Banca europea per la ricostruzione: 35 mln per finanziare il miglioramento del TPL a Sarajevo

La BERS finanzierà con importanti investimenti per migliorare il trasporto pubblico a Sarajevo e ridurre le emissioni di CO 2 nel tentativo di contrastare l’inquietante inquinamento atmosferico nella capitale della Bosnia ed Erzegovina. Sono stati firmati nei giorni scorsi  due accordi di prestito sostenuti nell’ambito del programma Città verdi della BERS tra la BERS e il Ministero delle finanze e del Tesoro della Bosnia ed Erzegovina. I progetti andranno a…

Continua la lettura

Share Button

La foto della Settimana (18 – 24 Novembre 2019)

Ricordi di scartamento ridotto: locomotiva a vapore JZ 85-024 in stazione a Sarajevo il 23/7/1970. All’epoca l’unica linea a scartamento ridotto (760 mm) rimasta aperta da Sarajevo era la Ostbahn fino a  Uzice

Continua la lettura

Share Button

Bosnia: l’azienda italiana Gcf si aggiudica gara per la ricostruzione della ferrovia Sarajevo-Bradina

L’azienda italiana Gcf – Generali Costruzioni Ferroviarie Spa – si è aggiudicata un contratto per la ricostruzione e riattivazione  della linea ferroviaria , di 30 chilometri, tra le città di Sarajevo e Bradina.  . “L’aggiudicazione della gara per il tratto ferroviario Sarajevo-Bradina alla ditta italiana GCF è un segnale di inversione di tendenza per i nostri investimenti – ha commentato l’Ambasciatore d’Italia in Bosnia Erzegovina, Ruggero Corrias – Molte sono le opportunità…

Continua la lettura

Share Button