Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Modellismo e simulazione
 Treni in Scala N
 Produzione PIRATA
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Autore Discussione  

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il il 26/02/2010 :  23:30:23  Guarda il profilo di
Qualcuno sa quanto costa la produzione artigianale PIRATA?

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS

carlo
Ausiliario

Lazio
5 Messaggi

Inviato il 11/03/2010 :  16:15:23  Guarda il profilo di
salve, di Pirata credo che attualmente siano disponibili le E402 prototipo, non so se ancora nella colorazione origine o se solo nelle XMPR 1 e forse XMPR 2, prezzo circa 240 Euro, (sono in metallo ed a amio avviso sono di ottimo livello), poi dovrebbero essere disponibili le vetture Z di seconda classe in colorazione gran confort con righetta blu, mi sembra vendute in coppia a circa 120 euro, ma potrei sbagliare. Non so se hanno ancora le carozze bigrigio 1° e 2° classe e bagagliaio, prezzo sempre intorno ai 55/60 l'una. A Verona hanno presentato le stesse vetture in XMPR sia la confezione da tre (bagagliao, 2° porte blu, 2° con scomparto portatori di Handicap) sia credo sfuse, anche lì il prezzo indicativo è quello.
Fuori produzione poi dovrebbero esserci la D445 XMPR, però era in resina e non in metallo, costava 190 Euro, e le Ale582 in tre elementi, in metallo, costruita sia in colorazione XMPR che navetta, sono decisamente rare, e di listino costavano 320 Euro, ma dubito che se si trovano possano costare quella cifra.
sempre a Verona hanno presentato le novità prossime: vagoni per cereali della Monfer 8 numerazioni diverse sulle colorazioni blu e grigia, in resina e credo a 25 euro l'uno, e poi una diesel da manovra molto particolare, credo di origine USa ma usata nelle acciaierie di piombino, dovrebbe essere messa a meno di 200 euro inclusi tre vagoni commerciali macarichi di rottami ferrosi, Queste ultime produzioni credo saranno disponibili nei prossimi mesi.
Spero di esserTi stato utile, se servono altre indicazioni chiedi pure
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 11/03/2010 :  20:02:45  Guarda il profilo di
Come temevo i loro prezzi almeno per il momento sono furoi dalla mia portata :-(

Quello che non capisco e perché non indicare sul sito e sul catalogo il prezzo degli articoli. Li ho visti dal vivo e sono veramente ben fatti.

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

carlo
Ausiliario

Lazio
5 Messaggi

Inviato il 17/03/2010 :  14:35:15  Guarda il profilo di
In effetti non so come mai non indichino i prezzi online, ed in generale il sito non è molto aggiornato, ma questo mi sembra valga un po per molti siti di artigiani italiani. Comunque se li hai visti dal vivo sicuramente avrai notato la qualità sopratutto della E402 prototipo, che è la mia preferita.
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 17/03/2010 :  15:32:33  Guarda il profilo di
Sì sì la qualità non si discute, anche la scatola ( in legno ) è molto raffinata. Ma questo non toglie che è fuori dalla mia portata

Sul fatto che siano artigiani ho qualche dubbio, o almeno discosta dalla mia definizio di artigino visto che comunque fanno produzioni in serie. L'artigiano, per come la vedo io, fa produzioni uniche e per il cliente o quasi. Poi magari sono io ad avere un accezione del termine erronea, eh!

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

carlo
Ausiliario

Lazio
5 Messaggi

Inviato il 18/03/2010 :  15:43:34  Guarda il profilo di
si in effetti è difficile definire propriamente artigianale questa tipologia di produzione, sicuramnete non è industrilae (come fleischmann, trix, arnold) ma non è ancora artigianale come locomodel o fine scale munchen (che hanno tirature limitatissime e prezzi da gioielleria). Pirata, ma anche CLM o LoComodels (con la S finale) sono artigianali nella prototipazione ma riescono pur sempre a garantire una certa produzione di piccola serie con una discreta qualità. Credo poi esista anche una produzione artigianale ancora più di nicchia ma non ne conosco nè il livello nè il costo. Certamente la disponibilità di materiale di area italiano in scala N è scarsa, tolte le episodiche realizzazioni dei grossi marchi che però spesso non seguono una produzione logica (vagoni, anche abbordabili come i Roco ma poi un locomotore manco a pensarci) ci sta proprio poco.
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 18/03/2010 :  17:27:59  Guarda il profilo di
Il problema e che in italia, da sempre, si è H0risti anche pensando che la N ha minor dettaglio, cosa che sencodo me non è affatto vero, e quindi i produttori industriali hanno puntato poco su questa scala ritendola senza mercato.

Diciamo anche che produrre un carro non è molto difficile infondo lo stampo già c'è l'hai visto che lo produci per la germania o la francia, appicicarci sopra "FS" non è un gran problema...

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33367 Messaggi

Inviato il 19/03/2010 :  01:06:09  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
Guarda che fino ad una decina di anni fa anche le produzioni HO in stile italiano le contavi sulla punta delle dita, salvo spendere discrete somme per modelli artigianali. Tanto è vero che i veri puristi del modellismo facevano Marklin (chi aveva soldini). LIMA fu la prima industria a produrre rotabili in HO su larga scala, sbattendosene anche dei particolari.
Ti lamenti della scala N che in generale ha prezzi abbastanza abbordabili nella norma (se razzoli su ebay trovi anche qualcosina graziosa) , pensa a voler fare la scala HOm....^--^ Unico produttore, BEMO, modelli splendidi. A prezzi svizzeri. Anche se hos covato un negozietto inglese su ebay che vende a prezzi buoni. Se si riesce a vicnere l'asta...150 sterline per una loco era ababstanza buono, ma le stavo seguendo giusto per sfizio!

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,11 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05