Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 [Roma] Linea A Parte 2
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 62

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
12877 Messaggi

Inviato il 27/02/2019 :  16:28:56  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
uscita ora notizia:
http://www.romatoday.it/cronaca/metro-a-morto-oggi-cosa-e-successo.html
Metro A: morto un passeggero, linea bloccata a Roma
Tragedia sui binari della Metro A di Roma. Un uomo, a causa di un malore a bordo di un treno, è morto alla stazione Termini. E' successo intorno alle 15 nella tratta che porta in direzione Battistini. Sul posto il personale Atac, i medici del 118 e gli addetti alla vigilanza. Ancora da determinare le generalità dell'uomo. Sarà l'autopsia a determinare cosa abbia provocato il malore.

Per permettere le operazioni, la tratta è rimasta bloccata per circa venti minuti. E' stata poi parzialmente riattivata nelle tratte Ottaviano <-> Battistini e San Giovanni <-> Anagnina. Interrotta invece nella tratta San Giovanni <-> Ottaviano. Gli utenti sono stati fatti così evacuare dalle stazione della metro Termini, della linea A. Atac ha messo loro a disposizione i bus navetta.

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
12877 Messaggi

Inviato il 27/02/2019 :  16:30:28  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
http://www.romatoday.it/politica/perche-la-metro-repubblica-e-chiusa.html

Perché la metro Repubblica è ancora chiusa? Le spiegazioni

Sei scale mobili, due delle quali sotto sequestro. Altre quattro funzionanti ma che Atac vuole rendere ulteriormente sicure. Un adeguamento, da effettuarsi con pezzi di ricambio di cui Atac sta aspettando l'arrivo. I tempi? Al momento nè l'azienda dei trasporti nè per essa il Comune di Roma riescono a fornirli. La certezza è che la riapertura, quando avverrà, sarà comunque parziale (funzionerà solo il 66% degli impianti, ndr) a causa dell'inchiesta della Procura. Sulla metro Repubblica chiusa da quattro mesi si dirada la nebbia. Il Comune, attraverso l'assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo dice la sua.

Dopo le proteste di sabato da parte del comitato dei commercianti, l'assessora assicura: "Entro pochi giorni incontreremo commercianti e associazioni per ripercorrere tutte le operazioni messe in campo in seguito all’incidente di Repubblica e, ovviamente, per ascoltare le loro richieste". L'incontro, secondo quanto apprende RomaToday, è prevista per il 1 marzo. Il neo costituito comitato, Riapertura Metro Repubblica, contattato dal nostro giornale fa sapere di non avere ancora ricevuto convocazione.

"L’area di via Nazionale", spiega ancora Linda Meleo, "è già servita da molti autobus, ma in questa situazione di criticità abbiamo deciso di fare una verifica delle linee di superficie per ottimizzare quanto più possibile gli spostamenti". Sulla riapertura quindi spiega: "Stiamo nel frattempo lavorando per ripristinare la funzionalità della stazione nel minor tempo possibile: ogni settimana chiediamo report puntuali ad Atac e vigiliamo sull’operato dell’azienda. Primo obiettivo rimane la sicurezza di chi utilizza ogni giorno la metro. Vogliamo accorciare i tempi per riaprire presto la stazione".

In pratica a fine novembre la Procura ha riconsegnato la fermata Atac. Dei sei impianti di scale mobili, due risultano ancora sotto sequestro. Sono quelli dove c'è stato l'incidente che ha provocato il ferimento dei tifosi russi il 23 ottobre scorso. Gli altri quattro sono funzionanti: c'è però un'attenzione maggiore alla sicurezza e per questo si è deciso di provvedere alla sostituzione di un pezzo, un disco. A quel punto la stazione potrà riaprire anche senza due dei sei impianti.

Intanto sul caso si muove il Codacons che ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma. Il reato ipotizzato dall'associazione è omissione di atti d'ufficio. Non solo. L'associazione dei consumatori sta anche valutando la fattibilità di una causa risarcitoria contro l'amministrazione da parte dei commercianti della zona, pesantemente danneggiati dall'immotivata chiusura della stazione. Lo riporta una nota.

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Erfijodebenito
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

289 Messaggi

Inviato il 28/02/2019 :  08:41:19  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Tracce di pietrisco nuovo sul binario tra Lepanto e Ottaviano. Ci sono lavori in corso?
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
12877 Messaggi

Inviato il 28/02/2019 :  17:01:22  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
http://www.romatoday.it/politica/quando-riapre-metro-repubblica.html

Le scale (im)mobili di Repubblica, Barberini e Spagna: solo a maggio il ritorno alla normalità

In una lettera all'assessora Meleo il presidente di Atac Simioni spiega i problemi degli impianti di traslazione della metro A e chiede a Roma Capitale la nomina a stazione appaltante senza la quale i soldi stanziati non potranno essere spesi

Matteo Scarlino 28 febbraio 2019 11:07

Manutenzione insufficiente, l'incidente di Repubblica e i problemi a reperire i pezzi di ricambio per far ripartire le scale (im)mobili delle metro di Roma. C'è un filo unico che collega la chiusura della metro Repubblica con i continui problemi alle scale mobili di Barberini e Spagna. Tutte e tre le fermate del cuore di Roma lamentano problemi di sicurezza delle scale mobili, presenti già da prima dell'incidente ed evidenziati solo a seguito dei controlli straordinari post incidente, ed aspettano pezzi di ricambio dell'azienda Otis per poter tornare alla normalità.

E se Barberini e Spagna aprono e chiudono ad intermittanza, ma restano aperte pur tra mille difficoltà, la fermata di piazza Esedra è destinata a restare chiusa fino alla prima decade di maggio.

La lettera di Simioni
"Quando riapre la metro Repubblica?" A rispondere alla domanda dei tanti romani che usano la fermata della metro A chiusa dal 23 ottobre è una lettera del presidente di Atac Paolo Simioni. La lettera - una risposta all'assessora Meleo datata 26 febbraio - mette insieme i numeri dei cosiddetti impianti di traslazione (scale mobili, ascensori e servoscala) e ricostruisce i fatti di fine anno, facendo chiarezza sulle responsabilità della chiusura. Il tutto con un appello all'amministrazione, sui futuri interventi, che suona così: i soldi stanziati, se Atac non sarà nominata da Roma Capitale stazione appaltante, resteranno non spesi e le manutenzioni non partiranno.

I numeri degli impianti
Simioni snocciola i numeri: "Atac gestisce un parco di 638 impianti, di 389 scale mobili, 273 ascensori e 39 servoscala. Nel corso del 2018 l'indice di efficienza complessiva degli impianti di traslazione è risultato pari al 93,5% rispetto al 94% nel 2017. Negli ultimi due mesi del 2018 le criticità emerse nell'attività dell'impresa incaricata della manutenzione hanno causato fermi significativi di alcuni impianti generando nei mesi di novembre e dicembre 2018 la diminuzione al 91% dell'indice di efficienza complessiva degli impianti".

Fine anno difficile
La situazione è quindi peggiorata a fine anno. "Purtroppo tali problematiche nel corso del mese di dicembre hanno causato a più riprese la chiusura di due importanti stazioni quali Barberini e Spagna, in aggiunta alla nota situazione della stazione Repubblica". Quel che emerge dalla lettera è che la situazione difficile nelle tre fermate centrali della metro A era precedente all'incidente ed è di fatto il risultato degli ulteriori controlli seguiti all'incidente. Ricordiamo che la Procura ha sequestrato a piazza Esedra due dei 6 impianti. Gli altri quattro erano e sono quindi disponibili.

Scrive Simioni: "A novembre 2018 immediatamente dopo l'incidente la direzione gestione infratutture ed impianti, ha avviato una campagna straordinaria di monitoraggio e verifica delle scale mobili, ricorrendo anche ad un soggetto terzo all'attuale manutentore. A seguito delle verifiche effettuate, nonché delle risultanze di alcune prove decennali programmate con Ustif alla stazioni Barberini, sono malauguratamente emerse alcune criticità che ancora oggi non hanno consentito la riapertura di alcuni impianti di marca Otis, presenti nelle stazione di Repubblica, Barberini e Spagna".

Barberini, Repubblica e Spagna: a quando la normalità?
Sul ritorno alla normalità Simioni spiega che "l'Atac ha già contestato alla Società affidataria delle manutenzioni la responsabilità di tali specifici malfunzionamenti, nonché del mancato rispetto dei più generali vincoli contrattuali di disponibilità degli impianti". Attualmente c'è "la rituale procedura di verifica delle contestazioni in contradditorio all'esito della quale Atac si è riservata di risolvere il contratto di appalto". Nel frattempo è "in corso di attuazione un piano di sostituzione di singole parti, finalizzato a migliorare la continuità del servizio, i cui tempi di attuazione non sono purtroppo immediati a causa dei lunghi tempi di reperimento del materiale". Atac stima la "possibile riapertura entro la prima decade di maggio, salvo verifica non appena il Costruttore avrà definito i tempi reali di consegna".

Il deficit delle manuntenzioni
I problemi sono quindi legati alla mancata manutenzione. Il presidente di Atac si lascia andare a valutazioni, sul futuro delle manuntenzioni, che accompagnano gli apprezzamenti per gli sforzi messi in atto da Roma Capitale e dal Governo: "Il primo è che le somme sin qui stanziate sono ancora lontane dal colmare il gap infrastrutturale cumulato negli anni e che i positivo effetti di tali interventi potranno divenire stabili e tangibili solo nel lungo periodo".

A questo si aggiunge però una mancanza in carico a Roma Capitale: "Il secondo è la preoccupazione legata alle tempistiche per l'esecuzione delle conseguenti attività d'ingegneria e di stazione appaltante, necessarie per dare reale e concreto avvio degli investimenti. A tale riguardo corre d'obbligo ricordare come Roma Capitale intenda affidare ad Atac attività di ingegneria e stazione appaltante relativa a qualche investimenti, risulta urgente formalizzare i relativi incarichi".

In sostanza senza la nomina di Atac come stazione appaltante i soldi stanziati non possono essere spesi.

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

ROMULUS31
Capo Stazione

1564 Messaggi

Inviato il 28/02/2019 :  21:31:27  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ci prendono in giro pure a Paperopoli
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1397 Messaggi

Inviato il 01/03/2019 :  07:53:03  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
"problemi a reperire i pezzi di ricambio".

Forse perche' hanno l'eta' di Checco e Nina?

Niente che non si possa comunque risolvere con un buon tornio a controllo numerico, se hai i progetti originali.

"aspettano pezzi di ricambio dell'azienda Otis per poter tornare alla normalità."

QED, aspettano che si liberi un turno ai torni a controllo numerico.

"impianti di traslazione".

'cci sua e di chi ce l'ha messa...

SCALE MOBILI! TAPIS ROULANT!

"manuntenzioni" due volte... :-D


Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

ROMULUS31
Capo Stazione

1564 Messaggi

Inviato il 01/03/2019 :  18:12:32  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Poi, se il fornitore viene pagato nell'anno duemilaCredici...
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
12877 Messaggi

Inviato il 05/03/2019 :  11:23:23  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di smiley1081

"problemi a reperire i pezzi di ricambio".

Forse perche' hanno l'eta' di Checco e Nina?

Niente che non si possa comunque risolvere con un buon tornio a controllo numerico, se hai i progetti originali.

"aspettano pezzi di ricambio dell'azienda Otis per poter tornare alla normalità."

QED, aspettano che si liberi un turno ai torni a controllo numerico.

"impianti di traslazione".

'cci sua e di chi ce l'ha messa...

SCALE MOBILI! TAPIS ROULANT!

"manuntenzioni" due volte... :-D


ritengo servano pezzi "certificati", non home made (che potrebbero esporre la ditta a rischi ulteriori)

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1397 Messaggi

Inviato il 05/03/2019 :  16:13:20  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Li hanno chiesti a OTIS, e' ovvio che se li certificara', dopo averli prodotti su un tornio a controllo numerico su cui avevano montato un pezzo d'acciaio di qualita' corretta.

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
12877 Messaggi

Inviato il 05/03/2019 :  17:19:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
scusa, avevo interpretato male il tuo intervento.
avevo capito di produrseli da sola col tornio...

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Solitairwolf
Dirigente Movimento Operatore

2606 Messaggi

Inviato il 06/03/2019 :  11:30:20  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
https://www.ansa.it/lazio/notizie/2019/03/05/metro-repubblica-riapre-a-inizi-maggio_1fb1522f-bf54-4321-adf3-0e1977956396.html

E pure Pasqua i commercianti se la sono giocata........
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1397 Messaggi

Inviato il 06/03/2019 :  14:54:34  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ovviamente avranno approfittato della chiusura per ripulire e rimodernare la stazione.

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

ROMULUS31
Capo Stazione

1564 Messaggi

Inviato il 06/03/2019 :  22:18:07  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Toglierei "ovviamente" e metterei un "?" alla fine.
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
12877 Messaggi

Inviato il 07/03/2019 :  08:25:24  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
no l'hanno fatto, almeno da quanto si può vedere passando col treno.
luci tutte sostituite e pulite, banchine ripulite...
certo, altri 2 mesi chiusa e si risporca se non fanno ulteriori pulizie

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1397 Messaggi

Inviato il 08/03/2019 :  21:23:34  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di ROMULUS31

Toglierei "ovviamente" e metterei un "?" alla fine.



Impermeabile al sarcasmo, eh?

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 62 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,45 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05