La Ferrovia Lagonegro – Castrovillari – Spezzano Albanese

Nel 1882 la deputazione provinciale della città di Cosenza avanzò al governo del Regno la richiesta di costruzione di una ferrovia a scartamento normale che staccandosi dalla già esistente Ferrovia Cosenza-Sibari nella stazione di Spezzano Albanese raggiungesse, a Lagonegro, per collegarsi alla costruenda Ferrovia Sicignano-Lagonegro attraverso il Vallo di Diano realizzando così il congiungimento con la linea per Eboli, Salerno e Napoli. Le speranze della popolazione non furono esaudite fino…

Continua la lettura

Share Button

La Ferrovia Sparanise – Formia – Gaeta

     La storia di questa ferrovia iniziò a metà dell’800 quando si cominciò a progettare una linea ferroviaria che congiungesse Roma a Napoli,ovvero i territori dello Stato Pontificio con quelli del Regno di Napoli. Le alternative che furono prese in considerazione erano essenzialmente due. Il primo progetto prevedeva di sfruttare la pianura costiera attraversando zone che all’epoca erano infestate da paludi e quindi con un percorso che puntava verso…

Continua la lettura

Share Button

La Ferrovia Peschici – San Severo

Alla fine dell’800, dopo la costruzione della linea ferroviaria adriatica, da Bologna a Brindisi, furono in molti a sperare che si potesse rompere il secolare isolamento della zona del Gargano attraverso un tronco ferroviario che partendo da San Severo giungesse fino a Manfredonia o Barletta toccando tutti i vari comuni della zona. Sorsero comitati, si tennero comizi, si approvarono numerosi progetti, si ottennero anche promesse ma tutto si scontrò con…

Continua la lettura

Share Button

La ferrovia Portogruaro – Treviso

La storia di questa linea inizia alla fine del secolo scorso, quando con la legge n.5002 del 29 Luglio 1879 viene approvata la costruzione di oltre 1400 Km di ferrovie complementari, tra cui la c.d. “trasversale Treviso – Motta”, fortemente voluta da amministratori locali e imprenditori trevigiani, sostenuti in Parlamento dall’economista veneziano Luigi Luzzatti, eletto proprio nei collegio di Oderzo e Motta di Livenza. Nel Settembre del 1885 la linea…

Continua la lettura

Share Button

La ferrovia Avellino – Rocchetta S. Antonio Lacedonia

La storia, più che centenaria, di questa linea inizia nel lontano 1868, quando nella sessione del consiglio provinciale di Avellino si iniziò a discutere di un collegamento ferroviario  sviluppandosi lungo le valli del Calore e dell’Ofanto, costituisse l’incontro naturale di regioni geograficamente lontane dalle linee di Avellino, Benevento, Salerno, Foggia e Potenza. L’argomento, data l’importanza del collegamento, fu molto elaborato, e non poche risultarono le polemiche sul genere di ferrovia da…

Continua la lettura

Share Button

La Ferrovia Suzzara – Ferrara (Parte 3)

(Qui la parte 2) A partire dal 1987 iniziano le grandi revisioni delle ALn 668 e delle Ln 880, che vengono riverniciate in una nuova livrea cromatica (blu chiaro ed argento). A causa delle grandi revisioni riprendono i noleggi di ALn 668 FS: ALn 668.1034 e 1112. Sempre in questo 1987 l’utilizzo dei 220, finora scarsamente utilizzati,  si è fatto più intenso anche sulla FSF a causa dell’indisponibilità delle LD,…

Continua la lettura

Share Button

La Ferrovia Canfanaro – Rovigno

La storia della ferrovia Canfanaro – Rovigno è strettamente legata alla storia della ferrovia istriana , da Divaccia a Pola, che venne inaugurata il 20 settembre 1876. Il servizio passeggeri e merci venne  affidato alla Südbahn che gestiva a quel tempo la  ferrovia Vienna-Trieste.  Nonostante il tracciato risultasse periferico rispetto alla vita economica della penisola istriana, la linea riuscì nell’intento di togliere dall’isolamento le zone interne della penisola, incrementandone l’economia,…

Continua la lettura

Share Button

La Ferrovia Suzzara – Ferrara (parte 2)

(qui la parte 1) Gli anni ’70 si aprono con l’arrivo di “nuovo” materiale rotabile. Infatti a causa della messa fuori servizio delle ALn 72.01 e 04 e delle “gemelline” ALn 56 la FSF si trovò nella necessità di reperire nuovo materiale rotabile, ricorrendo all’acquisto di  automotrici di costruzione anteguerra, già radiate dalle FS ma comunque in condizioni accettabili. La scelta cadde su cinque ALn556.1200, che avevano da poco cessato…

Continua la lettura

Share Button

La Ferrovia Ceva – Ormea

Alla fine del 1800, in pieno periodo di sviluppo del trasporto ferroviario in Italia, venne progettata una linea che mettesse in collegamento la Liguria con il Piemonte e la Francia, allo scopo di favorire il trasporto merci e gli scambi commerciali. Il progetto, prevedeva un percorso molto ardito,su un tracciato prevalentemente montuoso,tanto che si prevedeva di raggiungere la Francia, attraverso un tunnel che sottopassava il Colle di Nava. Ben presto…

Continua la lettura

Share Button

La Ferrovia Suzzara – Ferrara Parte 1

L’idea di realizzare una linea ferroviaria che collegasse Suzzara e Ferrara, quasi 80 km lunga la pianura padana, quasi seguendo il corso del Grande Fiume, prende corpo già nel 1875, quando uno dei più importanti giornali locali, La Gazzetta di Mantova, riporta un progetto di linea ferroviaria da Ferrara a Pontelagoscuro. Di questa ferrovia se ne discusse negli anni seguenti in diverse riunioni dell’amministrazione provinciale di Mantova, finchè, nella riunione…

Continua la lettura

Share Button
  • Traduci