Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Ferrovie Italiane
 Ferrovie Italiane
 Roma-Formia-Napoli
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: of 2

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
12901 Messaggi

Inviato il 13/07/2016 :  12:35:43  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Omar, se la capotreno non era abilitata (come dice l'articolo) non la possono toccare.

lo ripeto, ha fatto bene.

ricordati la storia triste dell'addetto di stazione di Furio Camillo, che per aiutare...

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Solitairwolf
Dirigente Movimento Operatore

2611 Messaggi

Inviato il 30/07/2018 :  22:34:45  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
http://www.ilcaffe.tv/articolo/45865/chiude-la-ferrovia-tra-roma-e-campoleone-per-tre-giorni-stop-ai-treni
Torna all'inizio della Pagina

guglielmo75
Ausiliario

Lazio
88 Messaggi

Inviato il 31/07/2018 :  09:06:19  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Da come posso interpretare l'articolo, scritto ad minchiam, posso ipotizzare che la sala operativa abbia chiesto di abilitare il banco di coda, forse sulla pilota forse no, e retrocedere alla stazione precedente. Se doveva farlo la CT penso che fosse un treno ad agente solo, quindi il CT in ogni caso dovrebbe essere abilitato. Se però la CT ha parlato di patente, posso pensare che si sia rifiutata perché si tratta di una retrocessione in linea e non di una semplice manovra, per la quale potrebbe essere abilitata, ma non ha abilitazione per la condotta in linea. Se così fosse ha ragione, nulla da dire.
Torna all'inizio della Pagina

Solitairwolf
Dirigente Movimento Operatore

2611 Messaggi

Inviato il 06/08/2018 :  20:44:09  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
https://www.ilmamilio.it/c/comuni/9110-ferrovie-dal-30-agosto-al-3-settembre-interruzione-tra-pomezia-e-torricola-fl7-limitata-a-campoleone.html
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
11737 Messaggi

Inviato il 31/08/2018 :  12:10:23  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
In occasione dell'interruzione la stazione di Cecchina non e' stata riabilitata al movimento?
Nel secolo scorso esisteva un tracciato ferroviario tra Campoleone e Cecchina, ai nostri giorni viene comunque ricalcato dai pullman.


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico

Modificato da - alejandro.roma il 31/08/2018 12:11:54
Torna all'inizio della Pagina

Solitairwolf
Dirigente Movimento Operatore

2611 Messaggi

Inviato il 28/10/2018 :  16:52:58  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
http://www.anxurtime.it/treni-intercity-a-monte-san-biagio-procaccini/?fbclid=IwAR3xo0G5oWjB5VQBEO-zjmUM9DZ3Y7Y2_KfLa6ge6Z_E4Zea_zpcl52prg0
Torna all'inizio della Pagina

kainash1
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
2814 Messaggi

Inviato il 24/02/2019 :  23:01:12  Guarda il profilo di  Visita il Sito di kainash1  Rispondi Citando
Ieri:

http://www.fsnews.it/fsn/Linea-FL7-Roma-Formia-Napoli-circolazione-fortemente-rallentata-per-guasti

https://www.latinatoday.it/cronaca/treni-ritardi-roma-napoli-roma-nettuno.html

https://www.latinatoday.it/cronaca/treni-ritardi-roma-napoli-vento-23-febbraio-2019.html

Aggiungo testimonianza personale dalla stazione di Priverno-Fossanova, dove sono rimasto bloccato ieri pomeriggio per un'ora e mezza, due ore - e tutto sommato mi ha detto anche bene.

Arrivo col Cotral verso le 12:30, 12:40 con l'intenzione di prendere il treno delle 13:17 per Roma ma la stazione è... senza corrente. Monitor spenti, emettitrice spenta (ma da un foglio appiccicato penzolante con scritto "prossima attivazione" si capisce che non sarebbe stata comunque accesa), macchinette per timbrare tutte spente. Bar chiuso sprangato.

Soprattutto un vento fortissimo, allucinante. 3, 4, forse 5 volte più forte di quello che c'era a Roma. C'erano un paio di alberi caduti, uno sulla strada per Priverno, uno sulla strada di accesso alla stazione; il primo fortunatamente lasciava mezza carreggiata libera, l'altro aveva completamente ostruito la strada, i Cotral facevano deviazione sulla strada dietro l'eurospin.

A una delle tre porte del piano terra del fabbricato stazione mancava letteralmente il vetro della parte superiore quindi stare nel corridoio praticamente era come stare fuori. Per terra c'erano cocci di non si sa che cosa. L'indicatore quadrato blu di entrata in stazione era mezzo divelto, piegato.

C'era riparo solo nel vano "sala d'attesa" ma non c'erano annunci precisi sui prossimi treni in arrivo! Un annuncio ripeteva che il treno fermo (Vivalto, pieno di passeggeri) al binario 1 sarebbe rimasto lì fin quando non sarebbe stata ripristinata la circolazione tra Minturno e Sessa Aurunca, interrotta causa alberi. Un altro annuncio diceva che i treni da e per Roma e Napoli avrebbero subito ritardi fino a 180 minuti, variazioni o cancellazioni.

Ci si chiede se ci saranno navette sostitutive ma sembra di no. Fuori ogni tanto arriva e riparte qualche Cotral, quasi come se niente fosse, ma praticamente nessuno li prende.

Da quanto ho visto l'unico presidio in stazione era quello della polizia, ma non potevano diffondere annunci perché non c'era corrente. Quindi ogni tanto qualcuno bussava alla porta e si faceva dare aggiornamenti.

Vista la mala parata quasi quasi prendo il prossimo Cotral per Latina e torno a Roma da lì sempre con altro Cotral. Macché, la prossima corsa per Latina è sospesa, la successiva tra 40 minuti. Mannaggia a me, quello dal quale ero sceso era diretto proprio a Latina, ma io che ne sapevo?

Finalmente il treno sul binario 1 riceve il verde per partire e se ne va. Secondo gli agenti la "linea pari" cioè quella per Roma è libera, i treni dovrebbero passare. Più tardi si diffondono voci confuse e discordanti. Secondo una ce n'è uno a Formia in ritardo di 42 minuti (capirai), secondo un'altra ce n'è uno a Monte San Biagio ma è fermo lì.

Dopo che se ne va il treno del binario 1 (verso Formia - Napoli) diventa visibile un secondo treno al binario 2, anche questo Vivalto ma completamente vuoto, e un merci al binario 3.

Nel frattempo mi sposto dalla sala d'attesa e alterno tra il binario 1 dove c'è il presidio e il binario 4-5 dove ci sarà il treno per Roma. I gruppi di gente si concentrano in questi tre punti strategici.

Il "porticato" in corrispondenza del sottopassaggio è una galleria del vento. Quando soffia di là bisogna ripararsi dietro il muro, banchina 1, ma ogni tanto soffia anche di qua, sollevando detriti vari: rametti, foglie, cartacce, plastiche... e quindi ci si sposta all'altro angolo.

Fortunatamente c'è il sole ma il vento è veramente impressionante anche per il rumore che fa, già forte di suo, anche amplificato da parti della stazione stessa come le pensiline.

Dopo forse un quarto d'ora, anche il merci riceve il via libera e riparte, rimane solo il treno vuoto sul binario 2. In tutto questo ancora nessun treno per Roma. Mi sa tanto che quello del binario 2 è per Roma con partenza da Priverno-Fossanova ma chissà quando parte.

L'unico annuncio di arrivo treno che è rimasto attivo è la classica campanella! Che però non dice da dove proviene né dove va. E non ci si può basare sugli orari perché ormai sono diventati teorici.

Così si sente la prima campanella e si accende una speranza, e proprio mentre suona la campanella arriva il Cotral per Latina. (13:42) Che faccio? Nessuno sa questo treno in arrivo che treno è. Provo a chiedere al presidio ma non mi possono rispondere, stanno al telefono. Me la gioco col treno, in fondo non si sa se dopo Latina i Cotral circolano regolarmente, voci dicono che ci sono problemi pure sulle strade, sull'Appia... in quel momento non sono abbastanza lucido per ricordare che il Cotral da Latina per Roma non fa l'Appia ma la Pontina... eppoi avevo già comprato (a Termini) il ritorno col treno... e comunque è andata male: il treno in arrivo si rivela essere un intercity per Napoli (e probabilmente oltre) che in teoria non dovrebbe neanche fermarsi qui invece è costretto a fare "scalo" qui ma scalo per modo di dire perché le porte rimangono chiuse.

Provo a vedere se c'è qualche altra triangolazione Cotral con la quale posso tornare a Roma in tempi decenti. Via Sabaudia? No, e comunque non ci ho mai messo piede, non conosco le fermate. Via Latina? Il prossimo è troppo in là. Via Priverno? Da lì c'è anche una linea per Frosinone, ma col prossimo da qui per Priverno non si fa in tempo; da Priverno per Latina che non passa di qui? Sì, ce n'è uno che fa un giro di peppe di un'ora e mezza prima di arrivare a Latina, a quell'ora da Latina per Roma? - e nel frattempo il mio cellulare finisce le batterie!!! Bene, capitolo Cotral chiuso.

Ormai non mi sposto più dalla banchina 4-5, è diventato il punto dove le probabilità di poter tornare a casa sono le più alte.

Un quarto d'ora circa dopo che l'intercity verso Napoli è arrivato ed ha messo radici, si vede arrivare un treno dalla galleria di Monte San Biagio. Finalmente! E invece no, ffanc... è un altro intercity che però non si ferma e sfreccia via verso Roma. Dopo un po' di rabbia mi rendo conto che però è una buona notizia, vuol dire che la linea verso Roma è libera e i treni hanno ripreso a camminare.

Dall'intercity fermo ogni tanto si vede e si sente cascare acqua sulle traversine... che stiano usando i bagni mentre il treno è fermo in stazione?

Alla fine dopo altri non so, 20, 30 minuti? Si sente, quasi un miraggio, una terza campanella. Arriva un altro treno in direzione Roma e finalmente rallenta per fermarsi. Si sale e si parte! Saranno state le 14:40 e il bello è che non so neanche che treno era! Ne era previsto uno alle 14:21 dopo quello delle 13:17 che non si è mai visto. Era quello delle 14:21 in ritardo di 20 minuti? Quello delle 13:17 in ritardo di più di un'ora? O quello ancora prima??? Boh! Non era un Vivalto, chissà se proveniva da Napoli.

Fortunatamente da quel momento gli intoppi ce li siamo lasciati alle spalle, il treno ha proseguito regolarmente senza ulteriori ritardi.

Ancora dopo Latina persisteva il forte vento tanto che da sotto il bagno risalivano foglie e rametti. Censuriamo l'odore...
Prima di Casilina intravisto un pezzo enorme di lamiera volato via chissà da dove e rimasto appoggiato alla linea elettrica.

A Termini la banchina è piena di gente che vuole salire sul nostro treno appena arrivato. La tabella dice "Benevento" in ritardo di 50 minuti (alla partenza).

A Roma c'era molto più vento che al mattino ma rispetto a quello di Fossanova non era veramente niente.
Torna all'inizio della Pagina

kainash1
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
2814 Messaggi

Inviato il 21/06/2019 :  08:58:43  Guarda il profilo di  Visita il Sito di kainash1  Rispondi Citando
Altri disagi ieri pomeriggio causa guasto alla linea aerea tra Latina e Cisterna; ritardi fino a 2 ore; guasto risolto alle 18 circa
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
11737 Messaggi

Inviato il 09/09/2019 :  13:00:43  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
L'ACCM viene esteso da Campoleone fino a Cisterna di Latina.



***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 2 Discussione  
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,43 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05