Locomotive tedesche sui binari delle ferrovie ucraine a scartamento ridotto

Dopo la fine della seconda guerra mondiale, le ferrovie industriali a scartamento ridotto dell’URSS sperimentarono una grave carenza di locomotive, per superare la quale, a seguito delle riparazioni del dopoguerra, la Germania dovette produrre 400 potenti locomotive principali a scartamento ridotto. Per la loro produzione fu scelto lo stabilimento  Maschinenbau und Bahnbedarf AG Orenstein & Koppel di Babelsberg, che il 15 luglio 1948 fu ribattezzato Stabilimento di locomotive Karl Marx Babelsberg (VEB Lokomotivbau Karl Marx Babelsberg). La locomotiva,immatricolata come gruppo “Gr” (Гр) ,  come abbreviazione di Germanskaja reparazja (Германская репараця), aveva un rodiggio 0-4-0 ed era dotata di un motore a vapore a due cilindri a semplice espansione con un diametro dei cilindri di 370 mm e una corsa del pistone di 400 mm.  La caldaia, dotata di un sistema di surriscaldamento del vapore Schmidt, aveva 64 fuochi e 9 camini. La locomotiva è dotata di freno a vapore e freni a mano che agiscono sul primo e quarto asse. Il tender, con una capacitò di acqua di 5,5 m³ , aveva un freno manuale a vite, con azione su tutti gli assi. La superficie di riscaldamento  totale era di 24,89 m², la superficie del surriscaldatore di 18,0 m², la pressione massima della caldaia era di 12 atmosfere. Il peso della locomotiva funzionante era di 25,6 tonnellate, il diametro delle ruote era di 800 mm, poteva superare curve con un raggio di 40 m. La locomotiva era dotata di un generatore di vapore con illuminazione elettrica e due sabbiere. L’uso principale delle locomotive a vapore Gr era destinato alle ferrovie forestali, all’epoca molto numerose, e proprio a questo motivo è dovuto l’adattamento del forno per lavorare sulla legna da ardere.  La prima locomotiva sperimentale Gr-001 fu costruita il 30 aprile 1947. Nell’autunno del 1947 furono effettuati test completi della locomotiva Gr-001, a seguito dei quali si scoprì che durante il movimento a velocità superiori a 35 km la locomotiva era soggetta ad oscillazioni, con un effetto estremamente negativo sulla struttura del binario. Sono stati identificati anche altri difetti di progettazione. Tuttavia, la produzione in serie di nuove locomotive è iniziata prima della fine dei test e quindi tutte queste carenze non sono state eliminate,e la velocità massima venne limitata a 35 Km/h, più che sufficiente per l’uso a cui eranp destinate queste macchine. Nel 1951 a Babelsberg erano state costruite 352 locomotive. Dal 1951 al 1953, a causa della mancanza di materiali e componenti, la produzione di locomotive fu temporaneamente interrotta, tuttavia, nel 1953 furono costruite 62 locomotive e nel 1956 – altre 5. In totale, 417 locomotive della serie Gr furono consegnate all’URSS. Durante il funzionamento, queste locomotive a vapore si sono affermate come macchine potenti e affidabili, ma le loro prestazioni di guida, così come la facilità d’uso e la manutenzione lasciavano molto a desiderare. Negli anni ’70, la vita operativa delle locomotive era ormai giunta al termine e furono gradualmente dismesse. Tuttavia diverse locomotive Gr sfurono trasferite alle ferrovie per bambini. A partire dal 2016, in alcuni paesi circa 10 locomotive sono funzionanti. In particolare in Ucraina: troviamo la Gr.280 sulla ferrovia a scartamento ridotto di  Gaivoron e la Gr.336 sulla ferrovia per bambini di Kyiv, mentre la Gr.286 è conservata come monumento sulla ferrovia a scartamento ridotto Kolochava nella regione di Zakarpattia e la Gr.334 è conservata presso la città dei bambini “Kazka” di Mykolayiv.

 
Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.