Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Materiale Rotabile
 Locomotive Elettriche
 E491/492
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: of 4

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1░ Aggiunto di Reparto)

Lazio
8031 Messaggi

Inviato il 11/12/2010 :  01:21:48  Guarda il profilo di
La conversione della tensione da alternata a continua in maniera statica si Ŕ iniziata a fare quando si sono costruiti i primi radrizzatori al selenio. Questa tecnologia non permetteva per˛ di convertire grosse correnti e tensioni perchŔ essendo realizzati su piastre di metallo, queste dovevano essere proporzionate al valore della corrente che ci passava, inoltre, avendo un valore di tensione inversa molto bassa, per poter alimentare sistemi ferroviari di trazione, diventavano degli oggetti di dimensioni spropositate. Si preferý continuare con i pi¨ efficienti, anche se pi¨ complessi mutatori a vapori di mercurio fino all'avvento dei diodi al silicio.
Il mutatore a vapori di mercurio ha per˛ il vantaggio di essere reversibile, cioŔ con esso da una tensione continua si pu˛ generare una tensione alternata, entro certi limiti, della frequenza voluta.
Nella trazione ferroviaria che io sappia questo metodo non Ŕ mai stato usato perchŔ complesso e poi non c'era il motivo di usarlo. Si Ŕ inizialmente preferito utilizzare dei convertitori rotanti per l'alimentazione di linee private a trazione trifase. La macchina era alimentata in trifase 50HZ e in uscita si avavano i classici 16 2/3 Hz alla tensione voluta. Con lo sviluppo delle linee trifasi si pens˛ che forse era meglio e pi¨ economico costruire delle centrali idroelettriche ad uso solo ferroviario per generare questa frequenza.
Sistemi statici di conversione della frequenza di una certa potenza, ma soprattutto sicuri, si sono cominciati ad avere alla fine degli anni 70 del secolo scorso con l'avvento dei componenti al silicio di potenza ad alta tensione. Vennero inizialmente usati per poter variare il numero di giri dei motori asincroni ad uso industriale al posto dei pi¨ costosi motori in continua lÓ dove era richiesta la necessitÓ di avere la possibilitÓ di variare le velocitÓ. Ma in Italia per uso ferroviario non mi risulta che furono mai utilizzati perchŔ questo sistema era giÓ da tempo in via di estinzione.

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1░ Aggiunto di Reparto)

Lazio
12293 Messaggi

Inviato il 11/05/2011 :  20:40:22  Guarda il profilo di
Qualcuna di quelle accantonate a Livorno sono state prelevate e condotte al luogo di demolizione, dopotutto non ci si poteva aspettare altro.


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

Gabriele Palmieri
Capo Stazione

Lazio
2184 Messaggi

Inviato il 12/05/2011 :  18:23:38  Guarda il profilo di
Posto il link al video fatto dal caro amico Davide al treno in questione.

http://www.youtube.com/watch?v=ndlCseh1xzw&feature=share

www.ilpendolaremagazine.it


SZ 363 "Brizitka"

Gabriele Palmieri
Torna all'inizio della Pagina

Giancarlo Giacobbo
Professional Senior(1░ Aggiunto di Reparto)

Lazio
8031 Messaggi

Inviato il 12/05/2011 :  19:21:01  Guarda il profilo di
Bella voglia seguire un funerale per tanta strada!

Giancarlo
Torna all'inizio della Pagina

e656001
Ausiliario

7 Messaggi

Inviato il 25/08/2011 :  17:51:05  Guarda il profilo di
quante corse quella mattina appresso al treno!!!
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 4 Discussione  
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina Ŕ stata generata in0,08 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05