici utilizzati per la registrazione delle comunicazioni debbono essere piombati dal personale del S.I. addetto alle telecomunicazioni, il quale deve annotare su apposito registro il numero del piombo tolto e di quello apposto, il motivo dello spiombamento, l’ora, la data dell’operazione e la firma di chi la esegue.
Prima di iniziare l'uso di un nastro, il DCT deve intestarlo, registrandovi il numero, la data e l'ora di inizio dell'uso ed il nome dei dirigenti in servizio.
6. Allorquando la presente normativa impone la registrazione delle comunicazioni, il DCT, dovrà accertarsi, all'inizio di esse, mediante accensione dell'apposita indicazione "CONTROLLO REGISTRAZIONE", che la conversazione venga regolarmente registrata.
La mancata accensione di detto indicatore, per comunicazioni che richiedono la registrazione, impone al DCT, quando possibile, il trasferimento delle trasmissioni su altro impianto che consenta la registrazione.

E questo discilplina ciò di cui state discutendo:
1. Il macchinista di un treno fermo ad un segnale di protezione disposto a via impedita imperativa deve darne immediato avviso a! DCT mediante radiotelefono o telefono di emergenza, con la formula:
“A DCT - TRENO … FERMO AL SEGNALE N°… PROTEZIONE DI …, DISPOSTO A VIA IMPEDITA IMPERATIVA. Firma”.
Il DCT, verificata l’esistenza delle condizioni di sicurezza, autorizzerà l'ingresso in stazione del treno fermo con l’attivazione del segnale di chiamata o, se ciò non fosse possibile, con prescrizione al macchinista con la formula:
“DCT A TRENO ... ENTRATE A … CON IL SEGNALE DI PROTEZIONE DISPOSTO A VIA IMPEDITA IMPERATIVA. Firma”.
Il treno che abbia ricevuto il precedente ordine dovrà attenersi alle precauzioni e prescrizioni previste dall’art. 2 comma 5 punto g) del RS, come se ingresso fosse stato autorizzato da segnale di chiamata.

Passiamo al RS:
e) Via impedita permissiva
- luce rossa e tabella di permissività o lettera “P” accesa:
- segnale spento e tabella di permissività o lettera “P” accesa

Il conducente deve fermare il treno senza superare il segnale; effettuata la fermata, riprenderà la corsa con marcia a vista, senza superare la velocità di 15 km/h, tenendo presente che la tratta protetta dal segnale permissivo che viene superato può essere occupata da altro convoglio.
Il conducente deve in ogni caso procedere con marcia a vista fino a quando non abbia superato un successivo segnale disposto a via libera dal quale prenderà norma o, in mancanza, fino alla prossima stazione o fermata.
Per marcia a vista si intende che il conducente deve procedere in modo da poter fermare prontamente il treno nella visuale libera appena se ne manifesti il bisogno. La marcia del treno e le conseguenti responsabilità sono, quindi, del solo conducente.

f) Via impedita imperativa
- luce rossa accesa o segnale spento e tabella di permissività non operante o non esistente:
Il conducente deve fermare il treno senza superare il segnale e chiedere istruzioni al DCT o DL della stazione, se abilitata, cui il segnale si riferisce, salvo il caso previsto al successivo comma g).
g) Via impedita imperativa. Autorizzazione di marcia a vista
- luce rossa accesa o segnale spento, tabella di permissività non operante o non esistente, segnale di chiamata acceso a luce bianca lampeggiante:
Il conducente deve arrestare il treno prima di superare il segnale e, effettuata la fermata, ripartirà con marcia a vista ed a velocità non superiore a 15 km/h. Giunto in stazione il conducente deve fermare il convoglio e chiedere istruzioni al DCT o DL, se la stazione è abilitata, per ottenere ordini in merito al proseguimento della marcia del treno.

7. Casi in cui un treno può avanzare oltre un segnale disposto a via impedita imperativa
Un treno che si è fermato ad un segnale disposto a via impedita imperativa può riprendere la corsa senza attendere che il segnale stesso assuma l’indicazione di via libera o di via impedita permissiva quando ne sia autorizzato, con apposito ordine, secondo le modalità stabilite dal RCT, dal DCT o dal DL, o sia attivato il segnale di chiamata (art. 6, comma 2). Quando un treno deve riprendere la marcia con il segnale di partenza disposto a via impedita imperativa, lo stesso dovrà procedere con marcia a vista a velocità non superiore a 15 km/h sino al successivo segnale, dal cui aspetto il conducente prenderà norma.

Nel caso di segnali disposti a via impedita Imperativa in cabina si accenda la spia con indicato "0" su fondo rosso – informazione di mancato rispetto di segnale di via disposto a “via impedita imperativa” per i segnali muniti di boa che di norma proteggono l’ingresso alle stazioni o per altri segnali che proteggono punti particolari delle stazioni – VELOCITA’ 0 Km/h

Quando la segnalazione ricevuta a bordo richiede una riduzione di velocità del treno, il conducente è tenuto ad iniziare, entro il periodo di avviso, l’azione frenante per ridurre la velocità al livello consentito. In assenza di azione frenante, trascorso il periodo di avviso, viene automaticamente operata la frenatura di emergenza.
All’acquisizione dell’indicazione di 15 km/h,
oltre quanto sopra descritto, entra in azione una suoneria a forte timbro ed il conducente è tenuto a tacitarla, operando il riconoscimento, premendo un apposito pedale posto sul pavimento della cabina di guida in corrispondenza del banco di manovra.
L’azione di riconoscimento deve essere solo temporanea.
Il mancato riconoscimento (pressione sul pedale) porta, come conseguenza, alla frenatura automatica di emergenza del treno.
Dopo la fermata ad un segnale il cui aspetto è di via impedita permissiva ed il successivo superamento del segnale stesso, a bordo risulta attivata la ripetizione con l’indicazione
marcia a vista su sezione di blocco che può essere occupata da altro treno e da percorrersi, comunque, a velocità non superiore a 15 km/h.
Entra in azione la suoneria a forte timbro per la richiesta dell’azione di riconoscimento. Il conducente, entro il periodo di tempo prescritto, deve azionare l’apposito pedale di riconoscimento, con il quale tacita immediatamente la suoneria. Inoltre, qualora la velocità sia superiore a 15 km/h, entrerà in azione il ronzatore. In tal caso il conducente deve provvedere ad un’azione di frenatura per ridurre la velocità ad un valore inferiore ai 15 km/h.
Il tardivo intervento delle azioni richieste provoca la frenatura automatica di emergenza.
- Viene attivato a bordo il segnale con l’indicazione
informazione di mancato rispetto del segnale a via impedita imperativa, munito di boa.
Contemporaneamente all’attivazione dell’indicazione ha luogo la frenatura automatica di emergenza.
Il conducente, dopo l’arresto del convoglio e dopo aver azionato, previo spiombatura, l’apposito tasto di riarmo del sistema di ripetizione discontinua, potrà riprendere la marcia dopo aver richiesto ed ottenuta esplicita autorizzazione dal DCT.

In riassunto i casi normali di attivazione del dispositivo di ripetizione a bordo sono i seguenti:
informazione di mancato rispetto del segnale a via impedita imperativa, munito di boa, e contemporaneo intervento della frenatura automatica di emergenza.



Sigla 0 illuminata di colore rosso


Sigla 15 illuminata di colore rosso


Marcia a vista su sezione di blocco che può essere occupata da altro treno e da percorrersi comunque a velocità non superiore a 15 km/h; tale informazione può, quindi, presentarsi anche in presenza di un segnale di linea a via impedita imperativa.

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

Putin,Lavorv,Medvedev (e pacifinti italiani): dovete andare all'inferno!FUCK RUSSIA!!Bombardare Mosca sarà cosa buona e giusta, impiccare putin e lavrov è un atto dovuto di giustizia
************************
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore (Owner)

Lazio
35632 Messaggi

Inviato il 27/04/2008 :  11:20:33  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
Spero che ora sia tutto più chiaro...

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

Putin,Lavorv,Medvedev (e pacifinti italiani): dovete andare all'inferno!FUCK RUSSIA!!Bombardare Mosca sarà cosa buona e giusta, impiccare putin e lavrov è un atto dovuto di giustizia
************************
Torna all'inizio della Pagina

ferpas
Capo Stazione

Campania
1574 Messaggi

Inviato il 28/04/2008 :  13:22:06  Guarda il profilo di  Visita il Sito di ferpas
quote:
Messaggio di Gemini76


Passiamo al RS:
e) Via impedita permissiva
- luce rossa e tabella di permissività o lettera “P” accesa:
- segnale spento e tabella di permissività o lettera “P” accesa

Il conducente deve fermare il treno senza superare il segnale; effettuata la fermata, riprenderà la corsa con marcia a vista, senza superare la velocità di 15 km/h, tenendo presente che la tratta protetta dal segnale permissivo che viene superato può essere occupata da altro convoglio.
Il conducente deve in ogni caso procedere con marcia a vista fino a quando non abbia superato un successivo segnale disposto a via libera dal quale prenderà norma o, in mancanza, fino alla prossima stazione o fermata.
Per marcia a vista si intende che il conducente deve procedere in modo da poter fermare prontamente il treno nella visuale libera appena se ne manifesti il bisogno. La marcia del treno e le conseguenti responsabilità sono, quindi, del solo conducente.


Il conducente ha superato il segnale disposto a via impedita senza effettuare alcuna fermata ed ha avanzato ad una velocita superiore a quella consentita


quote:
Messaggio di Gemini76



7. Casi in cui un treno può avanzare oltre un segnale disposto a via impedita imperativa
Un treno che si è fermato ad un segnale disposto a via impedita imperativa può riprendere la corsa senza attendere che il segnale stesso assuma l’indicazione di via libera o di via impedita permissiva quando ne sia autorizzato, con apposito ordine, secondo le modalità stabilite dal RCT, dal DCT o dal DL, o sia attivato il segnale di chiamata (art. 6, comma 2). Quando un treno deve riprendere la marcia con il segnale di partenza disposto a via impedita imperativa, lo stesso dovrà procedere con marcia a vista a velocità non superiore a 15 km/h sino al successivo segnale, dal cui aspetto il conducente prenderà norma.


cio non e avvenuto perche non ha chiesto alcuna autorizzazione e non ha proseguito la corsa con velocita inferiore o ugale a 15 km/h come imponeva il segnale

quote:
Messaggio di Gemini76


Dopo la fermata ad un segnale il cui aspetto è di via impedita permissiva ed il successivo superamento del segnale stesso, a bordo risulta attivata la ripetizione con l’indicazione
marcia a vista su sezione di blocco che può essere occupata da altro treno e da percorrersi, comunque, a velocità non superiore a 15 km/h.
Entra in azione la suoneria a forte timbro per la richiesta dell’azione di riconoscimento. Il conducente, entro il periodo di tempo prescritto, deve azionare l’apposito pedale di riconoscimento, con il quale tacita immediatamente la suoneria. Inoltre, qualora la velocità sia superiore a 15 km/h, entrerà in azione il ronzatore. In tal caso il conducente deve provvedere ad un’azione di frenatura per ridurre la velocità ad un valore inferiore ai 15 km/h.
Il tardivo intervento delle azioni richieste provoca la frenatura automatica di emergenza.


cio non è avvenuto poiche il sistema di sicurezza era disattivato

questo è quanto accaduto. se non è cosi allora fatemi capire cosa è successo.

MA 100
Torna all'inizio della Pagina

ferpas
Capo Stazione

Campania
1574 Messaggi

Inviato il 28/04/2008 :  13:23:56  Guarda il profilo di  Visita il Sito di ferpas
quote:
Messaggio di BiagPal

quote:
Messaggio di ferpas

...il fatto che abbia avuto l'autorizzazione a procedere al segnale rosso non lo autorizza ad andare a rotta di collo deve comunque rispettare il limite imposto con il rosso permissivo che e di 15km/h e credetemi se cio fosse stato rispettato non sarebbe accaduto nulla perche avrebbe avuto tutto il tempo per fermarsi...


Il fatto che abbia superato il limite dei 15 km/h riporta in primo piano il problema della vetustà della linea e dei sistemi elettronici di sicurezza inadeguati. Alla Linea 1 di Napoli, ad esempio, è impossibile superare il limite dei 15 km/h nel caso si avanzi con il rosso permissivo, e tu hai avuto anche la possibilità di verificarlo di persona.



non è un problema di vetusta della linea è un problema di circolazione con sistemi di sicurezza disabilitati e non operanti che permettono di fare queste cazzate

MA 100
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore (Owner)

Lazio
35632 Messaggi

Inviato il 28/04/2008 :  15:53:30  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
Vittorio è una fermata, e se non erro il segnale di protezione è sempre permissivo.
In tal caso non occorre autorizzazione del DCO.

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

Putin,Lavorv,Medvedev (e pacifinti italiani): dovete andare all'inferno!FUCK RUSSIA!!Bombardare Mosca sarà cosa buona e giusta, impiccare putin e lavrov è un atto dovuto di giustizia
************************
Torna all'inizio della Pagina

ferpas
Capo Stazione

Campania
1574 Messaggi

Inviato il 29/04/2008 :  10:50:42  Guarda il profilo di  Visita il Sito di ferpas
ok perfetto ma se disposto a via impedita e avendo il cartello sotto indicante la P di permissivita la velocità non deve essere assolutamente superiore a 15 KM/H. mi spiegate come mai lo ha superato ad una velocità superiore e non è andato in frenatura di emergenza? io penso che il DCO in tutto questo non ha colpa la colpa è del macchinista che non ha rispettato il segnale e le dovute prescrizioni. su questo penso non ci siano dubbi e nessuna giustificazione.
nell'ultima visita fatta con il GAFA alla linea metropolitana 1 di napoli ho domandato al macchinista (prorpio in virtu di quanto accaduto a roma) se prima di entrare in una stazione o in una fermata trova il segnale di protezione disposto sul rosso cosa avrebe fatto? la risposta è che se pur vedendo che la fermata o stazione è libera e vi è la possibilità di procedere perche il segnale e permissivo lui comunque per sicurezza avrebbe comunicato con il DCO per avere la certezza a procedere. penso sia buona norma farlo sempre.

MA 100

Modificato da - ferpas il 29/04/2008 10:51:43
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 4 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Il Forum de Ilmondodeitreni.it - © Ilmondodeitreni.it 2005-2023 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,13 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05