Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Ferrovie Italiane
 Ferrovie Italiane
 Linea Roma-Pescara 2
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 43

Tiz
Capo Stazione

Lazio
1415 Messaggi

Inviato il 05/05/2009 :  20:43:44  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Già, sono Troppo poco capienti, sarebbero le ideali nei treni in mattinata quando tutti sono già al lavoro-

Tiziano

Torna all'inizio della Pagina

Tiz
Capo Stazione

Lazio
1415 Messaggi

Inviato il 27/05/2009 :  19:55:46  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Forse qualcosa sta cambiando...sono 3 pomeriggi di seguito che il Capotreno controlla i biglietti.. ha fatto un casino di multe..

Tiziano

Torna all'inizio della Pagina

leonard
Capo Stazione

Lazio
1315 Messaggi

Inviato il 27/05/2009 :  20:09:40  Guarda il profilo di  Visita il Sito di leonard  Rispondi Citando
meglio tardi che mai!

www.stazionidelmondo.it (Aggiornato al 03/03/12) e su you tube http://www.youtube.com/user/stazionidelmondo
Torna all'inizio della Pagina

Neno
Ausiliario

53 Messaggi

Inviato il 30/05/2009 :  12:51:03  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
«A Roma in treno in due ore» Per le infrastrutture 6 miliardi. Chiodi: «Per l’Abruzzo un’occasione di rilancio»

PESCARA - E’ un bel bottino quello che porta a casa il presidente della Regione Gianni Chiodi, sei miliardi di investimenti di cui 1,7 da spendere nel prossimo triennio. Infrastrutture importanti per lo sviluppo dell’Abruzzo, che il terremoto ha reso più urgenti e necessarie: l’accordo col governo Berlusconi firmato ieri mattina ha le gambe per camminare immediatamente dice il governatore, «è un accordo e non un protocollo, è un atto concreto e non una presa in giro». Marca la differenza con le passate stagioni di governo Gianni Chiodi, con le chiacchiere e le promesse delle vecchie amministrazioni e porta un esempio per tutti: la velocizzazione della ferrovia Pescara-Roma, adesso quattro lunghissime ore per niente competitive con l’auto o col bus che diventeranno due, grazie al finanziamento di due miliardi di euro dello Stato. «E chi nel passato ci spacciava la velocizzazione della Pescara-Roma con un finanziamento di soli 150 milioni di euro ci stava prendendo in giro». Il siluro è tutto per Antonio Di Pietro.
Entusiasmo alle stelle nella maggioranza di centrodestra: a presentare la lunga lista di opere c’è l’assessore ai Trasporti Giandomenico Morra di An, c’è il presidente del Consiglio regionale Nazario Pagano, c’è la neo direttrice del settore Trasporti Carla Mannetti. L’intesa col governo prevede interventi di pianificazione su cinque linee tematiche: stradale, ferroviaria, aeroportuale, portuale e idrica. Ma è la Pescara-Roma il fiore all’occhiello dell’accordo sottoscritto con Berlusconi: il progetto esecutivo, che sarà presentato dalle Ferrovie entro venti giorni, prevede varianti di tracciato per una lunghezza complessiva di cento chilometri di cui un terzo costituito da gallerie. Ancora incerto il futuro della stazione intermedia di Sulmona, anche se l’assessore Morra assicura tutta la sua attenzione per la Valle Peligna. Ci vorranno anni per riuscire ad andare a Roma in treno in un tempo decente, ma nel frattempo, annuncia Chiodi, ci saranno 100 milioni di euro che saranno investiti sui Ctc (comandi centralizzati del traffico) della Avezzano-Guidonia e sulla eliminazione dei rallentamenti anche sulla Pescara-Sulmona, proprio per migliorare i tempi di percorrenza. Previsto anche il nuovo collegamento ferroviario L’Aquila-Tagliacozzo a binario unico.
Novantasei milioni sono previsti per il completamento del porto di Ortona, per i lavori di dragaggio e per il prolungamento della diga nord. Soldi anche per l’adeguamento dell’aeroporto di Pescara: 6,5 milioni di euro per il prolungamento della pista di 230 metri e consentire l’arrivo anche al traffico intercontinentale. Altri fondi sono destinati al risanamento idrogeologico e alla mitigazione del rischio idraulico e alla gestione integrata delle acque. Soldi per tutte le province insomma, a cominciare dalle strade: come la Statale 652 del Sangro, la variante sud all’abitato dell’Aquila, la Teramo-mare da Mosciano a Giulianova, la dorsale Amatrice-Montereale-L’Aquila, il raddoppio della carreggiata Avezzano-Sora, la Pedemontana Abruzzo-Marche.In arrivo tra qualche giorno un altro accordo col ministero dell’Economia. «Adesso sta a noi», ha detto Gianni Chiodi, tocca agli enti locali produrre progetti e trasformare le indicazioni in realtà. «La crisi, il terremoto ci hanno buttato a terra, ma con questo accordo avremo tutte le opportunità per risalire la china. Adesso non abbiamo più scuse».


http://www.youtube.com/watch?v=qrdj5u-HxwA
Torna all'inizio della Pagina

leonard
Capo Stazione

Lazio
1315 Messaggi

Inviato il 30/05/2009 :  13:43:56  Guarda il profilo di  Visita il Sito di leonard  Rispondi Citando
ok, finalmente qualcuno ha detto che col precedente finanziamento al massimo ci cambiavi qualche km di rotaie...ma vogliamo parlare del collegamento l'aquila-tagliacozzo (manco avezzano che è il centro più importante della provincia dopo il capoluogo)????ma questi lo sanno che tra l'aquila e tagliacozzo non c'è nulla se non montagne?già ad oggi la loro cara Arpa effettua pochi collegamenti tre i due centri. poi non ho capito il perchè dell'incertezza sul futuro della stazione di sulmona.

www.stazionidelmondo.it (Aggiornato al 03/03/12) e su you tube http://www.youtube.com/user/stazionidelmondo
Torna all'inizio della Pagina

Tiz
Capo Stazione

Lazio
1415 Messaggi

Inviato il 04/06/2009 :  22:18:23  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Stamattina gravi ritardi sulla FR2

a cominciare dal 24005, secondo viaggiatreno è partito da Avezzano già con 25 minuti di ritardo, alla fine è arrivato a Tiburtina con 40

24007 25 minuti di ritardo
24009 20 minuti

poi man mano si è smaltito
24011 e 13 10 minuti
24015 15 minuti
24017 5 minuti

dal 24019 in orario


Tiziano

Torna all'inizio della Pagina

Neno
Ausiliario

53 Messaggi

Inviato il 16/07/2009 :  10:46:12  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
«Abruzzo, piano da sei miliardi» Chiodi: strade, ferrovie e bacini idrici per ammodernare la regione

Il presidente: il ministro Matteoli ha sostenuto i nostri progetti ora tocca a noi renderli concreti

L’AQUILA. «Una occasione storica per gli enti locali, per le imprese e per l’Abruzzo». Lo dice il presidente della giunta regionale Gianni Chiodi ai dirigenti di Ferrovie, Anas, Province e Regione. In ballo ci sono sei miliardi di euro per opere stradali, autostradali, ferroviarie, idriche, portuali e aeroportuali da realizzare Abruzzo. Il piano è stato annunciato ieri mattina all’Aquila da Chiodi rientra nell’intesa governo-Regione Abruzzo sulle infrastrutture strategiche che quando saranno realizzate dovrebbero ridare all’Abruzzo nuove occasioni di sviluppo economico.
[...] Tra le opere contenute nel programma, c’é [...] il miglioramento della tratta ferroviaria Pescara-Roma. Un progetto che prevede la velocizzazione del collegamento e che dovrebbe ridurre a due ore il il tempo di percorrenza tra le due città. [...]

ora con regione concordante (=stesso patito) con governo, spero sia davvero la volta buona!
Torna all'inizio della Pagina

kaimano87
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

172 Messaggi

Inviato il 16/07/2009 :  11:34:22  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
ma un paio di TAF o altro a 2 piani Pescara-Roma-Pescara, nelle ore di punta, come li vedreste secondo me risolverebbero il problema

Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 16/07/2009 :  12:22:09  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
A partire dal giorno 06/08/2009 ore 12,00 la stazione
di Pescina, ubicata tra le stazioni di Collarmele e Carrito Ortona, verrà
definitivamente trasformata in fermata impresenziata. Di conseguenza saranno
posti fuori esercizio i binari di precedenza ed i binari tronchi che si diramano
dall’attuale secondo binario. Tutti i deviatoi allacciati al binario di “corretto tracciato”
e quelli realizzanti l’indipendenza da esso, in attesa della loro rimozione, saranno
assicurati per il libero percorso sul binario stesso, mediante dispositivo di immobilizzazione cui Art. 8 I.S.D.. e pertanto sono da considerare come normale
giunzione di rotaie ai sensi dell’art. 4/13 R.C.T. e art. 18/11 I.P.C.L.
L’apparato di sicurezza (A.C.E.) verrà definitivamente dismesso e sarà
soppresso il segnalamento di protezione e partenza.
In prossimità del termine dei marciapiedi in cui viene espletato il servizio
viaggiatori verrà opportunamente posizionata, per ogni senso di marcia, una tabella
di orientamento cui art. 65bis/2 R.S., preceduta dalle prescritte tabelle di preavviso.
In dipendenza del provvedimento di cui al precedente punto 1), gli Istrumenti di
Blocco della stazione di Pescina verranno rimossi e sarà realizzata la diretta
corrispondenza di Blocco Elettrico Manuale tra le stazioni di Collarmele e di Carrito
Ortona.
il P.L.
km.130+564 sarà trasformato in P.L.A. km.130+564 , azionato direttamente dal
passaggio del treno su apposito pedale, munito di segnali di protezione propria cui
art.53/1b) R.S., in entrambi i sensi di marcia, come previsto dal Piano Schematico
allegato e di seguito descritto.
a) Senso di marcia dispari:
- Segnale di protezione S1d, con due gruppi di luci applicate su una vela
quadrata a fondo nero, con bordatura giallo rifrangente, come contemplato
dall’art.53/1b) del Regolamento Segnali, situato alla progressiva
km.130+630.
- Segnale di Avviso SAvv1d, con due gruppi di luci applicate su una vela
triangolare a fondo nero, con bordatura giallo rifrangente, come
contemplato dall’art.53/1b) del Regolamento Segnali, situato alla
progressiva km.131+630, a metri 1000 dal segnale di protezione cui si
riferisce .
b) Senso di marcia pari:
- Segnale di Protezione S2s, con due gruppi di luci applicate su una vela
quadrata a fondo nero, con bordatura giallo rifrangente, come contemplato
dall’art.53/1b) del Regolamento Segnali, situato alla progressiva
km.130+500.
- Segnale di Avviso SAvv2s, con due gruppi di luci applicate su una vela
triangolare a fondo nero, con bordatura giallo rifrangente, come
contemplato dall’art.53/1b) del Regolamento Segnali, situato alla
progressiva km. 129+500, a metri 1000 dal relativo segnale di protezione.
Per il suddetto P.L.A., i dispositivi di controllo di cui all’Art. 6/4 I.E.P.L., saranno
ubicati nella stazione di Collarmele ( posto di controllo).

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
7996 Messaggi

Inviato il 16/07/2009 :  12:26:16  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
I TAF non hanno circolabilità sull'intera linea.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 16/07/2009 :  12:30:27  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di kaimano87

ma un paio di TAF o altro a 2 piani Pescara-Roma-Pescara, nelle ore di punta, come li vedreste secondo me risolverebbero il problema



Kaimano, un consiglio. Invece di sparare mezzi a casaccio, se vai sul sito di RFI e ti scarichi il relativo FL della Roma - SUlmona scoprirai cose che ti apriranno un mondo...
Intanto che i TAF non ha circolabilità dopo Avezzano, inotlre che le carrozze a 2piani hanno limitazioni di velocità nelle gallerie

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
7996 Messaggi

Inviato il 16/07/2009 :  13:37:56  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Per le ALe506 e 426 (TAF)
Pagina 95 del FL115 non c'è circolabilità da Roma Termini a Sulmona; bivio Portonaccio-Roma Prenestina.
Pagina 204 del FL104 non c'è circolabilità da Sulmona a Pescara.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 16/07/2009 :  13:52:36  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
Ah,ecco, mi era sfuggita una pagina. Probabilmente per problemi di sagoma

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

kaimano87
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

172 Messaggi

Inviato il 16/07/2009 :  15:09:37  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
un momento, io non ho detto solo TAF, ho specificato in precedenza "TAF o altro", ci sono anche i vivalto, le 2piani... poi il problema del limite di velocità in galleria quale sarebbe alle velocità della Roma-Sulmona...

Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 16/07/2009 :  15:14:06  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
Kaimano, leggiti il FL. Le carrozze a 2piani hanno limite di Velocità 50 Km/h all'interno di quasi tutte le gallerie della Roma - Sulmona.

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 43 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,55 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05