Incidente sulla linea Alta Velocità Milano – Bologna: le modifiche di Venerdì 7 Febbraio

Confermata anche per venerdì 7 febbraio la riprogrammazione del traffico ferroviario dei treni AV, media-lunga percorrenza e regionale in seguito all’incidente del treno 9595 Milano – Salerno nei pressi di Livraga (Lodi). La riprogrammazione dei treni proseguirà fino al termine degli accertamenti predisposti dall’Autorità giudiziaria e il ripristino dell’infrastruttura ferroviaria. Il dettaglio dei provvedimenti è consultabile sui siti web delle Imprese ferroviarie.

I treni alta velocità e media-lunga percorrenza fra Milano e Bologna percorrono la linea convenzionale fra Milano e Piacenza con rallentamenti fino a 60 minuti. Previste anche limitazioni di percorso e cancellazioni. Ai passeggeri è garantito il viaggio sui primi treni utili successivi.

I treni regionali veloci Milano – Torino arrivano e partono da Milano Porta Garibaldi, invece che da Milano Centrale.

I treni regionali Verona – Brescia – Milano Centrale arrivano e partono da Milano Lambrate invece che da Milano Centrale.

I treni regionali Lodi – Saronno (S1) sono limitati a Melegnano e Milano Rogoredo.

I treni regionali Milano Bovisa FNM – Melegnano (S12) sono limitati a Milano Rogoredo.

Ai treni della linea Milano – Piacenza sono assegnate fermate straordinarie nelle stazioni di Tavazzano, San Zenone e Melegnano.

Le societa’ coinvolte, Trenitalia e RFI, hanno gia’ avviato una commissione d’inchiesta e offriranno come sempre la loro massima collaborazione agli organi competenti. Il Gruppo FS e tutti i ferrovieri esprimono profondo cordoglio per il decesso dei due colleghi macchinisti del treno ad alta velocità. FS Italiane è vicino ai familiari dei colleghi offrendo il massimo supporto a loro e a tutte le persone coinvolte nell’incidente di stamattina. A seguito dell’incidente verificatosi sulla linea AV nei pressi di Lodi, i clienti in possesso di biglietti per i treni Frecciarossa e Frecciargento interessati dall’evento, della dorsale da Torino a Salerno (comprese le tratte parziali) e della direttrice Adriatica verso Milano, possono richiedere il rimborso integrale per rinuncia al viaggio, indipendentemente dall’avvenuta soppressione del treno. Attivo il numero verde gratuito 800 89 20 21.

 

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.