Germania: i nuovi treni regionali per la rete Elbe-Spree saranno prodotti da Siemens

Ostdeutsche Eisenbahn GmbH (ODEG) ha ordinato 23 treni regionali Desiro HC da Siemens per il servizio sulla rete Elbe-Spree. L’ordine vale circa 300 milioni di euro. I treni a più unità sono previsti per essere utilizzati sulle linee regionali RE1, RE8 e RB17 nella nuova rete Elbe-Spree. Nel gennaio 2019, ODEG si è aggiudicata l’appalto per l’esercizio di queste linee a seguito di un bando europeo di Verkehrsverbund Berlin-Brandenburg (VBB). Il contratto include l’opzione per espandere la capacità dei treni RE1 quando le piattaforme di stazione lungo questa linea saranno estese. La consegna dei 21 treni di sei convogli e due di quattro è prevista per l’estate del 2022. L’inizio delle operazioni è previsto per il cambio di orario nel dicembre 2022. I treni saranno costruiti nello stabilimento Siemens di Krefeld, Germania. 

“Abbiamo già iniziato a implementare il nostro concetto operativo per la rete Elbe-Spree, oltre ad ampliare le nostre officine e le strutture di formazione, i treni sono una parte molto importante del concetto, devono soddisfare tutte le specifiche definite nel contratto di trasporto e dimostrare che operiamo in prima persona, per questo motivo ci affidiamo a Siemens come partner forte e prevediamo la produzione puntuale e professionale dei treni dall’inizio delle operazioni, nonché una collaborazione molto buona e stretta”, ha dichiarato Arnulf Schuchmann, CEO e portavoce di ODEG .

“Siemens è stata fondata a Berlino e la città è ancora sede di una delle due filiali della nostra società, in questo contesto abbiamo legami molto stretti e tradizionali con la regione di Berlino-Brandeburgo e la nostra attività di mobilità impiega circa 1.100 persone nella Capitale. Molti di questi colleghi si spostano quotidianamente per lavorare dalla regione circostante e potranno utilizzare i treni Siemens a partire dal 2022”, ha affermato Sabrina Soussan, CEO di Siemens Mobility.

Nel novembre 2017, VBB ha annunciato una gara paneuropea per la “rete Elbe-Spree” (NES) a nome degli Stati di Brandeburgo, Berlino, Meclemburgo-Pomerania Anteriore e Sassonia-Anhalt. Operando su circa 27 milioni di chilometri di treno all’anno, il NES è la più grande rete ferroviaria regionale in Germania ad oggi oggetto di gara. L’offerta comprendeva 17 linee regionali espresse e regionali e l’express aeroportuale (FEX). La gara è stata divisa in quattro lotti, i lotti 1 e 4 sono stati assegnati a ODEG.

I treni Desiro saranno utilizzati sulla linea espressa regionale RE1 (lotto 1) che collega Magdeburgo a Cottbus via Berlino e Francoforte (Oder). Durante le ore di punta, i treni opereranno tre volte all’ora tra Brandenburg a. d. Havel e Francoforte (Oder). Le quattro vetture Desiros sono previste per il servizio sulla linea RE8 che collega Wismar e Wittenberge con Baruth e Elsterwerda / Finsterwalde via Berlino, così come sulla linea RB17 che collega Wismar e Ludwigslust. Quando operano a intervalli di 20 minuti durante le ore di punta, i treni forniranno 637 posti. Un’opzione nel contratto aumenterebbe la loro capacità a 800 posti.

I treni hanno spazio disponibile per biciclette, passeggini e sedie a rotelle e un convoglio multiuso con un WC senza barriere. I gradini scorrevoli consentono l’accesso senza barriere alle stazioni con altezze di piattaforma di 550 mm e 760 mm. Le porte più larghe rispetto ai treni più vecchi accelerano e facilitano l’imbarco e l’uscita dei passeggeri. La WLAN gratuita a bordo migliora la comodità dei passeggeri. Un sistema di sicurezza per i passeggeri fornisce una copertura fotografica in diretta delle attività nei vagoni. In caso di problemi, i supervisori del centro di controllo delle operazioni possono comunicare direttamente con la vettura tramite gli altoparlanti, equipaggiate all’interno e all’esterno con display di capacità in tempo reale e queste informazioni sono accessibili anche tramite l’app VBB.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.