Sale Blu RFI: preavviso di 24 ore per richiedere assistenza

Rete Ferroviaria Italiana, dal prossimo 1° dicembre, attiverà il servizio di assistenza alle persone con ridotta mobilità, in tutte le stazioni del circuito delle Sale Blu, con un tempo di preavviso di 24 ore. Il provvedimento è stato adottato per assicurare la continuità del servizio pur in presenza di una fortissima contrazione della domanda, ridotta di oltre l’80% rispetto ai periodi ante-Covid. Contrazione che è diretta conseguenza del perdurare della nuova fase di emergenza sanitaria e delle coerenti e connesse limitazioni alla mobilità. RFI ha dato ampia visibilità al provvedimento anche comunicandolo direttamente alle associazioni e alle federazioni che rappresentano le persone con disabilità. La comunicazione della società che svolge il ruolo di station manager per tutte le compagnie ferroviarie operanti sulla rete ferroviaria si chiude con queste parole: “Siamo certi che le Associazioni delle persone con disabilità e tutti i viaggiatori con riduzioni della mobilità comprenderanno questa iniziativa che RFI è stata costretta ad attuare e che verrà revocata, come è già avvenuto la scorsa estate, non appena la situazione sanitaria generale lo consentirà.”

COME PRENOTARE IL SERVIZIO

L’anticipo della prenotazione a 24 ore prima del viaggio vale per tutte le stazioni del circuito sia che avvenga attraverso i canali telefonici delle Imprese Ferroviarie con le quali si desidera viaggiare, sia rivolgendosi al Call Center di RFI o recandosi di persona presso una Sala Blu. Resta di 24 ore, come è già di norma, l’anticipo della prenotazione  sugli altri canali attivi, come l’App SalaBlu+, la SalaBlu online e la richiesta per email.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.