Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Ferrovie Italiane
 Ferrovie Italiane
 Topic ufficiale - liberalizzazione ferroviaria
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 22

Malcom1975
Capo Stazione

Piemonte
923 Messaggi

Inviato il 21/07/2009 :  18:23:50  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Malcom1975
quote:
Messaggio di Giovanni Carboni

Riguardo al Torino Bologna, quando andai a Torino diversi anni fa presi il Rossini da Fano a Torino. Tardò, presi il bonus, al ritorno feci con il regionale cambiando a Bologna e tra prezzo minore e bonus quasi il ritorno fu gratis. Non so se c'è ancora ma mi andò benissimo.



Si c'è ancora l'IR Torino-Bologna alla sera alle 18.28 mentre i due IR Torino- Ancona li hanno accorciati a Piacenza.
Anche sulla dosrsale tirrenica stessa fregatura: gli IR Torino-Livorno accorciati a La Spezia! Impossibile andare a Roma in IR!

Ci dovevo andare per un concorso Inps (circa 10000 per 50 posti) alla fine ho rinunciato perchè ero obbligato afarmi tutto il tragito in ICN all' andata e EC City al ritorno ed una rapina considerati gli orari quasi da schifo.

Jvstitia et Veritas in Libertate Semper!
Visitate il mio blog
http://michaelmass.blogspot.com
Torna all'inizio della Pagina

Malcom1975
Capo Stazione

Piemonte
923 Messaggi

Inviato il 21/07/2009 :  18:31:07  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Malcom1975
quote:
Messaggio di Malcom1975

Concordo in pieno con Carboni.

Aggiungo che secondo me GTT dovrebbe essere interessata al pasante a meno di roninciare alle linne Choeri-Ceres e Chieri-Pont Canavese che da qualche anno gestisce bene.

Stavo notando che Trenitalia da diverso tempo stà mettendo da parte il traffico su media percorrenza nel tentativo di deviarci tutti su gli IC, ES City e TAV ma mi pare una mossa stupida, così si appieda la gente che non può permettersi ad esempio di spendere 65 euro per fare Torino-Roma e altrettanti per tornare.

Secondo me unn buon privato dovrebbe rilanciare la media percorrenza su tutto il territorio nazionale, c'è da guadagnarci se fatto bene e si avrebbero vantaggi per i passeggerei che visto i costi della benziana lascerebbero volentieri l'auto per il treno.
Se non si esagera con le fermate i tempi di percorrenza nn sono male.
Qualche annno fà si faceva ad esempio Torino-Bologna e in 3h30 ovvero 40' meno della Freccia Adriatica!



Mi autocito perchè ho fatto una modifica al post (la parola in grassetto che prima era erroneamente "rilasciare" invece di "rilanciare")ed aggiungo che secondo me gli EC City sonon una truffa: in primsi paghi prezzi da ETR 500 per viaggiare su materiale IC (eurufima, UIC-Z e Gran Confort) inoltre non puoi nemmeno scegliere se prendere un IC perchè su alcune Relazioni come Torino-Rome e Torino-Bari hanno sostituito per intero tutti gli IC Plus!
In ultima analisi di recente nei convogli EC City ho visto carrozze Gran Comfort ed Eurofima 1cl declassate a 2cl quindi per chi viaggia in prima doppia truffa!

Jvstitia et Veritas in Libertate Semper!
Visitate il mio blog
http://michaelmass.blogspot.com
Torna all'inizio della Pagina

kaimano87
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

172 Messaggi

Inviato il 21/07/2009 :  19:41:40  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Gemini76

quote:
Messaggio di kaimano87

NTV, GTT, etc... che materiale rotabile utilizzano io conosco solo quello delle concesse FCU, FER...


Le ferrovie concesse non esistono più da decenni,ora si parla di ferrovie regionali.NTV al momento è interessata all'Alta Velocità e basta. Per il materiale rotabile delle ex cocnesse vai su www.photorail.com o acquista il TT Tema a cura di F.Bloisi/F. Maria e studia!



si, lo so, ma io per concesse intendo tutte quelle amministrazioni che circolano su RFI ma non sono trenitalia, quanto all'AV mi sembra di aver letto da qualche parte che l'ETR600, che personalmente detesto come estetica, sia di proprietà di NTV, è vero

Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
11769 Messaggi

Inviato il 21/07/2009 :  20:16:27  Guarda il profilo di
L'Etr600/610 appartiene unicamente a chi lo produce, ovvero Alstom e poi viene acquistato dalle singole compagnie ferroviarie, vedi Trenitalia o Cisalpino, mentre Ntv punterà sull'Agv, il successore del transalpino Tgv.


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

Giovanni Carboni
Dirigente Movimento Operatore

Marche
2945 Messaggi

Inviato il 21/07/2009 :  22:56:04  Guarda il profilo di
Riguardo l'ultimo messaggio di Malcom1975 son daccordo ma non dimentichiamo che tutti gli ES dell'adriatica e delle altre linee servite dagli ES city ora costano meno e fanno le stesse soste gli stessi orari. Per intenderci: magari mettessero gli ES city sulla falconara orte!!
Ovvio che gli IC che sono saliti di rango sono una fregata perchè ci guadagni solo un pò nel comfort e forse in quelche servizio come rimborsi o cambi prenotazione ecc... del resto avranno fatto i loro giusti conteggi €conomici . Da una parte calo e dall'altra aumento.

www.ferroviafvm.it

Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 21/07/2009 :  23:00:46  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
kaimano, un giro x forum forse potrebbe illuminarti.Torno a ripeterti che su photorail trovi una marea di informazioni sul materiale rotabile di altre società. Premesso ciò devi comprendere la differenza tra costruttore e società acquirente....

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

kaimano87
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

172 Messaggi

Inviato il 21/07/2009 :  23:15:30  Guarda il profilo di
Gemini, credi che non conosca la differenza tra Ansaldo e trenitalia
photorail lo conosco e lo apprezzo moltissimo come sito.

EDIT ADMIN: eliminato quote inutile

Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 22/07/2009 :  10:24:00  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
direi di no, visto che chiedi di chi sia l'etr600

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

kaimano87
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

172 Messaggi

Inviato il 22/07/2009 :  12:41:36  Guarda il profilo di
il materiale, una volta immesso sulla rete rfi, è di proprietà di chi lo ha acquistato, non di chi lo produce, l'ETR600 è di Alstom fino a quando non lo vende a una determinata compagnia.

Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 22/07/2009 :  13:17:43  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
ETR600 è semplicemente la classificazione che gli ha dato Trenitalia!

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

3045 Messaggi

Inviato il 31/07/2009 :  00:52:47  Guarda il profilo di
Questo non lo so, cioè si lo schema è sicuramente made in FS, pero' anche la Alstom sul suo sito lo chiama ETR600 e non Pincopallino, cioè non c'è un nome di fabbrica ( vedi S/300 per i treni CAF MA300 tanto per dirne una )

"Lo sviluppo di una nazione si misura anche dallo stato della sua rete ferroviaria".
Camillo Benso Conte di Cavour
[...]"Nei casi imprevisti ogni agente, nei limiti delle proprie attribuzioni, deve provvedere usando senno e ponderatezza[...]" Regolamento d'esercizio FS
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 31/07/2009 :  09:26:44  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
CREDO che laddove TI sia il maggiore acquirente alla ditta conviene adottare la stessa classificazione...salvo laddove ci sia un marchio registrato come nel caqso del Minuetto

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina

Giovanni Carboni
Dirigente Movimento Operatore

Marche
2945 Messaggi

Inviato il 01/08/2009 :  09:25:14  Guarda il profilo di
Io penso che Alstom lo abbia chiamato Nuovo Pendolino e che comunque accetti anche la classificazione ETR 600/610 in quanto non solo gli unici due acquirenti sono trenitaia e cisalpino ma anche perchè il mezzo è stato costruito su ordinazione da parte di queste aziende con specifiche ben chiare.
Un mezzo che può avere il nome è il Flirt o il tram Sirio perchè sono mezzi che una azienda realizza e che poi le compagnie ferroviarie e di trasporto comprano da listino.
Riguardo la proprietà: è di Trenitalia anche se nei primi n anni di servizio molti controlli e servizi sono afferti da Alstom.

www.ferroviafvm.it

Torna all'inizio della Pagina

alejandro.roma
Professional Senior(1° Aggiunto di Reparto)

Lazio
11769 Messaggi

Inviato il 04/08/2009 :  23:05:40  Guarda il profilo di
La licenza per la società di trasporto è la numero 47. Ed è stata rilasciata il 6 luglio scorso dal ministero dei Trasporti alla ArenaWays, società privata formata da un pool di imprenditori piemontesi che ha deciso di investire, per iniziare, 50 milioni. In queste settimane, sempre da Roma, dovrebbe arrivare il titolo autorizzatorio, certificato necessario per la nascita dell'impresa e avviare così le procedure per la selezione e formazione del personale. Un percorso che richiede circa 18 mesi di lavoro.

Poi nell'aprile del 2009 partirà il pre-esercizio. Le corse passeggeri inizieranno a settembre sul tracciato circolare Torino-Vercelli-Novara-Milano-Pavia-Alessandria-Asti-Torino. In tutto 343 chilometri su cui correranno 9 convogli. La società privata ArenaWays farà concorrenza a Trenitalia - che continuerà a gestire il trasporto pubblico locale - su uno dei settori più difficili del mercato: il traffico locale. Un mercato con grandi potenzialità visto il malcontento dei pendolari. La concorrenza non avverrà tanto sul fattore prezzo - i soci di Arenaways contano di rientrare dall'investimento proprio grazie alla vendita di ticket e abbonamenti - quanto sul servizio alla clientela: sedili più comodi, tavoli per lavorare, possibilità di collegamenti per computer e telefonini. E poi assistenza a bordo potenziata e massima attenzione alla pulizia. Il servizio non sarà affidato a terzi ma gestito direttamente dall?azienda che, a regime, impiegherà 56 persone.

La scommessa di ArenaWays è quella di offrire un sistema di trasporto ferroviario quasi metropolitano: - ci sarà un treno ogni ora e il servizio dovrebbe coprire l'orario 5-24 - che fornisca un servizio di qualità ai pendolari, soprattutto su tratte lasciate scoperte o poco servite da Trenitalia. Il piano industriale si regge anche perché la compagnia punta ad abbattere alcuni dei costi fissi come, ad esempio, il servizio di biglietteria. I ticket non si potranno acquistare a terra ma solo via Internet o direttamente sui convogli dove saranno installati dei distributori automatici. I posti a sedere sono 240 con uno spazio vitale per il passeggero più ampio garantito dall'acquisto del nuovo materiale rotabile.

I convogli utilizzeranno binari e stazioni di proprietà di Rfi, naturalmente pagando l'affitto, a volte, come nel caso della stazione di Torino Dora, utilizzano scali quasi dimenticati. Dora, ad esempio, diventerà un nodo importante per l'interscambio con il collegamento ferroviario per Caselle. Sotto la Mole sono previste altre due fermate: Porta Susa e Lingotto. Poi i convogli viaggeranno in senso circolare toccando, per ora, le stazioni dei capoluoghi di provincia. La base logistica della nuova compagnia ferroviaria sarà ad Alessandria dove esiste un numero consistente di binari e di spazi liberi da attrezzare. Anche le officine per la manutenzione e riparazione del materiale rotabile dovrebbero essere localizzate nell'alessandrino, fuori dal capoluogo in altri Comuni dove esistono ampi spazi serviti da rotaie. L'obiettivo di ArenaWays è quello di partecipare, nel prossimo futuro, alle gare per l'assegnazione del trasporto pubblico locale indette dalla Regione. Gare che valgono 200 milioni di finanziamento pubblico all'anno.

(La Stampa)

Nell'attesa di vederlo all'opera, speriamo che prima o poi anche nella nostra regione qualcuno diverso da Trenitalia inizi a fargli concorrenza, ad esempio, Met.ro,


***************************************
I mezzi su rotaia sono i migliori mezzi di trasporto pubblico
Torna all'inizio della Pagina

Gemini76
Amministratore Delegato

Lazio
33260 Messaggi

Inviato il 04/08/2009 :  23:20:40  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Gemini76
Met.Ro. non ha certificato di sicurezza e non può PER NESSUN motivo, circolare su rete RFI, anche perchè non ha rotabili certificati.
In certe occasioni, per avere un servizio migliore, basterebbe che le regioni applicassero seriamente il contratto di servizio.
In ogni caso la trafila che i giornali fanno semplice è molto più complessa in quanto in primis la nuova azienda deve far certificare da RFI i propri istruttori,dopodichè può iniziare i corsi. Poi si passa alla formazione del personale, che deve sostenere l'esame con il personale di RFI. Nel frattempo, ovviamente,devi anche certificare e far omologare i tuoi mezzi.

************************
http://www.ilmondodeitreni.it

************************
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 22 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,43 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05