Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Trasporto Pubblico Locale Roma
 Metropolitana di Roma
 [ROMA] Linea D
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 57

lorenz82
Capo Stazione

Lazio
1612 Messaggi

Inviato il 30/01/2009 :  18:09:45  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di fbartolom

quote:
Messaggio di lorenz82

direi...e cmq non ha senso rimandare "indietro" la D prolungandola a Grotta Perfetta, fancedole fare un uncino...semmai la si potrebbe mandare verso/oltre il GRA più o meno parallela alla B verso Trigoria...ma per il momento penso sia più che sufficente ad Agricoltura...


Invece il fatto che le linee comincino a fare curve è una cosa opportuna per favorire gli scambi periferici. Altrimenti si ricreano situazioni come l'attuale per la quale per andare da Ostia e Fiumicino (distanti pochi chilometri) con il ferro occorre arrivare fino a Piramide e tornare indietro.
Del resto a Trigoria già arriva la D ed in altro 3d si dice che fargli raggiungere Castel Romano sarebbe ingiustificato (cosa sulla quale non sono d'accordo): tu ora vorresti mandarci un'altra linea, addirittura!



far cortocircuitare la D sulla A non è una cosa buona per la gestione della linea. avresti una linea troppo lunga che servirebbe dei flussi troppo differenti...infondo il senso della D è essere parallela alla B intersambiando a magliana. perciò molta gente scenderà a magliana-agricoltura. quindi anzichè prolungare la D fino alla A, la fermi a magliana-agricoltura e prosegui con un'altra linea...fare metro come la 3 di barcellona (una specie di V) non ha molto senso, perchè i flussi scenderanno tutti in zona paral-lel - drassanes (che sarebbero le due fermate in punta). quindi a quel punto spezzi la linea in 2 e hai una migliore gestione del tutto con frequenze nettamente più regolari.

p.s.: semmai il prolungamento migliore sarebbe quello di portare la D a Fonte nuova (che è vicina al raccordo) con un bel parcheggio di scambio sulla nomentana altezza GRA (come già proposto da stefanohead)...



Modificato da - lorenz82 il 30/01/2009 18:15:29
Torna all'inizio della Pagina

fbartolom
Capo Stazione

Lazio
993 Messaggi

Inviato il 02/02/2009 :  09:55:21  Guarda il profilo di  Visita il Sito di fbartolom  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di stefanohead

quote:
Messaggio di fbartolom

In realtà sarebbe opportuno che la D costituisca un emiciclo esterno da occidentale da Tor Sapienza via Rebibbia a Tor Vergata via Magliana ed Anagnina, e la C un emiciclo interno orientale da Giustiniana a Pietralata via Ponte Mammolo (sezione C1). tali linee incrocerebbero in vari punti se stesse e le altre linee metropolitane e ferroviarie oltre a dare un servizio tangenziale assolutamente essenziale.



Ciao fbartolom, sarà la stanchezza pomeridiana, ma faccio fatica a capire il percorso che proponi.


Un pò mi sono espresso malino io, provo a spiegare meglio.

quote:

Prolungamento metro D: parli di un semicerchio fuori il GRA che in senso antiorario parta dal capolinea nord previsto dall'attuale progetto e arrivi ad Anagnina passando per Tor Vergata? Non capisco Rebibbia?



Il senso è che la metro D inoltrandosi oltre l'attuale previsto capolinea ad Ugo Ojetti, attraverserebbe in senso ORARIO il quartiere Rebibbia, scambierebbe con la B per poi dirigersi verso Tor Sapienza sulla FR 2 secondo un tragitto periferico che la condurrebbe a scambiare una seconda volta con la C a Giglioli appena dentro il raccordo anulare e poi con la A ad Anagnina; da lì potrebbe forse chiudere il cerchio e raggiungere Agricoltura all'Eur.
quote:

Prolungamento metro C: parli di un semicerchio dentro il GRA che in senso orario parta dal capolinea nord previsto dall'attuale progetto e arrivi ad Ponte Mammolo?


In senso ANTIORARIO la diramazione C1 superebbe Ponte Mammolo, passerebbe concentricamente alla D per attraversare il quartiere Pietralata, scambiare con la B1 a Conca D'Oro, scambiare con la D a Valtournanche e fare capolinea alla fermata FR1 di Nuovo Salario; oppure chiudere anch'essa il cerchio, dopo aver attraversato la Roma Nord A Grottarossa, su Villa San Pietro.

Quello che si avrebbe sarebbe un anello periferico per permettere di sgravare le linee centrali dal traffico tangenziale.
Torna all'inizio della Pagina

Supermendez
Ausiliario

Lazio
76 Messaggi

Inviato il 02/02/2009 :  11:08:52  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
per la c1 essendoci già in quella zona lo scambio B1-D a jonio(o meglio se in futuro ci sarà),a mio avviso è sufficiente che la c1 prosegua oltre pontemammolo con 3 stazioni ad es. casal de pazzi,kant,puglese con capolinea scambio con la linead D. Poi visto che stiamo parlando di ''nostri'' progetti metro,ne approfitto per riproporre il cambio della futura b1 in linea autonoma,ad es. linea E,perchè a me queste diramazioni non convincono tanto nella gestione della frequenza dei treni sulla linea,insomma ecco come sarebbe secondo me una buona rete metropolitana a Roma:

LINEA A:prolungamento oltre battistini fino a casalotti (3 nuove fermate,bembo,torrevecchia,casalotti)e oltre anagnina 7 fermate (tot mezzavia,ponte linari,romanina,tor vergata città dello sport,tor vergata policlinico,torre angela,tor bella monaca)

LINEA B:prolungamento oltre laurentina 4 stazioni come da progetto(cecchignola,celine,tor pagnotta,trigoria) e oltre rebibbia 4 stazioni oltre alle 3 da progetto (san basilio,torracia,casal monastero,setteville)

LiNEA C:prolungamento con una stazione fino alla fr giustiniana oltre il progetto grotarossa (sperando ancora nella realizzazione di argentina)

LiNEA C1:teano,tor de schiavi,collatina nuova,togliatti,colli aniene,ponte mammolo,casal de pazzi,kant,pugliese

Linea D:una fermata oltre ojetti fino a GRA nomentana,3 stazioni oltre agricoltura(tintoretto,roma 70,grotta perfetta) e magari una linea d1 che da trastevere segue l'asse portuense (forlanini,colli portuensi,trullo,casetta mattei,corviale)

LINEA E (che poi sarebbe la trasformazione della linea b1):bufalotta,serpentara,cervialto,jonio,conca d'oro,libia-gondar,annibaliano,bologna,verano,porta maggiore,san giovanni,zama...questa come tratta prioritaria e poi potrebbe proseguire in vari modi o verso sud con stazioni regione lazio,caravaggio,montagnola,agricoltura,nervi,decima,torrinomostacciano,mezzocammino,spinaceto (oppure dopo nervi solo due fermate con oceano atlantico e gra pontina)...oppure invece che verso l'eur dopo zama segue un per un tratta il tragitto fr con le stazioni ostiense e trastevere e prosegue sull'asse portuense al posto della d1 che in quel caso non cerrebbe realizzata...FANTASCIENZA:)))
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 02/02/2009 :  11:22:37  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
La E come la gestisci?Poi sotto Porta Maggiore come la fai la fermata? Mentre invece a San Giovanni facciamo incrociare 3 linee...da San Giovanni a Piazza Zama demoliamo mezzo quartiere appio, faciamo un incrocio a raso con la MEtro A..e...ehm...a Piazza Zama chi ci scende?

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Marzio Montebello
Capo Stazione

2000 Messaggi

Inviato il 02/02/2009 :  11:51:12  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
Qui si parla della linea D. Se volete esporre idee sulla rete metropolitana, vi prego di farlo altrove.

Torna all'inizio della Pagina

Ricky557
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Lazio
603 Messaggi

Inviato il 02/02/2009 :  15:11:35  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
non capisco come mai ci sia questa avversione contro le diramazioni... in altre città si hanno linee con 3-4 diramazioni e da noi una sola insospettisce.... certo che poi la gestione metro non sia il massimo ok però almeno vediamo come se la caveranno e poi decidiamo se essere o no contrari alle diramazioni...
Torna all'inizio della Pagina

fbartolom
Capo Stazione

Lazio
993 Messaggi

Inviato il 02/02/2009 :  16:33:14  Guarda il profilo di  Visita il Sito di fbartolom  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di Ricky557

non capisco come mai ci sia questa avversione contro le diramazioni... in altre città si hanno linee con 3-4 diramazioni e da noi una sola insospettisce.... certo che poi la gestione metro non sia il massimo ok però almeno vediamo come se la caveranno e poi decidiamo se essere o no contrari alle diramazioni...


Infatti le diramazioni hanno un senso purchè vengano effettuate in zone periferiche. La perplessità a Roma è quella di aver previsto lo sbinamento della B a monte della Stazione Tiburtina proprio mentre si sta pontenziando quella stessa stazione!
Torna all'inizio della Pagina

Supermendez
Ausiliario

Lazio
76 Messaggi

Inviato il 03/02/2009 :  08:44:17  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di Gemini76

La E come la gestisci?Poi sotto Porta Maggiore come la fai la fermata? Mentre invece a San Giovanni facciamo incrociare 3 linee...da San Giovanni a Piazza Zama demoliamo mezzo quartiere appio, faciamo un incrocio a raso con la MEtro A..e...ehm...a Piazza Zama chi ci scende?



Che intendi con ''la E come la gestisci''....? e poi che problema ci sarebbe incrociare 3 linee a san Giovanni?A Parigi,Mosca,Londra, Berlino hanno stazioni in cui si incrociano 3 linee...e in ultimo che significa facciamo un incrocio a raso con la metro A?....
Torna all'inizio della Pagina

Supermendez
Ausiliario

Lazio
76 Messaggi

Inviato il 03/02/2009 :  08:57:19  Guarda il profilo di  Rispondi Citando
io non sono contro gli sbinamenti,sono solo un po' dubbioso sulla funzionalità nella gestione della B di uno sbinamento all'altezza di p.zza bologna....per il resto scusate l'off topic....invece volevo chiedere riguardo la linea D,ma la stazione roma tre si sa dove è prevista l'ubicazione da progetto?prima si chiamava lungotevere dante,ma non è chiaro...
Torna all'inizio della Pagina

leonard
Capo Stazione

Lazio
1315 Messaggi

Inviato il 03/02/2009 :  16:24:15  Guarda il profilo di  Visita il Sito di leonard  Rispondi Citando
da quello che c'è sulle mappe è cambiato solo il nome ma non la collocazione (lungotevere dante appunto).

www.stazionidelmondo.it (Aggiornato al 03/03/12) e su you tube http://www.youtube.com/user/stazionidelmondo
Torna all'inizio della Pagina

stefanohead
Ausiliario

Lazio
31 Messaggi

Inviato il 12/02/2009 :  15:53:55  Guarda il profilo di  Visita il Sito di stefanohead  Rispondi Citando
Aiutatemi a capire:
.
Passo numero 1:
21/12/2008 - Il Comune di Roma nel piano di assestamento del Bilancio assegna 2 Milioni di Euro al prolungamento della metro B oltre Laurentina e al prolungamento della linea D oltre Piazzale dell'Agricoltura.
.
Passo numero 2:
10/02/2009 - Approvato il primo Bilancio della Giunta Alemanno, viene dichiarata, per mancanza di fondi, la morte prematura dell'intero progetto della Linea D.
.
Passo numero 3:
11/02/2009 - Da Repubblica:
"Scalda i motori il sindaco Alemanno, che ieri ha fatto approvare in giunta una memoria che definisce il circuito del sempre più probabile GP Roma di F1 all'EUR, si suggeriscono le infrastrutture necessarie all'evento(compresi un viadotto tra la Colombo e Via delle tre Fontane, nonchè la costruzione di un Front che ospiti i box, paddock e servizi sul lato del Luneur), si affidaagli assessori Corsini (Urbanistica) e Marchi(Mobilità) l'istruttoria per condurre in porto un'operazione che, con l'aiuto degli sponsor, costerà circa un miliardo di euro."
.
La cosa sconvolgente qual'è?
Il percorso e il nuovo sottopasso dedicato passeranno esattamente dove era previsto il capolinea iniziale della Metropolitana linea D a Piazzale dell'Agricoltura!!! E esattamente sull'attuale capolinea BUS!!!
Quanto costa il tutto?! Circa 1 Miliardo di EURO!!! Quanta parte sarà del Comune di Roma?!
Svegliatemi questo è un incubo!

Modificato da - stefanohead il 12/02/2009 15:56:45
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 12/02/2009 :  16:03:28  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
????
Sai, c'è una piccolissima differenza....capirai benissimo che per un circuito di Formula 1 a Roma gli sponsor correrranno a frotte e quindi il comune ne avrà solo introiti...La D?Non mi risulta esista la Linea D, è solo un progetto sulla carta, ergo il capolinea può essere spostato ovunque e senza che nessuno se stracci le vesti. Ammesso serva veramente sta metro D

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

stefanohead
Ausiliario

Lazio
31 Messaggi

Inviato il 12/02/2009 :  16:33:54  Guarda il profilo di  Visita il Sito di stefanohead  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di Gemini76
La D?Non mi risulta esista la Linea D, è solo un progetto sulla carta, ergo il capolinea può essere spostato ovunque e senza che nessuno se stracci le vesti. Ammesso serva veramente sta metro D


Ciao Gemini che la D fosse un progetto solo su carta ho dei dubbi.
Sbagliato o corretto, condivisibile o meno comunque era in una fase molto avanzata.

Riporto 2 informazioni:
1:
09/10/2008 - La Repubblica
Titolo: "Fori Imperiali - stop ai pullman"Troppo caos". "
.
"Giunta quasi al completo, ieri, nella Sala delle Bandiere, per presentare il comitato tecnico scientifico di 15 esperti che dovrà disegnare in sei mesi il nuovo piano strategico per la mobilità a Roma.
... a supervisionare tutte le attività ci saranno quattro docenti universitari coordinati da Antonio Tamburrino ...
... A Tamburrino si deve anche il ricorso contro il parcheggio del Pincio. Il sindaco Gianni Alemanno lo difende: «Non condivido il ricorso contro la metro B1, che stiamo cercando di sbloccare. ... «Il piano punterà su tre priorità - anticipa Marchi - completare la rete metropolitana, chiudere l'anello ferroviario, costruire nuovi parcheggi di scambio».
... Il sindaco ipotizza che la metro D possa concludersi prima della C. «Ai fini della pedonalizzazione del centro storico - dichiara - la metro D è più importante della C. E non è detto che il completamento della D avverrà dopo la C, che sta presentando problemi molto seri dal punto di vista archeologico»."

2:
http://www.comune.roma.it/servizi/sigep/sv1?par2=2006&par1=60
Deliberazione n. 60
ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL
CONSIGLIO COMUNALE
Anno 2006
"Approvazione del "Piano Finanziario Programmatico" della Linea D della Metropolitana di Roma.
Premesso che con Memoria di Giunta dell’11 novembre 2002 avente ad oggetto la “Linea D della Metropolitana di Roma”, il Comune di Roma ha dato mandato all’Assessore competente di procedere all’avvio della progettazione e dei preventivi studi di fattibilità dell’opera;
Che tale opera è stata inserita nel Nuovo Piano Regolatore Generale della Città di Roma, adottato in data 19/20 marzo 2003, con deliberazione del Consiglio Comunale n. 33;
Che con deliberazione della Giunta Comunale n. 461 del 30 luglio 2003 la medesima Amministrazione Comunale ha conferito alla S.T.A. S.p.A. l’incarico di redigere, in conformità con quanto previsto dal Nuovo Piano Regolatore Generale, lo Studio di Fattibilità delle Linea D;
Che con deliberazione consiliare n. 97 del 24 maggio 2004, il Comune di Roma ha affidato a Roma Metropolitane S.r.l. “lo svolgimento, regolato per i rapporti con l’Ente proprietario da apposite Convenzioni, delle attività connesse alla realizzazione,
ampliamento, prolungamento e ammodernamento delle linee metropolitane C e B1, nonché delle altre linee metropolitane della città”;
Che, dunque, l’Amministrazione ha conferito a Roma Metropolitane S.r.l. tutte le funzioni ed i compiti connessi all’intero processo realizzativo delle linee metropolitane di Roma, qualificando la Società quale “emanazione organica” dello stesso Comune alla
stregua di ogni altro ufficio tecnico dell’Amministrazione;
Che lo Studio di Fattibilità della Linea D è stato completato da Roma
Metropolitane S.r.l. nel dicembre 2004 e consegnato al Dipartimento VII del Comune di Roma con nota prot. n. 1024 del 23 dicembre 2004;
Che con deliberazione del Consiglio Comunale n. 1 del 10 gennaio 2005 il Comune di Roma ha approvato il testo della Convenzione regolante i rapporti tra il Comune di Roma e Roma Metropolitane S.r.l., deliberando, al contempo, di confermare, tra l’altro, in capo a Roma Metropolitane – a decorrere dall’1 febbraio 2005 – e senza necessità di ulteriori atti o provvedimenti, l’attribuzione di tutte le funzioni connesse al processo realizzativo della Linea D della Metropolitana;
Che nella suddetta deliberazione il Consiglio Comunale ha previsto che “si potranno attivare le procedure finalizzate alla realizzazione della Linea D della metropolitana, facendo ricorso alla disciplina introdotta dagli artt. 37 bis e ss. della legge 11 febbraio 1994, n. 109, relative alla possibilità di ricorrere al finanziamento totale o
parziale di opere pubbliche da parte di soggetti privati nella forma del “project financing”, attivabile sulla base dello studio di fattibilità e previo inserimento dell’intervento nel programma triennale delle opere pubbliche ai sensi dell’art. 14 della
legge n. 109 del 1994”;

Che, pertanto, a seguito delle deliberazioni assunte dal Comune di Roma, Roma Metropolitane S.r.l. ha proceduto ad adeguare ed integrare lo Studio di Fattibilità in conformità a quanto richiesto dalla normativa disciplinante il project financing ed ha consegnato ai competenti uffici dello stesso Comune lo studio aggiornato con nota prot. n. 3797 del 4 agosto 2005;
Che la Linea D, sulla base del suddetto studio di fattibilità, è stata inserita nel programma triennale 2006/2008 del Comune di Roma approvato dal Consiglio Comunale in data 20 dicembre 2005 con deliberazione n. 333, con specifica indicazione del ricorso
alla procedura del project financing;
Che tale procedura prevede la presentazione, da parte dei promotori, di proposte relative alla realizzazione di lavori pubblici o di pubblica utilità inseriti nella
programmazione triennale ai sensi dell’art. 14 della legge n. 109/94 s.m.i.;
Che le suddette proposte debbono contenere, in particolare, oltre ad uno studio di inquadramento territoriale ed ambientale, ad uno studio di fattibilità, ad un progetto preliminare, ad una bozza di convenzione, anche un piano economico-finanziario diretto ad accertare la sussistenza dell’equilibrio economico e finanziario dell’investimento;
Che è opportuno, comunque, disporre preliminarmente di un “Piano Finanziario Programmatico” della Linea D, che fornisca elementi indicativi di riferimento per l’Amministrazione in ordine ai principali parametri finanziari;
Che il suddetto “Piano Finanziario Programmatico” in ogni caso non costituisce vincolo per i proponenti, né impegno di spesa per l’Amministrazione;
Considerato che in data 6 febbraio 2006 l’Amministratore Delegato e il Responsabile del Procedimento di Roma Metropolitane hanno espresso il parere che di seguito integralmente si riporta: “Ai sensi e per gli effetti dell'art. 49 del D.Lgs. n. 267/2000, si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica della proposta
di deliberazione in oggetto."
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 13/02/2009 :  13:32:57  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76  Rispondi Citando
Ascolta, quando son citazioni papirologiche riporta solo il link perchè altrimenti è unc asino leggere il post. La D è sulla carta, non ho visto ancora mezzo cantiere...

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

stefanohead
Ausiliario

Lazio
31 Messaggi

Inviato il 13/02/2009 :  14:00:56  Guarda il profilo di  Visita il Sito di stefanohead  Rispondi Citando
quote:
Messaggio di Gemini76

Ascolta, quando son citazioni papirologiche riporta solo il link perchè altrimenti è unc asino leggere il post. La D è sulla carta, non ho visto ancora mezzo cantiere...


Ciao Gemini,
la D sarà pure sulla carta dei progetti e delle delibere Comunali, ma è anche sulla carta degli EURO che sia io che te abbiamo tirato fuori da contribuenti per finanziare la fase di progettazione e varie.
In più 5/6 anni persi in burocrazia e progettazione sono 5/6 anni persi per ogni pendolare urbano.
Qui non si parla di varianti di progetto, ma si parla della soppressione di una nuova linea di metropolitana. Un danno significativo per risolvere i problemi che affliggono Roma.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 57 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,57 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05