AMT presenta la sperimentazione genovese del filobus 24 metri

Un filobus grande per una grande Genova: AMT sperimenta il filobus da 24 metri full electric. Si tratta della prima sperimentazione a livello nazionale per un filobus di queste dimensioni, non essendo questa misura finora omologata in Italia diversamente da altre nazioni europee. AMT si conferma così “azienda laboratorio” in cui, oltre alla gestione quotidiana del trasporto pubblico, si ricercano nuove soluzioni e si testano nuove tecnologie a supporto dello sviluppo e della crescita del tpl genovese. Il filobus Van Hool sarà a Genova dal 6 al 9 maggio proprio per effettuare prove e test in una città che presenta caratteristiche sicuramente sfidanti. È stato prestato ad AMT dall’azienda di trasporto pubblico della città austriaca di Linz (Verkehrsbetrieb AG Linien) che lo ha in esercizio. Il mezzo in prova è prodotto dalla società belga Van Hool e adotta la tecnologia di trazione elettrica sviluppata da Kiepe Electric. La sperimentazione genovese è funzionale anche ad un eventuale percorso di omologazione nazionale e, in prospettiva, ad un possibile utilizzo di mezzi di questa dimensione sui nuovi assi di forza cittadini delineati dal PUMS nel progetto MOVE (Mobilità Veloce Elettrica).

L’allestimento del filobus 24 metri testato a Genova prevede una capienza di 180 posti (estendibili fino a 200 a seconda della configurazione del mezzo). Ha due parti snodate che collegano tre casse; le ruote posteriori dell’ultimo asse sono sterzanti per contenere il raggio di curvatura di un mezzo così lungo. Il filobus è dotato di una tecnologia In motion charging, vale a dire che, durante la marcia collegato alla linea aerea, il mezzo ricarica le batterie installate a bordo che gli permettono poi di effettuare anche lunghi tratti scollegato dalla rete. La dotazione di batterie del filobus in prova consente fino a 7 km di percorso senza ausilio del bifilare. I risultati di questa sperimentazione verranno resi disponibili al Ministero per eventuali valutazioni.

“AMT è un’azienda che vuole sempre conoscere e approfondire le novità che il mercato del trasporto pubblico offre. Vogliamo fare sperimentazioni perché solo in questo modo si colgono nuove idee, nuove opportunità e, solo in questo modo, si può proseguire nel processo di trasformazione avviato – dichiara Marco Beltrami, Amministratore Unico di AMT – Questo filobus da 24 metri, se omologato, potrebbe essere un’interessante soluzione per i nostri futuri assi di forza.  Metteremo a disposizione del Ministero tutti i risultati per le opportune valutazioni. Ringrazio Van Hool, Kiepe Electric e la città di Linz per avere scelto Genova e AMT per questa importante sperimentazione di portata nazionale”.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.