Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Il Forum de Ilmondodeitreni.it
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 La prima LINEA B (1955-'90) e le MR 100/200
 Nuova Discussione  Rispondi
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 33

giuliano
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

448 Messaggi

Inviato il il 23/03/2006 :  17:58:30  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
LA LINEA B, PRIMA METROPOLITANA d'ITALIA e le MR 100 ,200 e 300
============== dal 1955 al 1990 ==============

Lancio questo punto di Discussione per unificare volutamente con chiunque voglia partecipare un angolo di Ricordi, Esperienze , Materiale Fotografico e Media Inerente la PRIMA LINEA B TERMINI - LAURENTINA di Roma dal 9 Febbraio 1955 all'8 Dicembre 1990.
Non c'è errore : la LINEA B ha avuto due periodi decisamente diversi: il primo, quello cui mi rivolgo , era caratterizzato dallo stile Ferroviario, da iniziative quali la Diretta TERMINI - LIDO, e dal suo mantenersi quasi inalterata col tempo nel suo stile originale. Dal 1990 (o meglio con l'avvento delle MB100) La linea B è diversa : è un'altra linea con standard metropolitani, strutture riammodernate di cui molte sul piano storico assai discutibili, una chiusura paradossale in sè stessa più all'iniziativa che al progresso e che contrasta con quella che era in origine.
Mi Appello Cortesemente a chi abbia materiale da pubblicare , o sia testimone diretto di un giorno o da una vita quando un treno Bianco e Azzurro scuro targato MR bucava il buio ed il silenzio di TERMINI illuminata solo da lampioni, o quando era così capace da ispirare un Cantautore come Claudio Baglioni a sognare di andare lontano... . Grazie

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
34835 Messaggi

Inviato il 23/03/2006 :  20:23:45  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
Ricordo Termini che era veramente buia con quei lampioni a luce viola...il contrasto era più accentuato venendo dalla linea A
Altro non ricordo, se non che anche Colosseo era piuttosto buia come stazione...

*************************
* http://www.ilmondodeitreni.it *
*************************
Torna all'inizio della Pagina

giuliano
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

448 Messaggi

Inviato il 24/03/2006 :  13:54:22  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
A proposito, c'è forse una spiegazione sul "Buio" di TERMINI Linea B: ad oscurare le volte del Capolinea sembra sia stato un incendio alla Stazione Termini nei tardi anni '60 circa, per il quale il fumo invase anche i sotterranei. Ciò che vediamo oggi è stato in pratica o ripulito o ridipinto. Spero comunque come già ho enunciato in altre discussioni che si trovi qualche foto da pubblicare qui quando TERMINI era il Capolinea. Mi ha tanto interessato quello che Antonazzi scrisse nella sezione Concesse/Roma - Ostia su TERMINI e di quella Paratia Metallica con la scritta U GIROLA che celava i lavori per Rebibbia dove prima c'era la galleria d'inversione dei 30 metri. Me la ricordo bene come i paraurti davanti ad essa, le scale di uscita perpendicolari ai paraurti , la zona di salita ed entrata sulla stessa banchina (appena venivi dalla A c'era un'entrata con una transenna di divieto ed un semaforo evidente di lato) e quella zona dove c'erano i fornici d'inversione ad X tutta buia e dove oggi è stata estesa la banchina. Doveva essere se non erro il 1982...
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

118 Messaggi

Inviato il 24/03/2006 :  16:22:11  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ciao ragazzi, sarebbe molto bello avere fotografie su questa linea nel periodo appunto 1955-1990, quando cioè la metropolitana B era un qualcosa di intermedio tra una metropolitana e una ferrovia. Riguardo Termini, mi ricordo benissimo invece prima che mettessero il cantiere per il prolungamento della linea B: c'era l'imbocco di questa breve galleria che terminava contro un muro dopo una trentina di metri. Ricordo ilportale della galleria che era bordato di mattoni, come le gallerie di una volta. Sul muro terminale c'era una porticina quadrata e io là a pensare che ci fosse di là.....
La cosa bella delle stazioni della metro B di una volta erano le cabine azzurre e vetrate dei comandi: davano un' atmosfera di sicurezza e di vitalità. Ovvio che oggi, con le moderne tecnologie di controllo e con le riduzioni continue di personale, quelle cabine sono archeologia del lavoro; però mi chiedo: in che stazioni erano ? In tutte ? Tipo ad esempio Circo Massimo, Colosseo ? Non riesco a ricordarmele (se c'erano): io ricordo solo quella di termini e quella di san paolo (peraltro sempre vuota).
Le stazioni sotterranee avevano poi una strana caratteristica: ognuna aveva un tipo di sospensione aerea diversa, a causa magari della diversa altezza e conformazione dei soffitti. E Colosseo ve lo ricordate che ai bordi aveva quella specie di magazzini vetrati di aspetto tenebroso che oggi sono sostituiti da pareti azzurre....
Torna all'inizio della Pagina

giuliano
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

448 Messaggi

Inviato il 24/03/2006 :  17:26:58  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
@ Antonazzi
@ Omar
Grazie per l'intervento ed i particolari. Sembra ipotetico, ma proprio in quelle vetrate di COLOSSEO poteva esserci un cabina di Controllo azzurra con vetrate . Altre potrebbero essere state VIA CAVOUR (forse però era una biglietteria), EUR FERMI, MAGLIANA e LAURENTINA: queste ultime erano certo per la manovra dei Treni , ma quella di COLOSSEO poteva gestire una SottoStazione Elettrica vicino S. Pietro in Vincoli. Sperando di non aver fatto errori...
Per Omar, Colosseo era buia per l'illuminazione non proprio ben mirata: in origine le lampade stavano in una rientranza della volta all'altezza dei pannelli inicatori della fermata.
Devo Ahimè annotare che le cabine di controllo alla meglio le hanno murate, alla Peggio come TERMINI le hanno Proprio rase al suolo (Guardate all'interscambio A - B dir. Laurentina il pavimento dell'ultima volta, Non è regolare ed ha forma rettangolare).
Domanda : ma dove sono finiti ora quei fantastici Lampioni ?
Con le lampade e le Tecnologie attuali avrebbero detto e fatto tanto anche Oggi al posto di ORRENDE Intravature... D'accordo la sicurezza , ma non potevano come a Lisbona o Barcellona montarle in alto senza deturpare le Arcate ?
Torna all'inizio della Pagina

travi leonardo
Capo Stazione

Lazio
1300 Messaggi

Inviato il 24/03/2006 :  17:49:21  Guarda il profilo di  Visita il Sito di travi leonardo  Rispondi Citando
del prolungamneto della linea b ho un `vago ricordo di quando a monti tiburtini c'erano i cantieri... un delirio!! cmq a proposito di tale linea se non sbaglio ponte mammolo dopo aver vissuto un periodo come stazione fantasma in attesa del completamento della togliatti e dell'allaccio con la tiburtina. se non mi sbaglio e' stata aperta nel 1996 prima per i treni verso laurentina ed in seguito anche per rebibbia. voi che sapete in proposito?
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
34835 Messaggi

Inviato il 24/03/2006 :  20:35:45  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
Si, esatto, Ponte Mammolo non aprì subito perchè mancavano le strade di accesso. COme Quintiliani. Se ritrovo l'RCT della Metro B vi dico sul regime di esercizio, ma credo che le stazioni potessero essere presenziate. Quanto alle cabien degli Uffici Movimento della linea A a San Giovannie Termini son state tolte le vetrate per il semplice motivo che toglievano spazio sul marciapiede...del resto la linea è in DCT

*************************
* http://www.ilmondodeitreni.it *
*************************
Torna all'inizio della Pagina

sasib
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

Lazio
218 Messaggi

Inviato il 25/03/2006 :  00:49:05  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Le stazioni(Termini-Laurentina e poi Eur Fermi-Piramide-Magliana) erano tutte abilitate e presenziate, le fermate chiaramente no. Mi ricordo che a Termini ad ogni arrivo del treno il capostazione doveva fare l'itinerario di arrivo e di partenza e spuntare l'orario di arrivo e di partenza su un apposito foglio e segnare l'eventuale ritardo. Insomma niente di automatico, ogni volta si doveva agire sul banco. Che bella che era la saletta DL di termini, c'erano tipo tre scalini da fare rispetto al piano banchina per entrarvi. Che bei ricordi, allora ero solo un bimbo appassionato di trenini

Macchinista Met.Ro.
Torna all'inizio della Pagina

giuliano
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

448 Messaggi

Inviato il 27/03/2006 :  09:51:54  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
@sasib
Grazie Stefano per la tua testimonianza importante : anche io ero piccolo quando vidi per la prima volta la vera LINEA B. Ho un particolare che s'abbina bene con quel tuo ricordo della sala DL di TERMINI: questa era all'altezza della cabina di guida delle MR: appena il convoglio doveva partire, ricordo benissimo dietro le vetrate della sala 2 addetti del personale che, forse avendo davantio un pannello indicatore dei binari, accennavano al macchinista sia col semaforo che con un cenno di mano il via Libera: che emozioni! Emozioni che mi dispiace, non sanno dare certi aspetti della metro attuale in maggior parte estranei alla linea stessa.
C'è un particolare che magari sarebbe bello approfondire: in un altra discussione parlai del "Sandwich"(così lo chiamo), vale a dire quella zona di TERMINI oggi rinnovata e squadrata in direzione LAURENTINA dove sopra c'è la Biglietteria della Metro A, e sotto la banchina nuova la Linea A stessa: alla Biblioteca delle FS , tanti anni fa vidi in un libro una foto con i lavori di Termini a Cielo aperto per la A : si vedeva bene la sagoma esterna della TERMINI della Linea B, un tratto di Binario totalmente all'aperto mentre proprio al di sotto facevano le banchine della futura Linea A: qualcuno cortesemente ha delle testimonianze e foto su questo caso in cui la B aveva Binari praticamente all'aperto all'imboccatura di TERMINI? E poi in quel periodo la Linea B funzionava o si fermava a Via Cavour ? Grazie
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

118 Messaggi

Inviato il 27/03/2006 :  13:10:22  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Ma chi si ricorda quel strano marchingegno di tensione dei fili della rete aerea che c'era su un muro di circo massimo (e forse, più piccolo, a via cavour). C'era pure un cartello grande con scritte per addetti ai lavori e incomprensibili per me. Ma che c'era scritto ? Su un film (ma non ricordo quale accidenti) si vedeva quella scritta !!!!! Invece su un film orrendo, il sorriso ddel grande tentatore, si vede per un attimo questo tirante che doveva stare a via cavour, ma non ne sono sicuro. Mi capitò per sbaglio un 3 anni fa di vedere quel film e rimasi sorpreso nel vedere la vecchia metro b....
Torna all'inizio della Pagina

giuliano
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

448 Messaggi

Inviato il 27/03/2006 :  14:31:41  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
@Antonazzi
Grazie Antonazzi per i riferimenti sulla B in chiave cinematografica: per aggiungere c'è un film di Pippo Franco in cui in una scena scende proprio a TERMINI da una MR300(è dei tardi anni '70 ). Ma non so il titolo...
Uno degli scopi di questo angolo è proprio raccogliere testimonianze, dettagli della VERA Linea B che per quanto assurdo oggi non c'è più . A proposito, quei Tiranti sono ArciNoti : qualcuno pensò (male) di toglierli ed un giorno un cavo del metrò in via di "Standardizzazione"(leggi, "morte della prima Linea B") cadde su una MR incendiando la vettura per fortuna vuota! Questa lezione per la A non è servita: nel sito di Vittorio Formigari (http://xoomer.virgilio.it/vform/tramroma) si parla spesso dei guati dovuti a Tiranti nuovi troppo tirati!
Ho visto che non è direttamente possibile pubblicare foto allegando immagini : Propongo o Suggerisco, se siete d'accordo e se qualcuno avesse file d'Immagini , Media o Documenti inerenti la Prima Linea B a farle pervenire(Ovviamente Senza Fini di Lucro e con il Vostro Consenso) alla mia E-mail (oppure alla Mail del Sito del Forum "il Mondo Dei Treni" se Omar è d'accordo ):
Nuove_Frontiere@Libero.it In questo modo creerò un angolo Web per pubblicare le foto, documenti o filmati da pubblicare tramite link come previsto dentro questa discussione . Grazie e VIVA LA VERA LINEA B !
Torna all'inizio della Pagina

Roberto Petrone
Ausiliario

8 Messaggi

Inviato il 27/03/2006 :  14:45:02  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Prima di Natale, tra le cartoline pubblicitarie distribuite gratuitamente nei bar, ho trovato questa pubblciità della RAS:



che riproduce una vecchia foto presa in una stazione della linea B. Se non sbaglio dovrebbero essere i colori del treno rapido per Ostia.

Ciao

Roberto Petrone
Torna all'inizio della Pagina

sasib
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

Lazio
218 Messaggi

Inviato il 27/03/2006 :  16:28:21  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Che bella questa foto.Potresti inviarmela con una definizione migliore? Vorrei farci uno sfondo per il computer oppure stamparla e incorniciarla.
Se non sbaglio dovrebbe essere la fermata di Colosseo, una delle prime corse.

Macchinista Met.Ro.
Torna all'inizio della Pagina

giuliano
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

448 Messaggi

Inviato il 27/03/2006 :  16:46:06  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
FANTASTICO ! GRAZIE di Cuore ROBERTO !
La Cartolina RAS che hai pubblicato è del 1955 e Raffigura la MR 100
a COLOSSEO in Direzione TERMINI. ( @Antonazzi: guarda sullo sfondo all'imboccodel tunnel: c'è il tirante che accennavi).
Ma ATTENZIONE : la Livrea che vedete in questa cartolina è quella ORIGINARIA della LINEA B! essa sparì nel 1975-76 allorquando le MR 100 e 200 furono portate a Colleferro per ristrutturazioni: da lì la livrea blu e bianca, ma PRIMA era celeste grigia con bardature curve blu scure (mica male se si vedessero a colori).
MA NON era per il LIDO. Il Servizio TERMINI - LIDO iniziò l'anno dopo con l'esordio delle MR200 (uguali alle 100, ma con 1 solo pantografo, una cabina ed accoppiate a due, ecco le differenze).
Al Momento, oltre al rullo che indicava C.COLOMBO, l'unico modo per distinguere una vettura della B da un Diretto per Ostia era il Numero di Vagoni (5 e non 2-3) ed un cartello rettangolare a striscette bianche-rosse diagonali posto tra il banco di
manovra ed il finestrino.
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
34835 Messaggi

Inviato il 27/03/2006 :  20:28:50  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
MR 108; 110; 112; 113; 115; 116 all'AVIS di Castellamare di Stabia (NA)

MR 201; 206; 213; 214; 219 alla CFC di Colleferro (Roma)

MR 104; 111; 207; 212; 215 alla SIREM di Roma

queste sono le sole MR che mi risultano spedite in revisione

In cambio arrivarono sui binari della Metro B e della Lido le seguenti MA

072 - 073; 074 - 075; 094 - 095; 114 - 115; 116 - 117; 118 - 119; 120 - 123; 126 - 127; 128 - 129; 130 - 131; 132 - 133; 134 - 135; 136 - 137; 138 - 139


*************************
* http://www.ilmondodeitreni.it *
*************************
Torna all'inizio della Pagina

Luigi Cafiero
Moderatore(Coordinatore Movimento)

Lazio
192 Messaggi

Inviato il 27/03/2006 :  22:07:09  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Oserei dire corsi e ricorsi storici, perchè la "freccia del mare" ha le MA074-075 da una parte e 122-123 dall'altra...
Ma perchè la 120 all'epoca era accoppiata alla 123? Che fine avevano fatto 121 e 122?

Ciao
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 33 Discussione  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Il Forum de Ilmondodeitreni.it - © Ilmondodeitreni.it 2005-2022 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,2 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05