Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Ferrovie Estere
 Ferrovie Centro Europa
 Mendrisio-Varese
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: of 2

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33158 Messaggi

Inviato il 28/11/2014 :  22:43:31  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
Articolo (con foto) sull'inaugurazione (in Svizzera)
http://www.ilmondodeitreni.it/blog/?p=443

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Mario Realini
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

208 Messaggi

Inviato il 30/11/2014 :  17:12:26  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ieri "porte aperte" alla minilinea Mendrisio-Stabio... Centinaia di persone hanno approfittato della giornata meteorologicamente accettabile per prendere atto della realtà di questo progetto che, domenica 14 dicembre, sarà attivato per soli motivi politici sul brevissimo tratto ticinese. Infatti la FMV, elemento della rete regionale ticinese, non potrà presumibilmente essere completata con il tracciato in territorio italiano per raggiungere il terminale di Varese prima del 2018. Lo Stato italiano non è infatti in grado, per motivi che non interessano il Ticino e la Svizzera, di consegnare i lavori terminati entro il termine concordato nella convenzione/trattato di Stato concordato fra i due Paesi. Peccato...ma la rabbia, in Svizzera, ha ormai sostituito il tradizionale sarcasmo nei confronti della purtroppo frequente inaffidabilità del vicino del sud. Si chiede ormai a Berna di valutare eventuali richieste di indennizzo all'Italia visto il certo danno di immagine e il danno economico per Confederazione/Cantone/FFS/TILO. L'orario previsto è limitato ad alcune corse mattutine e serali (linee S40/S50 fra Albate Camerlata e Stabio via Mendrisio e fra Stabio e Mendrisio).
Una nota storica: dopo quasi 90 anni il comune di Stabio riavrà una stazione in esercizio. Nel lontano passato c'era una stazione in funzione (l'edificio esiste ancora) sulla linea Mendrisio -Valmorea con esercizio FNM in servizio per meno di due anni in seguito all'intervento del regime fascista che prediligeva le FS. Era chiamata "ferrovia del malocchio"...A quella attuale non si osa ancora dargli un nome ma le premesse non sono certamente positive...

rex
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33158 Messaggi

Inviato il 30/11/2014 :  22:14:43  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
I motivi per cui Salini sia riuscita a completare i lavori nella parte SVizzera e non in quella italiana restano abbastanza incomprensibili.

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Mario Realini
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

208 Messaggi

Inviato il 01/12/2014 :  11:11:41  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
La ditta Salini, innanzitutto, era solo parte non determinante di un consorzio svizzero regolarmente pagato da chi doveva pagare. Indubbiamente la percorrenza in territorio CH era limitata con solo un paio di opere importanti: un ponte e la fermata di Stabio. Parte del terreno aveva, come in altre parti del Ticino meridionale, una certa e non pericolosa concentrazione di arsenico. Nessuna paura, nessun dramma e nessuna legge che obbligasse a operazioni particolari. Tutto in ordine. L'Italia è un altro mondo fatto come gli italiani sanno. Il problema è che l' ITALIA non è stata in grado di presentare un lavoro terminato secondo un accordo stipulato una dozzina di anni fa. Noi svizzeri non ci impicciamo nelle incomprensibili faccende italiane, non le capiamo e non ci interessano. Prendiamo atto che uno Stato confinante che ci tratta da "stato canaglia" ci tratta malamente un'altra voglia.

rex
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33158 Messaggi

Inviato il 01/12/2014 :  13:22:15  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
So che RFI ha rescisso il contratto con Salini. La faccenda è come al solito un gran bel casino all'italiana, e non ci abbiam fatto una bella figura....anzi....
http://www.ilmondodeitreni.it/blog/?p=411

Il problema dello smaltimento delle terre di scavo potrebbe effettivamente dipendere da una differente normativa. Se la Svizzera fosse stata in UE non ci sarebbero stati questi problemi in quanto la norma UE avrebbe prevalso su quella nazionale.

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Mario Realini
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

208 Messaggi

Inviato il 05/12/2014 :  17:49:26  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Negli scorsi giorni il Consiglio federale (Governo federale) ha risposto a due deputati circa l'eventuale richiesta di pagamento all'Italia di penali per i ritardi che mettono in ridicolo una costosa opera di trasporto pubblico già, a mio avviso e non solo, piuttosto debole come concezione. Risposta "interlocutoria" e moderata che evidenzia ancora di più l'imbarazzo svizzero nei confronti di un nuovo fallimento di una collaborazione internazionale con l'Italia. Il fatto è che ai contribuenti è difficile far digerire una spesa di quasi 200 milioni di franchi per un mini tratto ferroviario che, da solo, serve a poco più di niente. C'è il rischio che l'opera in territorio italiano non solo sarà consegnata con un ritardo indecente alla Svizzera/Ticino ma che non venga consegnata del tutto a meno che intervenga un finanziamento federale. La differenza nei finanziamenti di opere pubbliche fra i due Paesi è importante: in CH i parlamenti (federale, cantonali o comunali) votano sempre la realizzazione di un'opera parallelamente al suo finanziamento, in Italia le due cose sono separate e il rischio della mancanza di soldi per altre priorità dovrebbe essere chiaro. Come sono lontani i tempi (anni 70 del 1800) in cui l'ancor giovane Italia unita era intervenuta con 20 milioni di Franchi-oro per finanziare il tunnel del San Gottardo (Svizzera e Reich germanico avevano versato 15 milioni a testa)!

rex
Torna all'inizio della Pagina

Mario Realini
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

208 Messaggi

Inviato il 14/12/2016 :  21:10:05  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
L'Italia (ufficiale)afferma che per il cambiamento d'orario del dicembre 2017 la tratta italiana della Mendrisio-Varese sarà pronta per l'inaugurazione. Nessun commento da parte svizzera. Si tratterà, in pratica, del concretamento della rete ferroviaria regionale del Cantone Ticino gestito interamente dalla società TILO. Le linee in questione sono la S40 e la S50. Di particolare interesse per l'Italia il nuovo collegamento fra Como e Varese via Mendrisio. Una linea ferroviaria diretta fra i due capoluoghi lombardi, gestito dalle "Nord", esisteva fino all'inizio degli anni 60. Ora, con il collegamento via Svizzera (Mendrisio), la percorrenza dovrebbe essere inferiore ai 40 minuti.

rex
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 2 Discussione  
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,54 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05