\\ Home Page : Articolo : Stampa
Curiosità dalla rete...di trasporto pubblico romano parte 2
Di Omar Cugini (del 09/01/2013 @ 21:42:15, in Autobus di Roma, visualizzato 2569 volte)

Continua, dopo la prima parte (http://www.ilmondodeitreni.it/dblog/articolo.asp?articolo=93) il nostro viaggio tra le curiosità della rete di trasporto pubblico romano

 

 Le linee più “anziane”

Tra le linee più antiche in servizio a Roma troviamo l'attuale 64 (Stazione Termini - Stazione San Pietro). La linea nasce nel febbraio 1900 come linea tramviaria sul percorso Stazione Termini - San Pietro (Piazza  Rusticucci). Indicata sulle tabelle con una barra diagonale rossa,viene rinumerata "1" nel 1908 e trasformata nell'autolinea MB a seguito della riforma tramviaria del 1929. Il 25/11/1940 la linea diventa filoviaria sul percorso Stazione Termini - Piazza della Città Leonina. Rinumerata 64 nel 1951 e ricovnertita in linea autobus il 15/02/1965, ha anche il primato dell'aver mantenuto praticamente lo stesso itinerario termini-ponte vittorio fino ad oggi. Altra linea di autobus tra le più antiche è anche  l’attuale 112 (L.go Preneste - Via Longoni). Isitituita il 1/6/1933 sul percorso Via Prenestina - Tor Sapienza. Negli ultimi decenni è stata prolungata prima a via della stazione di Tor Sapienza, poi a via Birolli ed infine a via Longoni.Altra linea con primato di longevità è il 16 (Via XX Settembre – Via G. Costamagna). Istituita nel 1932 come linea tranviaria sul percorso Via XX Settembre (Ministero delle Finanze) – Via Taranto (angolo Via Pescara) ha visto negli anni il suo capolinea spostarsi in Piazza Ragusa. Trasformata in linea autobus nel 1965, il suo capolinea è stato spostato prima in P.za Montecastrilli, e,successivamente, in Via G. Costamagna,per meglio servire gli abitanti della zona di Via Nocera Umbra. Linea abbastanza frequente, con passaggi ogni 15 minuti, ha avuto il primato, per la sua non eccessiva utenza, di essere servita per anni dal materiale più vecchio del parco ATAC. Su questa linea han chiuso la loro carriera i Fiat 418 della Rimessa Tuscolana,e, in anni più recenti, non era difficile imbattersi nei Menarini 201 LU della Rimessa Tor Sapienza,o nei i BredaMenariniBus 221/LU.
Primato di longevità anche per l’attuale 01 (P.le Stazione Lido Centro - P.le L. Gasparri) istituita il 15/05/1933 come LI (Stazione Lido, attuale P.za della Stazione Vecchia – Idroscalo) ed esercitata fino al 1943 quando la gestione della rete di Ostia passò alla Società Autoservizi Marzano. La linea venne riattivata il1 Gennaio 1951 con la nuova denominazione di L1 ma venne soppressa dopo circa un anno a causa delle minacciate azioni legali da parte della Società Autoservizi Marzano per essere definitviamente riattivata il 1/3/1964 quando l’ATAC assunse la gestione delle linee di Ostia. Rinumerata 01 il 26/04/1973, è stata successivamente limitata in P.le L. Gasparri, lasciando in orario solo alcune corse prolungate all’Idroscalo. Dal 20/05/2002 la linea è stata esternalizzata passando a Tevere TPL ed è stata successivamente trasformata in linea circolare, mantenendo lo stesso percorso ma eliminando le corse prolungate all’Idroscalo, ora raggiunto dalle linee 014 e 015. Nel 2008 la linea è tornata ad essere gestita da Trambus con vetture dello stabilimento di Acilia
 

Le linee “elettriche”

Per l’esercizio di alcune linee transitanti nel centro storico ATAC acquistò dei Minibus Elettrici (ad accumulatori) modello Tecnobus Gulliver per un totale di 53 vetture. Esse fanno servizio sulle seguenti linee: 116 (Porta Pinciana – Terminale Granicolo) ,116T (linea serale per i teatri da Porta Pinciana al Terminal Granicolo) ,117 (Via del Corso altezza P.za del Popolo – P.za San Giovanni in Laterano);119 (Via del Corso – Piazza Venezia) ,121 “nottambula (P.le Partigiani – Via delle Mura Portuensi) in servizio dalle 21 alle 03; 122 “nottambula” (Via del Circo Massimo – Via dei Genovesi) in servizio dalle 21 alle 03; 125(Via delle Mura Portuensi, circolare del Rione Trstevere). Inolte da alcuni anni sia la linea "Shopping 1" , istituita in occasione delle festività natalizie, sia la linea "Cinema" , esercitata in occasione della Festa del Cinema che si svolge presso l'Auditorium, vengono effettuate con vetture elettriche.

Le linee con vetture da 18 metri

Su alcune linee ad alta frequentazione fanno servizio vetture da 18 metri modello BredaMenariniBus 321 U (Matricola 101 – 340) . tali linee sono 30,69,105,280,409,451,705,714,791,07. Sulla linea filoviaria 90 (Stazione Termini – L.go Labia) prestano servizio filobus da 18 metri modello Solaris Ganz Trollino. Sulla linea 31 (P.le Clodio - Stazione Metro B Laurentina) le vetture da 18 metri sono state impiegate per meno di una settimana, per essere poi tolte a causa del divieto di transito sul Viadotto della Magliana istituito della Polizia Municipale

La linea con il record di modifica di percorso

Nel 1998, a seguito dell’istituzione della linea tranviaria 8 la linea di autobus 780 (Via della Magliana – P.za di Monte Savello) venne deviata e prolungata sul nuovo itinerario P.za F. Biondo (Stazione Trastevere – P.le P.L. Nervi) a partire dal 23 Marzo. Dopo neanche 3 giorni il capolinea viene spostato dalla Stazione Trastevere a P.za Venezia, dove è attualmente. Tre modifiche di percorso in tre giorni:un vero primato. Vite effimera invece ebbe una  linea  istituita il 18 aprile 1982 sul percorso L.go Irpinia – Cimitero Flaminio (Prima Porta) e a cui venne assegnato il numero 507: dopo neanche un anno, a causa della scarsa utenze, venne soppressa. Attualmente il numero 507 è assegnato ad una linea che dalla Stazione Metro di Anagnina arriva a Grotte Celoni

Le linee Scolastiche:

Oltre ad un servizio di scuolabus dedicato esistono numerose linee ordinarie che nel periodo scolastico, in determinati orari, effettuano corse deviate e/o prolungate per gli istituti scolastici. Tali linee sono attualmente circa 50 e sono indicate nel sito ATAC a questo indirizzo: http://www.atac.roma.it/files/doc.asp?r=2107 In passato sono però esistite anche linee ordinarie eslcusivamente scolastiche, ovvero  la linea 58/ (Via Amatrice – P.za San Silvestro) , il 317 (P.za Sempione – Stazione Termini) il 331 (Via di Villa Chigi – V.le Jonio) ed il tram 517 (ex 12/ Via Farini – Via Prenestina altezza Via Tor dè Schiavi) . L'ultima linea ad essere stata soppressa (nel 2008) è stata la 010 (Stazione Lido Centro – C.so Duca di Genova)come unica linea scolastica ordinaria. Questa linea,presente sin dagli anni ’70 ad Ostia è stata sempre avvolta “nel mistero” in quanto nelle paline di fermata il percorso veniva semplicemente indicato con la scritta “Giro delle Scuole del Lido"

  
Linee più esterne

Le linee con i capolinea più esterni, ovvero più lontani dal centro sono lo 020 (circolare Stazione Prima Porta – Via Toffia – Stazione Prima Porta) istituita nel 2005 per collegare la località “Borgo S.Isidoro” situato lungo la Via Tiberina nel territorio del XX° Municipio alla ferrrovia Roma Nord e la linea 042 (Via G. L. Gallesi – Stazione Metro B Ponte Mammolo) che collega il quartiere di Lunghezza alla Metro B.
 
Linee Turistiche

Sin dagli anni ’90 ATAC ha sperimentato un servizio turistico dove a bordo dei bus era possibile visitare i luoghi più importanti di Roma. Tale linea, denominata 110 con partenza dalla stazione Termini, ha visto inizialmente in servizio i Fiat 306/3 Macchi, ex Roma – Tivoli, bus extraurbani sicuramente poco adatti ed allettanti per i turisti. A partire dalla fine degli anni ’90 la linea ha avuto un grandissimo successo con l’introduzione dei primi bus Gran Turismo. Attualmente la linea è gestita da Trambus Open e vi prestano servizio bus scoperti a 2 piani Irisbus 491.10.29 CityClass UNVI OpenTop ed Volvo B7TL Ayats Bravocity, con una frequenza di circa 10 minuti. Sia ccede al servizio acquistando un biglietto da 16 € valido l’intera giornata per un numero di corse illimitate. Dal successo del 110 Open è nato l’archeobus (Stazione Termini – Parco degli Acquedotti) sempre gestito da Trambus Open con vetture scoperte (Dallavia Tintoretto Topless) ed i servizi “Roma Cristiana” gestiti in collaborazione con L’Opera Romana Pellegrinaggi.
 
I gruppi di bus più numerosi:

Radiati da tempo  i Fiat 410 , i Fiat 418, i Fiat 471 e gli Iveco 480, un tempo padroni assoluti delle strade romane, il gruppo più consistente di autobus del parco ATAC è quello degli Iveco 491, sia nella versione Cityclasse che Cityclass Cursor: 950 vetture divise in vari gruppi di matricole (3601 – 3720 Iveco 491.12.22 Cityclass; 3721 – 3954 Iveco 491 E.12.29 Cityclass Cursor; 5001 – 5500 5001 – 5500; 5900 – 6000 Iveco 491.12.29 Cityclass Cursor).
 
I gruppi di bus meno numerosi

La palma di gruppo meno numeroso in servizio spetta al Daf SB 400 Dallavia/Palladio (1851), composto da una sola vettura. Si tratta però di un bus di tipo GT, fatto realizzare appositamente per il trasporto disabili ed impeigato esclusivamente in servizi speciali. A seguire troviamo 2 BMB Zeus (6831 e 6832), ex RAMA Grosseto, successivamente acquistati da Trambus Open ed impiegati in servizi navetta riservati. Nel periodo di permamenza in Trambus Open non avevano assegnato numero di amtricola, che è stato assegnato al momento del passaggio in ATAC. Il gruppo in regolare servizio di linea composto da meno vetture  risulta esere 4071 - 4077. In tale gruppo erano compresi i 7 Mercedes MB414 New Car, alimentati a biogas, che prestavano serviziosulle linee 34,087 e 089. ALla radiazione di queste vettue la numerazione è stata presa dagli Irisus Cacciamali Urby, che prestano servizo sempre sulle 3 linee citate.  In passato c’è stato anche un gruppo composto da una sola vettura:si trattava di un Iveco 315.8.17 Menarini C17 ex CoTraL che per alcuni anni ha prestato servizio in ATAC (vettura 1818) per poi, nel 1999, essere restituito al CoTraL.

Le ex linee J

Le linee 271 (V.le San Paolo - V.le Antonino di S. Giuliano) e 571 (Via Eleniana - Via Gregorio VII) sono le eredi dello sfortunato esperimento delle linee J attuato a partire dal dicembre 1999 in occasione del Giubileo. Scopo di queste linee, gestite da una ATI formata da Sita - Cipar - APM con vetture BMB 240L di proprietà del Comune di Roma, era il compito di trasportare i turisti verso i vari punti di attrazione civile e religiosa in affiancamento alle linee dell'ATAC e collegare il centro città con le varie aree di sosta previste per i Pulmann Turistici. Le 8 linee: J2, linea circolare divisa in J2d, destra, e J2s, sinistra, (Stazione Termini - P.za Venezia - Via del Corso - Via del Tritone - Stazione Termini), J3 (Via Ardeatina - Stazione Termini), J4 (V.le San Paolo - V.le Antonino di S. Giuliano), J5 (Stazione Tiburtina - Via Eleniana - Stazione Aurelia), J6 (Via Eleniana - P.za Risorgimeno), J7 (Stazione Roma Aurelia - Stazione Roma San Pietro) , J8 (Via Trionfale - P.za Augusto Imperatore) e J9 (P.za San Silvestro - Stazione Saxa Rubra) sono rimaste in vita, trasportando più aria che passeggeri, fino al 31/12/2002, quando, scaduto il contratto di servizio, sono state soppresse. Il 3/2/2003 sono state riattivate da ATAC le ex linee J4 e J5, rinumerate 271 e 571 con percorso quasi simile alle precedenti (salvo la linea 571 limitata a Via Eleniana) e fermate in comune alle altre linee ATAC.

 

 

Le linee ex STEFER:

Le linee 663 (L.go Cirò - L.go dei Colli Albani) e 664 (L. Cosoleto - L.go dei Colli Albani) sono attualmente due linee “superstiti” dell’antica rete automobilistica della STEFER. Nate come A1 (L.go Cirò - Stazione Termini) ed A2 (Via Diamante - Stazione Termini), vennero numerate 161 e 162 nel 1976 al momento del passaggio in gestione all’ATAC e rinumerate 663 e 664, rispettando il criterio origine/destinazione, nel 1980 all’apertura della Linea A della Metropolitana con percorso limitato a L.go dei Colli Albani. La linea A3 per Ciampino è stata invece sostituita da una linea extrarubana di ACoTraL. Le linee della direttrice Casilina (151 ex C1, 152 ex C1 rosso, 153 ex C2, 154 ex C3, 155 ex C4, 156 ex C5, 157 ex C6, 153n ex C7n, 158 ) sono state soppresse il 3/8/1991 con l’istituzione della linea 105. La linea 504 (P.za di Cinecittà – Via Schiavonetti), è stata istituita nel 1980 sul percorso p.za di Cinecittà - via Anagnina Km 2,2 (Stabilimento Fatme) al posto della soppressa linea 515 (ex T4 della STEFER), Stazione Termini - p.za di Cinecittà) che aveva delle corse prolungate in via Anagnina Km 2,2. Successivamente poi la linea 504 è stata prolungata per servire la nuova zona di Tor Vergata. L'attuale linea 511 (Stazione Anagnina - Stazione Pantano Borghese) riprende la numerazione della soppressa linea 511, ex T1 (Via dei Pisoni - Piazza dei Cinquecento). L'attuale linea 551 (Stazione Anagnina - Via delle Vigne di Morena) ricalca in parte il percorso della linea STEFER T5 (P.za Cinecittà - Via Stazione Ciampino). L'attuale linea 771 (circolare Viale Amercia) riprende invece il numero della ex linea STEFER Stazione Acilia - Casal Bernocchi, divenuta 771 al momento del passaggio in ATAC

La linea con il record di modifica di percorso

Vita effimera per due linee: la linea 792 venne istituita in occasione del Giubileo del 1975 tra P.le Flaminio e P.za della Città Leonina. Al termine del Giubileo la linea venne soppressa. La linea 796 (V.le Caduti della Guerra di Liberazione - Via Ignazio Silone) è stata istituita in via sperimentale nel 2007 durante il periodo estivo,viaggiando per tre giorni a settimana, Lunedì, Mercoledì e Giovedì, con una frequenza di circa 45 minuti, dal 16 luglio al 6 settembre ed è stata soppressa con la fine dell’orario estivo. La linea 914, che avrebbe dovuto prestare servizio all’interno del Comprensorio di S. Maria della Pietà a Monte Mario, nonostante fosse stata più volte annunciata, non è mai entrata in servizio in attesa del completamento di alcuni adempimenti tecnico amministrativi relativi alla totale pedonalizzazione dell’area. Nel periodo dal 3 al 28 Agosto 2007, i lavori al ponte ferroviario di Capanelle, hanno comportato la chiusura della Via Appia Nuova. Durante i lavori la linea 654 (piazza di Cinecittà - Quarto Miglio/via Lagonegro) è stata divisa in due linee: 654 “limitata” da P.za di Cinecittà all’Ippodromo di Capanelle e 654 “circolare” da via Lagonegro a via Lagonegro attraverso il quartiere Statuario. Al termine dei lavori la linea 654 ha ripreso il suo normale itinerario con la relativa soppressione delle 654 “limitata”.

Altre curiosità

*La linea 200 (P.za A. Mancini - Stazione Prima Porta) nasce il 22/10/1992 come Unilinea Flaminia al posto delle linee 201 (Ponte Milvio - Isola Farnese), 202 (Viale G. Washington - Via Monti della Valchetta), 203 (Viale G. Washington - Via della Riserva di Livia), 204 (P.le Flaminio - Cimitero Prima Porta) e 205 (V.le G. Washington - Via delle Galline Bianche), linee che ATAC aveva acquisito nel 1976 dalla SRFN.

*L’attuale linea 360 (P.za Zama - P.za delle Muse) è la vecchia linea 4 di cui era previsto un cambio di percorso ed il cambio di numerazione nel 1980 in occasione dell’apertura della linea A della metropolitana. Il provvedimento non venne mai adottato e la linea cambiò numerazione, in conformità con il criterio origine/destinazione, solo nel 2000 a seguito dell’istituzione della linea tranviaria 3.

*L’attuale linea 07 “Mare 2” (P.le Amerigo Vespucci - Via Litoranea Km 10,3) fino agli anni ’90 si svolgeva sul percorso Stazione Lido Centro - P.le Amerigo Vespucci con alcune corse prolungate al Km 10,3. Nel periodo estivo invece esisteva la linea 07/ da P.le Amerigo Vespucci a Via Litoranea Km 7,3 (altezza ex Dazio), istituita nel 1971.

*L'attuale 673 (P.za Zama - Via G. Rho) ricalca nella parte finale del percorso la vecchia linea 11 (Portonaccio - Via G. Rho) soppressa a seguito dell'apertura della Linea B della Metropolitana

* La linea 201 (P.za Mancini - Via A. Conti) è la linea con la stessa numerazione da maggior tempo, in quanto risulta istituita già nel 1933,seguono a ruota 337 e 228,istituite nel  1951

* La linea 50 Express (P.za San Silvestro – P.za di Cinecittà), più volte annunciata non è mai stata istutita in quanto sarebbe stata un doppione della metropolitana 

* Sulla linea 650 (P.za S. Giovanni in Laterano – P.za di Cinecittà) sono state utilizzate in passato spesso le vetture più insolite come gli Iveco 370, bus extraurbani provenienti dall’Apm di Perugia 

* Nel mese di maggio 2007, per agevolare i visitatori della Fiera di Roma, Trambus ha istituito un temporaneo servizio navetta tra la stazione RFI di Fiera di Roma ed i Padiglioni, utilizzando gli Iveco 380.12.38 /Orlandi Euroclass HD e MAN UL 213/Autodromo IL2000, normalmente destinati ai servizi da noleggio 

* Gloria cinematografica per alcune vetture MAN NM 152 (1871 – 1884) protagoniste del film “Notturno Bus” con Valerio Mastrandrea 

* La linea M (Stazione Termini – Via P. de Coubertin) a servizio dell’Auditoriun, preste servizio esclusivamente dalle 17.00 alle 00.00 e sulle tabelle di fermata la “M” è raffigurata come fosse formata da due note musicali

* La linea 230 (Via del Sacro Cuore di Maria – V.le della Moschea) è in servizio esclusivamente il Venerdì (giorno di preghiera per le persone di fede islamica) e, tutti i giorni,  in occasione del Ramadan e non effettua fermate intermedie 

* La linea 717 (Circolare Via Odesclachi) effettua servizio esclusivamente il mercoledì pomeriggio

9710 sul 552 in Piazza di CInecittà* Le nuove vetture arrivate presso il consorzio Roma TPL, che gestisce le linee perfieriche (BMB M240 Avancity+ , BMB 231 Vivacty + e Temsa Avenue) sono state immatricolate nei gruppi 95xx , 96xx e 97xx . Il migliaio "9" in passato, era stato usato dall'ATAC esclusivamente per indicare le vetture ex STEFER ed ex SRFN , entrate a far parte del parco mezzi ATAC a seguito della cessione delle linee urbane di queste due società.