Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 TPL a Roma e nel Lazio
 Metrebus Card
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 7

Hammill
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
3532 Messaggi

Inviato il 23/09/2019 :  01:29:47  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di alejandro.roma

A Milano dal 15 luglio è stato introdotto il biglietto a 2€, valido anche nei comuni dell'hinterland e la timbratura multipla nella rete metropolitana.
Nel 2020 verranno introdotti il biglietto breve con costo inferiore ai 2 euro, valido meno tempo e l'abbonamento pluriennale scontato al 10 %.

Qui le altre tariffe.
https://www.mentelocale.it/milano/articoli/80011-atm-milano-biglietto-2-euro-ufficiale-ecco-quando-cosa-cambiera.htm




Grande innovazione quella di Milano, anche se per ora gli abbonamenti annuali e mensili per i comuni esterni sono più alti. Invece a Napoli sono regrediti, perché alcuni anni fa avevano incluso i comuni della prima fascia dell'hinterland nell'area urbana di UnicoNapoli, ma poi il presidente della regione Stefano Caldoro li ri-inserì nella prima fascia extraurbana di UnicoCampania. E per un servizio che rispetto a quello di Milano è tre volte peggio (anzi, è peggio anche di quello di Roma: non fatevi incantare dalle stazioni nuove della metro, visto che in quelle stazioni fermano treni vecchi senza aria condizionata e che finiscono alle 22,30).

Teo Orlando
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1497 Messaggi

Inviato il 07/10/2019 :  09:41:44  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Sono quasi commosso, ho appena rinnovato il Metrebus online pagando con Paypal...

Stanno entrando nel XX secolo.

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!

Modificato da - smiley1081 il 07/10/2019 09:47:56
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
12578 Messaggi

Inviato il 01/03/2020 :  22:27:49  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Oggi intendevo rinnovare la tessera mensile da 35€, recandomi presso le biglietterie Atac mi è stato detto che non si poteva.
Avrei dovuto premunirmi in anticipo, ieri.


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1497 Messaggi

Inviato il 02/03/2020 :  08:16:00  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Che? Neanche online?

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
12578 Messaggi

Inviato il 02/03/2020 :  08:55:31  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Mi riferisco a questa

http://www.romatoday.it/economia/carta-eroma-abbonamento-atac-elettronico-informazioni-come-dove-farla.html


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1497 Messaggi

Inviato il 02/03/2020 :  09:20:20  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Mi sembra bizzarro che uno non possa ritardare di due giorni.

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

20984 Messaggi

Inviato il 02/03/2020 :  09:59:19  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Infatti.. incassano sempre la stessa cifra.
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
12578 Messaggi

Inviato il 02/03/2020 :  10:05:58  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
I sistemi non consentivano di effettuare il rinnovo, forse erano in manutenzione o altro.


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1497 Messaggi

Inviato il 02/03/2020 :  11:15:32  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ah, ecco, quella e' una cosa differente...

Tra parentesi, come dicevo ad ottobre, il sito ATAC mi ha stupito per l'efficienza informatica.

https://ecommerce.atac.roma.it/metrebus-ricarica/

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!

Modificato da - smiley1081 il 02/03/2020 11:17:59
Torna all'inizio della Pagina

Hammill
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
3532 Messaggi

Inviato il 03/06/2020 :  00:05:00  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
https://muoversiaroma.it/it/primo-piano/contratto-atac-al-vaglio-biglietto-romano

Contratto Atac: al vaglio il "biglietto romano"
01-06-2020

Un titolo specifico per Roma per mantenere i ricavi e riconvertirli sul servizio
Creare un biglietto del trasporto pubblico solo per Roma Capitale tenendo i proventi nelle casse comunali senza obbligo di ripartizione con Trenitalia e Cotral. La proposta è arrivata durante la Commissione Mobilità convocata per iniziare a delineare i contorni della politica industriale dell’Atac in vista delle importanti scadenze all’orizzonte: il pagamento delle scadenze concordatarie (la tranche ai creditori privilegiati sarà onorata questo mese come da programma) ed il termine, alla fine del 2021, del contratto di servizio che lega l’azienda al Campidoglio. Il primo a rilanciare sul tema del biglietto “solo romano”, caldeggiato dalla stessa Atac, è stato il presidente e Ad di Roma Servizi per la Mobilità, Stefano Brinchi: “Un titolo specifico per Roma consentirebbe di tenere in casa i ricavi riconvertendoli sul servizio a tutto vantaggio delle qualità offerta ai cittadini”. Brinchi si è poi soffermato su un altro tema fondamentale: la distinzione tra i modelli “net cost” e “gross cost”. Nel primo, il gestore, in questo caso l’Atac, che lo adotta, si fa carico del rischio industriale (legato solo alle varie attività del servizio) e di quello commerciale (legato alle attività di vendita); nell’altro si sobbarca soltanto il rischio industriale lasciando al Comune l’onere di fronteggiare eventuali sbalzi del mercato. “Non esiste il modello ideale - ha spiegato Brinchi- ma solo quello che fa funzionare bene le cose. Però riflettiamo bene sulle cifre. In Italia il 94% delle aziende adotta il modello net cost. Solo il 6, tra cui l’ATM di Milano, ha sposato il gross”.
I prossimi mesi saranno comunque cruciali per capire che Atac avremo in futuro. E molto passerà dalla decisione sul “biglietto Roma”. Un indirizzo, ha assicurato l’assessore alla città in Movimento, Pietro Calabrese, sarà dato prima dell’autunno: “Decideremo entro settembre“.


Personalmente sono contrarissimo: l'Italia è l'unico paese dove si riesce a tornare indietro rispetto alle logiche di integrazione europee. Il cattivo esempio lo ha dato Napoli, dove da qualche anno si è tornati indietro ai biglietti aziendali.
C'è da dire però che a Roma ha iniziato Trenitalia: forse se dovesse costare di meno del BIT attuale (come il biglietto Trenitalia da 1 euro) converrebbe pure. Il problema è che si creerà soprattutto confusione perché, magari, l'utente disattento comprerà il biglietto solo Atac, e abituato a usare anche la FL lo farà dimenticando che il biglietto non vale.
Alla base c'è soprattutto l'incapacità degli enti di Governo (Regione Lazio e Comune di Roma, Trenitalia, Cotral) di realizzare un sistema di bigliettazione elettronica per ripartire adeguatamente i ricavi.
I titoli aziendali sono solo il segno di un fallimento, per tutti, nonché una perdita ingente per le casse pubbliche. Il vantaggio per l'azienda sarà risibile e la confusione per l'utente notevole.

Teo Orlando
Torna all'inizio della Pagina

ROMULUS31
Capo Stazione

1879 Messaggi

Inviato il 03/06/2020 :  10:22:41  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di smiley1081

Sono quasi commosso, ho appena rinnovato il Metrebus online pagando con Paypal...

Stanno entrando nel XX secolo.



Appunto, nel XX, non nel XXI.
Torna all'inizio della Pagina

smiley1081
Capo Stazione

Lazio
1497 Messaggi

Inviato il 03/06/2020 :  11:33:46  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di ROMULUS31

quote:
Messaggio di smiley1081

Sono quasi commosso, ho appena rinnovato il Metrebus online pagando con Paypal...

Stanno entrando nel XX secolo.


Appunto, nel XX, non nel XXI.



Il calembour era puramente voluto...

Voglio i TSR a sei vagoni sulla Roma-Capranica-Viterbo!

Evolution in action!
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13818 Messaggi

Inviato il 03/06/2020 :  14:35:46  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di Hammill

https://muoversiaroma.it/it/primo-piano/contratto-atac-al-vaglio-biglietto-romano

Contratto Atac: al vaglio il "biglietto romano"
01-06-2020

Un titolo specifico per Roma per mantenere i ricavi e riconvertirli sul servizio
Creare un biglietto del trasporto pubblico solo per Roma Capitale tenendo i proventi nelle casse comunali senza obbligo di ripartizione con Trenitalia e Cotral. La proposta è arrivata durante la Commissione Mobilità convocata per iniziare a delineare i contorni della politica industriale dell’Atac in vista delle importanti scadenze all’orizzonte: il pagamento delle scadenze concordatarie (la tranche ai creditori privilegiati sarà onorata questo mese come da programma) ed il termine, alla fine del 2021, del contratto di servizio che lega l’azienda al Campidoglio. Il primo a rilanciare sul tema del biglietto “solo romano”, caldeggiato dalla stessa Atac, è stato il presidente e Ad di Roma Servizi per la Mobilità, Stefano Brinchi: “Un titolo specifico per Roma consentirebbe di tenere in casa i ricavi riconvertendoli sul servizio a tutto vantaggio delle qualità offerta ai cittadini”. Brinchi si è poi soffermato su un altro tema fondamentale: la distinzione tra i modelli “net cost” e “gross cost”. Nel primo, il gestore, in questo caso l’Atac, che lo adotta, si fa carico del rischio industriale (legato solo alle varie attività del servizio) e di quello commerciale (legato alle attività di vendita); nell’altro si sobbarca soltanto il rischio industriale lasciando al Comune l’onere di fronteggiare eventuali sbalzi del mercato. “Non esiste il modello ideale - ha spiegato Brinchi- ma solo quello che fa funzionare bene le cose. Però riflettiamo bene sulle cifre. In Italia il 94% delle aziende adotta il modello net cost. Solo il 6, tra cui l’ATM di Milano, ha sposato il gross”.
I prossimi mesi saranno comunque cruciali per capire che Atac avremo in futuro. E molto passerà dalla decisione sul “biglietto Roma”. Un indirizzo, ha assicurato l’assessore alla città in Movimento, Pietro Calabrese, sarà dato prima dell’autunno: “Decideremo entro settembre“.


Personalmente sono contrarissimo: l'Italia è l'unico paese dove si riesce a tornare indietro rispetto alle logiche di integrazione europee. Il cattivo esempio lo ha dato Napoli, dove da qualche anno si è tornati indietro ai biglietti aziendali.
C'è da dire però che a Roma ha iniziato Trenitalia: forse se dovesse costare di meno del BIT attuale (come il biglietto Trenitalia da 1 euro) converrebbe pure. Il problema è che si creerà soprattutto confusione perché, magari, l'utente disattento comprerà il biglietto solo Atac, e abituato a usare anche la FL lo farà dimenticando che il biglietto non vale.
Alla base c'è soprattutto l'incapacità degli enti di Governo (Regione Lazio e Comune di Roma, Trenitalia, Cotral) di realizzare un sistema di bigliettazione elettronica per ripartire adeguatamente i ricavi.
I titoli aziendali sono solo il segno di un fallimento, per tutti, nonché una perdita ingente per le casse pubbliche. Il vantaggio per l'azienda sarà risibile e la confusione per l'utente notevole.


sono contrario anche io e sulla base dei tuoi stessi ragionamenti.

tuttavia non solo ha cominciato trenitalia, con il proprio biglietto ma poi ha continuato cotral ed anche la roma nord ha un suo chilometrico.

quindi da questo punto di vista il ragionamento atac ci sta.

solo che sembra in controtendenza, ora che anche la roma lido dovrebbe passare di mano

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Hammill
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
3532 Messaggi

Inviato il 04/06/2020 :  08:40:30  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di emipaco

quote:
Messaggio di Hammill

https://muoversiaroma.it/it/primo-piano/contratto-atac-al-vaglio-biglietto-romano

Contratto Atac: al vaglio il "biglietto romano"
01-06-2020

Un titolo specifico per Roma per mantenere i ricavi e riconvertirli sul servizio
Creare un biglietto del trasporto pubblico solo per Roma Capitale tenendo i proventi nelle casse comunali senza obbligo di ripartizione con Trenitalia e Cotral. La proposta è arrivata durante la Commissione Mobilità convocata per iniziare a delineare i contorni della politica industriale dell’Atac in vista delle importanti scadenze all’orizzonte: il pagamento delle scadenze concordatarie (la tranche ai creditori privilegiati sarà onorata questo mese come da programma) ed il termine, alla fine del 2021, del contratto di servizio che lega l’azienda al Campidoglio. Il primo a rilanciare sul tema del biglietto “solo romano”, caldeggiato dalla stessa Atac, è stato il presidente e Ad di Roma Servizi per la Mobilità, Stefano Brinchi: “Un titolo specifico per Roma consentirebbe di tenere in casa i ricavi riconvertendoli sul servizio a tutto vantaggio delle qualità offerta ai cittadini”. Brinchi si è poi soffermato su un altro tema fondamentale: la distinzione tra i modelli “net cost” e “gross cost”. Nel primo, il gestore, in questo caso l’Atac, che lo adotta, si fa carico del rischio industriale (legato solo alle varie attività del servizio) e di quello commerciale (legato alle attività di vendita); nell’altro si sobbarca soltanto il rischio industriale lasciando al Comune l’onere di fronteggiare eventuali sbalzi del mercato. “Non esiste il modello ideale - ha spiegato Brinchi- ma solo quello che fa funzionare bene le cose. Però riflettiamo bene sulle cifre. In Italia il 94% delle aziende adotta il modello net cost. Solo il 6, tra cui l’ATM di Milano, ha sposato il gross”.
I prossimi mesi saranno comunque cruciali per capire che Atac avremo in futuro. E molto passerà dalla decisione sul “biglietto Roma”. Un indirizzo, ha assicurato l’assessore alla città in Movimento, Pietro Calabrese, sarà dato prima dell’autunno: “Decideremo entro settembre“.


Personalmente sono contrarissimo: l'Italia è l'unico paese dove si riesce a tornare indietro rispetto alle logiche di integrazione europee. Il cattivo esempio lo ha dato Napoli, dove da qualche anno si è tornati indietro ai biglietti aziendali.
C'è da dire però che a Roma ha iniziato Trenitalia: forse se dovesse costare di meno del BIT attuale (come il biglietto Trenitalia da 1 euro) converrebbe pure. Il problema è che si creerà soprattutto confusione perché, magari, l'utente disattento comprerà il biglietto solo Atac, e abituato a usare anche la FL lo farà dimenticando che il biglietto non vale.
Alla base c'è soprattutto l'incapacità degli enti di Governo (Regione Lazio e Comune di Roma, Trenitalia, Cotral) di realizzare un sistema di bigliettazione elettronica per ripartire adeguatamente i ricavi.
I titoli aziendali sono solo il segno di un fallimento, per tutti, nonché una perdita ingente per le casse pubbliche. Il vantaggio per l'azienda sarà risibile e la confusione per l'utente notevole.


sono contrario anche io e sulla base dei tuoi stessi ragionamenti.

tuttavia non solo ha cominciato trenitalia, con il proprio biglietto ma poi ha continuato cotral ed anche la roma nord ha un suo chilometrico.

quindi da questo punto di vista il ragionamento atac ci sta.

solo che sembra in controtendenza, ora che anche la roma lido dovrebbe passare di mano



Cotral lo ha sempre avuto il biglietto chilometrico (e anche Roma Nord). Giusto per la Roma-Lido! Non ci avevo pensato. E lo stesso per la Roma Nord. Sicché gli utenti delle concesse si incavoleranno non poco, e giustamente. Anche perché un biglietto aziendale Cotral sulle due concesse servirà a poco, in quanto non consentirà di proseguire su metro A e B che rimangono in Atac e che l'80% dell'utenza continuerà a usare (pochi si fermano a Piramide o a Flaminio).

Teo Orlando

Modificato da - Hammill il 04/06/2020 08:52:12
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
13818 Messaggi

Inviato il 04/06/2020 :  10:47:06  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
vabbè però il BIT da 1,50€ resta...

se vuoi il bit bene, se ti serve solo un vettore dovresti risparmiare qualcosa (immagino come oggi avviene per i kilometrici cotral e trenitalia, altrimenti non avrebbe senso per l'utente comprare il biglietto mono azienda ATAC)

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 7 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,19 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05