Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 TPL a Roma e nel Lazio
 atac e piano antievasione
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 101

marioon
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
4411 Messaggi

Inviato il 10/02/2014 :  23:20:02  Guarda il profilo di  Visita il Sito di marioon
Sembrerebbe mancanza di fondi in realtà, ovvero che quello delle meb era un progetto il cui finanziamento eracconcluso...
Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

8925 Messaggi

Inviato il 11/02/2014 :  01:39:49  Guarda il profilo di
proprio per questo è necessario un sistema tipo la oyster
Torna all'inizio della Pagina

mazinga-80
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Umbria
525 Messaggi

Inviato il 11/02/2014 :  14:14:08  Guarda il profilo di
sempre restando in tema antievasione, qualcuno ha pensato anche di come risolvere il problema dell'evasione tariffaria sui tram?
i tram sono un altro tasto dolente dove pullulano gli evasori a causa dei lunghi percorsi e delle numerose fermate in primis.
e poi sempre restando che sui bus volendo il biglietto lo può controllare anche l'autista all'entrata, tutto ciò nei tram è impossibile (il tramviere ha una cabina non comunicante con il resto del mezzo).
secondo voi cosa si potrebbe fare nei tram per arginare questo problema?
Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

8925 Messaggi

Inviato il 11/02/2014 :  14:29:51  Guarda il profilo di
Oyester card , biglietto via sms , tariffazione elettronica , biglietto giornaliero .
Tutto si può
Torna all'inizio della Pagina

mazinga-80
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Umbria
525 Messaggi

Inviato il 11/02/2014 :  16:02:34  Guarda il profilo di
ok, ma il problema dell'evasione sui tram rimane perché:
1)il tramviere è impossibilitato a controllare.
2)non si possono di certo installare tornelli all'entrata dei tram.

mentre per i bus il problema può essere parzialmente risolto con l'autista che all'entrata controlla i biglietti, ed in metro magari mettendo la timbratura del biglietto anche in uscita, oltre che a tornelli più alti (tipo ponte mammolo) nei tram tutto ciò non si può fare. occorrerà pensare un piano antievasione anche nei tram.
Torna all'inizio della Pagina

marioon
Dirigente Movimento Operatore

Lazio
4411 Messaggi

Inviato il 11/02/2014 :  16:25:35  Guarda il profilo di  Visita il Sito di marioon
Con quanto poco estesa è la rete tram a Roma però il problema dell evasione su questi mezzi è assai minore rispetto a quello dei bus.Non per questo comunque non va risolto...
Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

8925 Messaggi

Inviato il 11/02/2014 :  19:12:26  Guarda il profilo di
mazinga ... dobbiamo però smetterla di giustificare sempre gli autisti/tranvieri.
A londra sono GESUCRISTI ?

Ovviamente la paga dell'autista deve essere commisurata al maggior lavoro che esegue , ma con un sistema di bigliettazione elettronico gran parte dell'evasione di risolve..

E poi basta con le giustificazioni..
In un paese civile uno zingaro o straniero , o anche italiano senza documenti va in cella .
Troppa democrazia a favore dei paraculi
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
13093 Messaggi

Inviato il 11/02/2014 :  20:21:13  Guarda il profilo di
Allo stesso modo di come danneggiano le vetture o aggrediscono talvolta i conducenti, i verificatori rischiano di incappare in gente esagitata, quando si parlava di differenza con la provincia, in quel contesto non sono state erette barriere tra utenza e autista, pur essendo tutta uguale la situazione sociale, ovviamente non sono giustificazioni per chiudere tutti e due gli occhi.


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

8925 Messaggi

Inviato il 11/02/2014 :  21:27:00  Guarda il profilo di
Certo
l'autista va aiutato nel suo lavoro , dalle istituzioni , dall'azienda , da tutta una serie di servizi che solo a Roma non vogliono funzionare.
A me fa discretamente incazzare quando ascolto che ..... abbiamo le mani legate.
Quando il portafoglio verrà toccato a tutti... altro che mani legate
Torna all'inizio della Pagina

l_pisani_54
Capo Stazione

1162 Messaggi

Inviato il 12/02/2014 :  08:19:23  Guarda il profilo di
Far Pagare il biglietto a (possibilmente) tutti passa per 2 strade:
1) impedire l'accesso a chi ne è sprovvisto, con tornelli e personale addetto
2) sanzionare chi viene sorpreso sprovvisto di titolo di viaggio, con controllori, affiancati da polizia o vigili urbani nel caso di paesi del terzo mondo (vale anche per Roma)

La prima soluzione è praticabile su metro e ferrovie urbane, dove, una volta sigillati i varchi di accesso, si potrebbe mantenere un controllo blando e saltuario.
Sui bus potrebbe funzionare solo in parte, visto che a Roma è consuetudine salire da tutte le porte, sui tram non sarebbe praticabile, quindi l'unica possibilità sono squadre di controllori frequenti e agguerriti.
A Stoccolma sui bus si sale davanti e controlla l'autista, sui tram sale quasi sempre un controllore, dotato di apposita macchinetta, per controllare gli abbonamenti, che hanno un microchip.
Il problema è che le multe poi, devono essere pagate, altrimenti è tutta una barzelletta.
Torna all'inizio della Pagina

alex1976
Capo Stazione

2099 Messaggi

Inviato il 12/02/2014 :  22:55:52  Guarda il profilo di
bravo,hai trovato il punto..sono demotivati perchè mai nessuno le pagherà..
Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

8925 Messaggi

Inviato il 13/02/2014 :  00:00:06  Guarda il profilo di
e certo , sono demotivati perche non gli frega una mazza :)
Facciamo il processo alle intenzioni ::))
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore (Owner)

Lazio
35643 Messaggi

Inviato il 13/02/2014 :  02:11:59  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
Insisto nel dire che per contratto l'autista DEVE guidare, non controllare biglietti. L'evasione tariffaria si combatte con controlli seri, non come quelli ATAC dove i controllori quando salgono sul bus hanno già l'aria stanca, della serie "e vabbè, famose sti 10 minuti de rottura de scatole" , per non parlare delle stazioni della Lido, autentici colabrodo (ad Ostia se non ti vuoi accodare esiste un trucchetto banalissimo...) . Senza dimenticare che è proprio il metrebus a fare acqua da tutte le parti...un sistema tariffario di fatto inutile, in quanto non integrato con le altre aziende di TPL delle città vicino ROma...però, ti permette di utilizzare anche il CoTraL all'interno del COmune di ROma...utilità pari a zero. Servono maggiori controlli, certezza del pagamento della sanzione (ad oggi basta pure dare un nome finto dicendo di non avere documenti...). Inoltre ben vengano le MEB a bordo vettura (specie nei festivi trovare un biglietto è un'impresa), ma ben venga anche una evoluzione...carte valori stile Alto Adige...più viaggi meno spendi...mese solare...30 giorni da quando timbro la tessera...Non ha senso che se io la compro il 3 gennaio ho regalato 3 giorni a cialtronatac....Se compro tessera il 3 gennaio, con primo viaggio il 3, deve valermi 30 giorni...Via libera anche al ticketless, pagamento tramite cellualre, carta di credito, paypal...nzomma...fare in modo che la distribuzione dei biglietti sia così capillare che non ci sono scuse...Poi, sulle periferiche a bassa utenza, sulle vetture a due porte, dove presente cabina blindata, si può anche prevedere controllo a "vista" da parte dell'autista...salita dalla sola porta anteriore e cntrollo del titolo di viaggio....

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

Putin,Lavorv,Medvedev (e pacifinti italiani): dovete andare all'inferno!FUCK RUSSIA!!Bombardare Mosca sarà cosa buona e giusta, impiccare putin e lavrov è un atto dovuto di giustizia
************************
Torna all'inizio della Pagina

mazinga-80
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Umbria
525 Messaggi

Inviato il 13/02/2014 :  08:48:27  Guarda il profilo di

Atac, lotta ai borseggiatori sui bus
"Tessere gratis per gli agenti sui mezzi"

di GIULIA CERASI

In attesa dell’arrivo dei controllori in borghese, a vigilare sulla sicurezza degli autobus ci penseranno i poliziotti. Da oggi borseggiatori e ladruncoli che, approfittando della calca per infilare una mano nello zaino di ignari turisti o nella borsetta aperta di qualche ingenua signora assicurandosi così qualche euro senza troppi sforzi, avranno vita dura a bordo di bus e tram.

Grazie a una convenzione firmata ieri tra il questore Massimo Mazza e l'amministratore delegato dell'Atac, Danilo Broggi, gli agenti di polizia che utilizzano i mezzi pubblici di superficie dovranno – a meno di particolari ragioni di servizio – salire dalle porte anteriori e presentarsi all’autista. E, naturalmente, a tutti i passeggeri, ottenendo un duplice effetto: scoraggiare i “manolesta” e, allo stesso tempo, tranquillizzare chi viaggia, magari da solo e di notte. «Con questo accordo – spiega l’azienda di via Prenestina - si consolida lo stretto rapporto fra Atac e polizia che consentirà di aumentare il livello di sicurezza percepita da parte della clientela, grazie all'azione di deterrenza svolta dagli agenti per eventuali azioni illegali o criminose».

Al posto della tradizionale Metrebus card, a ogni poliziotto in servizio nella capitale verrà recapitata una tessera nominativa che gli permetterà di viaggiare gratis su tutte le linee di trasporto pubblico locale (dalla metro A, B e B1 alla ferrovia Roma-Lido, dai tram alla Termini-Giardinetti), così come prevede la legge regionale 16 del 2003. In cambio, ufficiali e agenti diventeranno una sorta di “angeli custodi” dei bus: durante il tragitto non saranno "obbligati" a vigilare attentamente su cosa succede a bordo, ma la loro presenza (annunciata) renderà gli spostamenti da un capo all’altro della città molto più sicuri.

La convenzione, quattro anni di durata, prevede poi che la polizia affiancherà Atac nel monitoraggio dei sistemi di segnalazione e di allarme dei vagoni e delle fermate della metropolitana e l’attivazione di corsi di aggiornamento per il personale dell’azienda di via Prenestina che si occupa di sicurezza, in modo da potenziare i servizi di aumentare ulteriormente la protezione di rete, personale, passeggeri e infrastrutture.
Quello firmato

ieri non è il primo accordo tra Atac e forze dell’ordine. Un’intesa simile era stata raggiunta a fine gennaio con i carabinieri e nelle prossime settimane, fanno sapere dalla ex municipalizzata dei trasporti le convenzioni saranno estese anche ad altri corpi.

fonte: repubblica roma 13/2/2014: http://roma.repubblica.it/cronaca/2014/02/12/news/atac_lotta_ai_borseggiatori_sui_bus_siglato_l_accordo_con_la_questura-78417405/

Torna all'inizio della Pagina

iencenelli
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

8925 Messaggi

Inviato il 13/02/2014 :  09:53:57  Guarda il profilo di
non serve il controllo dell'autista omar , basta un sistema elettronico che fa il controllo al posto dell'autista.
E ti ripeto , a londra sono marziani gli autisti?
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 101 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Il Forum de Ilmondodeitreni.it - © Ilmondodeitreni.it 2005-2023 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,17 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05