Messa in esercizio tecnica della galleria di base del Monte Ceneri

Dopo l’ottenimento dell’autorizzazione d’esercizio commerciale per la tratta Taverne–Vezia–Lugano dall’Ufficio federale dei trasporti (UFT) e il via libera per la fase di test all’interno della galleria di base del Monte Ceneri (GbC), si passa ora alla messa in esercizio. Le FFS hanno concluso i principali lavori di preparazione ed entro sabato effettueranno le ultime verifiche interne. Secondo la tabella di marcia attuale, la messa in esercizio è confermata per la notte tra sabato e domenica e coinvolgerà circa 140 collaboratori. Nella notte tra il 29 febbraio ed il 1 marzo le FFS metteranno in esercizio gli apparecchi centrali della GbC (a Vigana a nord e a Vezia a sud). Contemporaneamente sarà effettuata la migrazione dal sistema di segnalazione ottica a quello in cabina di guida sulla tratta Taverne–Vezia–Lugano. Le FFS apporteranno infine alcune modifiche anche all’apparecchio centrale elettronico di Giubiasco nonché sulla tratta tra Giubiasco e Cadenazzo. Tutti questi lavori sull’ETCS Level 2 sono necessari affinché AlpTransit SA, in qualità di committente, possa svolgere la fase di test nella GbC come previsto dal 1° marzo.

L’ETCS Level 2 costituisce il presupposto tecnico per la circolazione dei treni attraverso la galleria a partire da dicembre 2020. Nello specifico, si tratterà di quattro treni merci e sei treni viaggiatori per ora e direzione. Con l’ETCS Level 2, le informazioni rilevanti per il macchinista vengono trasmesse via radio direttamente alla cabina di guida, dove vengono visualizzate sullo schermo. In questo modo il viaggio e le reazioni del macchinista vengono monitorati costantemente.

I lavori di migrazione del fine settimana a cavallo tra il 29 febbraio e il 1° marzo 2020 si svolgeranno a tappe e avranno ripercussioni sul traffico ferroviario dell’asse nord- sud e sul traffico regionale ticinese. Il traffico merci sull’asse del San Gottardo sarà interrotto oppure deviato sull’asse del Lötschberg.

Dalle 22.00 di sabato 29 febbraio alle 8.30 di domenica 1° marzo 2020 vi sarà lo sbarramento totale delle tratte tra Castione-Arbedo, Cadenazzo e Lugano. Tutti i collegamenti TILO RE10, S10 e S20, compresi i collegamenti TILO Pigiama, subiranno variazioni alla circolazione. È previsto un servizio sostitutivo di autobus. Sono da prevedere tempi di percorrenza maggiori.

Per maggiori informazioni consultare l’orario online. In alternativa utilizzare l’app Mobile FFS oppure contattare il Rail Service FFS allo 0848 44 66 88 (CHF 0.08/min. da rete fissa svizzera) oppure allo +41 512 257 800 (dall’estero).

Per i viaggiatori diversamente abili, che necessitano di assistenza per la salita e di-scesa dai treni, è importante contattare il numero gratuito 0800 007 102 (dalla Svizzera) o il numero +41 512 257 844 (dall’estero).

Sugli autobus sostitutivi non è possibile il trasporto di biciclette.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.