Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Ferrovie Italiane
 Ferrovie Estere
 Annunci con altoparlanti nelle stazioni.
 Nuova Discussione  Rispondi
Autore Discussione  

Vinc
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Piemonte
478 Messaggi

Inviato il il 18/01/2019 :  17:02:41  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Oggi gli annunci nelle stazioni vengono sempre più spesso dati con display, con scritte comprensibili ai più; ma fino a pochi decenni fa, erano affidati solo agli altoparlanti, risultando non sempre comprensibili, specie per chi, forestiero, non conosceva più di tanto la lingua del posto. Cito a proposito quanto accaduto, una trentina di anni fa, a una collega di lavoro.
Aveva una volta accompagnato il marito, docente o ricercatore al Politecnico di Torino, a un convegno di lavoro a Bordeaux. Per il viaggio di ritorno, in treno come all'andata, l'agenzia di viaggio cui si erano rivolti aveva consigliato, e fornito i biglietti relativi, un Eurocity Bordeaux - Ginevra, in coincidenza a Chambéry con altro Eurocity da Lione per Torino e Milano.
Durante il viaggio, il primo treno effettuò una fermata a Montmélian, punto di confluenza della linea proveniente da Sud con quella della Maurienne diretta verso l'Italia; durante la sosta, l'altoparlante di quella stazione diffuse un annuncio, solo in francese, di cui lei e il coniuge non capirono quasi nulla, salvo la parola "Italie". Si trattava purtroppo dell'annuncio che, causa ritardo, la concidenza prevista a Chambéry veniva effettuata in quella stazione, invitando pertanto i passeggeri diretti in Italia a scendere immediatamente attendendo lì l'altro treno.
Non capendo, restarono bordo; arrivati a Chambéry, seppero che purtroppo il treno per Torino e Milano era già transitato!
Era già sera inoltrata, il prossimo treno diretto in Italia era solo il "Napoli Express" da Parigi per Torino, Roma e Napoli, di passaggio alle 4 del mattino seguente; non restò loro che cercare ospitalità in un albergo vicino alla stazione, con successiva levataccia antelucana per prendere l'espresso, giunto poi a Torino verso le 6 del mattino.
Qualcun altro può raccontare simili disavventure ferroviarie?

Censin
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Il Forum de Ilmondodeitreni.it - © Ilmondodeitreni.it 2005-2022 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,16 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05