Il collegamento di bus previsto per il parco agro-alimentare FICO

 In previsione dell’apertura del nuovo parco agroalimentare in zona CAAB, sono previsti autobus ibridi che viaggeranno sul tragitto Stazione Bologna Centrale – FICO Eataly World, con fermate intermedie nei pressi della Stazione Alta Velocità (di fianco al parcheggio della Stazione di via Matteotti) e della Fiera (in via Aldo Moro e in viale Europa) in andata e, sul percorso di ritorno in direzione della Stazione, anche in piazza XX Settembre, in via Indipendenza e in via dei Mille.
Si tratta di mezzi ad alta compatibilità ambientale da 18 metri con una capienza massima di 158 persone.
L’obiettivo è fornire un servizio che copra l’intero orario di apertura del parco (dalle 10 alle 24): il servizio di bus partirà, infatti, dalla Stazione alle 9.30 e l’ultima corsa ripartirà da Fico alle 00.30; la frequenza delle corse è prevista ogni 30 minuti nei giorni feriali e ogni 20 minuti al sabato e nei giorni festivi.
Le tariffe del servizio sono diversificate per agevolare le molteplici esigenze di trasporto e di utenza: 5 euro il prezzo della corsa singola, 7 dell’andata e ritorno in giornata; 5 euro per l’andata e ritorno in giornata per i gruppi (minimo 4 persone solo con acquisto online). Per chi è già abbonato Tper (mensile e annuale) il prezzo è di 4 euro per andata e ritorno; il servizio sarà invece senza costi per i bambini e i ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado che hanno l’abbonamento gratuito concesso dal Comune di Bologna. Infine, un titolo da 10 euro consentirà l’andata e ritorno in giornata e la possibilità di utilizzare per l’intero giorno anche le altre linee ordinarie di trasporto pubblico in area urbana; al costo di 16 euro, invece, sarà possibile acquistare l’andata e ritorno in giornata assieme all’andata e ritorno del servizio Aerobus da utilizzarsi entro tre giorni solari. Sono previsti anche specifici abbonamenti mensili e annuali riservati ai dipendenti del parco agroalimentare che utilizzeranno la navetta per recarsi al lavoro.
Il nuovo servizio di trasporto pubblico sarà integrativo e non sostitutivo degli attuali servizi di linea urbana le cui fermate verranno ottimizzate in corrispondenza dell’entrata di Fico. La Giunta del Comune di Bologna ha licenziato, martedì scorso, il documento che pone al centro soluzioni viarie per gestire il flusso di visitatori che andranno quotidianamente a Fico. La delibera sarà sottoposta al voto del Consiglio comunale, dopo l’esame delle Commissioni consiliari competenti. Il piano, che ha carattere sperimentale e la cui efficacia sarà verificata al termine del primo anno di attività, prevede un forte investimento sulla mobilità sostenibile, individuando delle soluzioni alternative al raggiungimento al Parco attraverso mezzi privati, a partire dal mezzo pubblico.

Share Button

I commenti sono chiusi