Ukrzaliznytsia sta esplorando la possibilità di revisionare i treni Skoda ad alta velocità internamente

Ukrzaliznytsia intende revisionare due treni elettrici EJ675 Skoda City Elephant internamente secondo le proprie capacità. Lo ha riferito il membro del consiglio di amministrazione di Ukrzaliznytsia JSC, Frantisek Buresh.  Ha ricordato che Ukrzaliznytsia ha acquistato questi treni a bitensione CC e AC  prima del Campionato europeo di calcio UEFA Euro 2012 per 39,9 milioni di euro . Dovevano essere i primi di una serie compresa tra 50 e 60 treni destinati a riorganizzare il traffico passeggeri interregionale, tuttavia non furono acquistate ulteriori unità. Inizialmente, hanno prestato servizio sulle rotte Kharkiv / Donetsk-Simferopol, e dopo il 2014 sono state trasferite sulle rotte Kiev-Kharkiv / Ternopil.   Allo stesso tempo, secondo Frantisek Buresh, ciascuno di questi treni ha già percorso 1,3 milioni di km dal 2012. Non sono operativi dal 2018 a causa di guasti tecnici e sono attualmente in uno dei depositi di Kiev in attesa di riparazioni importanti.

Il membro del consiglio ha anche riferito che negli ultimi anni Ukrzaliznytsia ha indetto ripetutamente gare d’appalto per la revisione di questi treni, ma ha ricevuto offerte inaspettatamente costose da tutti gli offerenti internazionali, dal momento che tutti intendevano effettuare un intero lavoro di riparazione all’estero.

“Mi oppongo fermamente alla società che paga 200 milioni di UAH a società straniere, mentre possiede strutture di riparazione di locomotive a Zaporizhzhia. Ukrzaliznytsya “, così come in altre società nazionali. Per aiutarci a realizzare un progetto così importante di revisione dei treni elettrici EJ675, sono necessari i produttori ucraini”, ha affermato Frantisek Buresh.

Ha anche riferito che gli specialisti dell’azienda avevano già preparato i calcoli appropriati, nonché un’analisi preliminare dello studio di fattibilità di tale riparazione.

“Certamente, se convinciamo Skoda a condividere i suoi disegni, la tecnologia di riparazione e i componenti chiave, saremo in grado di riparare i treni qui in Ucraina”, ha concluso Frantisek Buresh.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Traduci