Locomotive tedesche sui binari delle ferrovie ucraine a scartamento ridotto

Dopo la fine della seconda guerra mondiale, le ferrovie industriali a scartamento ridotto dell’URSS sperimentarono una grave carenza di locomotive, per superare la quale, a seguito delle riparazioni del dopoguerra, la Germania dovette produrre 400 potenti locomotive principali a scartamento ridotto. Per la loro produzione fu scelto lo stabilimento  Maschinenbau und Bahnbedarf AG Orenstein & Koppel di Babelsberg, che il 15 luglio 1948 fu ribattezzato Stabilimento di locomotive Karl Marx…

Continua la lettura

Share Button

Locomotiva Gr.552

Locomotiva Gr.  552   Gr. 552   Dati  Tecnici Anno di costruzione:  1890 – 1901 Numero di unità: 18  Potenza: 650 CV (a 60 Km/h) Tender: a tre assi (33 t in servizio)  Capacità di acqua:  12.000 l  Capacità di carbone:  4.000 Kg  Velocità massima: 100 Km\h Rodiggio: 2-2-0 (2’B)  Diametro ruote motrici:  1.920 mm Lunghezza tra i respingenti: 16.113 mm Pressione massima in caldaia: 12 Kg/cmq  Numero cilindri: 2 esterni…

Continua la lettura

Share Button

Le locomotive di Sinara arrivano a Cuba

Durante una cerimonia nel porto di Habana, il 23 novembre scorso, il direttore generale di Unión de Ferrocarriles de Cuba, Eduardo Hernández, ha consegnato sette delle 75 locomotive diesel-idrauliche tipo TGM8KM  fornite dalla Russia dalla società Sinara Transport Machines. UFC si aspetta di prendere in consegna 15 locomotive quest’anno, con un lotto di otto che arriveranno a gennaio 2018 e altre 28 nel corso del prossimo anno. Le consegne dovrebbero essere completate…

Continua la lettura

Share Button

Locomotiva Gr. 265

Gr. 265  Anni di costruzione:  1872 – 1879  Numero di unità costruite:  30  Potenza:  400 CV (a 30 Km/h)  Tender:  a tre assi (peso 24,5 t)  Capacità di acqua:  7500 l  Capacità di carbone:  4000 Kg  Velocità massima:  55 Km\h  Rodiggio:  0-3-0 (C)  Diametro ruote motrici:  1383 mm  Lunghezza tra i respingenti:  15122 mm  Pressione massima in caldaia:  9 Kg/cmq  Numero cilindri:  2 esterni  Distribuzione:  Stephenson  Massa in servizio:  35…

Continua la lettura

Share Button

Franco forte e prezzi del diesel bassi: pressione considerevole sulle ferrovie merci svizzere

La perdita di valore dell’euro nei confronti del franco svizzero ha serie ripercussioni sul traffico merci ferroviario in transito attraverso la Svizzera. Con l’abolizione del tasso di cambio fisso di 1.20 franchi svizzeri per ogni euro, a gennaio 2015 l’euro, quale valuta europea di riferimento per il settore dei trasporti, ha perso il 17 percento del suo valore. Se si volge lo sguardo al 2009, quando il cambio era di…

Continua la lettura

Share Button