Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 [Roma]Linea B e Diramazione B1 (Parte 3)
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: of 35

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
11755 Messaggi

Inviato il 31/01/2019 :  11:52:25  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
se non sbaglio in entrambi i casi sono rimaste impigliate le borse, quindi il meccanismo anche se funzionante non le avrebbe rilavate essendo il manico molto più fino di un bastone/braccio

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

alex1976
Capo Stazione

945 Messaggi

Inviato il 31/01/2019 :  14:54:12  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
e in entrambi i casi sono entrate/uscite quando non consentito...rispettassero i regolamenti per non farsi male!
Torna all'inizio della Pagina

simo.pi
Ausiliario

Lazio
18 Messaggi

Inviato il 01/02/2019 :  16:58:07  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Effettivamente il macchinista, stando a quanto c'è scritto nell'articolo, ha fatto segno più volte alla signora di non entrare, anche con la tromba.
Ma io dico, senti il segnale acustico di chiusura porte, ti butti lo stesso in mezzo, il macchinista ti fa cenno di non entrare, ma aspettalo il treno successivo a 2 minuti!
Mi dispiace per lei che ha riportato ferite e capisco lo shock, ma quando è così hai la testa di coccio!
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
11755 Messaggi

Inviato il 05/02/2019 :  10:35:24  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
http://www.romatoday.it/politica/metro-b-prolungamento-posizione-meleo.html

Metro B, Meleo frena su prolungamento a Casal Monastero: "Prima chiudiamo vertenza con gli aggiudicatari"

L'assessore in commissione Mobilità: "Situazione odierna non è recuperabile"

Redazione
05 febbraio 2019 09:54

"C'è un contenzioso con gli aggiudicatari della prosecuzione della linea B a Casal Monastero. Prima chiuderemo le vertenze in essere e poi possiamo pensare ad un nuovo progetto. Se la situazione è recuperabile? Assolutamente no". Così l'assessore capitolino ai Trasporti, Linda Meleo, nel corso di un'audizione alla commissione Mobilità parlando del contenzioso con le ditte che si aggiudicarono i lavori per il prolungamento della linea B, poi bloccato.

La gara venne aggiudicata nel 2011 a un consorzio guidato da Salini Impregilo di cui fanno parte Vianini Lavori e Ansaldo Sts. L'oggetto dell'appalto prevedeva il prolungamento della linea B della metro da Rebibbia a Casal Monastero per un importo calcolato in 560 milioni di euro. Nel 2012 doveva partire il cantiere, ma il Comune ha richiesto al consorzio una serie di modifiche al progetto definitivo. Mentre parte delle aree che le imprese avrebbero dovuto utilizzare per costruire sono risultate nel tempo non disponibili, mettendo così in discussione uno degli assi portanti del piano economico alla base del progetto. Da qui la citazione in giudizio, e il rischio per il Campidoglio di dover pagare i danni.

Tribunali a parte, il Comune ha fatto sapere che del progetto attuale, comunque vada, non se ne farà niente. E che solo post processo si penserà a un nuovo piano d'assetto per la linea. "Resto basito di fronte alle parole incomprensibili pronunciate dall'assessore" ha commentato in una nota Eugenio Patanè, consigliere dem del Lazio e membro della commissione Mobilità alla Pisana. "Considero di una gravità inauditale dichiarazioni odierne della Meleo, perchè l'assessore fa praticamente spallucce di fronte alle legittime esigenze trasportistiche dei cittadini e dichiara che prima di proseguire la linea B a Casal Monastero bisognerà attendere la chiusura del contenzioso in essere con gli aggiudicatari. Questo significa che nella migliore delle ipotesi i residenti sulla via Tiburtina potranno vedere finalmente realizzato il prolungamento della Linea B, atteso da tempo, tra una ventina d'anni".

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Solitairwolf
Capo Stazione

2430 Messaggi

Inviato il 06/02/2019 :  14:35:27  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Poveretto,che triste destino.......

https://www.leggo.it/italia/roma/metro_b_morto_roma_marconi-4281496.html?fbclid=IwAR18kQ7la8i9c7wiqwkA9cPP-DgDi3Td2kAhxdXu1NMvYS6b--0GWrc2vLQ
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
11755 Messaggi

Inviato il 06/02/2019 :  14:38:11  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
già...

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
11755 Messaggi

Inviato il 07/02/2019 :  11:52:13  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
http://www.romatoday.it/politica/metro-b-prolungamento-posizione-meleo.html

Metro B, Meleo frena su prolungamento a Casal Monastero: "Prima chiudiamo vertenza con gli aggiudicatari"

L'assessore in commissione Mobilità: "Situazione odierna non è recuperabile"
Redazione
05 febbraio 2019 09:54
"C'è un contenzioso con gli aggiudicatari della prosecuzione della linea B a Casal Monastero. Prima chiuderemo le vertenze in essere e poi possiamo pensare ad un nuovo progetto. Se la situazione è recuperabile? Assolutamente no". Così l'assessore capitolino ai Trasporti, Linda Meleo, nel corso di un'audizione alla commissione Mobilità parlando del contenzioso con le ditte che si aggiudicarono i lavori per il prolungamento della linea B, poi bloccato.

La gara venne aggiudicata nel 2011 a un consorzio guidato da Salini Impregilo di cui fanno parte Vianini Lavori e Ansaldo Sts. L'oggetto dell'appalto prevedeva il prolungamento della linea B della metro da Rebibbia a Casal Monastero per un importo calcolato in 560 milioni di euro. Nel 2012 doveva partire il cantiere, ma il Comune ha richiesto al consorzio una serie di modifiche al progetto definitivo. Mentre parte delle aree che le imprese avrebbero dovuto utilizzare per costruire sono risultate nel tempo non disponibili, mettendo così in discussione uno degli assi portanti del piano economico alla base del progetto. Da qui la citazione in giudizio, e il rischio per il Campidoglio di dover pagare i danni.

Tribunali a parte, il Comune ha fatto sapere che del progetto attuale, comunque vada, non se ne farà niente. E che solo post processo si penserà a un nuovo piano d'assetto per la linea. "Resto basito di fronte alle parole incomprensibili pronunciate dall'assessore" ha commentato in una nota Eugenio Patanè, consigliere dem del Lazio e membro della commissione Mobilità alla Pisana. "Considero di una gravità inauditale dichiarazioni odierne della Meleo, perchè l'assessore fa praticamente spallucce di fronte alle legittime esigenze trasportistiche dei cittadini e dichiara che prima di proseguire la linea B a Casal Monastero bisognerà attendere la chiusura del contenzioso in essere con gli aggiudicatari. Questo significa che nella migliore delle ipotesi i residenti sulla via Tiburtina potranno vedere finalmente realizzato il prolungamento della Linea B, atteso da tempo, tra una ventina d'anni".

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 35 Discussione  
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2014 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,2 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05