DB Schenker supporta ALDI nell’approvvigionamento di pasta per oltre 650 filiali nella Germania meridionale

DB Schenker supporta ALDI nell’approvvigionamento di diverse centinaia di tonnellate di pasta per oltre 650 filiali del discount nella Germania meridionale: distribuito su oltre 500 euro di pallet, il trasporto viene raccolto direttamente dalla produzione presso il produttore in Italia e trasportato in Germania in una catena di fornitura coordinata di camion e treni merci. I primi circa 300 pallet con un totale di circa 400.000 confezioni di pasta sono ora arrivati ​​al trasporto ferroviario DB Schenker Transa di Norimberga.  

Christian Drenthen, direttore dei trasporti terrestri presso DB Schenker ha detto: “Manteniamo il flusso di merci in Europa e nel mondo. Lo gestiamo tutto il giorno e in ogni momento. Ma l’attuale pandemia di coronavirus mostra la rilevanza di filiere stabili. La logistica fa andare avanti il ​​mondo. Con il nostro trasporto di pasta a breve termine per ALDI dall’Italia alla Germania meridionale, garantiamo che gli scaffali dei supermercati vuoti vengano riempiti rapidamente”.

Il marchio del rivenditore Cucina è prodotto a Nola, vicino a Napoli, nel sud Italia. In particolare gli spaghetti, ma anche grandi quantità di penne e fusilli, vengono trasportati direttamente dal sito produttivo di DB Schenker ad Anagni. Da lì, la pasta viene trasportata in treni merci da DB Cargo a Norimberga. Dopo un riordino a Norimberga, viene ridistribuito via terra a 10 società regionali ALDI, ognuna delle quali fornisce da 50 a 70 filiali.

Andreas Kremer, direttore della gestione della catena di fornitura di ALDI SÜD ha detto: “Grazie alla collaborazione con DB Schenker, possiamo reagire in modo flessibile ai colli di bottiglia della capacità. Ciò offre al nostro produttore la certezza che continueremo ad accettare in modo affidabile i suoi prodotti e che i nostri clienti possono fare affidamento sui rifornimenti”

Come fornitore leader mondiale di servizi logistici globali, DB Schenker trasporta ogni settimana decine di migliaia di tonnellate di alimenti e prodotti di uso quotidiano, inclusi molti articoli durevoli come prodotti in scatola e articoli per l’igiene. I volumi di trasporto in questo segmento sono aumentati in modo significativo da quando è scoppiata la pandemia.

Lisa Klonk, European Account Account Manager presso DB Schenker, coordina le attuali consegne di pasta e ha dichiarato: “Siamo ancora pienamente funzionali perché contiamo su una rete di oltre 430 località di trasporto terrestre in 38 paesi nella sola Europa. Possiamo reagire in modo flessibile alle attuali restrizioni e, se necessario, reindirizzare il traffico in modo che raggiunga sempre il cliente “.

Nel trasporto terrestre internazionale, le merci possono continuare ad attraversare i confini interni europei. Per l’Italia, che è particolarmente colpita da COVID-19, permangono importanti opportunità per l’esportazione di prodotti nonostante le restrizioni economiche del Paese.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.