\\ Home Page : Articolo : Stampa
ATAC: Presentati al Vittoriano i primi veicoli pre-serie che circoleranno a Roma da giugno
Di Danilo Russo (del 23/04/2013 @ 19:31:34, in Autobus di Roma, visualizzato 3785 volte)

I nuovi bus per RomaSono stati presentati oggi al Vittoriano, alla presenza del Sindaco Gianni Alemanno, dell´Assessore alle politiche della Mobilità Maria Spena ed i vertici Atac, i nuovi modelli di autobus della flotta di 337 mezzi che, a partire da giugno, entreranno in servizio per le strade di Roma Capitale. La fornitura prevede 206 autobus da 12 metri e 131 bus da 18 metri: 38 veicoli in più rispetto ai 299 mezzi previsti inizialmente dal bando. Grazie, infatti, ai risparmi ottenuti dalle economie di gara, Atac è riuscita ad acquisire più mezzi mantenendo invariato I nuovi bus per Romal´investimento totale di oltre 115 milioni di euro, sostenuto peraltro in autofinanziamento e senza utilizzare contributi economici esterni. I 337 nuovi autobus sono stati acquisiti con il criterio del leasing finanziario. Si tratta di bus EURO 5 EEV modello Irisbus Citelis ed andranno a comporre una delle flotte più consistenti per questa tipologia di veicoli, che sono già in servizio oltre che nella città di Roma (4501 - 4525) anche nelle città Milano, Torino, Trieste, Napoli. I bus saranno in consegna a fine maggio e già a giugno saranno in strada le prime vetture da 12 metri. A luglio la flotta dei nuovi mezzi a disposizione di Atac per il servizio, sarà composta da oltre 100 nuovi autobus. Al ritmo di circa 50 mezzi al mese, tutti in nuovi veicoli saranno a disposizione dell´azienda entro la fine di questo anno. nuovi bus saranno attrezzati per garantire la piena accessibilità. Altoparlanti all´esterno e all´interno dei mezzi permettono la comunicazione audio del numero della linea, della direzione e della prossima fermata per i disabili visivi

in attesa a terra e per quelli già a bordo. Per migliorare, invece, la I nuovi bus per Romafruibilità del servizio alle persone ipovedenti e con disabilità uditiva in attesa alle fermate, è stato reso più visibile il pannello a led, con indicazioni della linea e destinazione del bus, collocandolo più in basso e in corrispondenza della porta anteriore. All´interno del mezzo altri pannelli elettronici permettono di visualizzare messaggi di servizio, consentendo una puntuale informazione ai passeggeri. Il sistema di luminosità “compensata” dei pannelli facilita la leggibilità delle informazioni a video, in qualsiasi ora del giorno e della notte. Per agevolare, infine, la salita a bordo dei disabili in carrozzina, i mezzi sono dotati di una pedana ad azionamento manuale con una maggior capacità di carico (350 kg) e con uno spazio riservato a bordo di maggiori dimensioni rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente. L´arrivo dei nuovi bus è il segnale visibile e più importante del processo di risanamento iniziato da Atac in questi anni, tagliando i costi ed efficientando la gestione, che ci ha consentito di fare questo investimento - dichiarano il Presidente, Roberto Grappelli e l´AD di Atac, Roberto Diacetti -. Per i cittadini questo significherà avere a disposizione mezzi più efficienti e accoglienti, e quindi un servizio più puntuale e di qualità. Poiché la fornitura consentirà di rinnovare circa il 25% del parco mezzi di superficie, tutti possono comprendere quanto tale momento sia rilevante per la nostra città. L´auspicio è che tale sforzo sia accompagnato da una rinnovata consapevolezza dell´importanza di poter contare su un flusso regolare e costante di investimenti per la mobilità pubblica. Servono risorse per infrastrutture e mezzi, oltre a chiare politiche di indirizzo. Le aziende hanno il compito di migliorare costantemente la gestione e, di conseguenza, il servizio. Ma la risposta sulle risorse per gli investimenti infrastrutturali non può che arrivare dalle varie istituzioni di governo, da quella locale e regionale fino al livello nazionale. Ringraziamo l´azionista, Roma Capitale, che ha sempre sostenuto Atac, il management e tutto il personale della nostra azienda, che non si sono risparmiati per farci arrivare a questo risultato”. A breve, informa ATAC, verrà indetta anche una gara per l'acquisto di vetture corte, al fine di migliorare il servizio su tutte quelle linee dove non possono circolare vetture da 18 e 12 metri.