\\ Home Page : Articolo : Stampa
Inghilterra: rivelati progetti per metropolitana di Londra. 250 treni per cambiare volto al “tubo”
Di Francesco Maria (del 12/10/2014 @ 15:15:07, in News Ferrovie Estero, visualizzato 1384 volte)

Il sindaco di Londra, Boris Johnson, e i rappresentanti di Transport for London hanno presentato lo scorso 9 ottobre i nuovi progetti che cambieranno il volto del “tubo” più famoso al mondo. La metropolitana di Londra sarà caratterizzata da 250 nuovi treni, ipertecnologici, che entreranno in funzione a partire dalla metà del 2020. I nuovi treni saranno introdotti prima sulla linea Piccadilly, seguita da quella di Bakerloo, Central e da Waterloo & City. Il suo design innovativo permetterà anche il raffreddamento ad aria per la prima volta su sezioni a livello profondo della metro. I treni disporrano anche di una migliore accessibilità, con libero accesso dalla piattaforma e carrozze walk-through e porte più ampie. L’introduzione di nuovi treni e un servizio migliore aiuteranno la metropolitana a tenere il passo con il rapido aumento della popolazione di Londra e sostenere l’economia della città. Inoltre, la costruzione di 250 nuovi treni, che sarà caratterizzato da uno stile interno attraente che riecheggia patrimonio della metropolitana, aiuterà a sostenere nuovi posti di lavoro e la crescita nel Regno Unito. “Questi innovativi, accattivanti ed eleganti nuovi treni saranno di vitale importanza per il continuo ammodernamento della metropolitana di Londra – ha commentato il sindaco di Londra, Boris Johnson – Il nuovo “tubo” segna un significativo passo avanti nel dare ai londinesi e ai visitatori un servizio di trasporto più accessibile e moderno che si aspettano e meritano”. All’inizio dell’anno, London Underground ha pubblicato un avviso nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea (GUUE) in cerca di manifestazioni di interesse per il cosiddetto “New Tube for London”, con contratti che vanno da 1 miliardo di sterline a 2,5 miliardi per 250 treni. Sono stati selezionati cinque produttori: Alstom, Bombardiere, CAF, Hitachi e Siemens. Un invito formale a presentare le offerte sarà rilasciato all’inizio del prossimo anno e il contratto sarà assegnato nel 2016. I treni avranno una vita di progetto di 40 anni e saranno configurati per la futura conversione al funzionamento driverless. I disegni per la nuova metropolitana di Londra saranno esposti in una mostra pubblica presso la stazione della metropolitana di King Cross St Pancras, fino al 16 novembre