Forum ilmondodeitreni
Forum ilmondodeitreni
Home | Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Dimenticato la tua Password?

 Tutti i forum
 Ferrovie Italiane
 Ferrovie Italiane
 TAV Val di Susa
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: of 45

Malcom1975
Capo Stazione

Piemonte
923 Messaggi

Inviato il 22/07/2007 :  00:07:11  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Malcom1975
Premetto che sono di sx ma favorevole alla Tav e vivo a Torino. Secondo le TAV si deve fare e 10 mila valsusini (che poi non sono tutti valsusini ma molti arrivano dal resto della provincia di Torino)non possono blocare la TAV senza validi motivi e per ora hanno fatto fisco.
In ogni caso è stato depositato l'ennessimo progetto giovedì scorso e ottenuto un finanziamanto di 765 milioni di euro. La TAV invece che a Venaus entrerà in galeria a Susa. Il resto della ferrovia sarà a cielo aperto in quanto il tracciato passerà più a nord e non si faà il tunnel di 8km fra almese e bussoleno.
La Tav sarà raccordata con il nodo Torinese vicino Corso Marche al confine con il Comune di Grugliasco dove si snodano le attuali linne per Bardonecchia e Ornassano (scalo merci al tro intermodale come Domo2).
Se in Italia non si usa il treno e per die motivi:ignoranza totale sul mezzo e costi maggiori per l'utente rispetto alla gomma sulle tratte medio lunghe: Se in auto si viaggia in tre costa meno del treno:
Io vado spesso a Milano con 2 amici e mi costa 10 euro in auto contro i 15.80 del treno (prezzi A\R).
Sempre la TAV ho visto dalla autostrada che il tratto Novara-Milano è quasi finito. TI prevede di arrivare a Padova nel 2012 e di avere 1000km di AV entro il 2010.
Quando si parlò di di fare la TAV nella vicina valsangone molti sindaci Valsusisini si nono pentiti di aver detto NO alla TAV che davano ormai per persa...invece...
Sul ponte dello stretto di Messina ritengo che prima si debba ammodernare la rete siciliana altrimenti il pnte satrebbe sotto utilizzato.
E comunque meglio secondo me un tunnel sotto lo stretto.
Molte linee ad un binario andrebbero raddoppiate e dove non si può basta sostituire il tratto vecchi con uno completamante nuovo come in Liguria o fare delle seplici varianti attive come frà Pizzo Calabro e Rosarno sulla Salerno-Reggio Calabria.
Ma l'intera rete vè ammodernata specie nel centro-sud! E si faccia una campagna informazione pro-Treno in questo una buona volta c. di paese!!!
Vorei poi ricordare agli abitanti della ValSangone che prima della II Guerra MOndiale esisteva la Torino-Giaveno! Eccessivamante bombardata non fù più ricostruita. Costava troppo...mah..

Modificato da - Malcom1975 il 22/07/2007 00:29:19
Torna all'inizio della Pagina

poseidon.79
Tecnico Circolazione (Capo Squadra Deviatori)

Campania
570 Messaggi

Inviato il 22/07/2007 :  08:15:55  Guarda il profilo di  Visita il Sito di poseidon.79
quote:
Messaggio di Mlacom1975

Premetto che sono di sx ma favorevole alla Tav e vivo a Torino. Secondo le TAV si deve fare e 10 mila valsusini (che poi non sono tutti valsusini ma molti arrivano dal resto della provincia di Torino)non possono blocare la TAV senza validi motivi e per ora hanno fatto fisco.
In ogni caso è stato depositato l'ennessimo progetto giovedì scorso e ottenuto un finanziamanto di 765 milioni di euro. La TAV invece che a Venaus entrerà in galeria a Susa. Il resto della ferrovia sarà a cielo aperto in quanto il tracciato passerà più a nord e non si faà il tunnel di 8km fra almese e bussoleno.
La Tav sarà raccordata con il nodo Torinese vicino Corso Marche al confine con il Comune di Grugliasco dove si snodano le attuali linne per Bardonecchia e Ornassano (scalo merci al tro intermodale come Domo2).
Se in Italia non si usa il treno e per die motivi:ignoranza totale sul mezzo e costi maggiori per l'utente rispetto alla gomma sulle tratte medio lunghe: Se in auto si viaggia in tre costa meno del treno:
Io vado spesso a Milano con 2 amici e mi costa 10 euro in auto contro i 15.80 del treno (prezzi A\R).
Sempre la TAV ho visto dalla autostrada che il tratto Novara-Milano è quasi finito. TI prevede di arrivare a Padova nel 2012 e di avere 1000km di AV entro il 2010.
Quando si parlò di di fare la TAV nella vicina valsangone molti sindaci Valsusisini si nono pentiti di aver detto NO alla TAV che davano ormai per persa...invece...
Sul ponte dello stretto di Messina ritengo che prima si debba ammodernare la rete siciliana altrimenti il pnte satrebbe sotto utilizzato.
E comunque meglio secondo me un tunnel sotto lo stretto.
Molte linee ad un binario andrebbero raddoppiate e dove non si può basta sostituire il tratto vecchi con uno completamante nuovo come in Liguria o fare delle seplici varianti attive come frà Pizzo Calabro e Rosarno sulla Salerno-Reggio Calabria.
Ma l'intera rete vè ammodernata specie nel centro-sud! E si faccia una campagna informazione pro-Treno in questo una buona volta c. di paese!!!
Vorei poi ricordare agli abitanti della ValSangone che prima della II Guerra MOndiale esisteva la Torino-Giaveno! Eccessivamante bombardata non fù più ricostruita. Costava troppo...mah..



D'accordo con te
D'accordo con te
D'accordo con te
D'accordo con te...

Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

Giovanni Carboni
Dirigente Movimento Operatore

Marche
2945 Messaggi

Inviato il 22/07/2007 :  12:59:52  Guarda il profilo di
concordo anche io. sono pure della stessa idea sul riamodernamento delle reti sicule ma visto che il ponte ci vorranno dieci anni a farlo si potrebbe ammodernare nel mentre che si fa il ponte e non iniziarlo a lavori finiti. infatti se prima si ammoderna e poi si fa il ponte quando è finito è da riammodernare un'altra volta. quanto al tunnel sotto lo stretto...molti ostacolano il ponte perchè dicono che è area sismica. è proprio perchè è area sismica che si fa il ponte, questo infatti è molto flessibile. un tunnel anche se più rispettoso dell'ambiente e forse più economico è estremamente rigido e si romperebbe al primo terremoto. oltrettutto lo stretto è molto profondo. comunque se esistessero tunnel flessibili sarebbe molto bello.

www.ferroviafvm.it
Torna all'inizio della Pagina

Joseph1951
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

Estero
200 Messaggi

Inviato il 22/07/2007 :  16:16:08  Guarda il profilo di
Concordo con Mlacom1975,poseidon79 e giovanni carboni. Per quel che riguarda lo stretto di messina, il tunnel sotto lo stretto non e' fattibile, il ponte si. In ogni caso sia il ponte che il tunnel richiederebbero tempi di costruzione molto lunghi, piu' lunghi di quelli di un raddoppio/potenziamento parziale/totale della tratta salerno/reggio. Poi i costi della costruzione del ponte/tunnel sono di gran lunga superiori a quelli del potenziamento della linea ferroviaria afferente. La logica suggerirebbe di iniziare le due opere, contemporaneamente o di dare la priorita' un aspetto del problema. Se i soldi sono pochi si potrebbe pensare ad un parziale potenziamento della linea ferroviaria, in quanto quest'aspetto della questione potrebbe anche costare molto poco. Per es.: la rettiffica di un trattto/ o di tratti di linea ferroviaria molto ostico/i , diciamo 100 km di linea percorrrbili a 80-110km ora, raddoppiati od altrimenti potenziati e percorribili a 200-220-250 km/ ora (od altra gamma di vel. Tale piccolo intervento tecnico potrebbe portare a considerevoli guadagni di tempo. A questo punto si comincerebbe ad uscire dall'impasse attuale, riducendo di un pochino il problema di base, e cioe': bisogna collegare meglio il Sud d'Italia con il resto dell'Europa

Joseph1951
Torna all'inizio della Pagina

Joseph1951
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

Estero
200 Messaggi

Inviato il 22/07/2007 :  16:35:19  Guarda il profilo di
Ps: Ho sempre il sospetto che il gruppo dei cosiddetti valsusini No-Tav, sia formato da gente che ha vari interessi, sia finanziari che ideologici. Fra di loro vi saranno non solo gli anti-tutto, ma anche coloro che accettano soltanto il trasporto gommanto o anche coloro che vogliono semplicemente mungere al massimo la "vacca", in modo da ottenere compensi astronomici per l'esproprio della casa, o per farsi costruire opere, il cui costo dovrebbe essere di pertinenza di enti locali, come per es. argini, strade, rifacimento delle fognature ecc.
E' un gioco che a volte funziona.
Il fatto della mancata reddititvita' "attuale" del progetto e' indiscutibile. Al momento attuale la reddititvita' non c'e' perche' attualmente non ci sono i flussi di traffico.
I flussi di traffico vengono sempre creati dopo l'utilizzo pratico di un sistema. Non prima, ed ai fini della creazione dei flussi di traffico e' irrilevante, il mezzo puo' essere sia stradale che ferroviario: cio' e' una scelta. Se manca il "veicolo" che permette la creazione del flusso stradale o ferroviario non e' possibile creare tale flusso.
Seconda obiezione dei No-Tav: "Al momento i traffici non ci sono". Risposta: tutte le opere ingegneristiche si rivolgono ad esigenze future, non ad esigenze presenti o passate.

Joseph1951
Torna all'inizio della Pagina

Marzio Montebello
Capo Stazione

2000 Messaggi

Inviato il 22/07/2007 :  17:03:52  Guarda il profilo di
sì ma siamo in italia.. quando ci accorgeremo che il futuro ce lo costruiamo nel presente...
sembra un concetto astratto che viene dal cielo chissà quando, e ci penseremo quando verrà

Torna all'inizio della Pagina

Joseph1951
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

Estero
200 Messaggi

Inviato il 22/07/2007 :  17:45:01  Guarda il profilo di
Sono d'accordo Bredabus. Sono italiano, anche se vivo nel Regno Unito da 26 anni e mia moglie era di origini statunitensi. L'italia e' in un Europa, e l'Europa e' sita sul pianeta terra. L'Italia e' membro della UE. La Ue ha deciso per un corridoio di traffico paneuroepo che dovrebbe passare anche per l'Italia. Le altre nazioni in cui passera' il corridoio (il 5) si stanno dando da fare. In Italia no. Se la TAV TO-LIONE non si fa, il corriodoio passera' via Francia, Germania, (Svizzera), Europa Orientale. Da un punto di vista economico e politico, l'Italia verrebbe ulteriormente emarginata dall'Europa che conta. Sul piano economico e politico le conseguenze derivanti dall'abbandono della costruzione di tale TAV verrebbero pagate da tutti gli italiani.

Pero' devo anche sottolinerare il fatto che, mio avviso, gli enti che vogliono la costruzione di questa TAV non operano adeguatamente nel mettere al corrente l'opinione pubblica dei loro criteri operandi. Perche' RFI e TI non informano adeguatamente tutti gli italiani? Perche' in Italia non vi e' un dibattito pubblico e CIVILE, che permetta a TUTTI gli Italiani di esaminare tale problema sotto i vari aspetti? ...........

In questi casi, in svizzera, si indice un referendum. A mio avviso,per un'opera di portata nazionale, gli italiani dovrebbero avere facilmente a disposizione tutte le informazioni rilevanti ad un esame logico del problema.

In Italia, il cittadino ha teroricamente accesso a tali informazioni....in pratica cio' non accade, forse perche' l'informazione e' anche potere. Potere di controllare anche lo svolgimento (e i costi??) di tali opere.

In Italia in costi (ed i tempi) sono sempre ingiustificati e non corrispondono alla difficolta' tecnica della realizzazione di una data opera. Vedasi il raddoppio della Bologna-Verona. Mi pare che, in tale tratta, la sede del raddoppio sia stata prevista in fase di costruzione della linea a binario unico....Puo' darsi che mi sbagli: e' cmq vero che la sede per il raddoppio e' stata approntata decadi or sono. I tempi di costruzione sono biblici.
Basterebbe ben poco per costruire opere pubbliche con costi contenuti. Per l'AV si e' gia' speso un patrimonio, con scarsi risultati. Con minimo di raziocinio, con i soldi gia' spesi si sarebbero gia' potenziate le tre direttrici dorsali e costruiti o alcuni tratti trasversali,

(Es: potenziamento della medio-padania, Tortona-PC, MN-(VR)-Rovigo-Chioggia-Mestre).

Scusa se sono andato fuori thread, ma ritengo che il problema della TAV- To-Lyon, sia affetto dal problema di base succitato.

Concludo con una facile profezia: e' molto probabile che questa TAV si faccia. Se si fara' i tempi di costruzione saranno significativamente piu' lunghi di quelli previsti (anche 4-5 volte di piu'). I costi lieviteranno a dismisura (6-20 volte, rispetto a quelli previsti).

Nulla di nuovo sotto il solleone.

Joseph1951
Torna all'inizio della Pagina

Stefano87
Capo Stazione

Lazio
1725 Messaggi

Inviato il 22/07/2007 :  19:31:51  Guarda il profilo di
se resistesse quella del tunnel sarebbe un'ipotesi plausibile...ma, almeno secondo alcuni, danneggerebbe troppo l'ambiente sottomarino..
Torna all'inizio della Pagina

Giovanni Carboni
Dirigente Movimento Operatore

Marche
2945 Messaggi

Inviato il 22/07/2007 :  22:09:00  Guarda il profilo di
comunque spero che non si vada al referendum. in italia referendum negli ultimi tempi vuol dire danno e se per caso finisse per il no la TAV non verrebbe fatta e solo a causa di un branco di ignoranti che hanno convinto un paese di ignoranti. la gente di ferrovia non ci capisce un cavolo: secondo me se si facesse una indagine facendo la domanda "come stanno attaccate le carrozze?" il 60% delle persone direbbe "con le calamite". bene non si può affidare a simili esperti la decisione su una delle ferrovie più importanti d'europa.

www.ferroviafvm.it
Torna all'inizio della Pagina

CeSMoT
Amministratore(Capo Reparto Movimento)

Lazio
953 Messaggi

Inviato il 23/07/2007 :  02:19:54  Guarda il profilo di  Visita il Sito di CeSMoT
Al di là che i no-tav sono di estrazione zeccofila, centri sociali, verdi e rifondaroli. E dif errovie non capiscono un tubo. Un referendum? Mica siamo in Svizzera....

*CeSMoT - Centro Studi Sulla Mobilità e i Trasporti*
Torna all'inizio della Pagina

Marzio Montebello
Capo Stazione

2000 Messaggi

Inviato il 23/07/2007 :  02:34:28  Guarda il profilo di
quote:
Giovanni Carboni: secondo me se si facesse una indagine facendo la domanda "come stanno attaccate le carrozze?" il 60% delle persone direbbe "con le calamite
un mio conoscente pensava che le carrozze fossero legate tramite i respingenti , e se non ricordo male pensava fossero proprio calamite...

Modificato da - Marzio Montebello il 23/07/2007 02:36:17
Torna all'inizio della Pagina

Stefano87
Capo Stazione

Lazio
1725 Messaggi

Inviato il 23/07/2007 :  09:20:05  Guarda il profilo di
quote:
Messaggio di Giovanni Carboni

comunque spero che non si vada al referendum. in italia referendum negli ultimi tempi vuol dire danno e se per caso finisse per il no la TAV non verrebbe fatta e solo a causa di un branco di ignoranti che hanno convinto un paese di ignoranti. la gente di ferrovia non ci capisce un cavolo: secondo me se si facesse una indagine facendo la domanda "come stanno attaccate le carrozze?" il 60% delle persone direbbe "con le calamite". bene non si può affidare a simili esperti la decisione su una delle ferrovie più importanti d'europa.

www.ferroviafvm.it



hai sentito parlare di referendum?
speriamo di no, altrimenti si rischierebbe assai..
io invece avevo sentito di un referendum per i siciliani e i calabresi che aveva proposto il presidente della regione sicilia sul ponte e le opzioni avrebbero dovuto essere:
1) sono favorevole
2) sono favorevole, ma prima bisogna ammodernare la rete stradale/ferroviaria sicula/calabrese
3) non sono favorevole
Questo referendum fu respinto anche perchè,anche se avesse vinto il si non avrebbe avuto alcuna influenza
Torna all'inizio della Pagina

Joseph1951
Oper. Spec. Circolazione (Guardablocco)

Estero
200 Messaggi

Inviato il 23/07/2007 :  12:23:56  Guarda il profilo di
Concordo con gli autori degli interventi precedenti.
A mio avviso un referendum, condotto in Italia, su questa problematica sarebbe disastroso. Nel mio intevento precedente l'avevo citato come soluzione possibile, ma non in Italia.
Il tunnel per l'attraversamento delle stretto. Idea molto carina, ma troppo costosa, non troppo affidabile, tempi di costruzione lunghissimi..........ecc.
Il meridione italiano ha urgente bisogno di infrastrutture: e' carente di reti stradauli e ferroviarie, ecc... E' un fatto ben noto e non solo a tutti gli italiani.
Con molta probabilita' la TAV To-Lyon si fara', magari dopo anni e anni di litigi, proteste, ecc, dopo vari avvii ed interruzioni dei lavori.....

Joseph1951
Torna all'inizio della Pagina

Malcom1975
Capo Stazione

Piemonte
923 Messaggi

Inviato il 24/07/2007 :  21:18:46  Guarda il profilo di  Visita il Sito di Malcom1975
Ma che referendum,su fà la TAV e basta! Il tunnel e meglio del ponte: ha meno impatto ambintale e non sarebbe un pugno nell'occhio da vedere. Per quanto riguara la rete sicula La Paermo_Massina è infase di raddoppio,per la Massina-Catania esistono i progetti ma ci sono problemi alla base dell'Eba,resterebbe la Termini Imarese-Bicocca (parte centrale dela PA-CT) in tutto ci sono da raddoppiare 6-700km di binari ed elettrificarne 300 scarsi.
Una lina da 180-200KM sarebbe già una botta di vita laggiu!
I Valsusisini dicono di potenziare òa òinea storica a 200km|h ed oltre ma costa quanto la TAV e devasta anche di più...sono proprio ciucci.
Torna all'inizio della Pagina

Stefano87
Capo Stazione

Lazio
1725 Messaggi

Inviato il 25/07/2007 :  09:13:08  Guarda il profilo di
sicuramente in questi ultimi anni si sta facendo qualcosa per ammodernare la rete siciliana, visto gli ultimi interventi...che 700 km vuoi raddoppiare?? io penso che una volta raddoppiata tutta la ME-PA e la ME-SR è già tanto...sarei più propenso a elettrificare la canicattì-siracusa piuttosto, anche se lì con le pendenze non si scherza..
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: of 45 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile
Vai a:
Vai all'inizio della pagina Forum ilmondodeitreni - © Ilmondodeitreni.it 2005-2019 Antidoto.org | Brutto.it | Estela.org | Equiweb.it
Questa pagina è stata generata in0,38 secondi Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05