Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 TPL a Roma e nel Lazio
 atac e piano antievasione
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 101

l_pisani_54
Capo Stazione

1162 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  09:42:44  Guarda il profilo di
La volontà, per funzionare, deve essere collettiva, altrimenti, tanto vale rinunciare.
Facendo il confronto con altri paesi europei, ci sono due metodi:
1) controllo capillare dei titoli di viaggio salendo sulla vettura, tramite l'autista, o all'ingresso in stazione, per metro e simili, con tornelli
2) nessun controllo volta per volta, come accade a Ginevra, Losanna e nella metro di Copenhagen, ma passaggio periodico di squadre di controllori

Altre maniere, per fare in modo che quasi tutti (un minimo di evasione fisiologica ci sarà sempre) paghino il biglietto non ce ne sono.
Va da sé che se nessuno controlla e gli evasori fanno il loro comodo alla luce del sole, alla fine anche i pochi fessi smetteranno di pagare.
Io per esempio sono un utilizzatore saltuario del TPL e tengo sempre in tasca un paio di biglietit, per ogni evenienza. Se faccio il conto di quanti biglietti ho comprato negli ultimi anni e di quante multe avrei preso se avessi fatto il furbo, mi sarei aggiutno da tempo alla lista dei portoghesi. Ancora tengo duro, ma per quanto?

Ci sarebbe una terza soluzione, in apparenza folle: il metodo Tallinn.
Lì, si è scelta questa strada, controbilanciando la gratuità del servizio, con una piccola tassa su tutti i cittadini, per ridurre il traffico privato, cercando di migliorare la congestione e l'inquinamento.
A Roma, vista l'impossibilità di far pagare il biglietto, potrebbe essere la soluzione per impedire il tracollo totale del'Atac, anche se la qualità del servizio, spesso da terzo mondo, non si presterebbe molto ad una imposizione.
Se ne potrebbe discutere, anche se, con queste premesse, sarebbe un'ammissione di impotenza.
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore (Owner)

Lazio
35643 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  10:28:39  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
quote:
Messaggio di l_pisani_54

Chiariamo la faccenda del compete o non compete.
Se qualcuno scavalca il tornello della metro, il personale dentro al gabbiotto, per me dovrebbe cercare di fermarlo, senza dire "io non faccio controlleria", tanto per fare un esempio, visto che lavora lì, nella metro e non è uno che passa per caso.
Poi se ognuno di noi si muove soltanto in base al mansionario previsto dal contratto di lavoro, ed aspetta l'intervento di quello a cui compete, che magari non è neanche presente, non c'è speranza, tanto vale chiudere bottega.



Forse non ci capiamo su una cosa. Le mansioni previste dal CCNL sono anche quelle che ti danno la copertura assicurativa INAIL in caso d'infortunio. Se l'AdS nelle sue mansioni non ha quella di controllare i biglietti e magari viene aggredito, rischia di non vedersi riconosciuto l'infortunio e in linea astratta potrebbe anche essere soggetto a sanzione disciplinare (mettiamo che per mansione deve stare davanti al monitor a controllare che succede in banchina,lui esce per controllare uno che è passato senza timbrare e nel frattempo uno se butta sui binari...l'azienda potrebbe contestargli l'abbandono del posto di lavoro)
Tutti i vostri discorsi sono giustissimi,ma non si risolvono con "basta poco, che ce vole" . Altro esempio stupido: potrei essere un autista e capire tutto di motore...ma se mi si ferma la vettura sono tenuto a chiedere l'intervento del meccanico,perchè se magari apro il vano motore e me faccio male...è colpa mia...Purtroppo dura lex sed lex. Poi nulla vieta di trasformare gli autisti in sceriffi, autorizzarli ad elevare multe a chi sosta in doppia fila, a chi occupa gli stalli di fermata, a chi schiamazza in vettura o a chi sale senza biglietto, ma occorre in primis un accordo azienda / sindacati. Fatto l'accordo occorre la formazione: che ne so, ad esempio un corso di difesa personale per cavarsela in caso di passeggeri turbolenti. Ricordo che anni fa l'allora Trambus fece un opuscolo chiamato "Emergenza in vettura" che descriveva, passo dopo passo, il comportamento da tenere in ogni circostanza (malore, incidente, aggressione ecc ecc. ) Se lo ritrovo ve lo scansiono...tanto per farvi capire che ogni cosa necessita di una procedura e di una formazione. Poi tutto si può fare se c'è volontà.

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

Putin,Lavorv,Medvedev (e pacifinti italiani): dovete andare all'inferno!FUCK RUSSIA!!Bombardare Mosca sarà cosa buona e giusta, impiccare putin e lavrov è un atto dovuto di giustizia
************************
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
15539 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  10:54:24  Guarda il profilo di
il metodo tallin mi sembra perfetto!

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

24978 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  11:07:36  Guarda il profilo di
Terza soluzione o metodo Tallin? Si potrebbe provare anche se andrebbe a penalizzare che utilizza i mezzi pubblici poco o niente.........
Torna all'inizio della Pagina

emipaco
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
15539 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  11:14:44  Guarda il profilo di
vuol dire che hanno i soldi per andare in macchina; per salvaguardia potresti evitare il prelievo ai pensionati al minimo

colui che sorride quando le cose vanno male ha già trovato qualcuno a cui dare la colpa (Arthur Bloch)
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore (Owner)

Lazio
35643 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  11:38:39  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
Secondo me intanto l'azienda dovrebbe sfruttare le risorse interne per aumentare controlleria e potenziare anche la centrale AVM (non è possibile che channo tempi d'attesa degni de Stream quando c'era assenza de segnale durante il derby)

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

Putin,Lavorv,Medvedev (e pacifinti italiani): dovete andare all'inferno!FUCK RUSSIA!!Bombardare Mosca sarà cosa buona e giusta, impiccare putin e lavrov è un atto dovuto di giustizia
************************
Torna all'inizio della Pagina

Fab 1224
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

24978 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  11:43:19  Guarda il profilo di
Pensando ad una sorta di canone Rai, a quanto dovrebbe ammontare la tassa
annuale secondo voi?...
Torna all'inizio della Pagina

Giovanni P
Capo Stazione

Lazio
2338 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  12:30:36  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Giovanni P
Basta fare un conto: costo del contratto di servizio + mancati introiti in abbonamenti e biglietti. Comunque il metodo Tallin è una follia quando la pubblica amministrazione versa in tali condizioni economiche. E poi, come mai in Germania, Francia e Inghilterra non seguono il loro esempio. La la situazione è opposta ovvero la tariffazione copre almeno il 50 % dei costi del servizio!
Torna all'inizio della Pagina

l_pisani_54
Capo Stazione

1162 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  12:34:45  Guarda il profilo di
@gemini
Io all'Inail ci lavoro quindi certe cose le so. Ora devo andare a mangiare, ne riparliamo dopo.
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore (Owner)

Lazio
35643 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  13:08:12  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
Ma infatti io non dico che non si possa fare, semplicemente che la faccenda, almeno in Italia, non è così semplice ed immediata!

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

Putin,Lavorv,Medvedev (e pacifinti italiani): dovete andare all'inferno!FUCK RUSSIA!!Bombardare Mosca sarà cosa buona e giusta, impiccare putin e lavrov è un atto dovuto di giustizia
************************
Torna all'inizio della Pagina

l_pisani_54
Capo Stazione

1162 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  14:17:12  Guarda il profilo di
Se un dipendente Atac si infortuna o subisce un'aggressione mentre sta cercando di mantenere il funzionamento corretto del servizio o se tenta di impedire un danneggiamento di vetture o materiale Atac in genere, anche se non è preposto a questo tipo di servizio, non credo che l'Inail abbia qualcosa da eccepire nel risarcire il danno.
Considera che l'Inail paga anche se c'è colpa o negligenza del lavoratore. Es. un muratore ubriaco che cade dall'impalcatura, oppure un operaio che non ha colpevolmente utilizzato i DPI (Dispositivi di Protezione Individuali). L'unico caso in cui non viene riconosciuto il risarcimento è se c'è l'intenzionalità di infortunarsi e quindi il dolo.
Tornando al caso particolare dell'Atac, ma più generalmente di Roma, dove la situazione è ormai sfuggita di mano, può essere possibile invertire la tendenza solo con il contibuto di tutti i dipendenti, non soltanto i pochissismi controllori presenti, e se le forze di polizia sono in grado di collaborare, ma ci vorrà comunque parecchio tempo, perché le cattive abitudini sono sempre le più difficili da debellare.
Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

8925 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  15:40:59  Guarda il profilo di
ovviamente impedire significa lavorare , non impedire significa lasciare andare e prendere lo stesso lo stipendio.
Tra il fare e il non fare ci guadagna sempre chi non fa nulla .
Va cambiato il contratto di lavoro ed incentivato il lavoratore

Modificato da - iencenelli il 14/02/2014 16:21:23
Torna all'inizio della Pagina

l_pisani_54
Capo Stazione

1162 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  16:01:54  Guarda il profilo di
Sempre riguardo a questioni legate alla sicurezza, l'RSPP dell'Atac deve aver predisposto un piano in cui sono state analizzate tutte le possibili situazioni di pericolo e danno in cui possono incorrere i lavoratori ed i passeggeri, andando dalle malattie professionali agli incendi, insomma considerando tutte le evenienze che hanno una possibilità ragionevole di verificarsi. Data la complessità del servizio e l'enorme numero di persone interessate, non è una cosetta da poco, come piazzare un paio di estintori in una piccola officina meccanica.
Sarebbe interessante metterci le mani, tra l'altro i lavoratori dovrebbero essere formati in tal senso e sarebbe opportuno fare delle simulazioni periodiche.
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
13093 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  19:26:46  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di iencenelli

ovviamente impedire significa lavorare , non impedire significa lasciare andare e prendere lo stesso lo stipendio.
Tra il fare e il non fare ci guadagna sempre chi non fa nulla .
Va cambiato il contratto di lavoro ed incentivato il lavoratore


Ci si adagia sul fatto che, a prescindere da come vada un'azienda, escludendo il discorso delle retribuzioni o contratti, riceverà comunque contributi o sovvenzioni, senza premunirsi effettivamente se i fruitori del servizio pagano o meno, un privato andrebbe incontro al fallimento.


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

8925 Messaggi

Inviato il 14/02/2014 :  20:05:54  Guarda il profilo di
esatto , dopo meno di un mese di attività :)
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 101 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Il Forum de Ilmondodeitreni.it - © Ilmondodeitreni.it 2005-2023 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,17 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05